Archivi tag: Aree a rischio

Nota 28 aprile 2017, AOODGSIP 2229

Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione
Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione
Ufficio II
“Welfare dello Studente, partecipazione scolastica, dispersione e orientamento”

Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
Al Direttore Generale per le risorse umane e finanziarie
SEDE
Alle Organizzazioni Sindacali Comparto Scuola

Nota 28 aprile 2017, AOODGSIP 2229

OGGETTO: Ipotesi Contrattazione Collettiva Integrativa Nazionale del Comparto Scuola – Art. 7 Norme incentivanti per progetti relativi alle aree a rischio, a forte processo immigratorio e contro l’emarginazione scolastica. Anno scolastico 2016/2017.

Ipotesi Contrattazione Collettiva Integrativa Nazionale del Comparto Scuola
Criteri per la ripartizione, per l’anno scolastico 2016/2017, delle risorse finanziarie destinate a retribuire gli istituti contrattuali di cui agli articoli 9, 30, 33, 47, 62, 84, 86, 87 del CCNL 2006/2009 del comparto scuola, come modificati dalle successive sequenze contrattuali (MOF)

‘La Scuola al centro’: stanziati 10 milioni

‘La Scuola al centro’: stanziati 10 milioni per istituti aperti di pomeriggio e d’estate nelle periferie

La Scuola come un centro che si apre agli studenti e alle loro famiglie, per essere abitata dai ragazzi e dai genitori oltre i tempi canonici della didattica: il pomeriggio, il sabato, nei giorni di vacanza, a luglio come a settembre. Come misura di contrasto alla dispersione, ma anche come risposta tempestiva e concreta ai fenomeni di disagio sociale che caratterizzano alcune aree del Paese.

È questa la visione che ha generato il progetto ‘La Scuola al centro’: l’idea che la periferia non sia solo una categoria geografica, ma racchiuda in sé il dramma dell’esclusione, dell’emarginazione e che può radicarsi dentro le città o ai loro margini. Per questo il Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini ha firmato un decreto che stanzia 10 milioni di euro immediatamente disponibili per iniziative che rendano la scuola un polo di aggregazione e attrazione in aree periferiche e in contesti a maggior rischio di dispersione di quattro città: Napoli, Roma, Palermo, Milano. A settembre, attraverso un ulteriore finanziamento, si allargherà la copertura a tutto il territorio nazionale. Le scuole avranno tempo fino al prossimo 20 giugno per candidarsi con i loro progetti e accedere ai finanziamenti.
“Le periferie sono i centri del futuro: sono ricche di umanità e di energie. Spetta a noi, alla scuola raccoglierle e farle emergere”, sottolinea il Ministro Stefania Giannini. “Con questo progetto vogliamo dare ai ragazzi di quelle aree del Paese dove l’istruzione costituisce una risposta importante ed essenziale per garantire un futuro alle nuove generazioni, una scuola aperta, che appartenga a tutta la comunità, dove famiglie e studenti possano sentirsi come in una seconda casa, da frequentare non solo quando ci sono le lezioni, ma anche in orario extra scolastico. Questo già accade in moltissime realtà. Ora stanziamo risorse specifiche affinché quella scuola aperta e viva che abbiamo immaginato con la Buona Scuola possa concretizzarsi sempre di più”.

Il decreto prevede aperture straordinarie delle scuole e iniziative dal 1° luglio. Saranno circa 700 le istituzioni coinvolte, ognuna avrà un budget di 15.000 euro. A settembre, attraverso finanziamenti del PON Scuola, saranno coinvolte altre 5.000 scuole di tutto il Paese. Le attività potranno essere svolte in collaborazione fra istituti scolastici, con enti locali, università, associazioni, cooperative. I fondi saranno utilizzati per pagare le attività, i materiali e il personale

I progetti dovranno riguardare uno o più dei seguenti ambiti tematici:

  • Autoimprenditorialità;
  • Avvicinamento alla musica;
  • Attività sportive pomeridiane;
  • Laboratori artistico-espressivi. Promozione dell’inserimento del cinema e del teatro a scuola;
  • Diffusione della lettura;
  • Attività per la conoscenza del territorio di appartenenza e di incentivazione alla cittadinanza attiva.

