Archivi tag: Concorsi

Nota 22 luglio 2021, AOODPIT 1112

Ministero dell’Istruzione
Dipartimento per il Sistema Educativo di Istruzione e di Formazione
Il Capo Dipartimento

Ai Direttori generali degli Uffici scolastici regionali
Ai Dirigenti titolari degli Uffici scolastici Regionali per l’Umbria, la Basilicata e il Molise
LORO SEDI

OGGETTO: Procedura straordinaria finalizzata all’immissione in ruolo del personale docente nella scuola secondaria di I e II grado. Abilitazione all’esercizio della professione docente. Parere.

Concorso Nazionale per la realizzazione del Poster “Coppa PrimaVela 2021”

Si è conclusa la procedura di selezione degli elaborati grafici prodotti dalle scuole aderenti al Concorso nazionale per la realizzazione del Poster “Coppa PrimaVela 2021” promosso in collaborazione con la Federazione Italiana Vela che, pur in questa particolare annualità, ha visto la partecipazione di 52 scuole con 630 elaborati grafici candidati a caratterizzare il Poster ufficiale della manifestazione “Coppa PrimaVela 2021”.

Riservato agli alunni delle classi III-IV-V della scuola primaria e agli studenti delle scuole secondarie di I grado, ha avuto come obiettivo la realizzazione di elaborati grafici aventi per oggetto una delle due Classi veliche (barca a vela Optimist e Tavola a vela Techno 293). Il Concorso consentirà agli alunni vincitori di accedere alla premialità, offerta dalla Federazione Italiana Vela, e quindi di assistere alla competizione velica “Coppa PrimaVela” che da oltre trent’anni, rappresenta un momento di festa riservata ai giovanissimi, un evento che esprime la passione per questo sport, per quello che esso rappresenta e per la sua capacità di indurre attenzione e cura dell’ambiente marino.

Le scuole con i loro alunni vincitori:

  • Categoria Tecnho 293    Classe I – secondaria di primo grado – IC Capraro di Procida (NA)
  • Categoria Optimist          Classe IV – primaria – IC di Aurisina, Scuola Primaria Sgonico “L.K. Gorazd” – Sgonico (TS).

La Commissione ha deciso, inoltre, di assegnare una menzione speciale agli alunni, e relative scuole, che si sono segnalati per la qualità e rilevanza degli elaborati prodotti:

IC Varazze Celle Nelson Mandela Sc. Primaria G. Massone per il più alto numero di disegni inviati al Concorso;
– Classe III C, IC Agrigento Centro – Plesso Pirandello per l’opera di originalità realizzata;
– Classe II B, IC L. Pirandello – Plesso Barocci Pesaro per l’elevato valore simbolico dell’elaborato e la sua particolare attenzione al tema ambientale.

Concorso ‘STEM’

Decreto Dipartimentale 15 giugno 2021, n. 826
Disposizioni modificative, a seguito dell’entrata in vigore del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, al decreto 21 aprile 2020, n. 499, recante: «Concorso ordinario, per titoli ed esami, finalizzato al reclutamento del personale docente per posti comuni e di sostegno nella scuola secondaria di primo e secondo grado», limitatamente alle classi di concorso A020, A026, A027, A028 e A041

in Gazzetta Ufficiale 4a Serie Speciale – Concorsi ed Esami n. 47 del 15-6-2021


Al via il 2 luglio il concorso per l’insegnamento delle discipline scientifiche ‘STEM’ (Science, Technology, Engineering and Mathematics) nella scuola secondaria di primo e secondo grado. Gli scritti avranno luogo anche nei giorni 5, 6, 7 e 8 luglio. 

La procedura (in Gazzetta Ufficiale 4a Serie Speciale – Concorsi ed Esami n. 47 del 15-6-2021) apre il nuovo e atteso ciclo dei concorsi ordinari per docenti. Le modalità di svolgimento delle prove concorsuali sono state semplificate per rendere più agili i concorsi in periodo pandemico. Una possibilità prevista dal decreto sostegni e dal decreto legge 44 del 2021.  

