Archivi tag: Concorsi

Elenco dei vincitori del Concorso “CAPORETTO: OLTRE LA SCONFITTA”

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione

Elenco dei vincitori del Concorso “CAPORETTO: OLTRE LA SCONFITTA” indetto dal Miur in collaborazione con il Ministero della Difesa (nota prot.n. 12056 del 2-11-2016)

VINCITORI

Scuola Primaria
Primo premio: classi 5 A, B, C, D dell’I. C. “Pier Delle Vigne” di Capua, per l’ipertesto: “Caporetto…cado, mi rialzo e vinco!” con la seguente motivazione:
“Primo premio assegnato per la riflessione complessiva sugli avvenimenti di Caporetto e la Prima Guerra Mondiale e, nel contempo, per l’interessante attualizzazione sul tema della Terra dei fuochi”.
Docente Anna Maria Rosaria Fiorillo
Secondo premio: classe 5 B dell’I.C. “A. De Curtis” di Palma Campania (NA) per una composizione scritta dal titolo: “Una sconfitta può diventare un’occasione per reagire positivamente” con la seguente motivazione:
“Secondo premio assegnato per la buona analisi delle vicende che portarono alla sconfitta di Caporetto e per il messaggio di riscatto e di pace per tutti coloro che escono da situazioni difficili”.
Docente: Adelina Mauro
Terzo premio: alunni Francesca Dello Iacono, Alessandra Giugliano, Alessia Gragnaniello della classe 5 A dell’I.C. “A. De Curtis” di Palma Campania (NA) per la poesia: “Caporetto” con la seguente motivazione:
“Terzo premio assegnato per il componimento poetico che, partendo dalle vicende di Caporetto, si conclude con un messaggio di speranza e di ripresa”
Docente: Adelina Mauro

Scuola secondaria di primo grado
Primo premio: alunna Isabella Mauri della classe 3 B dell’I.C. “Divisione Julia” di Trieste per la composizione scritta: “Una sconfitta collettiva” con la seguente motivazione:
“La studentessa ha mostrato particolari doti di scrittura e capacità di comprensione dell’evento storico di Caporetto approfondito anche alla luce delle vicende storiche che hanno contrassegnato la sua città natale”.
Docente: Manuel Sichic
Secondo premio: alunni Sara Catalano, Valentina Gaeta, Armando Lagrasta, Pasquale Merotta, Luigia Sorrenti della classe 3 A dell’I.C. “Carella- Losito- Marconi” di Canosa di Puglia (BT), autori di un lavoro composito dal titolo: “Cara guerra…cara Italia” (plastico rappresentante la battaglia di Caporetto corredato da una raccolta di foto dell’epoca e da una rielaborazione di diari di guerra) con la seguente motivazione:
“Per l’interessante ricostruzione plastica della battaglia di Caporetto corredata da una apprezzabile documentazione diaristica”.
Docente: Giuseppe Casaletto, Maria Teresa Conte, Natalino Monopoli
Terzo premio: classi 3 D e 3 E dell’I.C. ‘E. Springer” di Surbo (LE) per: “Il diario di una crocerossina – La rinascita attraverso la determinazione unita al forte desiderio di aiutare”) con la seguente motivazione:
“Per la creatività stilistica del prodotto e per l’originalità con la quale il tema del concorso è stato elaborato e la capacità di presentare in maniera organica e unitaria i contenuti presentati”.
Docente: Antonella Passiante

