11 1999

decreto 30 novembre 1999, n. 287
Diploma di specializzazione corsi biennali sostegno

30 novembre Concorso Ordinario Scuola Materna

Come previsto dal calendario delle prove scritte dei concorsi ordinari, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 12 ottobre 1999, il 30 novembre si svolge la prova scritta per la Scuola Materna.

Dei 377.454 candidati previsti (il 7,5% sotto i 20 anni, il 48,6% dai 21 ai 29 anni, il 22,5% dai 30 ai 34, il 13,2 dai 35 ai 39 anni, il 7,4% dai 40 ai 49 anni e lo 0,7% oltre i 49 anni), distribuiti nelle 670 sedi scolastiche ospiti del concorso, è risultato assente circa il 40%.

Questa la terna dei temi assegnati (fra i quali i candidati potevano scegliere non più di una traccia):

1) Nello sviluppo infantile l’attività ludica assolve ad importanti funzioni in campo cognitivo, emotivo-affettivo e sociale.
Gli “Orientamenti” del 1991, richiamandosi alle potenzialità educative e didattiche presenti nel gioco, vedono in esso la “risorsa privilegiata di apprendimento e di relazioni”.
Illustri il candidato i vantaggi derivanti da una didattica ad orientamento ludico che consenta di sostenere il pieno sviluppo delle potenzialità del bambino.

2) La scuola dell’infanzia va assumendo un crescente ruolo come istituzione educativa in cui si pongono le basi per gli apprendimenti più importanti e per lo sviluppo della personalità infantile.
Ciò comporta la individuazione di standard di qualità che – nel progetto pedagogico e culturale della scuola – assicurano un sistema di garanzie formative per i bambini da 3 a 6 anni.
Illustri il candidato gli indicatori di qualità che, a suo avviso, possono meglio caratterizzare questo ordine di scuola.

3) I recenti mutamenti culturali e sociali assegnano alla scuola dell’infanzia compiti più complessi, derivanti dalla presenza di bambini portatori di culture diverse e dall’emergere di situazioni di svantaggio e di tipologie familiari non tradizionali.
Illustri il candidato come all’interno del progetto formativo della scuola materna possano trovare accoglienza le esigenze di bambini e famiglie così diversi.

Sull’argomento si veda la rubrica di Educazione&Scuola:

30 novembre Preiscrizioni Universitarie

Il Decreto MURST 20.10.99 stabilisce che:

Gli studenti iscritti all’ultimo anno della scuola secondaria superiore, interessati all’accesso agli studi universitari, provvedono entro la data del 30 novembre 1999, alla preiscrizione utilizzando un apposito modulo ad accesso libero, disponibile presso il sito web del MURST (www.murst.it), compilabile dal singolo studente, anche avvalendosi dell’aiuto dei docenti, presso la scuola, ovvero presso l’università o qualunque altra postazione collegata con la rete INTERNET.

In Maturità, Esami, Orientamento:

30 novembre Mense Scolastiche

La CM 246/99 prevede, come stabilito dall’articolo 46 del C.C.N.L. del 26.5.1999 e dall’articolo 39 del C.C.N.I. del 31.8.1999, un monitoraggio sull’entità della fruizione della mensa gratuita da parte del personale avente titolo.

Il numero dei pasti consumati, distintamente per la scuola materna, elementare e media, dovrà essere raggruppato con riferimento ad ogni singolo Comune che ha erogato detto servizio di mensa gratuita e dovrà essere trasmesso al MPI – Direzione Generale Istruzione Elementare Divisione II – utilizzando il prospetto allegato alla CM 246/99, ai fini del trasferimento delle risorse finanziarie necessarie per la corresponsione del relativo contributo agli Enti erogatori del servizio.

L’invio del prospetto, tramite fax (065800174 – 065895789) ovvero tramite email (dgelem.div2@istruzione.it) dovrà essere effettuato:

  • per l’anno 1998, entro il 30 novembre 1999;
  • per l’anno 1999, entro il 31 marzo 2000;
  • per l’anno 2000, entro il 31 marzo 2001.