Fisica, Matematica, Matematica e Fisica, Matematica e Scienze, Scienze e Tecnologie informatiche: sono le discipline coinvolte nelle prove ‘STEM’. Una tornata concorsuale che accelera le assunzioni sulle materie scientifiche, anche in coerenza con le misure di rafforzamento per l’apprendimento di queste discipline contenute nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.  

Quella ‘STEM’ sarà una procedura rapida, con una prova scritta a risposta disciplinare multipla computer based, che comprende anche Inglese e Informatica, e una prova orale. Poi si procederà con la graduatoria.  

I posti messi a bando sono 6.129, suddivisi fra le varie discipline. Oltre 60.000 sono le candidate e i candidati iscritti alle prove. La quota maggiore di candidati (in allegato la tabella) concorre per Matematica e Scienze (classe di concorso A28 – scuole secondarie di I grado): sono oltre 39.000.

La tabella con candidati e posti:

CLASSI CONCORSOCANDIDATIPOSTI
A20 – SS – FISICA2.494282
A26 – SS- MATEMATICA8.1151.005
A27 – SS – MATEMATICA E FISICA5.233815
A28 – MM – MATEMATICA E SCIENZE39.1603.124
A41 – SS – SCIENZE E TECNOLOGIE INFORMATICHE5.519903

Onesti nello Sport

Si è conclusa la procedura di selezione del Concorso nazionale “Onesti nello Sport”, in continuità con la precedente annualità, che ha visto protagonisti gli studenti degli Istituti scolastici secondari di II grado sul tema “Ambiente e Sport”, nell’anno scolastico 2020-21

Il Concorso, svolto in collaborazione con la Fondazione Giulio Onesti – Accademia Olimpica Nazionale Italiana, ha visto la partecipazione di 92 istituti che hanno inviato oltre 200 video, tra cortometraggi, foto-storie e canzoni inedite, per narrare il loro punto di vista rispetto al legame ‘‘Ambiente e Sport”.

Come consuetudine ormai consolidata, obiettivo condiviso del bando, tra il Ministero dell’istruzione e la Fondazione, è quello di educare i giovani a una cittadinanza attiva, alla conoscenza e al rispetto delle regole, al fine di prevenire ogni forma di sopruso e di discriminazione, valorizzando l’idea dello sport come strumento di inclusione sociale.

Lo sport si conferma, dunque, una forma di linguaggio universale, cerniera tra culture diverse in grado di interpretare, a volte di anticipare, fenomeni storici, sociali e di progresso tecnologico.

Di seguito la tabella con le scuole vincitrici e i prodotti multimediali da loro realizzati:

CONCORSO ONESTI NELLO SPORT 2020-21

SETTORE 1
Video – musicale

“Sport ECO-lletta”
Primo Liceo Artistico Statale, Torino
Canzone e video realizzati dalla squadra “Primoart”, caposquadra Giacomo Gallerio, docente coordinatore prof.ssa Manuela Robbe.

https://www.youtube.com/watch?v=pJYUDCp_js0

SETTORE 2
Stories

“Tutti convocati” 
Liceo Galileo Galilei, Borgomanero, Novara
Stories realizzata dalla squadra “Team story”, caposquadra Serena Decandia, docente coordinatore prof.ssa Augusta Carena.

https://www.youtube.com/watch?v=Dw6-RfmV0r4

“Siamo tutti Leonardo”