Scuola secondaria di secondo grado
Primo premio: studenti Pierluigi Masucci e Luca Serafini della classe 4 A liceo classico della Scuola Militare “Teuliè” di Milano, per il lavoro multimediale dal titolo: “Il successo di una sconfitta” con la seguente motivazione:
“Il lavoro si caratterizza per l’approfondita ricostruzione storica degli eventi e per i collegamenti alle odierne problematiche a livello nazionale, europeo e internazionale, oltre che per l’efficacia mediatica del messaggio di riscatto, di rinascita e di unità di un popolo e di una comunità a seguito di una sconfitta”.
Docente: Marta De Grandi
Secondo premio: studenti Michele Gerardo, Alessio Russo, Silvia Sambuca, della classe 5 A del liceo scientifico “Giancarlo Siani” di Casalnuovo di Napoli (NA) per il video: “Il risveglio” con la seguente motivazione:
“Per l’efficacia comunicativa del filmato che attualizza i valori e gli ideali rappresentati dai protagonisti della battaglia di Caporetto e riconduce ai simboli della memoria e dell’identità nazionale”.
Docente: Giovanna Vittoria Spagnuolo
Terzo premio: studente Alessandro Taddei della classe 5 A del liceo classico della Scuola Militare “Teuliè” di Milano, per il lavoro multimediale dal titolo: “Ai figli che verranno” con la seguente motivazione:
“Per la capacità di comunicare e interpretare le vicende umane di un singolo protagonista e restituirne l’esperienza arricchendola con i valori universali di pace e unità”.
Docente: Marta De Grandi

MENZIONI SPECIALI
Sono state, inoltre, assegnate menzioni per lavori multimediali e composizioni scritte di buona qualità che, pur non rientrando nel novero dei progetti vincitori, presentano aspetti di qualità tecnica e compositiva che meritano di essere segnalati.

Scuola dell’infanzia
I bambini della scuola dell’Infanzia di Borgo d’Ale (VC) che hanno partecipato coralmente alla realizzazione del cartellone dal titolo: ”Bambini e cannoni” con la seguente motivazione:
“Per la grande forza comunicativa che il loro tratto artistico riesce a trasmettere, con una visione poetica di sé e del mondo di cui hanno esperienza dove tutto diviene gioia e amore per la vita”
Docente Elisa Antoniotti

Scuola Primaria
Alunni del Laboratorio di Cinema dell’I.C. di Verbania Trobaso, Scuola Primaria “G. Rodari” (VB) per il cortometraggio storico: “Memorie di guerra, memorie di pace” con la seguente motivazione:
“Per l’esaustività con cui il cortometraggio storico affronta le vicende della Prima e della Seconda Guerra Mondiale, oltre che per l’elevata qualità della tecnica cinematografica utilizzata e per l’impegno corale mostrato”
Docente: Nives Cerutti

Scuola secondaria di primo grado
– Alunno Sebastian Tatar della classe 3 A dell’I. C. “Raffaello Sanzio” di Falconara Marittima (AN) per la poesia: “La luce della sconfitta” con la seguente motivazione:
“Per l’efficacia del linguaggio poetico e la capacità di rielaborare eventi e fatti che sono parte di un comune patrimonio europeo”.
Docente: Enrica Orsi
– I.C. “Fratelli Mercantini” di Fossombrone (PU) per il progetto didattico che ha coinvolto le classi 1, 2, 3 sezioni A, B, C, D, E nell’esecuzione della marcia sinfonica: “Caporetto: oltre la sconfitta” composta dal Maestro Marco Cervellini

Scuola Secondaria di secondo grado
– Studente Alberto Natalini della classe 3 C del liceo classico “Ennio Quirino Visconti” di Roma per il saggio dal titolo: “La moneta tra necessità ed emergenza: superare la crisi economica e guardare al futuro con speranza” con la seguente motivazione:
“Per l’originalità e l’interesse del tema prescelto e l’accuratezza della ricerca bibliografica compiuta”
– Studenti Giovanni Di Fiore, Gianraffaele Di Risi, Davide Fantino, Marco Monzo, Gennaro Romano, Vittorio Tesoro della classe 5 del liceo scientifico della Scuola Militare Nunziatella di Napoli per la composizione scritta dal titolo: “Caporetto, motore della metamorfosi italiana insito nella storia di ogni popolo” con la seguente motivazione:
“Per l’attenta e compiuta ricostruzione delle vicende di Caporetto, pregevole per lo sforzo di attualizzazione dell’episodio storico rispetto alle problematiche geopolitiche odierne.”
Docente: Aniello Pignataro
– Studente Giovanni Massimi della classe 4 B del Liceo classico “Lorenzo Rocci” di Passo Corese – Fara in Sabina (RI) per la composizione poetica dal titolo: “XXIV ottobre” con la seguente motivazione:
”Per la considerevole ricerca stilistica corredata da una apprezzabile conoscenza geografica e storica degli eventi trattati”.
Docente: Barbara Rinaldi