03 – 30 novembre Scuola e Parlamento

Camera
5a Com. 18, 22, 23, 24, 25, 26, 29, 30 in sede referente, DdL AC 6557, Legge Finanziaria 2000
5a Com. 18, 22, 23, 24, 25, 26, 29, 30 in sede referente, DdL AC 6558, Bilancio di Previsione
7a Com. 10 in sede legislativa, testo unificato e DdL relativi alla Riforma delle Accademie e dei Conservatori (AC. 688, 829, 1343, 1397 e 1998/B)Il 10 novembre la 7a Commissione approva con modifiche il testo del DdL che ritorna al Senato per la definitiva approvazione.
7a Com. 11 in sede referente, DdL AC 6130, Residenze universitarie
7a Com. 9, 10, 11, 24, 25, 30 in sede referente, DdL AC 6270 e disegni di legge sulla parità scolastica
7a Com. 9 in sede referente, DdL AC 6384, Integrazione alunni con handicap (approvato il 15 settembre dal Senato)
7a Com. 11 in sede legislativa, DdL AC 6304, Interventi straordinari per i beni culturali (già approvato dal Senato)L’11 novembre la 7a Commissione approva con modifiche il disegno di legge.
7a Com. 17, 18, 22, 23 parere alla 5a Commissione, DdL AC 6557 Legge Finanziaria 2000Il termine per la presentazione degli emendamenti è fissato per le ore 12 del 22 novembre.
Il 23 novembre la Commissione approva la proposta di relazione favorevole presentata dal relatore.
7a Com. 17, 18, 22, 23 parere alla 5a Commissione, DdL AC 6558, Bilancio di PrevisioneIl termine per la presentazione degli emendamenti è fissato per le ore 12 del 22 novembre.
Il 23 novembre la Commissione approva la proposta di relazione favorevole presentata dal relatore.
7a Com. 23, 25 in sede legislativa, disegni di legge Terza fascia del ruolo dei professori universitari (AC 5980, approvato dalla 7^ commissione del Senato, e AC 5495)Il termine per la presentazione degli emendamenti è fissato per le ore 12 del 24 novembre.
7a Com. 24, 25, 30 in sede consultiva, Schema di decreto ministeriale recante: “Approvazione delle norme e avvertenze tecniche per la compilazione del libro di testo da utilizzare nella scuola dell’obbligo e criteri per la determinazione del prezzo massimo complessivo della dotazione libraria necessaria per ciascun anno della scuola dell’obbligo”Il 30 novembre la Commissione esprime parere favorevole con osservazioni.
7a Com. 30 indagine conoscitiva sulla Dispersione Scolastica
7a Com. 30 in sede consultiva, Schema di decreto legislativo recante “Ridefinizione del rapporto fra servizio sanitario ed università”
12a Com. 16, 17, 30 in sede referente, DdL Asili nido (DdL AC 888, 2803, 3893, 4383, 5847 e 5838)
Senato
Aula 3, 4, 5, 6, 8, 9, 10, 11, 12 Il 12 novembre il Senato approva il DdL 4236, Legge Finanziaria 2000 che passa all’esame della Camera
Aula 3, 4, 5, 6, 8, 9, 10, 11, 12 DdL 4237, Bilancio di Previsione
7a Com. 4, 10, 11, 23, 24, 25 in sede referente, esame congiunto DdL AS nn. 4216 (approvato dalla Camera), 56, 560, 1636, 2416, 2977, 3126, 3740, sul Riordino dei Cicli Scolastici
7a Com. 30 in sede deliberante, DdL AS 2881-B, Riforma delle Accademie e dei Conservatori (già approvato in sede legislativa dalla 7a Commissione della Camera il 10 novembre)
7a Com. 25 in sede referente, DdL AS 3974-B, Interventi straordinari per i beni culturali (già approvato dalla Camera)Il 25 novembre la Commissione approva il DdL AS 3974-B.
7a Com. 10, 30 in sede consultiva, Schema di decreto ministeriale recante: “Approvazione delle norme e avvertenze tecniche per la compilazione del libro di testo da utilizzare nella scuola dell’obbligo e criteri per la determinazione del prezzo massimo complessivo della dotazione libraria necessaria per ciascun anno della scuola dell’obbligo”Il 10 novembre la 7a Commissione richiede al Presidente del Senato una proroga per l’emissione del parere.
7a Com. 11 affare assegnato: “La politica del Governo in ordine all’insegnamento della religione cattolica previsto dal Concordato tra l’Italia e la Santa Sede”
Com. Infanzia 24 in sede referente, DdL sull’Istituzione dello Psicologo scolastico (DdL as 2967, 2888, 1829, 3345, 3620 e 3866).

