Archivi tag: Esami

Esami di Stato: Materie seconda prova scritta

Il MIUR rende note le materie dell’Esame di Stato 2017: Latino al Liceo classico, Matematica allo Scientifico, Economia aziendale per l’indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing degli Istituti tecnici, Tecniche professionali dei servizi commerciali per l’indirizzo Servizi commerciali degli istituti professionali.



#Maturità2017, Fedeli annuncia con un video
le materie della seconda prova
Matematica allo Scientifico, Latino al Classico

Latino al Liceo classico, Matematica allo Scientifico, Economia aziendale per l’indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing degli Istituti tecnici, Tecniche professionali dei servizi commerciali per l’indirizzo Servizi commerciali degli Istituti professionali.

Sono alcune delle materie scelte per la seconda prova scritta della Maturità 2017, annunciate oggi dalla Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Valeria Fedeli, con un video lanciato sulla pagina Facebook e sui social del Ministero.

“Care ragazze e cari ragazzi ci siamo, questo è uno dei momenti più attesi da voi e dalle vostre famiglie. In tanti mi avete scritto in questi giorni su Facebook e so che state aspettando con curiosità, emozione e interesse”, così la Ministra nel video.

“Come ogni anno – ricorda Fedeli alle studentesse e agli studenti – la scelta delle materie ha tenuto conto del percorso scolastico che voi avete affrontato. Sono sicura – prosegue la Ministra rivolgendosi alle maturande e ai maturandi – che con impegno e dedizione e con la guida sapiente delle vostre e dei vostri docenti affronterete questa prova nel migliore dei modi possibili. Vi invito a studiare e a consolidare la vostra preparazione. Vi faccio un grandissimo in bocca al lupo. So che ce la farete”.

Per la scelta delle materie è stato utilizzato in alcuni casi il criterio dell’alternanza, in altri si è preferito il consolidamento della materia più rappresentativa del percorso di studi e maggiormente qualificante rispetto al profilo in uscita degli studenti.

In occasione della comunicazione delle materie della seconda prova scritta è stato anche lanciato il canale Instagram del Ministero: continuiamo ad ampliare la nostra presenza sui social per raggiungere un’utenza sempre più trasversale in modo diretto e immediato, con una nuova attenzione rivolta in particolare a studentesse e studenti. Il percorso di avvicinamento alla Maturità sarà accompagnato da una serie di attività di comunicazione dedicate alle ragazze e ai ragazzi che faranno l’esame a giugno, con video di esperti, curiosità e informazioni sulla preparazione delle prove.

La Maturità 2017 avrà inizio mercoledì 21 giugno, con la prova di Italiano. Il 22 giugno sarà la volta della seconda prova scritta, nella materia caratterizzante ciascun indirizzo. Quest’anno la prima prova scritta è affidata a commissari esterni, mentre la seconda prova scritta è affidata a commissari interni.

I Licei
Le materie per la seconda prova sono: Latino al Liceo classico; Matematica al Liceo scientifico; Matematica al Liceo scientifico – opzione Scienze Applicate; Lingua straniera L1 al Liceo linguistico; Scienze umane al Liceo delle scienze umane; Diritto ed economia politica al Liceo delle scienze umane – opzione Economico sociale; Discipline artistiche e progettuali, caratterizzanti l’indirizzo di studi nel Liceo artistico; Teoria, analisi e composizione al Liceo musicale; Tecniche della danza al Liceo coreutico;

Gli Istituti tecnici
Tra le materie scelte per i Tecnici: Economia aziendale per l’indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing; Discipline turistiche e aziendali per il Turismo; Impianti energetici, disegno e progettazione per l’indirizzo Meccanica, Meccatronica ed Energia – articolazione Energia; Struttura, costruzione, sistemi impianti del mezzo per l’indirizzo Trasporti e  Logistica; Topografia per l’indirizzo Costruzioni, Ambiente e  Territorio.

Gli Istituti professionali
Tra le materie scelte per i Professionali: Scienza e cultura dell’alimentazione per l’indirizzo Servizi enogastronomia e ospitalità alberghiera – articolazione Enogastronomia; Tecniche professionali dei servizi commerciali per l’indirizzo Servizi commerciali; Tecniche di produzione e di organizzazione nell’indirizzo Produzioni industriali e artigianali – articolazione Industria; Linguaggi e tecniche della progettazione e comunicazione audiovisiva per l’indirizzo Produzioni industriali e artigianali – articolazione Industria, opzione Produzioni audiovisive.