    Slide

Nota 17 maggio 2016, AOODGSIP 4250

Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione
Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione
Ufficio II
“Welfare dello Studente, partecipazione scolastica, dispersione e orientamento”

ai Dirigenti scolastici delle scuole di ogni ordine e grado delle Aree metropolitane di Roma, Milano, Napoli e Palermo
ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali del Lazio, Lombardia,
Campania e Sicilia
e, p.c. ai Dirigenti degli Ambiti Territoriali di Roma, Milano, Napoli e Palermo
LORO SEDI

Nota 17 maggio 2016, AOODGSIP 4250

Oggetto: “La Scuola al Centro”. Piano Nazionale per la prevenzione della dispersione scolastica nelle periferie.


Decreto Ministeriale 27 aprile 2016, AOOUFGAB 273

Decreto Ministeriale 27 aprile 2016, AOOUFGAB 273

Decreto Ministeriale 27 aprile 2016, AOOUFGAB 273

Criteri e parametri per l’assegnazione diretta alle istituzioni scolastiche statali delle risorse finalizzate al progetto periferie nell’ambito delle misure nazionali relative alla missione Istruzione Scolastica a valere sul Fondo per il funzionamento delle istituzioni scolastiche

Contratto collettivo integrativo nazionale (13.4.15)

Contratto collettivo integrativo nazionale

Criteri e parametri di distribuzione delle risorse per le scuole collocate in aree a rischio educativo, a forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica per l’anno 2014/2015 – Anno finanziario 2014


Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo d’istruzione e formazione
Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali

ERRATA CORRIGE

CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO NAZIONALE SUI CRITERI E PARAMETRI DI ATTRIBUZIONE DELLE RISORSE PER LE SCUOLE COLLOCATE IN AREE A RISCHIO EDUCATIVO, CON FORTE PROCESSO IMMIGRATORIO E CONTRO LA DISPERSIONE SCOLASTICA PER L’ANNO 2014/2015 – ANNO FINANZIARIO 2014.

 

L’anno 2015, il giorno 13 del mese di   aprile, alle ore   12.30, presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (di seguito indicato come M.I.U.R.), tra la delegazione di parte pubblica, costituita ai sensi del D.M. n. 24 del 10.03. 2010 e la delegazione sindacale composta ai sensi dell’articolo 7 del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro 2006/2009, si è stipulato il contratto collettivo integrativo nazionale sull’utilizzo delle risorse finanziarie per progetti relativi alle aree a rischio, a forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica, di cui all’articolo 9 del succitato C.C.N.L.

A tal proposito, si convalida la correzione del primo punto elenco di pagina 2 che diviene come di seguito riportato:

  1. di determinare le risorse finanziarie a disposizione per l’anno scolastico 2014/2015 per le scuole collocate nelle aree a rischio educativo, con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica, nella somma complessiva pari a euro 18.458.933,00;

Rimangono, invece, validi gli importi della tabella sulla base della quale sono ripartite le risorse finanziarie che, ad ogni buon fine si riallega.

PER L’AMMINISTRAZIONE PER LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI

 

dr. Jacopo Greco,

Direttore generale per il bilancio e le Risorse finanziarie

 

 

FLC CGIL

 

CISL Scuola

 

UIL Scuola

 

SNALS CONFSAL

 

GILDA UNAMS

 

 


ALLEGATO AL CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO NAZIONALE DI CUI ALL’ARTICOLO 4, COMMA 2, LETTERA D DEL CCNL 2006/2009

COMPARTO SCUOLA

Misure incentivanti per progetti relativi alle aree a rischio, a forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica

A.S. 2014/2015

A.F. 2014

UU.SS.RR. PERCENTUALE IMPORTO IN EURO

 

ABRUZZO 2,29% 422.709,57
BASILICATA 1,85% 341.490,26
CALABRIA 5,79% 1.068.772,22
CAMPANIA 16,49% 3.043.878,06
EMILIA ROMAGNA 5,71% 1.054.005,07
FRIULI VENEZIA GIULIA 1,43% 263.962,74
LAZIO 6,11% 1.127.840,81
LIGURIA 1,84% 339.644,37
LOMBARDIA 11,89% 2.194.767,13
MARCHE 2,41% 444.860,29
MOLISE 0,65% 119.983,06
PIEMONTE 5,03% 928.484,33
PUGLIA 9,98% 1.842.201,51
SARDEGNA 3,46% 638.679,08
SICILIA 13,55% 2.501.185,42
TOSCANA 4,08% 753.124,47
UMBRIA 1,37% 252.887,38
VENETO 6,07% 1.120.457,23
     

