Archivi tag: Biblioteche

#IOLEGGOPERCHÉ

#IOLEGGOPERCHÉ, LA GRANDE INIZIATIVA NAZIONALE DI AIE A FAVORE DELLE BIBLIOTECHE SCOLASTICHE, SUPERA OGNI SUO RECORD. RAGGIUNTO L’OBIETTIVO DI 1MILIONE DI LIBRI DONATI ALLE SCUOLE

Dai primi dati parziali provenienti dall’86% delle librerie aderenti, le donazioni per l’edizione 2019 sono già oltre quota 273.000 (ben oltre il dato 2018)

Tra il 19 e il 27 ottobre oltre 1000 le iniziative sparse su tutto il territorio tra reading, flash mob e attività nelle piazze: grazie al Contest saranno premiate le 10 più creative e originali

Ora il testimone passa agli editori che doneranno altri 100.000 libri alle scuole

Levi (AIE): “Un risultato ancora una volta straordinario, merito di un grande gioco di squadra: insieme abbiamo raggiunto e superato l’obiettivo di 1 milione di libri donati alle scuole grazie al progetto in 4 anni”

Il Ministro Fioramonti: “Contento del successo per due motivi: ci ricorda la centralità del libro nella formazione e nella crescita dei ragazzi ed è un’iniziativa ‘corale’, dove più soggetti fanno la loro parte di passione e responsabilità per l’educazione dei nostri ragazzi”

Milano, 7 novembre 2019 – #ioleggoperché si supera, ancora una volta. L’iniziativa lanciata nel 2015 dall’Associazione Italiana Editori(AIE) si conferma “a furor di popolo” la più grande maratona nazionale di solidarietà a favore delle biblioteche scolastiche:i cittadini hanno infatti risposto con grande generosità alla chiamata, accorrendo a donare un libro per le oltre 15.000 scuole iscritte omogeneamente tra Nord, Centro, Sud Italia e isole (un’adesione superiore al 70% rispetto allo scorso anno, quando erano state circa 9.000 le scuole partecipanti), durante la campagna che si è svolta dal 19 al 27 ottobre scorsi nelle oltre 2.400 librerie aderenti. In base ai primi dati parziali, provenienti dall’86% delle librerie, si è già superato l’ammontare complessivo dei libri donati lo scorso anno, toccando quota 273.676. Il testimone passa ora agli editori aderenti che contribuiranno con altri 100.000 libri da ripartire tra le scuole che ne avranno fatto richiesta entro e non oltre il 15 novembreprossimo attraverso il portale www.ioleggoperche.it
La manifestazione – organizzata e promossa dall’Associazione Italiana Editori (AIE) in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca(MIUR), con l’Associazione Librai Italiani (ALI) e il Sindacato Librai e Cartolibrai (SIL), l’Associazione Italiana Biblioteche (AIB), il Centro per il Libro e la LetturaConfindustria – Gruppo Tecnico Cultura e Sviluppo, con il supporto di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, che vanta anche il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero per i Beni e per le Attività culturali e per il Turismo (MIBACT) e della Banca d’Italia – ha battuto in questa edizione tutti i dati delle precedenti, confermando ancora una volta quanto sia urgente il “fabbisogno” di libri per gli istituti scolastici di tutti gli ordini e i gradi nel Paese.