Decreto Ministeriale 27 gennaio 2017, n. 41

Decreto Ministeriale 27 gennaio 2017, n. 41

Anno scolastico 2016/2017. Esami di Stato conclusivi dei corsi di studio ordinari e sperimentali di istruzione secondaria di secondo grado:
– Individuazione delle materie oggetto della seconda prova scritta;
– Scelta delle materie affidate ai commissari esterni delle relative commissioni

1. Licei

2. Istituti Tecnici

3. Istituti Professionali

Schema Decreto Legislativo (CdM, 14.1.17)

Schema di decreto legislativo
recante norme in materia di valutazione e certificazione delle competenze nel primo ciclo ed esami di Stato

Nota 12 gennaio 2017

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione

Ai Direttori e Dir.Titolari degli Uffici Scolastici Regionali
Loro sedi
Ai Dirigenti scolastici e ai coordinatori didattici delle Scuole Statali e Paritarie
Loro sedi
Al Sovrintendente Scolastico per la scuola in lingua italiana della provincia di Bolzano
Al Dirigente del Dipartimento Istruzione della Provincia di Trento
All’Intendente Scolastico per la scuola italiana in lingua tedesca Bolzano
All’Intendente Scolastico per la scuola italianain lingua ladina Bolzano
Al Sovrintendente agli Studi della Regione Autonoma della Valle d’Aosta
e, p.c.Al Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione
SEDE
All’Ufficio Stampa
SEDE

OGGETTO: Pubblicazione ulteriori esempi di 2ª prova scritta/esami di Stato 2016/17.

Si trasmette in allegato la nota della Struttura Tecnica Esami di Stato contenente ulteriori esempi di prova relativi alla 2ª prova scritta Esami di Stato 2016/17, al fine di sostenere l’azione di accompagnamento ai nuovi ordinamenti.
Si ringrazia per la consueta fattiva collaborazione.

Il Direttore Generale
Carmela Palumbo


Allegati

Nota 5 dicembre 2016, AOODGOSV 14000

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione

Ai Direttori e Dir.Titolari degli Uffici Scolastici Regionali
Loro sedi
Ai Dirigenti scolastici e ai coordinatori didattici delle Scuole Statali e Paritarie
Loro sedi
Al Sovrintendente Scolastico per la scuola in lingua italiana della provincia di Bolzano
Al Dirigente del Dipartimento Istruzione della Provincia di Trento
All’Intendente Scolastico per la scuola italiana in lingua tedesca
Bolzano
All’Intendente Scolastico per la scuola italiana in lingua ladina
Bolzano
Al Sovrintendente agli Studi della Regione Autonoma della Valle d’Aosta
e, p.c. Al Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione
SEDE
All’Ufficio Stampa
SEDE

OGGETTO: Pubblicazione esempi di 2ª prova scritta/esami di Stato 2016/17.

Si trasmette in allegato la nota della Struttura Tecnica Esami di Stato contenente alcuni esempi di prova relativi alla 2ª prova scritta Esami di Stato 2016/17, al fine di sostenere l’azione di accompagnamento ai nuovi ordinamenti.
Si ringrazia per la consueta fattiva collaborazione.

Il Direttore Generale
F.to Carmela Palumbo


Allegati

Nota 9 novembre 2016, AOODGOSV 12474

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione

AI DIRETTORI E AI DIRIGENTI TITOLARI DEGLI UFFICI SCOLASTICI REGIONALI
LORO SEDI

AL SOVRINTENDENTE SCOLASTICO
PER LA PROVINCIA DI BOLZANO

AL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO ISTRUZIONE
DELLA PROVINCIA DI TRENTO

AI DIRIGENTI SCOLASTICI DEGLI ISTITUTI
DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI SECONDO GRADO STATALI
LORO SEDI

AI COORDINATORI DELLE ATTIVITA’
EDUCATIVE E DIDATTICHE DEGLI ISTITUTI DI
ISTRUZIONE SECONDARIA DI SECONDO GRADO PARITARI
LORO SEDI