TOTALE EURO            18.458.933,00

 

                

 

Nota 2 aprile 2015, Prot. 2226

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo d’istruzione e formazione
Direzione Generale per lo studente, l’integrazione, la partecipazione

 

Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI

p.c.  Al Direttore Generale per la Politica Finanziaria e per il Bilancio
Iacopo Greco
SEDE

 

OGGETTO: Contratto Collettivo Integrativo nazionale sui criteri di attribuzione delle risorse per le scuole collocate in aree a rischio, con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica per l’anno scolastico 2014-2015 – Esercizio finanziario 2014. Invio elenco scuole titolari dei progetti selezionati.

 

Con nota prot. n. 0005632 del 7/10/2014 è stata data comunicazione alle SS.LL. dell’avvenuta sottoscrizione dell’ipotesi di contratto collettivo integrativo nazionale, finalizzato a stabilire i criteri e i parametri di attribuzione delle risorse per le scuole riguardante l’utilizzo delle risorse finanziarie per progetti relativi alle aree a rischio, a forte processo immigratorio e per contrastare la dispersione scolastica e l’emarginazione sociale, di cui all’art.9 del vigente CCNL 2006/2009, per l’anno scolastico 2014/2015.

Al riguardo si comunica che, a seguito del parere positivo espresso dal Dipartimento della Funzione Pubblica circa la definizione del Contratto nazionale, che sarà trasmesso a sottoscrizione avvenuta, si rende necessario, da parte di codesti Uffici territoriali, il controllo definitivo sulle scuole e sui progetti selezionati, che dovranno essere completati e realizzati entro e non oltre il 30/06/ 2015, attraverso un’attenta azione di monitoraggio, e la compilazione dell’allegata tabella, contenente gli elenchi definitivi delle scuole selezionate, con l’ indicazione della scuola, la denominazione ufficiale, il codice meccanografico e la regione di appartenenza.

Sarà cura delle SS.LL. trasmettere i citati elenchi all’indirizzo della scrivente: dgsip.segreteria@istruzione.it , entro e non oltre il 15 luglio 2015 .

Si ringrazia per la fattiva collaborazione.

 

IL DIRETTORE GENERALE

Giovanna BODA


TABELLA per compilazione istituti aree a rischio

Nota 3 novembre 2014, Prot. n. 6590

Minislero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca
D.G. per gli Ordinamenti scolastici e la Valutazione del S.N.I.

Nota 3 novembre 2014, Prot. n. 6590

Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI

OGGETTO: Decreto n. 812 del 30 ottobre 2014 – Progetto art. 5 comma l lettera e) D.M. n. 351 del 24/07/2014.

Si trasmette il decreto n.812 del 30 ottobre 2014 di questa Direzione Generale di cui all’oggetto.
In considerazione dei tempi ristretti per l’emissione da parte di questo Ufficio dell’impegno di spesa, si segnala la necessità che le SS.LL. rispettino improrogabilmente il termine del 20 novembre 2014, fissato dall’art. 5 del predetto decreto, per l’individuazione delle istituzioni scolastiche che dovranno porre in essere il progetto.
Si ringrazia sin d’ora per la fattiva e consueta collaborazione.

Il Dirigente
Edvige Mastantuono

Nota 7 ottobre 2014, AOODGSC Prot. n. 5632

Ministero dell’Istruzione dell’Universilà e Ricerca
Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partec1pazione e la Comunicazione

Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
Al Direttore Generale per la Politica Finanziaria e per il Bilancio
SEDE
e, p.c.
Al Capo del Dipartimento per l’Istruzione
SEDE
Agli Intendenti e ai Sovrintendenti scolastici delle Province autonome di Trento e Bolzano e della Regione Val d’Aosta
LORO SEDI

Nota 7 ottobre 2014, AOODGSC Prot. n. 5632

OGGETTO: Contratto Collettivo Integrativo Nazionale sui criteri di attribuzione delle risorse per le scuole collocate in aree a rischio, con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica per l’anno scolastico 2014/2015 – Esercizio Finanziario 2014.