circolare 29 novembre 1999, n.286
Progetto AUTOSAT (A.S.) Formazione a distanza per l’autonomia – Convenzione M.P.I. R.A.I. Anno scolastico 1999-2000

circolare 25 novembre 1999, n. 285
D.M. 93 dell’8 aprile 1999 – Ulteriori precisazioni

circolare 24 novembre 1999, n. 284
Cap. 1461- Sussidi di gestione alle scuole materne non statali- D.L.vo 16 aprile 1994, n. 297- art. 339 e seguenti

circolare lavoro 24 novembre 1999, n. 77
Legge 12 marzo 1999, n. 68, recante: “Norme per il diritto al lavoro dei disabili”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 68, supplemento ordinario n. 57/L. Modifiche alla disciplina della legge 2 aprile 1967, n. 482

circolare Lavoro 24 novembre 1999, n. 76
Assunzioni obbligatorie. Prima definizione delle competenze degli uffici centrali e periferici a seguito del trasferimento di funzioni e compiti in materia di mercato del lavoro dallo Stato alle Regioni e alle Province

24 novembre Dichiarazione Servizi

Nel corso dell’incontro OO.SS. – Direzione Generale del Personale del 24 novembre 1999 si concorda che la compilazione della dichiarazione dei servizi, secondo l’apposito modello fornito dal MPI (vd. LC 10.08.99 ), alla quale era tenuto tutto il personale in servizio entro l’11 dicembre 1999, sarà rinviata di un periodo non inferiore ai sei mesi.

Di seguito il comunicato stampa:

Nell’incontro del 24/11/99 svoltosi con la Direzione Generale del Personale, su richiesta dei sindacati nazionali della scuola Cgil-Cisl-Uil, sono stati affrontati i problemi di gestione sorti nelle istituzioni scolastiche in merito alla definizione della dichiarazione dei Servizi richiesta al personale della scuola con la C.M. D13/1943 del 10.8.99.
Le OO.SS. confederali hanno:
– denunciato lo stato di confusione e il disagio del personale esistente nelle scuole in merito all’attuazione della procedura di richiesta dei dati che e’ stata avviata con grave ritardo rispetto alle scadenze stabilite e senza modalita’ organizzative concordate con le OO.SS.;
– ribadito la necessità dell’attuazione di un intervento radicale e definitivo sulla materia, richiedendo la impostazione di un progetto nazionale concordato che programmi gli interventi, definisca le modalità gli strumenti informatici attuativi per la costituzione di una banca dati nazionale.
Il Direttore Generale del Personale ha convenuto con le richieste dei sindacati confederali sulla definizione di un progetto nazionale per la costituzione della banca dati del personale della scuola e per l’attuazione di quanto disposto, dal CCNL, in merito alla costituzione del libretto personale dei dipendenti della scuola.
E’ stato concordato, inoltre, che le scadenze previste dalla circolare per l’acquisizione dei dati del personale saranno rinviate di un periodo non inferiore a sei mesi al fine di rendere possibile l’attuazione del progetto nazionale del quale saranno concordate le modalità, i tempi, gli strumenti e le procedure attuative.

telefax 23 novembre 1999, prot. D1/6681
O.M. n.153 del 15 giugno 1999 – compensi docenti universitari, personale direttivo, docente e non docente

circolare 23 novembre 1999, n. 283
Concorso a posti di Direttore Amministrativo dei Conservatori e delle Accademie – disposizioni organizzative prove scritte

decreto Ministero del Lavoro e della Previdenza sociale 22 novembre 1999 (in GU 17 dicembre 1999 n. 295)
Criteri relativi alla trasmissione dei prospetti informativi da parte dei datori di lavoro soggetti alla disciplina in materia di assunzioni obbligatorie di cui alla legge 12 marzo 1999, n. 68, recante: “Norme per il diritto al lavoro dei disabili”

