Archivi tag: Adozioni

Adozione Libri di testo

La Nota 15 marzo 2019, AOODGOSV 4586, stabilisce che le adozioni dei testi scolastici, o l’eventuale scelta di avvalersi di strumenti alternativi ai libri di testo, siano deliberate dal collegio dei docenti nella seconda decade di maggio per tutti gli ordini e gradi di scuola con le modalità previste dalla Nota 9 aprile 2014, AOODGOS 2581.

Nota 15 marzo 2019, AOODGOSV 4586

OGGETTO: Adozione dei libri di testo nelle scuole di ogni ordine e grado – anno scolastico 2019/2020

Adozione Libri di testo

La Nota 29 marzo 2018, AOODGOSV 5571, stabilisce che le adozioni dei testi scolastici siano deliberate dal collegio dei docenti nella seconda decade di maggio per tutti gli ordini e gradi di scuola con le modalità previste dalla Nota 9 aprile 2014, AOODGOS 2581.


Nota 29 marzo 2018, AOODGOSV 5571

Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione

Nota 29 marzo 2018, AOODGOSV 5571

Oggetto: Adozione dei libri di testo nelle scuole di ogni ordine e grado – A.s. 2018/19

Decreto Dipartimentale 18 luglio 2017, AOODPIT 781

Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione
Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione
Ufficio II
“Welfare dello Studente, partecipazione scolastica, dispersione e orientamento”

Decreto Dipartimentale 18 luglio 2017, AOODPIT 781

Fornitura dei libri di testo in favore degli alunni meno abbienti delle scuole dell’obbligo e secondare superiori, per l’anno scolastico 2017/2018

Decreto Dipartimentale 18 luglio 2017, AOODPIT 784

Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione
Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione

Decreto Dipartimentale 18 luglio 2017, AOODPIT 784

Ulteriori risorse finanziarie alle regioni per la fornitura di libri di testo in favore degli alunni e degli studenti in obbligo di istruzione

Nota 16 maggio 2017, AOODGOSV 5371

Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione

Nota 16 maggio 2017, AOODGOSV 5371

Oggetto: Adozione dei libri di testo nelle scuole di ogni ordine e grado – a.s. 2017/2018

Decreto Ministeriale 3 agosto 2016, AOOUFGAB 613

Il Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca

VISTO il decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297 (Approvazione del testo unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado);

VISTA la legge 23 dicembre 1998, n. 448 (Misure di finanza pubblica per la stabilizzazione e lo sviluppo) e in particolare l’art. 27, comma 1, sulla fornitura gratuita dei libri di testo;

VISTO il decreto legge 25 giugno 2008, n. 112 (Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria) convertito con modificazioni dalla legge 6 agosto 2008, n. 133 (Conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, recante disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria), e in particolare l’articolo 15, recante misure atte a contenere il costo dei libri scolastici;

VISTO il decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179 (Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese), convertito con modificazioni dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221 (Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, recante ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese), e in particolare l’articolo 11, con il quale è stata disposta l’abrogazione dell’obbligo di adozione dei testi scolastici con cadenza pluriennale a partire dal 1° settembre 2013;

VISTO il decreto ministeriale 16 novembre 2012, n. 254, con il quale sono state emanate le Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione;

VISTO il decreto ministeriale 27 settembre 2013, n. 781, concernente l’adozione dei libri di testo in versione digitale o mista, e il relativo allegato;

CONSIDERATO che, ai sensi dell’art. 15 del predetto d.l.112 del 2008, convertito con modificazioni dalla l.133 del 2008, i libri di testo sviluppano i contenuti essenziali delle Indicazioni nazionali dei Piani di studio e che, con decreto ministeriale di natura non regolamentare sono determinati i prezzi di copertina dei libri di testo per la scuola primaria, nel rispetto dei diritti patrimoniali dell’autore e dell’editore;

VISTA la sentenza n. 3559/2015, con la quale il Consiglio di Stato-sez.VI annulla il d.m.63/2010, con effetto caducante sul d.m. 42/2012 in forza dell’esplicito rinvio che quest’ultimo opera al primo per l’individuazione della base di calcolo dei prezzi, e il d. m. 579/2013, entro i limiti e con gli effetti specificati in motivazione, ovvero con riguardo alla determinazione, da parte del MIUR, dell’entità dei prezzi di copertina dei libri di testo della scuola primaria dagli stessi determinata;

VISTA la sentenza n. 14345 del 2015, con la quale il TAR Lazio – sezione III bis annulla il d. m. 609 del 2014 laddove esso determina i prezzi di copertina dei libri di testo della scuola primaria per l’a.s. 2014/2015;