WE_WelcomeEurope

WE_WelcomeEurope
60 anni dei Trattati di Roma, la Ministra Fedeli e il Sottosegretario Gozi premiano le vincitrici e i vincitori del concorso

(Roma, 19 maggio 2017) L’Europa vista dai giovani attraverso foto e video. Centinaia di studentesse e studenti italiani, le loro idee, il linguaggio multimediale per raccontare l’Europa, la sua storia e il suo futuro. Tutto questo è “WE_WelcomeEurope”, il concorso di idee rivolto alle scuole secondarie di I e II grado italiane, promosso in occasione del 60° anniversario dei Trattati di Roma, che oggi ha visto a Palazzo Chigi la Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, e il Sottosegretario alle Politiche e agli Affari europei, Sandro Gozi premiare le giovani vincitrici e i giovani vincitori.

Al concorso, promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dal Dipartimento per le Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, hanno partecipato circa 200 istituti scolastici italiani che hanno presentato oltre 250 progetti tra video (70%) e album fotografici (30%) per raccontare la loro visione di Europa. Alle studentesse e agli studenti è stato infatti chiesto di realizzare un video o un album fotografico capace di raccontare i punti di forza dell’Europa di oggi, per immaginare e costruire l’Europa del domani.

“La scuola deve sostenere le giovani e i giovani a rafforzare la loro conoscenza e la loro consapevolezza di cittadinanza europea, intesa come appartenenza ad una cultura, a valori, a una storia e ad un percorso comuni – ha sottolineato la Ministra Valeria Fedeli -. Lo può fare attraverso concorsi come questo, con attività didattiche specifiche, con scambi e gemellaggi all’estero. I finanziamenti che stiamo mettendo in campo come Ministero vanno proprio in questa direzione. Alle ragazze e ai ragazzi dobbiamo consentire di essere protagonisti dell’Europa che verrà, di prendere parte in modo attivo e con consapevolezza al dibattito sul suo futuro”.

“Col concorso – ha spiegato il Sottosegretario Sandro Gozi – abbiamo chiesto agli studenti cosa farebbero e da cosa partirebbero se dovessero oggi creare per la prima volta l’Unione europea: quali valori, quali bisogni, quali obiettivi comuni? Cosa non rifare? Cosa fare diversamente? E abbiamo chiesto agli studenti di ripensare l’Europa con il loro linguaggio, la multimedialità, la creatività tipica dei giovani. Le loro indicazioni sono molto importanti perché ci dimostrano che l’Europa fa parte della loro quotidianità. I giovani puntano sull’Europa, ma l’Europa deve puntare di più sui giovani. E’ per questo che abbiamo proposto di moltiplicare per dieci il bilancio dell’Erasmus, è per questo che vogliamo moltiplicare per dieci l’Europa migliore, l’Europa delle opportunità”.

I vincitori del concorso sono:

  • per la scuola secondaria di I grado, vincitore della categoria video è l’Istituto Comprensivo San Giorgio di Mantova, classe 2°D con “Idee volanti”; vincitori a pari merito della categoria album fotografico l’Istituto Comprensivo Leonardo da Vinci di Roma, classe 3°B con “Obiettivo Europa” e l’Istituto Comprensivo Virgilio di Roma, Sezione Ospedaliera Bambino Gesù con “Abbattiamo Muri costruiamo Ponti”.
  • per la scuola secondaria di II grado, vincitori a pari merito della categoria l’Istituto Istruzione Superiore Denina di Saluzzo, sezione Rivoira di Verzuolo provincia di Cuneo, classi 5 A e 5 B + studente Liceo Bodoni di Saluzzo con “Senza confini” e l’Istituto Tecnico Statale Pietro Branchina di Adrano (Catania), classe 5° B, Turismo B con “Una giornata agli studenti dedicata”.