circolare 22 novembre 1999, prot. n. 148/D
“Funzioni obiettivo” – Interventi di formazione

circolare 19 novembre 1999, n. 280
Esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria superiore – Candidati esterni – A.S. 1999/2000

decreto 19 novembre 1999, n. 279
Applicazione dell’art.12 della legge 7 agosto 1990, n.241 nelle materie di competenza della Direzione Generale per l’istruzione media non statale. Concessione di contributi alle scuole secondarie legalmente riconosciute e pareggiate. Modifica del D.M. 10 luglio 1991, n. 196.

decreto 19 novembre 1999, n. 278
Norme per lo svolgimento degli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio d’istruzione secondaria superiore nelle classi sperimentali autorizzate ai sensi dell’art. 278 del decreto legislativo, 16 aprile 1994, n. 297 per l’anno scolastico 1999/2000

circolare 19 novembre 1999, n. 277
Formazione delle commissioni degli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio d’istruzione secondaria superiore per l’anno scolastico 1999/2000

19 novembre Riforma MPI

In una intervista pubblicata da Il Sole 24 Ore il ministro della PI delinea il quadro della riforma del ministero della pubblica istruzione.

A partire dal prossimo 1° gennaio 2000 saranno avviate

  • la sperimentazione di cinque direzioni regionali in Lombardia, Toscana, Liguria, Basilicata e Sicilia;
  • tre servizi centrali:
    • per il supporto giuridico ed economico,
    • per il sistema informativo,
    • per la comunicazione all’interno della scuola.

Riportiamo di seguito un estratto dall’intervista:

«(…) La nostra politica è stata quella di partire da un decentramento alle istituzioni scolastiche, attribuendo anche alle Regioni e agli enti locali funzioni maggiori rispetto al passato (…)
Non vogliamo più un’amministrazione di gestione, organizzata per direzioni generali. Puntiamo invece a un ministero di indirizzo. (…)
In base a un Dpr che inizia ora l’iter di approvazione, dal 1° settembre 2000 le direzioni generali lasceranno il posto a due dipartimenti, uno del territorio, l’altro per lo sviluppo dell’istruzione.
Il dipartimento del territorio dovrà dettare i criteri per l’organizzazione e la dislocazione dei servizi e degli uffici “periferici”, oltre a curare le problematiche relative all’associazionismo e all’attività degli studenti e la vigilanza sulle scuole non statali.
Il dipartimento per lo sviluppo dell’istruzione ha come compiti la definizione e l’aggiornamento degli ordinamenti e dei curricula, le certificazioni e il riconoscimento dei titoli stranieri, la determinazione delle priorità in materia di valutazione e degli indirizzi per il reclutamento, la formazione e l’aggiornamento del personale scolastico.
I dirigenti generali, tre per ciascun dipartimento, coordineranno gli uffici per progetti.
Con l’autonomia delle scuole buona parte della gestione residua si realizzerà nelle direzioni regionali dell’amministrazione scolastica, con sede nei capoluoghi.
Il dirigente regionale assolverà i compiti attuali dei provveditorati e quelli svolti ora da Roma: a loro verrà trasferito il budget, senza vincoli di destinazione. Saranno loro a ripartire le risorse alle scuole.
(…) Con le direzioni regionali, resterà l’amministrazione scolastica sul territorio, su base provinciale o subprovinciale, con funzione di supporto tecnico e di servizio per le scuole autonome.»

Nel settore Archivio di Educazione&Scuola:

circolare 18 novembre 1999, n. 276
Rilascio dei modelli CUD relativi all’anno 1999 – Ulteriori precisazioni in merito alla circolare n. 244/1999, recante la nuova procedura per il pagamento, a decorrere dal 1° gennaio 2000, delle retribuzioni al personale supplente breve e saltuario delle scuole di ogni ordine e grado

circolare 18 novembre 1999 n. 275
Liquidazione al personale docente in servizio negli istituti professionali delle ore di approfondimento prestate in eccedenza all’orario obbligatorio di insegnamento

nota Direzione Generale Personale e Affari Generali e Amm.vi 16 novembre 1999
Concorsi ordinari, per esami e titoli, a cattedre nelle scuole secondarie: decreti direttoriali. 31 marzo e 1 aprile 1999. – Prove scritte – Istruzioni operative