VISTO il decreto ministeriale del 28 agosto 2015, n. 636, che ridetermina i prezzi di copertina dei libri di testo della scuola primaria per gli aa. ss. 2010/2011 e 2011/2012, 2012/2013, 2013/2014, in esecuzione della citata sentenza n. 3559/2015 del Consiglio di Stato-sez. VI;

VISTO il decreto ministeriale del 3 agosto 2016, n. 612, che ridefinisce i prezzi di copertina dei libri di testo della scuola primaria per l’a.s. 2014/2015, in esecuzione della predetta sentenza n.14345 del 2015 del TAR Lazio – sezione III bis:

VISTO il decreto ministeriale del 28 agosto 2015, n. 637, che determina i prezzi di copertina dei libri di testo della scuola primaria per l’a.s. 2015/2016;

CONSIDERATO che il tasso di inflazione programmata per l’anno 2016 (fonte Ministero dell’economia e delle finanze – Dipartimento del Tesoro) è pari all’1%;

DECRETA

per l’anno scolastico 2016/2017 i prezzi di copertina dei libri di testo della scuola primaria, nella versione on line o mista, sono stabiliti come indicato nell’allegata tabella A, che costituisce parte integrante del presente provvedimento.

IL MINISTRO
Stefania GIANNINI
 


TABELLA A

Classe Libro della prima classe Sussidiario Sussidiario

dei linguaggi

Sussidiario delle discipline Religione Lingua straniera
1a €11,51       €7,07 €3,48
2a   €16,12       €5,20
3a   €23,04       €6,95
4a     €14,91 €18,50 €7,07 €6,95
5a     €18,08 €21,57   €8,68

Il prezzo è comprensivo dell’IVA.

Per gli acquisti effettuati a carico del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca e degli Enti locali viene praticato uno sconto non inferiore allo 0,25 per cento sul prezzo di copertina.

Decreto Ministeriale 3 agosto 2016, AOOUFGAB 612

Il Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca

VISTO il decreto ministeriale 7 agosto 2014, n. 609, che determina i prezzi di copertina dei libri di testo della scuola primaria per l’a.s. 2014/2015;

VISTA la sentenza del Tribunale amministrativo regionale per il Lazio – sezione terza bis, n. 14345/2015, con la quale il predetto TAR annulla il citato d.m. n.609 del 2015 “nella parte in cui, pur riconoscendo per l’a.s. 2014/2015 un aumento dei prezzi dei libri di testo della scuola primaria pari al tasso di inflazione, ha illegittimamente determinato i prezzi finali, muovendo da una base di calcolo errata”;

VISTO il d.m. n.636/2015, che, in esecuzione della sentenza del Consiglio di Stato – sezione VI, n. 3559/2015, ridetermina i prezzi di copertina dei libri di testo della scuola primaria per gli aa.ss. 2010/2011, 2011/2012, 2012/2013 e 2013/2014;

VISTA la nota del 29/01/2014 del Ministero dell’economia e delle finanze – Dipartimento del Tesoro – Direzione I, che comunica che il tasso di inflazione programmata per il 2014 è pari all’1,5 per cento;

RITENUTO di rideterminare i prezzi di copertina dei libri di testo della scuola primaria per l’a.s. 2014/2015 in esecuzione delle statuizioni contenute nella predetta sentenza del TAR Lazio – sezione III bis, n. 14345/2015;

RITENUTO pertanto di ridefinire i prezzi di copertina dei libri di testo della scuola primaria per l’a.s. 2014/2015 applicando il tasso di inflazione programmata per l’anno interessato e assumendo come base di calcolo i prezzi dell’a.s. 2013/2014, così come rideterminati dal d.m. n. 636 del 2015;

DECRETA

per le motivazioni espresse in premessa, i prezzi di copertina dei libri di testo della scuola primaria per l’a.s. 2014/2015, individuati dal d.m. 609 del 2014, sono rideterminati come indicato nell’allegata tabella A, che costituisce parte integrante del presente provvedimento.

IL MINISTRO
Stefania GIANNINI


TABELLA A

  a.s.2014/2015
libro prima classe € 11,33
cl.2a – sussidiario € 15,87
cl. 3a – sussidiario € 22,68
cl. 4a – linguaggi € 14,67
cl. 4a – discipline € 18,21
cl. 5a – linguaggi € 17,79
cl. 5a – discipline € 21,23
cl. 1a – religione € 6,96
cl. 4a – religione € 6,96
cl. 1a – l. straniera € 3,43
cl. 2a – l. straniera € 5,12
cl. 3a – l. straniera € 6,83
cl. 4a – l. straniera € 6,83
cl. 5a – l. straniera € 8,54

Il prezzo è comprensivo dell’IVA. Per gli acquisti effettuati a carico del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca e degli Enti locali viene praticato uno sconto non inferiore allo 0,25 per cento sul prezzo di copertina.