I video e gli album fotografici premiati sono pubblicati sul sito del Dipartimento per le Politiche Europee www.politicheeuropee.it

Nota 18 maggio 2017, AOODGOSV 5420

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione
Uff. I

Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI

Al Sovrintendente agli Studi per la Regione Autonoma della Valle d’Aosta

Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia Autonoma di Bolzano

Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia Autonoma di Trento

All’Intendente Scolastico per le scuole delle località ladine di Bolzano

All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca di Bolzano

Oggetto: I^ Edizione del Booksophia – Festival della Classicità – Massa Lubrense 12/14 ottobre 2017.

L’Associazione Onlus “Archeoclub d’Italia”, sede di Massa Lubrense, con il patrocinio ed il contributo dell’Amministrazione Comunale di Massa Lubrense, città ospitante, ed in collaborazione con l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, il Circolo Endas Penisola Sorrentina di Piano di Sorrento (Na) e l’Associazione “I Virgiliani” di Meta (Na), organizza la I^ edizione del Booksophia – Festival della Classicità nella Terra delle Sirene dal 12 al 14 ottobre 2017. Il Festival è dedicato alla Classicità: prevede incontri pubblici con personalità del mondo della cultura che trasmettono la lezione classica di “Paideia”, declinata nel mondo contemporaneo come “amore per il sapere, “educazione all’incontro”. E’ rivolto soprattutto ai ragazzi degli ultimi anni dei licei classici e scientifici.

Le scuole che intendono partecipare dovranno far pervenire la loro adesione entro e non oltre il 15 settembre 2017, secondo le modalità del bando in allegato.

IL DIRETTORE GENERALE
Carmela Palumbo


Allegati

Olimpiadi delle Scienze Naturali e Giochi delle Scienze Sperimentali

Olimpiadi delle Scienze Naturali e Giochi delle Scienze Sperimentali,
premiati le studentesse e gli studenti vincitori della XV edizione

Biologia, Geologia, Meteorologia, Paleontologia, Fisiologia. Con queste e altre discipline si sono confrontati studentesse e studenti finalisti della XV edizione delle Olimpiadi delle Scienze Naturali e Giochi delle Scienze Sperimentali.

Le fasi d’istituto e regionali si sono svolte in tutta Italia nel corso dell’anno scolastico. Dal 12 al 14 maggio, 146 ragazze e ragazzi delle scuole secondarie di II grado e 28 dalle secondarie di I grado si sono riuniti presso il Liceo scientifico “Enrico Medi” di Senigallia (AN) per affrontare la fase nazionale, in tre giorni di impegno e divertimento. Gli aspetti organizzativi della manifestazione sono stati curati dall’Associazione Nazionale degli Insegnanti di Scienze Naturali (ANISN).

Domenica 14 maggio, la premiazione delle alunne e degli alunni eccellenti, alla presenza di alti rappresentanti degli Enti locali.

Vincitori per la categoria Biennio: medaglia d’oro a Marcello Fonda del Liceo scientifico “Galilei” di Trieste; medaglia d’argento a Elio Moreau del Liceo scientifico “Pacinotti” di Cagliari; medaglia di bronzo a Gabriele Quaranta, del Liceo scientifico “Battaglini” di Taranto.

Vincitori per la categoria Triennio Scienze della Terra: medaglia d’oro a Samuele Rosso del Liceo scientifico “Bodoni” di Saluzzo (CN); medaglia d’argento a Riccardo Bernardini del Liceo scientifico “Convitto Nazionale Principe di Napoli” di Assisi (PG); medaglia di bronzo a Marina Greco del Liceo scientifico “Battaglini” di Taranto.

Vincitori per la categoria Triennio Biologia: medaglia d’oro a Mariastella Cascone del Liceo scientifico “Galilei” di Catania; medaglia d’argento a Marco Adriano Magno del Liceo scientifico “Pacinotti” di Cagliari; medaglia di bronzo a Jacopo Del Deo dell’IIS Telesi@ di Telesia Terme (BN).