15 novembre Scuola e Finanziaria 2000

Il Consiglio dei Ministri, nella seduta del 15 novembre 1999, approva alcuni disegni di legge come collegati alla Legge Finanziaria 2000, due dei quali in materia di istruzione, ricerca, innovazione tecnologica e formazione:

Riportiamo di seguito un estratto del comunicato ufficiale del CdM n. 71 relativo alla seduta:

“(…) Il Consiglio, in conformità alle risoluzioni delle Camere sul Documento di programmazione economico-finanziaria, ha approvato i seguenti disegni di legge (considerati collegati alla finanziaria) che intervengono su settori strategici, specificatamente indicati nelle predette risoluzioni, e che completano la manovra di finanza pubblica varata dal Governo nel mese di settembre scorso:
A) in materia di istruzione, ricerca, innovazione tecnologica e formazione sono stati approvati due distinti disegni di legge collegati: nel primo vengono dettate norme per assicurare la stabilità degli organici delle istituzioni scolastiche e sostenere l’attuazione dell’autonomia, per dotare le scuole di attrezzature e programmi informatici, per l’istituzione della carta dello studente, nonché in materia di educazione degli adulti e di diritto allo studio; vengono altresì previste la riforma della ricerca nazionale, disposizioni relative allo sviluppo dell’innovazione tecnologica e del collegamento telematico, nonché la disciplina del sistema di monitoraggio dell’attuazione della riforma dell’istruzione, della ricerca e della formazione; nel secondo, è contenuta una organica riforma dello stato giuridico dei professori universitari, recante una nuova disciplina del ruolo e dello stato giuridico ed economico dei professori universitari, degli organi accademici, del contratto di diritto privato per i professori di ruolo e docenti esterni, del collocamento a riposo, dei contratti di tirocinio per i giovani;
B) nel settore fiscale sono previste disposizioni relative alle imposte sui redditi, all’imposta sul valore aggiunto (IVA) ed altre imposte indirette, nonché in materia di riscossione, di contenzioso tributario, di immobili pubblici ed infine su diritti e tasse aeroportuali;
C) in materia di sviluppo, valorizzazione ed utilizzo del patrimonio immobiliare dello Stato i compiti di promozione e coordinamento degli interventi sono affidati alla Presidenza del Consiglio dei Ministri che li potrà esercitare attraverso un Commissario straordinario appositamente istituito; il Commissario, d’intesa con i sindaci dei comuni interessati identificherà i beni o i complessi di beni demaniali o patrimoniali suscettibili di valorizzazione e convocherà l’apposita Conferenza dei servizi per promuovere in tempi rapidissimi tutte le misure necessarie, compresa l’eventuale schematizzazione dei beni e le necessarie varianti agli strumenti urbanistici; il provvedimento è finalizzato alla ristrutturazione, restauro, valorizzazione urbanistica degli immobili dello Stato contribuendo così in modo incisivo ad una vasta azione di modernizzazione delle città, al miglioramento della qualità urbana e dei servizi pubblici e privati, nel rispetto delle norme che tutelano la non alienabilità dei beni di interesse storico-artistico. I Comuni potranno operare anche mediante società miste con lo Stato, di cui deterranno una quota non inferiore al 51%, per la predisposizione di progetti e la cura di aspetti organizzativi e gestionali;
D) in materia di organizzazione e razionalizzazione di uffici, strutture e organismi pubblici, le norme riguardano il personale dipendente da pubbliche amministrazioni, l’organizzazione dell’Avvocatura dello Stato, lo sportello per il sostegno all’internazionalizzazione delle imprese, il settore dei trasporti, nonché talune strutture ed organismi pubblici;
E) in materia di apertura e regolazione dei mercati vengono previsti importanti interventi nel settore assicurativo, agricolo ed edilizio. In particolare, per quanto attiene il mercato edilizio, viene istituito il fascicolo del fabbricato in cui sono annotate le informazioni relative all’edificio e su cui debbono essere registrate le modifiche apportate rispetto alla configurazione originaria, con particolare riferimento alle componenti statiche, funzionali ed impiantistiche: il fascicolo del fabbricato, debitamente aggiornato, è presupposto per il rilascio di autorizzazioni o certificazioni di competenza comunale, nonché per la stipula di contratti di locazione o alienazione dello stabile o di singole unità immobiliari. Altre norme riguardano interventi a sostegno delle piccole e medie imprese, all’internazionalizzazione delle imprese, nel settore delle comunicazioni, a favore delle infrastrutture intermediali. (…)”