Decreto Direttore Generale 27 giugno 2016, Prot. n. 587

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione
Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione
Ufficio II
“Welfare dello Studente, partecipazione scolastica, dispersione e orientamento”

Decreto Direttore Generale 27 giugno 2016, Prot. n. 587

Disposizioni ai fini della fornitura dei libri di testo in favore degli alunni meno abbienti delle scuole dell’obbligo e secondarie superiori, per il corrente esercizio finanziario 2016. (16A04997)

(GU Serie Generale n.156 del 6-7-2016)

 

IL DIRETTORE GENERALE

VISTA la legge 23 dicembre 1998, n. 448 ed, in particolare, l’articolo 27 relativo alla fornitura gratuita, totale o parziale, dei libri di testo a favore degli alunni meno abbienti delle scuole dell’obbligo e secondarie superiori, che prevede, tra l’altro, a tali fini, un finanziamento di 200 miliardi di lire per l’anno 1999;

 

VISTO il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 5 agosto 1999, n. 320, come modificato ed integrato dal successivo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 6 aprile 2006, n. 211, recante disposizioni di attuazione dell’articolo 27 della suindicata legge 448/98;

 

VISTO Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 5 dicembre 2013, n. 159, recante : “Regolamento concernente la revisione delle modalità’ di determinazione e i campi di applicazione dell’Indicatore della situazione economica equivalente (ISEE)”.

 

VISTO il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 febbraio 2014, n.98, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 14 luglio 2014, n. 161, con il quale è stato approvato il “Regolamento di organizzazione del Ministero della Istruzione, dell’Università e della Ricerca”;

 

VISTA la nota prot. n. 6353 del 17/03/2016 con la quale l’Istituto Nazionale di Statistica, a seguito di richiesta da parte di questa Direzione Generale in data 26/02/2016 prot. n. 1595, invia la tabella aggiornata ai dati di reddito 2013 (Indagine Eu-Silc 2014)

 

VISTA la nota prot.A00grt/79449/S.050 del 7 marzo 2016 dell’ Assessore Istruzione e Formazione, Giunta Regionale Regione Toscana con la quale, a seguito di richiesta da parte di questa Direzione Generale in data 26/02/2016 prot. n.1593, viene condivisa l’esigenza di utilizzare le medesime basi di calcolo adottate nelle precedenti annualità;

 

VISTA la nota del 5/04/2016 del Servizio Statistico-Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica di questo Ministero con la quale , a seguito di richiesta da parte di questa Direzione Generale prot.n. 1238 del 22/02/2016, vengono trasmessi i dati aggiornati degli studenti per l’anno scolastico 2014/2015;

 

 

VISTA

 

la legge 28 dicembre 2015, n. 208, recante: “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di Stabilità 2016)”;

 

VISTA la legge 28 dicembre 2015, n. 209, di approvazione del “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2016 e bilancio pluriennale per il triennio 2016-2018;

 

VISTO Il Decreto Legge 6 luglio 2012, n.95 art.23 comma 5 che , al fine di assicurare la prosecuzione degli interventi previsti dalla citata legge 448/1998, autorizza la spesa di € 103.000.000 a decorrere dall’anno 2013;

 

VISTO il Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze 28 dicembre 2015, n. 482300, recante:“Ripartizione in capitoli delle Unità di voto parlamentare relative al bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2016 e per il triennio 2016-2018” , che ha appostato per l’anno finanziario 2016, nel capitolo 7243 del Ministero citato, la somma di € 103.000.000;

 

VISTO l’art.2 comma 109 della legge 23 dicembre 2009, n.191 che sancisce il venir meno di ogni erogazione a carico del bilancio dello Stato in favore delle Province autonome di Trento e Bolzano

D E C R E T A

Art.1

Ai sensi e per gli effetti di quanto indicato nelle premesse, che si intendono integralmente richiamate nel presente dispositivo, la ripartizione tra le Regioni , per l’anno scolastico 2016/2017, della somma complessiva di € 103.000.000, prevista dalle disposizioni richiamate in epigrafe, ai fini della fornitura dei libri di testo in favore degli alunni meno abbienti delle scuole dell’obbligo e secondarie superiori, per il corrente esercizio finanziario 2016, è definita secondo le unite tabelle A ed A/1, che costituiscono parte integrante del presente decreto.