E, P.C.: AL CAPO DIPARTIMENTO PER IL SISTEMA
EDUCATIVO DI ISTRUZIONE E DI FORMAZIONE
SEDE
AL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI
ROMA
ALL’INTENDENTE SCOLASTICO PER LA SCUOLA IN LINGUA TEDESCA
BOLZANO
ALL’INTENDENTE SCOLASTICO PER LA SCUOLA DELLE LOCALITÀ LADINE
BOLZANO
ALL’ASSESSORE ALL’ISTRUZIONE E CULTURA DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA VALLE D’AOSTA
AOSTA
AL SOVRINTENDENTE AGLI STUDI DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA VALLE D’AOSTA
AOSTA
ALL’ASSESSORE AI BENI CULTURALI E PUBBLICA ISTRUZIONE DELLA REGIONE SICILIA
PALERMO
AI PRESIDENTI DELLE GIUNTE PROVINCIALI DELLE PROVINCE AUTONOME DI
BOLZANO – TRENTO

Nota 9 novembre 2016, AOODGOSV 12474

OGGETTO: Esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado per l’anno scolastico 2016/2017 – Termini e modalità di presentazione delle domande di partecipazione.


In relazione alle modalità e ai termini di presentazione delle domande di partecipazione agli esami di Stato da parte dei candidati interni ed esterni per l’anno scolastico 2016/2017 e alla procedura di assegnazione dei candidati esterni alle istituzioni scolastiche, si indicano di seguito le relative date:

TERMINE PRESENTAZIONE DOMANDA SOGGETTI INTERESSATI DESTINATARI DOMANDA
30 novembre 2016 Alunni dell’ultima classe

(Candidati interni)

Dirigente scolastico della scuola frequentata
31 gennaio 2017 Alunni della penultima classe per abbreviazione per merito

(Candidati interni)

Dirigente scolastico della scuola frequentata
30 novembre 2016 Candidati esterni Direttore Generale o Dirigente preposto all’Ufficio Scolastico Regionale della regione di residenza
20 marzo 2017 Alunni con cessazione della frequenza delle lezioni dopo il 31 gennaio 2017 e prima del 15 marzo 2017 (Candidati esterni) Direttore Generale o  Dirigente preposto all’Ufficio Scolastico Regionale della regione di residenza
30 novembre 2016 Alunni in possesso del diploma professionale di tecnico (Regione Lombardia) Direttore Generale o  Dirigente preposto all’Ufficio Scolastico Regionale della regione di residenza
30 novembre 2016 Alunni in possesso del diploma professionale di tecnico (Province Autonome di Trento e Bolzano) Dirigente/direttore della sede dell’istruzione formativa frequentata per il corso annuale
30 novembre 2016 Candidati detenuti Direttore Generale o  Dirigente preposto all’Ufficio Scolastico regionale, per il tramite del Direttore della Casa Circondariale
31 gennaio 2017 Domande tardive

 

  Candidati interni

 

Dirigente scolastico della scuola frequentata
  Candidati esterni Direttore Generale o  Dirigente preposto all’Ufficio Scolastico Regionale della regione di residenza

Si precisa che il 31 gennaio 2017 rappresenta il termine ultimo di presentazione di eventuali domande tardive, ammesso limitatamente a casi di gravi e documentati motivi, quali i noti eventi sismici che hanno colpito l’Italia centrale.  L’esame di tali istanze è rimesso alla valutazione esclusiva dei competenti dirigenti.

Nessun cambiamento previsto per l’esame di Maturità

Scuola, nessun cambiamento previsto per l’esame di Maturità

Contrariamente a quanto riportato questa mattina da organi di stampa è necessario precisare che non c’è alcun cambiamento in vista per l’esame di Maturità del prossimo giugno. Soprattutto per quanto riguarda la composizione delle commissioni.
La legge delega in materia di valutazione è del resto ancora oggetto di consultazioni e non esistono testi definitivi. È del resto evidente che qualsiasi novità su un tema di questa rilevanza verrebbe comunicata tempestivamente e con modalità ufficiali al mondo della scuola da parte del Ministero, nel rispetto di migliaia di insegnanti, di studenti e delle loro famiglie. Non si cambiano le regole del gioco in corsa.
Nelle prossime ore saranno pubblicati peraltro i primi atti relativi all’Esame 2017 che non prevedono modifiche rispetto alle regole attuali.