Il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha premiato questa mattina, a Roma, le scuole che si sono distinte nel concorso nazionale “Siamo tutti Leonardo”, ideato dalla Fondazione Leonardo-Civiltà delle Macchinee realizzato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione. Una gara di idee nata per stimolare la riflessione di studentesse e studenti su un uso positivo e creativo delle tecnologie.
Il concorso è stato promosso per stimolare ragazze e ragazzi a tirare fuori la loro inventiva, a lavorare in gruppo, come si fa anche nel mondo della ricerca, a produrre progetti e idee con l’uso degli strumenti tecnologici. Al concorso si poteva partecipare producendo un elaborato di tipo testuale (articolo, saggio) o grafico-visuale (foto, video, podcast).
Le scuole sono state premiate in video collegamento. Durante l’evento è stato trasmesso un video con le opere vincitrici.
In particolare, studentesse e gli studenti dell’Istituto Europa di Pomigliano d’Arcohanno progettato un veicolo ecosostenibile, i bambini dell’Istituto San Giovanni Battistadi Genova hanno sperimentato diverse attività legate alla musica dando vita a una macchina sonora. E ancora, la Scuola Montessori di Bergamo ha costruito un robot che pulisce il pianeta con materiali di riciclo mentre le ragazze e i ragazzi della scuola Pavoni – Paolo VI di Tradate hanno pensato che se Leonardo tornasse improvvisamente tra noi progetterebbe un pannello termoisolante ecosostenibile per la casa domotica e hanno messo a punto le varie fasi per realizzarlo.
All’incontro hanno partecipato il Presidente della Fondazione Leonardo – Civiltà delle Macchine, Professor Luciano Violante, il Presidente onorario di Fondazione Leonardo – Civiltà delle Macchine e Presidente di Leonardo S.P.A. Luciano Carta e l’Amministratore delegato di Leonardo S.P.A.Alessandro Profumo.
“È fondamentale che le nostre studentesse e i nostri studenti imparino a conoscere le tecnologie, che siano consapevoli delle loro straordinarie potenzialità e dei rischi che si corrono facendone un cattivo utilizzo – ha sottolineato il Ministro Patrizio Bianchi -. Attraverso iniziative come questa lavoriamo per diffondere le competenze digitali, per far sì che ragazze e ragazzi siano cittadini attivi, consapevoli, protagonisti dell’uso positivo della tecnologia, non fruitori passivi. Li aiutiamo a sviluppare il senso critico”.
“Fondazione Leonardo-Civiltà delle Macchine – ha sottolineato Luciano Violante – intende contribuire al fabbisogno educativo del Paese stimolando l’interesse verso le discipline STEM con un’attenzione particolare alla sostenibilità delle nuove tecnologie e al loro impatto sulla società. Con questa iniziativa, che sicuramente confermiamo anche per il prossimo anno scolastico, vogliamo continuare a incoraggiare la creatività dei ragazzi di ogni scuola di ordine e grado favorendo sempre di più le competenze tecnologiche nel sistema dell’istruzione. Stiamo lavorando, inoltre, alla realizzazione di un video per valorizzare la necessità della formazione tecnologica attraverso un dialogo tra una ragazza, lo psichiatra Paolo Crepet e l’astronauta Roberto Vittori. Il video, d’intesa con il Ministero dell’Istruzione, è destinato a essere pubblicato sul portale del Ministero e su quello della Fondazione per essere a disposizione di tutte le scuole”.
“I ragazzi premiati hanno ideato e progettato durante il periodo più difficile, quello della pandemia, che per loro ha significato lunghi mesi di scuole chiuse e di didattica a distanza. Tutti – ha sottolineato il presidente di Leonardo, Luciano Carta – hanno trasfuso nei loro progetti un sogno: contribuire a migliorare il pianeta e la società attraverso macchine, robot o tecnologie sostenibili. Anche per questo i giovani vanno sollecitati e formati con lo studio delle materie STEM. Nel 2021 Leonardo ha avviato il programma Education & Digital Humanities per promuovere la cultura STEM nelle scuole italiane per bambini e ragazzi dai 6 fino ai 18 anni. E per contribuire all’implementazione degli Istituti tecnici superiori abbiamo destinato uno degli stabilimenti dell’ex area Galileo di Firenze alla nuova sede della Fondazione ITS Prime”.
“Per restare sulla frontiera delle nuove tecnologie, le imprese hanno bisogno dell’energia, della passione e della creatività dei giovani – ha dichiarato l’Amministratore Delegato di Leonardo, Alessandro Profumo -. Per questo – ha aggiunto – siamo fortemente impegnati nella valorizzazione delle discipline STEM, con l’obiettivo di fornire agli studenti una formazione matematica affiancata da competenze umanistiche, un mix necessario per sviluppare un pensiero complesso e la capacità di elaborare dati: fattore cruciale nel nuovo mondo digitale”.