15 novembre Biblioteche Scolastiche

La CM 228/99 prevede finanziamenti, rispettivamente sino a 116  e 52 milioni per ciascuna scuola, per la promozione (B1) o lo sviluppo (B2) di 192 biblioteche scolastiche.

Entro il 15 novembre 1999 le scuole interessate dovranno inviare i progetti B1 e B2 e le relative schede di partecipazione (allegati 1 e 2), compilate in ogni loro parte e corredate degli allegati richiesti, ai rispettivi Uffici Scolastici Provinciali – Nuclei di supporto dell’autonomia scolastica.

02 – 15 novembre Concorsi Riservati

La CM 266/99 precisa “(…) che l’accesso alla sola classe 49/A – Matematica e fisica, precluso ai laureati in ingegneria da una rigorosa applicazione della norma, contenuta nella O.M. n. 153/99, possa essere consentito, in ragione di una prossima revisione delle classi di concorso per il riordino dei cicli scolastici e anche al fine di venire incontro alle segnalate difficoltà organizzative di taluni Provveditorati, che hanno già iniziato i corsi abilitanti.

L’amministrazione e le OOSS, nel corso di un incontro svoltosi il 2 novembre, raggiungono un’intesa per:

  • la riapertura dei termini di presentazione della domanda al concorso riservato per il conseguimento dell’abilitazione,
  • offrire la possibilità ai docenti in possesso del titolo di studio e di 360 giorni di servizio, anche prestati in ordine o grado di scuola diverso da quello per il quale intendono concorrere, di partecipare al concorso riservato.

Le decisioni saranno formalizzate nei prossimi giorni da una nuova ordinanza ministeriale, integrativa dell’OM 153/99, nella quale saranno inoltre stabilite

  • la data della scadenza per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso riservato,
  • le modalità per effettuare eventuali integrazioni alle domande già presentate.

Tale nuova situazione dovrebbe comportare, con tutta probabilità, anche uno slittamento del calendario previsto dalla CM 250/99 che prevede “(…) l’avvio dei corsi, al più tardi entro la prima metà di novembre, la conclusione dei medesimi entro la prima metà di gennaio, ed, entro il mese di febbraio, lo svolgimento delle prove d’esame e l’approvazione degli elenchi degli abilitati“.

I corsi, sempre secondo la  CM 250/99, devono essere articolati in una frequenza di 3 ore pomeridiane o serali per 4 giorni alla settimana, per una durata massima complessiva di circa due mesi.

La stessa circolare consente, inoltre, “(…) la regolarizzazione, la modifica o l’integrazione di domande già presentate entro i termini ai richiedenti che, erroneamente interpretando le disposizioni in materia di titoli di accesso e corrispondenze delle abilitazioni, lo richiedano alla luce dei chiarimenti in materia forniti con C.M. n. 215 dell’8 settembre 1999“.

Sul tema si veda la rubrica di Educazione&Scuola:

15 novembre Attuazione art. 29 CCNL

Una specifica ordinanza del MPI, entro il 15 novembre 1999, indice la procedura concorsuale selettiva per l’individuazione dei docenti destinatari della maggiorazione retributiva prevista dall’art. 29 del nuovo CCNL Scuola 1998-2001 (art. 38 del CCNI Scuola 1998-2001).