Samuele Rosso, Riccardo Bernardini, Elio Moreau e Gabriele Quaranta sono membri di diritto della squadra italiana alle Olimpiadi internazionali di Scienze della Terra (IESO) che si svolgeranno a Nizza alla fine di agosto.

Mariastella Cascone, Marco Adriano Magno, Jacopo Del Deo  e Luca Fusar Bassini dell’IIS “Galilei” di Crema (CR) sono membri di diritto della squadra italiana alle Olimpiadi internazionali di Biologia (IBO) che si svolgeranno in Inghilterra alla fine di luglio.

Olimpiadi delle Lingue e civiltà classiche

Olimpiadi delle Lingue e civiltà classiche,
premiate le campionesse e i campioni di greco e latino
In gara 141 alunne e alunni da tutta Italia

(Roma, 13 maggio 2017) Sono stati assegnati questa mattina i riconoscimenti alle vincitrici e ai vincitori delle Olimpiadi nazionali delle Lingue e civiltà classiche. Nove le medaglie in premio per le ragazze e i ragazzi che si distinti nella traduzione e nell’analisi di un brano in lingua greca o latina.
Le Olimpiadi delle Lingue e civiltà classiche, alla VI edizione, sono promosse annualmente dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nell’ambito del programma per la Promozione della cultura classica e rientrano nel Programma Nazionale per la Valorizzazione delle Eccellenze. La competizione è rivolta alle studentesse e agli studenti degli ultimi due anni di corso dei Licei, statali e paritari. Tre le sezioni di gara: Lingua Greca, Lingua Latina, Civiltà Classiche.
La finale si è tenuta giovedì scorso, 12 maggio. A sfidarsi per il podio sono state 141 studentesse e studenti (71 i ragazzi e 70 le ragazze) che hanno superato le selezioni regionali o che hanno vinto uno dei Certamina accreditati per la competizione.
Per la sezione Lingua Greca (39 in corsa per l’alloro) e la sezione Lingua Latina (68 in competizione) le studentesse e gli studenti sono stati chiamati a tradurre un testo di prosa, nella rispettiva lingua, accompagnato da un commento strutturato. Per la sezione Civiltà Classiche (34 in gara) è stato invece chiesto un lavoro di interpretazione, analisi e commento di una testimonianza della civiltà latina o greco-latina.
La premiazione, questa mattina, si è tenuta presso il Teatro Augusteo di Salerno. A far da cornice alle gare una serie di incontri con studiosi di civiltà classiche e spettacoli teatrali.

Le premiate e i premiati:
Sezione Greco
1 – Matteo MONGE – Liceo Classico “M. D’Azeglio”, Torino
2 – Marco DI FILIPPO – Liceo Classico “P. Colletta”, Avellino
3 – Erasmo BARRESI – Liceo Classico “Pantaleo”, Castelvetrano (Trapani)

Menzione d’Onore:
Chiara  COLAVINCENZO – Liceo Classico “T. Mamiani”, Roma
Ludovico BAIAMONTE – Liceo Classico “G. Garibaldi”, Palermo

Sezione Latino
1 – Rachele BERGAMO – Liceo Classico “Canova”, Treviso
2 – Francesco SENAREGA – Liceo Classico “C. Colombo”, Genova
3 – Lia Silvia MERZ – Liceo Classico “Tito Livio”, Padova

Menzione d’Onore:
Margherita GALLI – Liceo Classico “Dante”, Firenze
Cristofer VILLANI – Liceo Classico “M. Pagano”, Campobasso

Sezione Civiltà Classica
1 – Giovanni SCALABRIN – Liceo Classico “Tito Livio”, Padova
2 – Cecilia BURATTIN – Liceo “G. Casiraghi”, Cinisello Balsamo (Mi)
3 – Lorenzo VITRONE – Liceo Classico “Seneca”, Roma

Menzione d’Onore:
Claudia MARIGONDA – Liceo Classico “E. Montale”, San Donà di Piave (Venezia)
Stefano RAGO – Liceo Classico “M. Pagano”, Campobasso

Il portale delle Olimpiadi Nazionali delle Lingue e Civiltà Classiche:
http://www.olimpiadiclassiche.it/site/index.php

Nota 10 maggio 2017, AOODGOSV 5084

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione
Uff. I

Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI

Al Sovrintendente agli Studi per la Regione Autonoma della Valle d’Aosta

Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia Autonoma di Bolzano

Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia Autonoma di Trento

All’Intendente Scolastico per le scuole delle località ladine di Bolzano

All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca di Bolzano

 

Nota 10 maggio 2017, AOODGOSV 5084

Oggetto: Premio di scrittura teatrale “Bulli da riscrivere” – 2017.

L’Istituto Comprensivo Sant’Elia a Pianisi (CB) indice il premio di scrittura teatrale “Bulli da riscrivere”, finalizzato alla redazione di un testo destinato alla messa in scena. L’idea nasce in seno al progetto d’Istituto “Bulli tra reale e virtuale: il ruolo dei pari come elemento di trasformazione”, per sensibilizzare alle tematiche del bullismo e del cyberbullismo. Il Concorso è rivolto agli studenti delle Scuole secondarie di secondo grado, che operano sul territorio nazionale. I candidati dovranno far pervenire l’opera, accompagnata da una lettera di presentazione.

Gli elaborati dovranno essere inviati a mezzo posta elettronica entro e non oltre il 30 giugno 2017, secondo le modalità del bando in allegato.

IL DIRETTORE GENERALE
Carmela Palumbo

Olimpiadi di Matematica

Olimpiadi di Matematica, sul podio
le campionesse e i campioni dei numeri
In 1.200 in gara da tutta Italia

(Roma, 7 maggio 2017) Sono state assegnate questa mattina le medaglie alle campionesse e ai campioni delle Olimpiadi di Matematica. Circa 1.200 le studentesse e gli studenti provenienti da tutta Italia che si sono sfidati per il podio giovedì e venerdì, a Cesenatico.

Due giorni di gare a colpi di formule, espressioni algebriche, calcoli aritmetici, ma anche capacità di problem solving e creatività. Le partecipanti e i partecipanti erano in quasi 250.000 ai nastri di partenza.

Le Olimpiadi di Matematica sono gare individuali e a squadre rivolte a tutte le ragazze e i ragazzi dell’ultimo triennio delle scuole secondarie di secondo grado. La competizione è promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione – ed è organizzata dall’Unione Matematica Italiana. Queste Olimpiadi rientrano nel Programma nazionale di valorizzazione delle eccellenze del Miur.

LE GARE

Due le categorie di gara: individuale (alla XXXIII edizione) e di squadra (alla XVIII edizione). Per la gara individuale sono stati quasi 250.000 le studentesse e gli studenti coinvolti nelle precedenti fasi di selezione (di istituto e distrettuale). Di questi in 300 si sono classificati per la finale a Cesenatico. Per la conquista del titolo le ragazze e i ragazzi hanno dovuto affrontare la soluzione di sei problemi, senza l’utilizzo della calcolatrice. Si tratta di sei esercizi su algebra, geometria e calcolo della probabilità. Conta la destrezza con i numeri e le formule, ma anche la capacità di problem solving e la creatività.

Per la gara a squadre le formazioni in competizione per il titolo sono state 126, ciascuna da 7 studentesse e studenti (882 in totale per quest’ultima fase di selezione). Tra di loro anche quattro squadre invitate da Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania e Ungheria (i cui risultati saranno fuori classifica). A ciascun team è stato chiesto di risolvere per la finale 24 problemi nel minor tempo possibile. Tutte le prove delle gare sono state preparate dalla Commissione Olimpiadi dell’Unione Matematica Italiana.