“Questo è il risultato di un grande gioco di squadra – ha sottolineato il presidente di AIE, Ricardo Franco Levi –. Un grazie a tutti coloro che hanno partecipato al progetto per raggiungere l’obiettivo. Ma un grazie particolare va ai testimonial Rudy Zerbi e Luciana Littizzetto, ai partner, agli autori – Paola Calvetti, Chiara Francini, Alessia Gazzola, Andrea Vitali – che ci hanno aiutato a lanciare questa edizione, fino ai testimonial spontanei del progetto: dal Premier Giuseppe Conte al Sottosegretario Martella, alla Viceministra Ascani. Un gesto molto apprezzato da tutti noi perché d’esempio per tutti gli italiani. Il sogno di superare 1 milione di libri donati complessivamente da #ioleggoperché sin dalla sua nascita non solo è diventato realtà ma è stato anche superato”.
“Sono contento del successo di questa iniziativa per almeno due motivi – ha commentato il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Lorenzo Fioramonti -. Il primo, è perché ci ricorda la centralità del libro nella formazione e nella crescita dei ragazzi, ma direi di chiunque, perché un adulto che legge un libro è una persona che vuole continuare a crescere. Il secondo motivo è altrettanto importante. Questa è un’iniziativa collettiva, mi verrebbe da dire ‘corale’, dove più soggetti fanno la loro parte di passione e responsabilità per l’educazione dei nostri ragazzi. Senza retorica, un obiettivo meraviglioso”.
#ioleggoperché e le 1000 iniziative in giro per lo Stivale
Per 9 giorni #ioleggoperché è stata un’ininterrotta festa di partecipazione civilesu scala nazionale soprattutto per i bimbi e i ragazzi – quest’anno gli studenti coinvolti complessivamente sono stati oltre 3 milioni -, con circa un migliaio di eventi spontanei – tra letture ad alta voce, incontri con l’autore, flash mob letterari, lezioni, gare di abilità, spettacoli, installazioni in vetrina –organizzati e condivisi sulla piattaforma del progetto Agorà. Per le migliori iniziative, torna il contest #ioleggoperché a cui hanno aderito più di mille scuole in tutta Italia con la collaborazione delle librerie gemellate: alle 10 scuole che hanno organizzato le attività più efficaci e originali verranno consegnati entro dicembre 2019, grazie al supporto di SIAE, altrettanti buoni del valore di 1.500 euro per l’acquisto di libri in libreria.

#ioleggoperché in tv
Il risultato straordinario, in termini di partecipazione e donazioni, è stato supportato dalla collaborazione di tutte le reti televisive e dall’endorsement istituzionale: l’iniziativa è stata insignita anche quest’anno della Medaglia del Presidente della Repubblica ed è sostenuta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Informazione ed Editoria che, per la prima volta, ne ha fatto una campagna di comunicazione del Governo sulle reti televisive. Lo spot è stato programmato sulle reti Rai come campagna istituzionale e sulle reti Mediaset (con il sostegno di Mediafriends Onlus), Sky La7 come campagna sociale (https://we.tl/t-43NMB2rGyn). Con l’ingresso in “Un posto al sole” – la storica serie televisiva in onda su Rai 3, prodotta da Rai Fiction e ambientata a Napoli – per la prima volta #ioleggoperché è entrata anche in una trasmissione di intrattenimento destinata al largo pubblico, accanto al circuito stretto dei programmi tematici di cultura e libri. I passaggi televisivi promozionali sono stati migliaia, rendendo visibile il progetto di #ioleggoperché come mai prima d’ora.

#ioleggoperché sui social
Davvero significativa anche la mobilitazione sui social media: i canali dell’iniziativa hanno ricevuto oltre 25 milioni di visualizzazioniraggiungendo, soltanto nella settimana di donazioni, oltre 5 milioni di persone(2.835.000 Facebook + 1.716.813 Instagram + 700.000 Twitter) e generando intorno all’hashtag #ioleggoperché quasi 1.200.000 interazioni. La maratona #ioleggoperché è stata raccontata anche in diretta social alla Libreria dei Ragazzi di Milano sabato 19 ottobre.

#ioleggoperché sui campi di calcio
Anche quest’anno il mondo del calcio ha fatto sua la causa della promozione alla lettura tra i più giovani: la rinnovata sinergia con Lega Serie A e Lega B ha portato sui campi da calcio di 10 città italiane gli striscioni e i video di #ioleggoperché con il coinvolgimento diretto dei giocatori della A, scesi in campo portando un libro per 250 bimbi accompagnatori, e quelli della Lega B con video nei quali hanno invitato tutti a donare un libro alle scuole della città della loro squadra.

#ioleggoperché tra libri, sport e senso di squadra
Grazie alla collaborazione con la Fondazione Pirelli, lunedì 21 ottobre si è svolta “Facciamo squadra con i libri”, una mattinata rivolta ai bambini dell’ultimo anno delle scuole elementari e ai ragazzi delle secondarie inferiori per parlare della passione per la lettura e dell’importanza del fare squadra in classe, alla presenza di Luigi Garlando, autore di libri per ragazzi e giornalista, Javier Zanetti, mito nerazzuro, Regina Baresi, leader dell’Inter femminile e Mario Isola, Head of F1 e Car Racing del Gruppo Pirelli.
————————
#ioleggoperché è un progetto di AIE, in collaborazione con Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), con l’Associazione Librai Italiani (ALI), con il Sindacato Italiano Librai e Cartolibrai (SIL), con l’Associazione Italiana Biblioteche (AIB) e con il Centro per il libro e la lettura, Confindustria – Gruppo Tecnico Cultura e Sviluppo, con il supporto di SIAE – Società Italiana Autori ed Editori. Il progetto ha il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero per i Beni e le Attività culturali e del Turismo (MIBACT) e della Banca d’Italia.
Si svolge con il sostegno di Mediafriends Onlus, Lega Serie A e Lega B e con il contributo di Pirelli.

Mediapartner: Corriere della Sera, Gruppo Mondadori, la Repubblica, La7, TGcom24, Rai, SKY. 
Mediasupporter: Giornale della Libreria, Il Fatto Quotidiano, Il Giornalino, ILlibraio.it, Radio Capital, Studenti, Sorrisi e Canzoni TV

Aderiscono, oltre alle librerie indipendenti di ALI SIL: Ancora, LaFeltrinelli, Giuntialpunto, Libraccio, Librerie Claudiana, Librerie Coop, MondadoriStore, Paoline, San Paolo, TCI Touring Club Italiano, Ubik.

Per saperne di piùwww.ioleggoperche.it 
ELENCO SCUOLE
https://www.ioleggoperche.it/uploads/2019/10/10/scuole2019.pdf
ELENCO LIBRERIE
https://www.ioleggoperche.it/uploads/2019/10/10/librerie2019.pdf

Social
Facebook: @ioleggoperche – https://www.facebook.com/ioleggoperche/
Twitter: @ioleggoperche – https://twitter.com/ioleggoperche
Instagram: @ioleggoperche – https://instagram.com/ioleggoperche
YouTube: https://www.youtube.com/ioleggoperchévideo

Bando 8 ottobre 2019, MiBAC C-LL 1624-P

Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo
Centro per il libro e la lettura

d’intesa con

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali
Direzione generale per interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l’istruzione e per l’innovazione digitale

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI POLI DI BIBLIOTECHE SCOLASTICHE PER LA PROMOZIONE DEL LIBRO E DELLA LETTURA – ANNO 2019

Biblioteche scolastiche, Curricoli digitali e Progetti Cittadinanza

Biblioteche scolastiche innovative, curricoli digitali all’avanguardia, progetti di “Cittadinanza globale” e “Cittadinanza europea”: sono disponibili sul sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, le graduatorie finali per il finanziamento dei progetti delle scuole.

Cinque i milioni di euro a disposizione per la realizzazione di ulteriori 500 nuove biblioteche innovative nell’ambito del Piano nazionale scuola digitale. I finanziamenti prevedono sia interventi di tipo infrastrutturale e sia di dematerializzazione e digitalizzazione. Le biblioteche offriranno spazi di consultazione e formazione avanzati, aperti al territorio anche al di fuori dell’orario di lezione scolastica, e saranno fruibili da tutti, non solo dagli studenti dell’istituto.

Sono 125 le reti di scuole selezionate per la realizzazione di contenuti didattici innovativi sui temi delle competenze digitali e di percorsi didattici fortemente all’avanguardia. Per questi progetti gli istituti potranno contare su uno stanziamento di oltre 4 milioni di euro. Le aree tematiche in cui saranno realizzati i curricoli spaziano dai diritti in internet, all’educazione ai media (e ai social), al coding, all’arte e alla cultura digitale, all’economia e all’imprenditorialità digitale.

Scuole aperte anche di pomeriggio e attività mirate per sviluppare competenze trasversali, sociali e civiche per gli studenti. Sono 2.890 le scuole autorizzate per i progetti di “Cittadinanza globale” e 3.779 quelle per i progetti di “Cittadinanza europea”  che dal prossimo anno scolastico potranno ampliare la propria offerta formativa grazie al finanziamento complessivo di circa 150 milioni di euro previsto dall’Avviso del programma operativo PON 2014-2020. Le risorse permetteranno di realizzare attività per iniziative destinate agli studenti oltre l’orario di lezione, nonché per il potenziamento delle competenze linguistiche e stage all’estero.


Nota 22 dicembre 2017, AOODGEFID 38240

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali
Direzione generale per gli interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l’istruzione e per l’innovazione digitale

Alle Istituzioni scolastiche statali di ogni ordine e grado
c.a. Dirigente Scolastico
c.a. Animatore digitale
LORO SEDI –
E, p.c. Agli Uffici Scolastici Regionali
c.a. Direttori Generali
c.a. Referenti per il PNSD
LORO SEDI –

Oggetto: Azione #24 del Piano nazionale per la scuola digitale. Concorso pubblico #iMiei10Libri – I 10 libri più votati dagli studenti entrano in tutte le biblioteche scolastiche – Piano nazionale per la scuola digitale (PNSD) – Cfr. Avviso pubblico prot. n. 8256 del 1° giugno 2016.