Le scuole vincitrici

Sezione Scuola dell’Infanzia
Istituto Comprensivo San Giovanni Battista – Scuola XVI Giugno di Genova, per l’elaborato “Macchina sonora”

Sezione Scuola Primaria
Fondazione Scuola Maria Montessori di Bergamo, per l’elaborato “Il robot pulisci pianeta”

Sezione Scuola Secondaria di I grado
Scuola Secondaria di I grado “Pavoni – Paolo VI” di Tradate (VA), per l’elaborato “Per una tecnologia sostenibile”

Sezione Scuola Secondaria di II grado
Istituto di Istruzione superiore Europa di Pomigliano d’Arco (NA), per l’elaborato “Green Bee”

“Change Yourself, Click and Act!” e “Il Velo d’Italia”

Martedì 15 giugno 2021 alle ore 15:00 si svolgerà online la cerimonia di premiazione delle studentesse e degli studenti vincitori – e di coloro che hanno ottenuto una menzione speciale – dell’edizione 2021 dei concorsi “Change Yourself, Click and Act!” e “Il Velo d’Italia”, promossi dal Ministero dell’Istruzione – Direzione Generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento scolastico – e dalla Croce Rossa Italiana, rispettivamente sui temi della tutela ambientale e delle discriminazioni sociali legate ai fenomeni migratori.

Il concorso “Change Yourself, Click and Act!” ha coinvolto alunne e alunni delle scuole primarie e secondarie di I e II grado, con l’obiettivo di fare luce sugli effetti dell’azione dell’uomo sull’ambiente e di sensibilizzare i giovani sul fenomeno dell’inquinamento nelle sue diverse forme.

Il concorso “Il Velo d’Italia”, rivolto alle scuole secondarie di I e II grado, ha promosso una riflessione critica sui temi della discriminazione e dell’esclusione sociale delle persone migranti nonché sui fenomeni di non accettazione dell’altro e di pregiudizio.

I concorsi hanno visto la partecipazione complessiva di circa duecento studentesse e studenti, le cui opere hanno dimostrato una profonda sensibilità e maturità rispetto alle tematiche affrontate, di fondamentale importanza per la costruzione di società inclusive, responsabili e sostenibili. I lavori presentati si sono rivelati di grande qualità, sia per le competenze tecniche e artistiche dei ragazzi, sia con riferimento alla loro capacità espressiva ed emozionale.

Gli alunni riceveranno presso le sedi dei propri Istituti scolastici i rispettivi premi.

Si elencano di seguito le scuole vincitrici e le menzioni speciali:

Concorso “Change Yourself, Click and Act!” – Linea Tematica 1: video sul tema dell’inquinamento ambientale legato ai rifiuti plastici.

  • Vincitore: Scuola secondaria di II grado: Liceo Scientifico “G. Alessi” di Perugia – classe III A.
    Titolo dell’opera: “Il gesto che fa la differenza”.

Concorso “Change Yourself, Click and Act!” – Linea Tematica 2: disegno sul tema dell’inquinamento atmosferico e del rapporto tra l’uomo e l’ambiente.

  • Vincitore: Scuola secondaria di I grado: I.C. “Paolo Stefanelli” di Roma – classe III P.
    Titolo dell’opera: “Let’s take him back”.
  • Vincitore: Scuola primaria: I.C. “Antonio De Curtis” di Palma Campania (NA) – classe IV sezione unica.
    Titolo dell’opera: “Il virus che ferma l’inquinamento”.

Concorso “Il Velo d’Italia” – Linea Tematica 1: disegno sul tema della discriminazione e della stereotipizzazione delle persone migranti.

  • Vincitore: Scuola secondaria di I grado: Bilingual Middle School of Modena.
    Titolo dell’opera: “Una Trapunta Internazionale”.

Concorso “Il Velo d’Italia” – Linea Tematica 2: poesia sul fenomeno del caporalato e sulla discriminazione sociale delle vittime di sfruttamento lavorativo.

  • Vincitore: Scuola secondaria di II grado: Liceo Artistico “Giovanna De Nobili” di Catanzaro.
    Titolo dell’opera: “Mio Caro Gentil Caporale” – classe V A/B.
  • Menzione speciale: I.I.S. “Ivan Piana” di Lovere (BG).
    Titolo dell’opera: “Gocce di rugiada”.

Decreto Dipartimentale 15 giugno 2021, n. 826

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione

RETTIFICA  

Disposizioni modificative, a seguito dell’entrata in vigore del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, al decreto 21 aprile 2020, n. 499, recante: «Concorso ordinario, per titoli ed esami, finalizzato al reclutamento del personale docente per posti comuni e di sostegno nella scuola secondaria di primo e secondo grado», limitatamente alle classi di concorso A020, A026, A027, A028 e A041. (Decreto n. 826).

(GU n.47 del 15-06-2021)


MINISTERO DELL’ISTRUZIONE

DIARIO  

Diario delle prove scritte del concorso ordinario, per titoli ed esami, finalizzato al reclutamento del personale docente per posti comuni e di sostegno nella scuola secondaria di primo e secondo grado, per le classi di concorso A020, A026, A027, A028 e A041.

(GU n.47 del 15-06-2021)

Ai sensi e per gli effetti di quanto previsto all’art. 59, comma 14, del decreto-legge 25 maggio 2020, n. 73 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 123 del 25 maggio 2021, si comunica che le prove scritte della procedura concorsuale, per titoli ed esami, finalizzata al reclutamento del personale docente per posti comuni e di sostegno nella scuola secondaria di primo e secondo grado per le classi di concorso A020, A026, A027, A028, A041 si svolgeranno secondo il calendario che sara’ pubblicato in data 15 giugno 2021 sul sito del Ministero dell’istruzione.

L’elenco delle sedi d’esame, con la loro esatta ubicazione, con l’indicazione della destinazione dei candidati, sara’ comunicato dagli Uffici scolastici regionali presso i quali si svolge la prova almeno quindici giorni prima della data di svolgimento delle prove tramite avviso pubblicato nei rispettivi albi e siti internet. L’avviso ha valore di notifica a tutti gli effetti.

I candidati che non ricevono comunicazione di esclusione dalla procedura sono tenuti a presentarsi per sostenere la prova scritta, muniti di un documento di riconoscimento in corso di validita’, del codice fiscale, della ricevuta di versamento del contributo di segreteria e di quanto prescritto dal protocollo di sicurezza che sara’ pubblicato sul sito del Ministero.

La prova scritta avra’ la durata di 100 minuti, fermi restando gli eventuali tempi aggiuntivi di cui all’art. 20 della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

L’amministrazione si riserva di disporre il rinvio delle date di svolgimento della procedura per motivi organizzativi mediante apposito avviso sul sito del Ministero dell’istruzione e degli Uffici scolastici regionali.

Ogni ulteriore informazione e documentazione inerente alla procedura concorsuale è disponibile all’indirizzo https://www.miur.gov.it/concorso-ordinario-scuola-secondaria


Decreto Dipartimentale 14 giugno 2021, AOODPIT 840

Ministero dell’Istruzione
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione Direzione generale per gli ordinamenti scolastici, la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale di istruzione

Elenco dei soggetti esterni accreditati per un triennio scolastico, a partire dall’a.s.2021/2022 fino all’a.s.2023/2024, al fine di collaborare con l’Amministrazione scolastica per promuovere e realizzare procedure di confronto e di competizione, nazionali e internazionali, nonché olimpiadi e certamina, concernenti la valorizzazione delle eccellenze degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, statali e paritarie

La presidenza italiana del G20

Martedì 1 giugno, dalle ore 10, presso la Sala “Aldo Moro” del Ministero dell’Istruzione, si svolgerà la premiazione delle scuole vincitrici del concorso nazionale “La presidenza italiana del G20: progettare e lavorare per dare un volto nuovo al mondo in cui vogliamo vivere”, destinato alle secondarie di I e II grado per l’anno scolastico 2020/2021.

L’iniziativa, che si è conclusa lo scorso 2 aprile, è stata indetta dal Ministero dell’Istruzione in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, e ha registrato la partecipazione di oltre 180 istituti statali e paritari. L’obiettivo del bando di concorso è – in occasione dell’assunzione della Presidenza del G20 da parte dell’Italia – invitare studentesse e studenti ad una riflessione corale sul significato di questo forum di leader mondiali, oltre a comprendere con quali modalità la scuola italiana possa contribuire, attraverso  innovativi modelli educativi e formativi, alla conoscenza diffusa del valore del rispetto della vita umana e di altre specie viventi, in relazione anche ad un uso sostenibile delle risorse naturali, nonché promuovendo lo sviluppo di tecnologie e metodologie innovative nella gestione dei rifiuti e nel trattamento delle acque, ovvero incentivando prodotti ecosostenibili.