IL DIRETTORE GENERALE
F.to     Giovanna Boda


Allegato 

Nota 30 marzo 2016, AOODGOSV 3503

Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione
Ufficio II

Ai Direttori generali e ai dirigenti titolari degli Uffici scolastici regionali
Ai dirigenti delle scuole di ogni ordine e grado
LORO SEDI
Al Sovrintendente scolastico della Provincia di
BOLZANO
All’Intendente scolastico per la scuola in lingua tedesca
BOLZANO
All’Intendente scolastico per la scuola località ladine
BOLZANO
Al Dirigente del Dipartimento Istruzione per la Provincia di
TRENTO
Al Sovrintendente agli studi della Valle di
AOSTA
e, p.c. All’Assessore alla P.I. della Regione Siciliana
PALERMO
All’Assessore alla P.I. della Regione autonoma Valle d’Aosta
AOSTA
Al Presidente della Giunta provinciale
di BOLZANO
Al Presidente della Giunta provinciale di
TRENTO
All’Associazione Italiana Editori – A.I.E.
Corso di Porta Romana, 108
20122 MILANO
All’ANARPE
Via XXIV Maggio, 10
50129 FIRENZE
All’ALI – Confcommercio
Corso Trieste, 199
00198 ROMA
Al Capo di Gabinetto
Al Capo del Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione
Al Capo del Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali
Al Direttore della D.G. per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica
SEDE

Oggetto: Adozione dei libri di testo nelle scuole di ogni ordine e grado – a.s. 2016/2017

L’adozione dei libri di testo nelle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2016/2017 è disciplinata dalle istruzioni impartite con nota della scrivente prot. 2581 del 9 aprile 2014.
Pertanto, nel confermare quanto indicato nella predetta nota, si forniscono le seguenti precisazioni.

Riduzione tetti di spesa scuola secondaria (d.m. n. 781/2013)
Ai sensi dell’art. 3 del decreto ministeriale 27 settembre 2013, n. 781, i tetti di spesa relativi alla classi delle scuole secondarie di primo e secondo grado, da definirsi con decreto ministeriale, sono ridotti del 10 per cento solo se nella classe considerata tutti i testi sono stati adottati per la prima volta a partire dall’anno scolastico 2014/2015 e realizzati nella versione cartacea e digitale accompagnata da contenuti digitali integrativi (modalità mista di tipo b – punto 2 dell’allegato al decreto ministeriale n. 781/2013); gli stessi tetti di spesa sono ridotti del 30 per cento solo se nella classe considerata tutti i testi sono stati adottati per la prima volta dall’anno scolastico 2014/2015 e realizzati nella versione digitale accompagnata da contenuti digitali integrativi (modalità digitale – tipo c – punto 2 dell’allegato al decreto ministeriale n. 781/2013).

Termini per le adozioni
Le adozioni dei testi scolastici, da effettuarsi nel rispetto dei tetti di spesa stabiliti per le scuole secondarie di primo e di secondo grado, sono deliberate dal collegio dei docenti nella seconda decade di maggio per tutti gli ordini e gradi di scuola.
Si ricorda ai dirigenti scolastici di esercitare la necessaria vigilanza affinché le adozioni dei libri di testo di tutte la discipline siano deliberate nel rispetto dei vincoli normativi, assicurando che le scelte siano espressione della libertà di insegnamento e dell’autonomia professionale dei docenti.
Al fine di disporre di un quadro esauriente di informazioni sulla produzione editoriale, i docenti, compatibilmente con le esigenze di servizio e nel pieno rispetto del regolare svolgimento delle lezioni, potranno incontrare gli operatori editoriali scolastici accreditati dalle case editrici o dall’ANARPE.
Con specifico riguardo alla scuola primaria, si segnala l’opportunità di individuare un locale dove i docenti possano consultare le proposte editoriali; i dirigenti scolastici avranno cura di consentire il ritiro, da parte dei promotori editoriali, delle copie dei testi non adottati entro il prossimo mese di settembre.
Infine, si rammenta il divieto di commercio dei libri di testo di cui all’art. 157 del d.lgs. 16 aprile 1994, n. 297.

Comunicazione dati adozionali
In data 24 giugno 2014 è stato siglato un protocollo di intesa tra il MIUR e AIE – Associazione Italiana Editori – finalizzato, tra l’altro, alla rilevazione dei dati connessi con le adozioni dei libri di testo da parte delle istituzioni scolastiche. La comunicazione di tali dati va effettuata, da parte delle istituzioni scolastiche, on-line, tramite l’utilizzo del sito www.adozioniaie.it o in locale (off-line).
La trasmissione dei dati dovrà essere effettuata entro il 9 giugno 2016.
Si rappresenta la necessità di rispettare i termini sopra indicati sia nella fase deliberativa che nella fase di comunicazione dei dati adozionali. A tal fine, e considerato che molti studenti acquistano i libri di testo prima dell’avvio delle lezioni, si ricorda che non è consentito modificare, ad anno scolastico iniziato, le scelte adozionali deliberate nel mese di maggio.

IL DIRETTORE GENERALE
Carmela PALUMBO