Nota 28 luglio 2014, AOODGSC Prot. n.4671

Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca
Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione

Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
Ai Dirigenti Scolastici delle scuole di ogni ordine e grado
LORO SEDI

Nota 28 luglio 2014, AOODGSC Prot. n.4671

OGGETTO: Contratto Collettivo Integrativo Nazionale Scuola – Art. 9, criteri di attribuzione delle risorse per progetti delle scuole collocate in aree a rischio, con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica. Anno scolastico 2013/2014 – Esercizio Finanziario 2013.

Nota 20 giugno 2014, AOODGSC Prot. n. 3876

Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca
Direzione Generale per lo Studente, l’lntegrazione, la Partecipazione e la Comunicazione

Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
p.c. Al Direttore Generale per la Politica Finanziaria e per il Bilancio
SEDE

OGGETTO: Ipotesi Contratto Collettivo Integrativo Nazionale, art. 9, attribuzione risorse alle scuole collocate in aree a rischio, con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica. Durata e conclusione dei progetti per l’anno scolastico 2013/2014.

A seguito dei numerosi quesiti pervenuti alla scrivente Direzione circa i tempi di realizzazione delle attività progettuali ex art. 9 del CCNI 2013, siglato in data 18 dicembre 2013, da parte delle scuole selezionate da codesti Uffici Scolastici, si forniscono le seguenti indicazioni ad integrazione delle note prot. n. 0000724 del 4/02/2014. n. 0000923 del 13/02/2014 e n. 0002524 del 18/04/2014.
Poiché la sigla dell’ipotesi di contratto nazionale è avvenuta ad anno scolastico avviato e le conseguenti contrattazioni regionali sono statc siglate successivamente e con tempi diversificati, di conseguenza anche la procedura di bando, la selezione delle scuole e l’assegnazione delle risorse sono avvenute in ritardo, ad anno scolastico avanzato.
Tanto premesso, si comunica che le scuole assegnatarie, nell’ambito della loro autonomia organizzativa e didattica, sono autorizzate a realizzare e completare le attività progettuali, entro il 30 novembre 2014.
Si comunica, inoltre, che il termine ultimo entro cui gli Uffici Scolastici Regionali dovranno far pervenire alla scrivente la documentazione conclusiva, di cui alla nota 0000923 del 13/2/2014, è fissato al 5 dicembre 2014.
Si precisa, infine, che l’erogazione delle risorse, a cura della D.G. per il Bilancio e la politica finanziaria, avverrà tramite la procedura del cedolino unico.

IL DIRETTORE GENERALE
Giovanna Boda

Nota 13 febbraio 2014, AOODGSC Prot. n. 923

Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca
Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione

Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
Al Direttore Generale per la Politica Finanziaria e per il Bilancio
SEDE
e, p.c.
Al Capo del Dipartimento per l’Istruzione
SEDE
Agli Intendenti e ai Sovrintendenti scolastici delle Province autonome di Trento e Bolzano e della Regione Val d’Aosta
LORO SEDI

Nota 13 febbraio 2014, AOODGSC Prot. n. 923

OGGETTO: Contratto Collettivo Integrativo Nazionale sui criteri di attribuzione delle risorse per le scuole collocate in aree a rischio, con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica per l’anno scolastico 2013/2014 – Esercizio Finanziario 2013.

Nota 4 febbraio 2014, AOODGSC Prot. n. 724

Ministero dell’Istruzione dell’Università, della Ricerca
Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione

Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
Al Direttore Generale per la Politica Finanziaria e per il Bilancio
SEDE
e, p.c.
Al Capo del Dipartimento per l’Istruzione
SEDE
Agli Intendenti e ai Sovrintendenti scolastici delle Province autonome di Trento e Bolzano e della Regione Val d’Aosta
LORO SEDI

Nota 4 febbraio 2014, AOODGSC Prot. n. 724

OGGETTO: Contratto Collettivo Integrativo Nazionale sui criteri di attribuzione delle risorse per le scuole collocate in aree a rischio, con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica per l’anno scolastico 2013/2014 – Esercizio Finanziario 2013