Rispetto alle accennate tematiche, alle ragazze e ai ragazzi è stato proposto di realizzare elaborati di ambito letterario (articoli, saggi, poesie, racconti, fino a un massimo di 10 mila battute) o artistico (disegni, manifesti, foto, collage, realizzati con ogni strumento o tecnica e di tipo multimediale, come video, app, canzoni, podcast, spot, fino a una durata massima di 5 minuti).

Olimpiadi delle Scienze Naturali

Il meccanismo d’azione dei vaccini contro il Coronavirus, la migrazione della farfalla Vanessa, il confronto tra le caratteristiche della Terra e quelle della Luna, la mineralogia, l’uovo amniotico dei rettili, le precipitazioni e i cicloni. Sono alcuni dei temi affrontati dalle studentesse e dagli studenti che hanno partecipato alla XIX edizione delle Olimpiadi delle Scienze Naturali. Giovedì 20 maggio sono stati proclamati i vincitori.

La competizione ha avuto inizio con le fasi di Istituto, che si sono svolte nelle scuole e hanno coinvolto circa 20.000 fra ragazze e ragazzi di tutte le regioni d’Italia e di tre scuole italiane all’estero.

Alle gare nazionali, che si sono svolte online tra l’8 e il 15 maggio, hanno preso parte, poi, 125 fra studentesse e studenti. Da rilevare, in particolare, quest’anno, l’aumento della partecipazione delle ragazze: 45 su 125 partecipanti alla fase finale nazionale, pari al 36%, il dato più alto mai registrato finora nella competizione.

“Le Olimpiadi sono una grande occasione di incontro con cui le ragazze e i ragazzi testimoniano la voglia di studiare e di vivere assieme – ha dichiarato il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi- . Le Olimpiadi delle Scienze Naturali ci parlano dei grandi temi della nostra epoca. Ancora una volta studentesse e studenti dimostrano le loro capacità, le loro competenze e il loro entusiasmo. Un insegnamento per tutti noi”.

Tre le categorie della gara: biennio, triennio biologia e triennio scienze della Terra. Gli studenti del biennio si sono cimentati con domande sul meccanismo d’azione dei vaccini contro il coronavirus, la migrazione della farfalla Vanessa, il confronto tra le caratteristiche della Terra e quelle della Luna, l’azione degli agenti geomorfologici, gli organuli e le altre strutture cellulari e le rispettive funzioni.

I ragazzi del triennio-sezione scienze della Terra hanno risposto a quesiti sulla mineralogia, le rocce e le facies metamorfiche, le precipitazioni e i cicloni, e la classificazione delle rocce in base alla loro origine.

Gli studenti del triennio-sezione biologia, hanno infine affrontato domande sulla struttura, il ciclo replicativo e gli effetti delle infezioni del virus SARS-CoV-2, la biochimica della bioluminescenza della medusa Aequorea victoria, il potenziale d’azione e il canale del sodio voltaggio dipendente, l’uovo amniotico dei rettili, gli ormoni, le loro funzioni e le ghiandole endocrine che li producono.

Nello specifico, i primi quattro classificati nella categoria triennio-sezione biologia rappresenteranno l’Italia alla 32° edizione delle Olimpiadi Internazionali di Biologia, organizzata online dal Portogallo. Mentre gli studenti Gabriele Cristaudo, Andrea Toninello, Elisa Sabadini e Claudia Guidolin porteranno i colori dell’Italia alla 15° edizione delle Olimpiadi Internazionali di Scienze della Terra organizzate online dall’India.

Le Olimpiadi delle Scienze Naturali sono promosse dall’ANISN (Associazione degli Insegnanti di Scienze Naturali), con il patrocinio del Ministero dell’Istruzione, Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione. La cerimonia ufficiale di premiazione della XIX edizione delle Olimpiadi delle Scienze Naturali è prevista a settembre, in diretta sul sito del Ministero.