In Archivio:

circolare 12 novembre 1999, n. 272
Bilancio di previsione per l’anno finanziario 2000 – Istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, artistiche, educative e distretti scolastici

circolare 12 novembre 1999, n. 270
Progetto speciale per l’educazione scientifico-tecnologica

circolare 12 novembre 1999, n. 269
Monitoraggio nazionale della sperimentazione dell’autonomia delle istituzioni scolastiche. Anno scolastico 1999/2000

12 novembre Monitoraggio Assunzioni a tempo indeterminato

Nota MPI

Oggetto: Avvio dell’anno scolastico 1999/2000. Verifica andamento attività.

Si comunica che venerdì 12 novembre p.v. si concluderà l’attività di monitoraggio delle operazioni propedeutiche all’avvio dell’anno scolastico.

Pertanto verranno considerati finali i dati che, entro la predetta data, perverranno a mezzo della prevista scheda alla casella avvio@istruzione.it.

In particolare, si precisa, che si intenderà definitiva la consistenza numerica delle assunzioni disposte con contratti a tempo indeterminato, anche al fini della compensazione interprovinciale, in relazione alle disponibilità di assunzioni non utilizzate da alcuni uffici provinciali.

Successivamente verrà attivata una seconda fase di monitoraggio, al cui scopo è necessario che le SS.LL. completino l’acquisizione a sistema, con ogni possibile celerità di tutti i provvedimenti finalizzati all’avvio dell’anno scolastico.

circolare 11 novembre 1999, n. 268
Attività di formazione dei docenti di istruzione secondaria superiore relativa all’esame di Stato. Anno scolastico 1999/2000

decreto 8 novembre 1999, n. 518
Regolamento recante le modalità e i termini per l’affidamento delle materie oggetto degli esami di Stato ai commissari esterni e i criteri e le modalità di nomina, designazione e sostituzione dei componenti delle commissioni degli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria superiore

decreto 8 novembre 1999, n. 519
Regolamento recante le modalità di svolgimento della 1ª e della 2ª prova scritta degli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria superiore per l’anno scolastico 1999/2000

decreto 8 novembre 1999, n. 520
Regolamento recante le caratteristiche formali generali della terza prova scritta negli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria superiore e le istruzioni per lo svolgimento della prova medesima per l’anno scolastico 1999-2000

circolare 8 novembre 1999, n. 266
C.M. n. 250 del 21 ottobre 1999 – Sessione riservata di abilitazione all’insegnamento

circolare 8 novembre 1999, n. 265
Valutabilità, ai fini dei trattamento di quiescenza e di previdenza, del periodo di congedo straordinario richiesto per la frequenza dei corsi di dottorato di ricerca. Applicazione dell’art. 2 della Legge 13.8.1984 n. 476

nota MPI 8 novembre 1999
Corsi di formazione per il conferimento della qualifica dirigenziale ai capi d’istituto con rapporto di lavoro a tempo indeterminato

08 novembre Contrattazione Integrativa

Riprende la contrattazione Integrativa.

Riportiamo il testo della convocazione, per l’8 novembre 1999, delle OOSS presso il MPI.

Roma, 2 novembre 1999

PER GIORNO 8 NOVEMBRE P.V. AT ORE 15,30 EST CONVOCATA RIUNIONE PER ESAME:

  • PROBLEMATICHE CONNESSE AT CRITERO LIQUIDAZIONE CIA ADOTTATO DA DIREZIONI PROVINCIALI TESORO IN CASI ASSENZA PERSONALE INTERESSATO;
  • CRITERIO IMPUTAZIONE SPESA PER LIQUIDAZIONE COMPENSO ORE APPROFONDIMENTO ISTITUTI PROFESSIONALI.

ANZIDETTA RIUNIONE SI TERRA’ PRESSO QUESTO GABINETTO STANZA 312 .

CODESTE OO.SS. SUNT PREGATE INTERVENIRE CON PROPRIO RAPPRESENTANTE.

CON OCCASIONE PREGASI CODESTE OO.SS. MEDESIME VOLER FAR CONOSCERE EVENTUALI ULTERIORI PROBLEMATICHE CONCERNENTI APPLICAZIONE DISPOSIZIONI CIN-SCUOLA.

02 – 08 novembre Elezione OOCC

La CM 195/99 fornisce le indicazioni per lo svolgimento delle elezioni scolastiche per l’anno scolastico 1999/2000 (si veda OM  215/91 e OM 277/98).