Avviso 13 maggio 2016, AOODGEFID 7767

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali
Direzione generale per interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l’istruzione e per l’innovazione digitale

Avviso 13 maggio 2016, AOODGEFID 7767

Avviso pubblico per la realizzazione da parte delle istituzioni scolastiche ed educative statali di Biblioteche scolastiche innovative, concepite come centri di informazione e documentazione anche in ambito digitale – Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD)


Banana Biblioteche: dalla Svizzera, un nuovo software per gestione biblioteche

Banana Biblioteche: dalla Svizzera, un nuovo software per gestione biblioteche

Per la gestione di biblioteche scolastiche, aziendali, di uffici legali, o di raccolte private.

Produttore: Banana.ch SA – Via Trevano 7a – 6900 Lugano (Svizzera)
www.banana.ch – info@banana.ch

Banana.ch è da oltre 25 anni il produttore del software contabile per piccole ditte ed associazioni più venduto in Svizzera ed in continua espansione anche a livello mondiale: Banana Contabilità. Il suo successo è dovuto, oltre alla simpatia del nome, principalmente alla volontà di mantenere un prezzo basso e di offrire un programma dall’approccio molto semplice e intuitivo.
Da poco la ditta Banana.ch SA ha elaborato un’applicazione specifica per biblioteche, utilizzabile sempre all’interno del software Banana Contabilità.
Banana Biblioteche riprende i dati dei libri direttamente da Internet (inserendo il codice ISBN si riprendono le informazioni da Google) o da Excel con il semplice Copia/Incolla.
Ci sono poi tutta una serie di funzioni pratiche che rendono la gestione dei prestiti e la catalogazione dei libri davvero facile, anche per volontari o persone senza una formazione specifica.
Ecco dove trovare maggiori informazioni: https://doc8.banana.ch/it/node/8109

Banana Biblioteche

Nota 12 ottobre 2010, Prot. MIURAOODGOS n. 7224

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica

Uff.II

Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali

LORO SEDI

Al Sovrintendente agli Studi per la Regione Autonoma della Valle d’Aosta

Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia Autonoma di Bolzano

Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia Autonoma di Trento

All’Intendente Scolastico per le scuole delle località ladine di Bolzano

All’Intendente Scolastico

per la scuola in lingua tedesca di Bolzano

Oggetto: Una rete di biblioteche scolastiche per le competenze chiave del XXI secolo – A.S. 2010/2011

Il MIUR, la Commissione Nazionale Biblioteche Scolastiche dell’AIB (Associazione Nazionale Biblioteche), la Facoltà di Scienze della Formazione e il Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università degli Studi di Padova, la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi “Roma Tre” propongono il Progetto “Una rete di biblioteche scolastiche per le competenze chiave del XXI secolo” per la valorizzazione delle biblioteche scolastiche come “luoghi di cultura”.

Il progetto ha lo scopo di favorire l’integrazione tra il curricolo scolastico e i nuovi apprendimenti compresi quelli informativi, digitali e multimediali.

Codesti Uffici sono invitati a nominare un referente di progetto che curi la diffusione dell’iniziativa fra le Istituzioni scolastiche di appartenenza, sollecitando la costituzione di reti scolastiche che potranno presentare uno o più progetti aderenti alle diverse finalità declinate nella presente nota entro il 15 dicembre 2010.

La documentazione sarà successivamente inviata agli indirizzi e-mail citati nel Progetto in allegato.

IL DIRIGENTE

f.to Antonio LO BELLO

Allegati

5 dicembre – Amico Libro

Parte il Progetto Amico Libro, grazie all’accordo raggiunto tra MPI, AIE, ANCI e UPI per promuovere tra i giovani la lettura. Stanziati 12 milioni di euro dal MPI, fino a mille euro per ogni scuola da Comuni e Province, sconti alle scuole per l’acquisto di libri da parte dell’AIE. La stessa AIE, su dati ISTAT, rileva che nel 2006 i non lettori sono stati il 55,9 per cento degli italiani (erano il 57 per cento nel 1986); l’indagine biennale sulla lettura condotta da Mondadori segnala che i non lettori nel 2007 sono giunti al 62 per cento.