Gli studenti vincitori:

Categoria Biennio:
Gabriele Cristaudo, Liceo Scientifico “Galilei” di Catania
Andrea Toninello, I.I.S. “Cattaneo-Mattei” di Monselice (PD)
Lucia Toselli, I.T.I.S. “U. Bassi – P. Burgatti” di Cento (FE)

Categoria Triennio – sezione Scienze della Terra
Elisa Sabadini, Liceo Scientifico “Marconi” di Carrara (MS)
Claudia Guidolin, Liceo “G.B. Brocchi” di Bassano del Grappa (VI)
Ernesto Sangiorgio, I.T.C. “Pacini” di Pistoia

Categoria Triennio – sezione Biologia
Jacopo Cardinale, Liceo Classico “V. Alfieri” di Torino
Leonardo Morotti, I.I.S. “F. Alberghetti” di Imola (BO)
Gabriele Quaranta, Liceo Scientifico “G. Battaglini” di Taranto

Olimpiadi della Matematica

Si è svolta sabato 15 maggio, online, la premiazione dei vincitori della XXXVII edizione delle Olimpiadi della Matematica.
All’iniziativa hanno aderito 941 scuole da tutta Italia e dal resto del mondo (tra queste ultime la scuola italiana di Atene e quella di New York). Circa 60.000 le studentesse e gli studenti partecipanti alla gara individuale a livello di Istituto (i Giochi di Archimede), che si è svolta tramite una piattaforma telematica.
Dopo le prime due fasi di selezione, 301 studenti sono stati invitati alla finale nazionale, che si è svolta il 6 maggio, in 95 sedi in Italia (e nella scuola italiana a New York, oltre che in Canada, dove era presente uno studente per uno scambio culturale).
La prova nazionale ha consistito in 6 problemi da risolvere trovando per ciascuno la dimostrazione di un enunciato matematico: ogni soluzione è stata valutata attribuendole un punteggio da 0 a 7 punti. Due finalisti hanno totalizzato 42 punti, il punteggio pieno. Le ragazze partecipanti sono state 38, un dato che costituisce un piccolo record, essendo il più alto mai registrato per questa iniziativa.
Le Olimpiadi della Matematica sono organizzate dall’Unione Matematica Italiana, con il supporto del Ministero dell’Istruzione, per diffondere la cultura matematica e un approccio ludico e divertente alla disciplina, senza tuttavia banalizzarne i contenuti.
A partire dai risultati delle gare nazionali, la Commissione Olimpiadi dell’Unione Matematica Italiana organizza stage di allenamento e di selezione per la partecipazione della rappresentanza nazionale alle gare internazionali di matematica. Recentemente, a settembre 2020, la squadra italiana ha raggiunto il suo miglior risultato nella storia, arrivando sesta nella gara mondiale (organizzata dalla Russia) su 105 nazioni partecipanti, non lontano dal podio, occupato da Cina, Russia e Stati Uniti.
Oltre alla gara individuale, il 6 maggio sono state disputate le finali delle due gare a squadre. In questa tipologia di gare 7 alunni di una stessa scuola devono risolvere un elenco di 20 esercizi collaborando tra loro, in un tempo massimo di 2 ore.

I nomi dei vincitori nazionali

FINALE NAZIONALE INDIVIDUALE:
Matteo Damiano, Liceo scientifico “Galileo-Ferraris”, Torino
Massimiliano Foschi, Liceo scientifico “Galileo Galilei”, Civitavecchia
Matteo Poletto, Liceo scientifico “Jacopo da Ponte”, Bassano del Grappa (VI)

GARA A SQUADRE FEMMINILE:
Istituto Statale di Istruzione Superiore “Magrini-Marchetti”, Gemona del Friuli, (UD)
Liceo scientifico “Ulisse Dini”, Pisa
Liceo scientifico “Alfano da Termoli”, Termoli (CB)
Liceo scientifico “Alberto Romita”, Campobasso
Liceo scientifico “Giovanni Spano”, Sassari