Entro il 2 novembre si svolgono le elezioni

  • dei rappresentanti dei genitori nei consigli di classe, interclasse ed intersezione, e dei rappresentanti degli studenti delle scuole secondarie superiori nei consigli di classe e nei consigli d’istituto (a norma degli artt. 21, 22 e 23 dell’OM 215/91);
  • dei due rappresentanti per ciascuna scuola o istituto nella consulta provinciale degli studenti (in applicazione del 1° comma dell’art. 5 del DPR 156/99, che ha modificato l’art. 6 del DPR 567/96).

In un giorno non lavorativo dalle ore 8.00 alle ore 12.00 ed in quello successivo dalle ore 8.00 alle ore 13.30, non oltre il termine di domenica 7 e lunedì 8 novembre 1999, i Provveditorati agli studi sono delegati a fissare autonomamente la data delle votazioni

  • per il rinnovo dei consigli di circolo-istituto in scadenza nel corrente anno,
  • per la prima costituzione degli stessi nelle scuole di nuova istituzione,
  • per le eventuali elezioni suppletive di tutti gli organi collegiali di durata triennale.

Sul tema interviene dalle pagine di Educazione&Scuola, Eugenio Donadoni con:

nota MPI 6 ottobre 1999
Riorganizzazione e potenziamento dell’Educazione permanente degli adulti – Assegnazione Fondi e.f. 1999

direttiva Presidente del Consiglio dei Ministri 5 novembre 1999
Dismissione beni di natura informatica

circolare 5 novembre 1999, n. 264
“Il 900. I giovani e la memoria”. Progetto destinato agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado. Anno scolastico 99-2000. Legge 440/97

circolare 5 novembre 1999, prot. n. 2414
Dotazione gratuita di antenne satellitari digitali per l’attività di formazione

nota IEFS 4 novembre 1999
Graduatoria Nazionale ex Legge 426/88, art. 8 bis – Educazione Fisica nella scuola Media

circolare 4 novembre 1999, n. 263
Funzioni strumentali al piano dell’offerta formativa

circolare 4 novembre 1999, n. 262
Legge 3.5.1999, n. 124 art. 8 – trasferimento del personale ATA dipendente dagli Enti Locali allo Stato – Ritenute

04 novembre Graduatorie Concorso Conservatori

Pubblicate le graduatorie graduatorie provvisorie del concorso per soli titoli indetto con D.M. 6.7.99 per l’aggiornamento delle graduatorie nazionali permanenti a cattedre e posti nei Conservatori di Musica.
Eventuali reclami – esclusivamente inerenti errori materiali o omissioni – vanno presentati per iscritto entro il termine del 15 novembre 1999 via fax ai numeri 06/58495170 e 06/5899970.

04 novembre Concorso Riservato Strumento Musicale

Scade il 4 novembre 1999 (trenta giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell’OM 202/99) il termine ultimo per la presentazione della domanda di partecipazione alla sessione riservata di esami per il conseguimento dell’abilitazione all’insegnamento di “strumento musicale” nella scuola media.

La domanda di ammissione redatta in carta semplice, secondo il modulo allegato all’OM 202/99 deve essere indirizzata alla Sovrintendenza Scolastica per il Lazio – Via Ostiense, 131/L – 00154 Roma.

Sul tema si veda la rubrica di Educazione&Scuola:

circolare 3 novembre 1999, n. 260
Concorsi Ordinari, per esami e titoli, a cattedre nelle scuole secondarie: Decreti Direttoriali 31 marzo e 1 aprile 1999 – Prove Scritte –

Decreto MURST 3 novembre 1999, n. 509
Regolamento recante norme concernenti l’autonomia didattica degli atenei

03 novembre Autonomia Università

Il 3 novembre 1999 il ministro dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica presenta, nel corso di una conferenza stampa presso il Senato, il testo definitivo del Regolamento sull’Autonomia Didattica degli Atenei.

Nella sezione Università e Ricerca di Educazione&Scuola:

circolare 2 novembre 1999
Commissioni giudicatrici della sessione riservata d’esami, prevista dall’art. 3, lett. b), della L. 3.5.99, n. 124

Educazione&Scuola©

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: