10 1997

31 ottobre 1997 Sindacati e riforma della Pubblica Amministrazione

Il Consiglio dei Ministri:

  1. ha riconosciuto ufficialmente la validità degli atti fra privati e con la PA trasmessi telematicamente;
  2. con il DLvo 396/97 ha ridotto, a partire dal 1998 il numero dei sindacati che dovranno negoziare contratti collettivi con l’Aran a quelli con una rappresentatività minima del 5% (4% in via transitoria).

31 ottobre 1997 Finanziaria ’98: tagli ad Università e Scuola

La Commissione Bilancio e Finanze del Senato vara il testo del ”collegato” alla Finanziaria ’98.
I settori Scuola e Università subiranno i maggiori tagli.
Per la scuola sono previsti risparmi per 442 miliardi nel ’98 (2.651 entro il 2000) da realizzarsi attraverso:

  • la riduzione dell’organico;
  • il contenimento del numero dei docenti di sostegno;
  • la revisione dei criteri di formazione dell’organico ATA.

Tagli di 500 miliardi nel ’98 (1.530 entro il 2000) anche per università e ricerca.
I risparmi dovranno compensare, fra l’altro, le spese previste per la ristrutturazione degli immobili (720 miliardi nel 1999 e 1.730 nel 2000).

circolare n. 676 del 31 ottobre 1997
Rilevazione di organici, alunni e classi nell’anno scolastico’97/98 e sulle previsioni per il ’98/99

circolare n. 675
Contratto collettivo decentrato nazionale concernente criteri di utilizzazione del personale dichiarato inidoneo alla sua funzione per motivi di salute – art. 23 comma 5 del nuovo contratto collettivo nazionale del personale della scuola

circolare n. 668
Campionati studenteschi

circolare n. 667, del 29 ottobre 1997
Bilancio di previsione per l’anno finanziario 1998 – Istituzioni scolastiche, artistiche ed educative di ogni ordine e grado e dei distretti scolastici – Contribuzioni Inpdap – Fondo credito. Disposizioni varie (convenzione di cassa; bollo su c/c postale; istituzioni educative)

ordinanza n. 663, del 29 ottobre 1997
Procedure d’esame e commissari che devono accertare il requisito del biliguismo per il docente da designare alla direzione del Conservatorio di musica di Bolzano

circolare n. 662, del 29 ottobre 1997
Rendiconti amministrativi

circolare n. 660
Data delle votazioni per le elezioni scolastiche nei comuni interessati al ballottaggio delle elezioni amministrative

circolare 24 ottobre 1997, n. 659
Sperimentazione sull’uso didattico del giornale in tutti gli istituti di istruzione secondaria di primo e secondo grado – Progetto «Il giornale in classe»

circolare n. 658
Obbligo di vaccinazione

circolare n. 653
Modalità di partecipazione all’VIII Settimana della cultura scientifica e tecnologica – 23/29 marzo 1998

circolare n. 651
Trasmissione DM 16/10/97 – Costituzione di una struttura di coordinamento nelle regioni Marche e Umbria colpite da eventi sismici

20 – 26 ottobre 1997 Settimana Nazionale dell’Educazione Ambientale

I ministeri della PI e dell’Ambiente promuovono, dal 20 al 26 ottobre, la 1a edizione della ”Settimana Nazionale dell’Educazione Ambientale”.
Nella stessa settimana si svolgono in Italia tre convegni:

  • 17-18 ottobre, a Foggia, ”Ambiente, formazione e lavoro: i laboratori territoriali per l’educazione ambientale come agenzie per lo sviluppo sostenibile”;
  • 20-21 ottobre, a Bologna, ”Il cielo in un’aula”
  • 23-25 ottobre, a Stresa, ”Un parco per la scuola”.

18 – 25 ottobre 1997 Netd@ays 1997

Nel quadro delle linee di attuazione del Piano d’Azione della Commissione dell’UE ”Apprendre dans la société de l’Information”, la Direzione Generale XXII ”Education, Formation et Jeunesse – Secteur ‘Nouvelles technologies’ ” organizza, a livello europeo, il primo Netd@ays.