GARA A SQUADRE MISTA:
Liceo scientifico Statale “Alessandro Volta”, Milano
Liceo scientifico “Ulisse Dini”, Pisa
Liceo scientifico Statale “Enrico Fermi”, Padova
Liceo scientifico Statale “Augusto Righi”, Roma
Liceo scientifico “Galileo Galilei”, Civitavecchia

Nota 6 aprile 2021, AOODGOSV 7277

Ministero dell’Istruzione
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici, la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale di istruzione Ufficio IV

Alle Direzioni generali degli Uffici Scolastici Regionali
Alla Direzione Istruzione e Formazione italiana della Provincia Autonoma di BOLZANO
Alla Direzione Istruzione, Formazione e Cultura ladina della Provincia Autonoma di BOLZANO
Alla Direzione Istruzione e Formazione tedesca della Provincia Autonoma di BOLZANO
Al Dipartimento Istruzione e Cultura della Provincia Autonoma di TRENTO
Al Dipartimento Sovraintendenza agli Studi della Regione Autonoma della VALLE D’AOSTA
Al Dipartimento Politiche del Lavoro e della Formazione della Regione Autonoma della VALLE D’AOSTA
per il successivo inoltro Alle Direzioni Istruzione, Formazione, Ricerca e Lavoro delle Regioni LORO SEDI
A tutte le Istituzioni scolastiche di istruzione secondaria di secondo grado del territorio
A tutti gli Istituti Tecnici Superiori del territorio
A tutti i Centri di Formazione Professionale del territorio accreditati dalle Regioni e dalle PP.AA. di Trento e Bolzano

Oggetto: Premio delle Camere di Commercio “Storie di alternanza” – 4^ Edizione anno 2021

Sonno… o son desto…

“Sonno… o son desto…”, il 19 marzo la premiazione della II e della III edizione del Concorso nazionale

Un concorso aperto alle scuole di ogni grado, per sensibilizzare le giovani generazioni sull’importanza del sonno per lo sviluppo psicofisico dei bambini e degli adolescenti e per la prevenzione delle patologie da deprivazione di sonno.  

Venerdì 19 marzo, dalle ore 11.30 alle 12.30, in diretta sul sito www.assirem.it, si svolgerà la premiazione delle studentesse e degli studenti vincitori della II e III edizione, per gli anni scolastici 2019/2020 e 2020/2021, del Concorso nazionale “Sonno… o son desto… Il sonno come funzione essenziale per la salute e la qualità della vita”. L’iniziativa è promossa annualmente dal Ministero dell’Istruzione – Direzione generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento scolastico, in collaborazione con ASSIREM (Associazione Italiana per la Ricerca e l’Educazione nella Medicina del Sonno). 

L’obiettivo è divulgare, non solo tra i giovani, ma anche tra i docenti e le famiglie, una maggiore attenzione al sonno e ai corretti comportamenti per favorirlo. 

Ai partecipanti è stato proposto di sviluppare la traccia “Il sonno come funzione essenziale per la salute e la qualità della vita”. Studentesse e studenti hanno prodotto elaborati originali (testuali, grafici e multimediali) rappresentando efficacemente la loro visione del tema proposto e della sua ricaduta sulla salute. 

Per l’edizione 2021/2022, è stato pubblicato il nuovo bando di concorso sul sito del Ministero e su quello dell’ASSIREM. 

Nota 5 marzo 2021, AOODGOSV 4737

Ministero dell’Istruzione
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione UFF. I

Agli Uffici Scolastici Regionali Al Sovrintendente agli Studi per la Regione autonoma della Valle d’Aosta – Aosta
Al Sovrintendente Scolastico per laProvincia Autonoma di Bolzano
Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia Autonoma di Trento
All’Intendente Scolastico per le scuole delle località ladine di Bolzano
Ai Dirigenti scolasti ci degli Istituti Tecnici e degli Istituti Professionali

OGGETTO: Modifica regolamento della Gara per Istituti Tecnici e Professionali (ex circolare prot. 21466 del 24 novembre 2020 https://www.miur.gov.it/web/guest/-/gara- nazionale-per-gli-alunni-degli-istituti-professionali-e-per-gli-alunni-degli-istituti-tecnici-che- frequentano-il-iv-anno-di-corso-nel-corrente-an )