LA MATEMATICA? UN GIOCO (SEMPRE PIÙ) PER RAGAZZE

I  300 finalisti e finaliste delle gare individuali provengono in prevalenza dal Nord (157) e dalle regioni centrali (62). In gran parte frequentano il Liceo Scientifico (222). In 55 vengono da un indirizzo tecnico. Il Liceo Classico è rappresentato da 13 alunne e alunni.

I ragazzi si sono confermati anche per questa edizione molto più numerosi delle ragazze, rispettivamente 273 a 27. Questo però non ha impedito alle ragazze di conquistare una medaglia.

Un divario leggermente meno ampio nella competizione a squadre dove i ragazzi sono stati 810 e le ragazze 310. Tra di loro anche le studentesse delle 20 squadre selezionate a gennaio scorso nell’ambito della Gara nazionale femminile. La competizione è stata organizzata quest’anno per la prima volta e ha visto la partecipazione di 219 squadre e 1.533 ragazze. L’iniziativa rientra tra quelle messe in campo dal Miur (tra cui il Mese delle Stem) per cercare di superare lo stereotipo che vuole che gli studi tecnico-scientifici siano prevalentemente scelti da studenti e non da studentesse o comunque più adatti ai maschi.

Una medaglia d’oro è stata data alle prime e ai primi 25 classificati delle gare individuali. Mentre sono state 59 le medaglie d’argento assegnate e 73 quelle di bronzo. Medaglie d’oro, d’argento e di bronzo, invece, per le squadre classificate ai primi tre posti. Le alunne e gli alunni primi classificati affronteranno nelle prossime settimane un’ulteriore selezione: i primi 6 parteciperanno alle Olimpiadi Internazionali di Matematica (IMO) che si terranno quest’anno a Rio de Janeiro, in Brasile, a luglio.

I premi assegnati:

Gara a squadre – Medaglia d’oro

Liceo Leonardo di Brescia
Liceo Marconi di Carrara
Liceo Landi di Velletri

Gara individuale – Medaglia d’oro

Nome Anno Indirizzo di studio Istituto scolastico
Chen Jacopo Guoyi V Liceo Scientifico Statale Ascanio Landi di Roma
Viola Federico IV Liceo Scientifico Righi di Roma
Ulliana Andrea V Liceo Scientifico I. Nievo di Padova
Deniskin Nikita V I.I.S.S. F. Sbordone di Napoli
Ciprietti Andrea IV Liceo Scientifico Statale M. Curie di Teramo
Tarini Bernardo III Liceo Scientifico Statale Antonio Gramsci di Firenze
Pruneri Fabio IV Liceo Scientifico Alessandro Volta di Milano
Straffelini Cesare IV Liceo Classico Maffei di Trento
Maculan Mattia V Liceo Classico Francesco Corradini di Vicenza
Ruggeri Davide V I.I.S.S. Pacinotti di Roma
Lattaruolo Gianmarco IV Liceo Pedagogico Nomentano di Roma
Trenta Alessandro V I.I.S.S. Galileo Galilei di Cremona
Interdonato Giovanni IV Liceo Scientifico Don Bosco di Catania
Piccaro Alessandro IV I.I.S.S. Arturo Malignani di Udine
Vergamini Marco IV I.I.S.S. Garfagnana di Lucca
Cagnetta Alberto V Liceo Scientifico Niccolo’ Copernico di Udine
Colombo Giacomo V Liceo Scientifico E. Fermi di Padova
Corso Gabriele IV Liceo Scientifico Alessandro Volta di Milano
Demeio Lorenzo V Liceo Scientifico G. Leopardi di Macerata
Friso Linda IV Liceo Scientifico I. Nievo di Padova
L’Episcopo Alberto IV Liceo Scientifico G. Galilei di Catania
Navone Giorgio V Liceo Scientifico Statale Nicolo’ Tron di Vicenza
Giustiniani Angelo V Liceo Scientifico Statale Leonardo da Vinci di Treviso
Marino Domenico III Liceo Scientifico Plinio Seniore di Roma
Mecenero Giovanni II I.I.S.S. Leonardo da Vinci di Vicenza