L’iniziativa intende:

  • favorire l’interconnessione – a livello europeo – delle reti locali, regionali e nazionali di scuole;
  • stimolare lo sviluppo e la diffusione dei contenuti pedagogici d’interesse europeo;
  • promuovere la formazione e l’aggiornamento degli insegnati per ciò che concerne l’utilizzo delle nuove tecnologie, ed in particolare la rete Internet;
  • favorire l’incontro dei progetti;
  • incoraggiare l’assistenza e la partecipazione del settore privato;
  • preparare le basi della piattaforma telematica European Schoolnet fra gli Stati membri dell’U.E.

Dalle pagine di Netd@ys Italia sono attivi, fra l’altro, il NetPaper, i Forum telematici e la chat ”Parla Europa!”

Anche Educazione&Scuola partecipa al Netd@ays Italia dalle sezioni ”Iniziative” e ”Aziende”.

In rete

24 ottobre 1997 Multimedialità e Telematica nella Didattica
Alle ore 18.00, si è svolto, presso la Sala Convegni del Parco Tecnologico Cittadella della Ricerca (s.s. 7, Km 7,300 per Mesagne, Brindisi) un seminario su ”Multimedialità e Telematica nella Didattica” nel corso del quale è stata ufficialmente presentata a studenti, docenti e presidi della provincia di Brindisi la rivista telematica Educazione&Scuola.
Il seminario, organizzato dal Rotary Club ”Valesio” di Brindisi (presidente il dr. Giuseppe Carella) in collaborazione con Gei Inform s.r.l., è stato coordinato dal professor Bendetto Di Rienzo, preside dell’ITC ”Tosi” di Busto Arsizio, scuola polo nazionale per il progetto MultiLab.

circolare PCM 21 ottobre 1997, n. 8
Regime orario del part-time

nota – prot. n. 4502 del 17 ottobre 1997
D.M. 28.8.96, n. 457. Corsi di riconversione professionale degli insegnanti – Contratto Collettivo Decentrato Nazionale – Anno finanziario 1997

17 ottobre 1997 Ipertesti in Rete

Per gentile concessione dell’autore, l’ingegnere Giuseppe Fortunati, Educazione&Scuola mette a disposizione per la prima volta integralmente in Rete due ipertesti:

  • Informatica e Democrazia
    il testo, scritto nel 1989 e pubblicato a stampa nel 1994, ha vinto il premio ”Duomo” e, nella versione inglese, ha suscitato interesse a livello internazionale;
  • Fratello Computer
    un veloce ”libro virtuale” di prima informazione sulle nuove tecnologie.

16 – 25 ottobre 1997 ”Dai forma alle riforme”

Il 16 ottobre si è svolta la mobilitazione nazionale degli studenti che dà il via ad una settimana di agitazione nella scuola che si concluderà il 25 ottobre con un appuntamento nazionale a Napoli.
Lo slogan adottato: ”Dai forma alle riforme”.

09 – 16 ottobre 1997 Crisi di Governo

Il 9 ottobre, a 500 giorni dal suo insediamento, Prodi si è dimesso dall’incarico di primo ministro.
Il 10 il presidente della Repubblica ha iniziato le consultazioni; emerge la proposta di un governo di programma della durata di un anno da parte del PRC. Il 13 ottobre il governo e il PRC hanno raggiunto un accordo in cinque punti che prevede: la riduzione dell’orario di lavoro settimanale da 36 a 35 ore a partire dal 2001 (con un DdL che il governo presenterà entro gennaio ’98); il trasferimento del ricavato della lotta all’evasione fiscale all’occupazione; alcune modifiche relative alla questione delle pensioni di anzianità; l’approvazione della legge Finanziaria; un patto di consultazione permanente fra Governo, Ulivo e PRC. Il 14 ottobre Prodi ne ha informato il presidente della Repubblica che ha respinto le dimissioni del governo reinviando lo stesso alle Camere; il dibattito svoltosi alla Camera il 15 ed al Senato il 16 ottobre si è chiuso con la concessione della fiducia.

13 ottobre 1997 RaiSat 3-Enciclopedia

Dopo la partenza il 29 settembre us di RaiSat 2-Ragazzi, prende avvio il secondo canale digitale tematico via satellite RaiSat 3-Enciclopedia (vedi Educazione&Scuola del 19 maggio e del 31 luglio ’97) dedicato al mondo della scuola e dell’istruzione.
Grazie alla collaborazione tra RAI e MPI saranno realizzati prodotti multimediali (distribuiti anche tramite Internet) e trasmissioni mirate su richiesta (tre ore al giorno in diretta ‘per’ e ‘dalle’ scuole).

09 – 11 ottobre 1997 Didattica e Informatica

Dal 9 all’11 ottobre 1997 si svolge il Simposio “Didattica e Informatica” organizzato dall’Accademia Navale di Livorno.
Su ”Educazione&Scuola” l’intervento di Roberto Maragliano: ”Pensare la formazione dentro la multimedialità”.
Roberto Maragliano è docente di ”Tecnologie dell’Istruzione” presso l’Università Roma Tre. Il MPI lo ha incaricato del coordinamento della ”Commissione Tecnico-Scientifica sulle Conoscenze Fondamentali della Scuola” di cui ai DDMM nn. 50 e 84 del 1997.

circolare n. 633 del 10 ottobre 1997
Attività sperimentazione di ordinamento e struttura a norma dell’art. 278 del Decreto Legislativo n. 297/1994. Presentazione delle richieste per l’a.s. 1998/99

legge n. 352 dell’8 ottobre 1997
Disposizioni sui beni culturali

legge n. 344 dell’8 ottobre 1997
Disposizioni per lo sviluppo e la qualificazione degli interventi e dell’occupazione in campo ambientale

circolare n. 629
Giornata di formazione per gli studenti delle scuole medie superiori alla Camera dei Deputati

circolare n. 625 del 6 ottobre 1997
Giornata Mondiale dell’alimentazione – 16 Ottobre 1997

circolare n. 620 del 3 ottobre 1997
Comparto scuola. Accordi di interpretazione autentica del CCNL Scuola del 4.8.95 raggiunti dall’ARAN e dalle OO.SS. di categoria il 17.9.97

legge n. 346 del 2 ottobre 1997
Disposizioni per la concessione di acconti su contributi e sovvenzioni a favore delle attività cinematografiche

legge n. 340 del 2 ottobre 1997
Norme in materia di organizzazione scolastica e di edilizia scolastica

01 ottobre 1997 Rinviato il dibattito sulla nuova Maturità

La ”Riforma della Maturità” (per la quale i gruppi parlamentari della maggioranza e dell’opposizione hanno presentato alcuni ordini del giorno che prevedono lo slittamento al prossimo a.s. 1998-99) ha iniziato il suo iter al Senato.

Il dibattito è stato interrotto dalla Conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama che, in considerazione dello stato di pre-crisi relativo all’approvazione della legge finanziaria, ha sospeso il calendario dei lavori senza fissare una data per la ripresa del confronto sul DdL.

Sempre riguardo ai possibili effetti della riforma emerge inoltre, da alcune proiezioni, che le commissioni, che erano 8.000 nel 1997, saranno, con la nuova maturità, circa 20.000, con un impiego di 200.000 docenti (sui 237.194 di ruolo nelle superiori) e con una spesa che, dai 116 miliardi del 1997, passerà a circa 300 miliardi.

Dopo l’immediato successo ottenuto con il rinvio al prossimo anno dell’attuazione della Riforma della Maturità, gli studenti, che preparano cortei in 130 città per il 16 ottobre, chiedono:

  1. 1.500 miliardi dalla Finanziaria per la scuola;
  2. la riapertura del confronto sullo ”Statuto delle Studentesse e degli Studenti”;
  3. incentivi per il diritto allo studio ed innalzamento dell’obbligo a 16 anni;
  4. parità pubblico-privato non solo nei finanziamenti ma anche nelle regole.

Educazione&Scuola©

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: