Archivi tag: MIUR

Avviso 30 ottobre 2018

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4ª Serie Speciale – Concorsi ed Esami del 30 ottobre 2018

Diario del concorso pubblico, per esami, a 253 posti, per l’accesso al profilo professionale di funzionario amministrativo-giuridico-contabile, area III, posizione economica F1, del ruolo del personale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per gli uffici dell’Amministrazione centrale e periferica.

In corso di registrazione il decreto di costituzione dell’Organismo indipendente di valutazione della performance

È in corso di registrazione presso gli organi di controllo il decreto di costituzione del nuovo Organismo indipendente di valutazione della performance presso il MIUR, in composizione collegiale.

Il decreto è stato firmato il 28 settembre scorso dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti.

Si tratta di un provvedimento atteso: l’Organismo è scaduto a dicembre del 2016 e non è più stato ricostituito.

Il decreto recepisce le norme più recenti in materia di anticorruzione e di riforma della pubblica amministrazione.

Il decreto sarà efficace subito dopo la sua registrazione e sarà contestualmente reso disponibile sul sito del MIUR.

Avviso 2 ottobre 2018

Avviso 2 ottobre 2018

(GU 2 ottobre 2018, n. 78 – 4ª Serie Speciale – Concorsi ed Esami)

Diario del concorso pubblico, per esami, a 253 posti, per l’accesso al profilo professionale di funzionario amministrativo-giuridico-contabile, area III, posizione economica F1, del ruolo del personale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per gli uffici dell’Amministrazione centrale e periferica.

Ai sensi e per gli effetti di quanto previsto dall’art.11, commi 2 e 3, del bando di concorso pubblico, per esami, a 253 posti, per l’accesso al profilo professionale di funzionario amministrativo-giuridico-contabile, area III, posizione economica F1, del ruolo del personale del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, per gli uffici dell’Amministrazione centrale e periferica, approvato con decreto del Direttore generale per le risorse umane e finanziarie n. 282 del 19 marzo 2018 e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» n. 25 del 27 marzo 2018, sono ammessi a sostenere le prove scritte di cui all’art. 10 del bando di concorso i candidati che hanno superato la prova preselettiva, nonché i candidati che, ai sensi dell’art. 20, comma 2-bis, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 e successive modificazioni ed integrazioni, sono stati esonerati dalla prova stessa.
L’elenco dei candidati ammessi a sostenere le prove scritte sarà pubblicato il 3 ottobre 2018 sul sito internet del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca (www.miur.gov.it) e presso la piattaforma Cineca, accessibile all’indirizzo web: bando253funzionari-miur.cineca.it.
Infine, si ricorda che, come già specificato nell’avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 72 – 4ª Serie Speciale – “Concorsi ed Esami” dell’11 settembre 2018, le modalità, la sede, la data e l’ora di svolgimento delle prove scritte, o del loro eventuale rinvio, ai sensi di quanto previsto dall’art. 10 del predetto bando, saranno rese note nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 86 – 4ª Serie Speciale – “Concorsi ed Esami” del 30 ottobre 2018 e sul sito internet del Ministero.
Tale comunicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti nei confronti degli interessati.

IL DIRETTORE GENERALE
Jacopo Greco

Decreto del Presidente della Repubblica 1 ottobre 2018

Decreto del Presidente della Repubblica 1 ottobre 2018

Attribuzione del titolo di Vice Ministro al Sottosegretario di Stato presso il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca on. prof. Lorenzo FIORAMONTI, a norma dell’articolo 10, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400. (18A06706)

(GU Serie Generale n.240 del 15-10-2018)

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visto l’art. 10 della legge 23 agosto 1988, n. 400, recante
disciplina dell’attivita’ di Governo e ordinamento della Presidenza
del Consiglio dei ministri, cosi come modificato dalla legge 26 marzo
2001, n. 81, e dal decreto-legge 12 giugno 2001, n. 217, convertito,
con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2001, n. 317;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, e successive
modificazioni, recante riforma dell’organizzazione del Governo, a
norma dell’art. 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59;
Visto l’art. 1, commi 376 e 377, della legge 24 dicembre 2007, n.
244, e successive modificazioni, recante disposizioni per la
formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica in data 13 giugno
2018, recante nomina dei Sottosegretari di Stato;
Considerato che il Consiglio dei ministri, nella riunione del 13
settembre 2018, ai fini dell’attribuzione del titolo di Vice
Ministro, a norma del citato art. 10, comma 3, della legge n. 400 del
1988, ha approvato l’unita delega di funzioni al Sottosegretario di
Stato on. prof. Lorenzo Fioramonti, conferitagli dal Ministro
dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca;
Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei ministri, di
concerto con il Ministro dell’istruzione, dell’universita’ e della
ricerca;

Decreta:

Al Sottosegretario di Stato presso il Ministero dell’istruzione,
dell’universita’ e della ricerca on. prof. Lorenzo FIORAMONTI e’
attribuito il titolo di Vice Ministro.
Il presente decreto sara’ comunicato alla Corte dei conti per la
registrazione.

Dato a Roma, addi’ 1° ottobre 2018

MATTARELLA

Conte, Presidente del Consiglio dei
ministri

Bussetti, Ministro dell’istruzione,
dell’universita’ e della ricerca

Registrato alla Corte dei conti il 12 ottobre 2018
Ufficio controllo atti P.C.M. Ministeri della giustizia e degli
affari esteri e della cooperazione internazionale, reg.ne succ. n.
1907

Allegato

IL MINISTRO DELL’ISTRUZIONE,
DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA

Vista la legge 23 agosto 1988, n. 400, e successive
modificazioni, recante disciplina dell’attivita’ di Governo e
ordinamento della Presidenza del Consiglio dei ministri, e in
particolare l’art. 10 relativo ai Sottosegretari di Stato;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, e successive
modificazioni, recante riforma dell’organizzazione del Governo, a
norma dell’art. 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59, e in particolare
gli articoli 7, 49 e 50;
Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e in
particolare l’art. 4, che individua le funzioni di competenza
dell’organo di vertice delle amministrazioni statali, distinguendole
dagli atti di competenza dei dirigenti, e l’art. 14 che definisce gli
ambiti di esercizio di dette funzioni dell’organo di vertice;
Visto il decreto-legge 16 maggio 2008, n. 85, convertito, con
modificazioni, dalla legge 14 luglio 2008, n. 121, recante
disposizioni urgenti per l’adeguamento delle strutture di Governo in
applicazione dell’art. 1, commi 376 e 377, della legge 24 dicembre
2007, n. 244, e, in particolare, l’art. 1, commi 1, 5 e 11;
Vista la legge 13 novembre 2009, n. 172, recante istituzione del
Ministero della salute e incremento del numero complessivo dei
Sottosegretari di Stato;
Visto l’art. 15, comma 3-bis, del decreto-legge 30 dicembre 2009,
n. 195, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 febbraio 2010,
n. 26;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 14 gennaio 2009,
n. 16, recante regolamento per la riorganizzazione degli Uffici di
diretta collaborazione presso il Ministero dell’istruzione,
dell’universita’ e della ricerca;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 11
febbraio 2014, n. 98, recante il regolamento di organizzazione del
Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 31 maggio 2018,
recante, tra gli altri, la nomina del dott. Marco Bussetti a Ministro
dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 13 giugno 2018,
recante, fra gli altri, la nomina a Sottosegretario di Stato per
l’istruzione, l’universita’ e la ricerca dell’on. prof. Lorenzo
Fioramonti;
Ritenuto di dover delegare la trattazione di alcune materie al
suddetto Sottosegretario di Stato;

Decreta:

Art. 1.

  1. All’on. prof. Lorenzo FIORAMONTI, Sottosegretario di Stato del
    Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca, e’
    conferita la delega a trattare, sulla base delle indicazioni del
    Ministro, gli affari inerenti alle materie indicate al successivo
    art. 2.
  2. Resta ferma la competenza del Ministro sugli atti e
    provvedimenti per i quali una espressa disposizione di legge o di
    regolamento escluda la possibilita’ di delega, nonche’ quelli che,
    sebbene delegati, siano dal Ministro specificatamente a se’ avocati o
    comunque direttamente compiuti.
  3. Al coordinamento necessario all’attuazione del presente
    decreto provvede l’ufficio di Gabinetto.

Art. 2.

  1. All’on. prof. Lorenzo Fioramonti e’ conferita la delega a
    trattare le seguenti materie:
    a) indirizzo e coordinamento del sistema della formazione
    superiore, con riferimento alle istituzioni universitarie e alle
    istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica
    (a.f.a.m.);
    b) programmazione e sviluppo del sistema universitario;
    c) promozione e sviluppo del sistema di alta formazione
    artistica, musicale e coreutica;
    d) completamento dell’attuazione della riforma delle
    istituzioni a.f.a.m. di cui alla legge 21 dicembre 1999, n. 508;
    e) armonizzazione e integrazione del sistema della formazione
    superiore nello spazio europeo della formazione, attuazione delle
    norme comunitarie e internazionali in materia di formazione
    superiore;
    f) promozione dell’internazionalizzazione della formazione
    superiore;
    g) aggiornamento dell’offerta formativa delle istituzioni
    universitarie, con particolare riferimento all’adeguamento delle
    classi dei corsi di studio;
    h) promozione della cultura scientifica;
    i) sviluppo dell’offerta formativa dell’alta formazione
    artistica, musicale e coreutica e della produzione artistica;
    j) monitoraggio dell’attuazione e aggiornamento della
    disciplina della contabilita’ economico patrimoniale delle
    universita’, monitoraggio degli indicatori di equilibrio economico,
    finanziario e patrimoniale ai fini delle valutazioni di competenza
    del Ministero;
    k) raccordo tra istruzione scolastica, istruzione universitaria
    e alta formazione artistica, musicale e coreutica, con il sistema
    produttivo e delle professioni e con altre pubbliche amministrazioni;
    l) promozione del diritto allo studio degli studenti
    universitari e delle istituzioni a.f.a.m. e monitoraggio
    sull’attuazione degli interventi, anche attraverso l’Osservatorio
    nazionale per il diritto allo studio di cui all’art. 20 del decreto
    legislativo 29 marzo 2012, n. 68;
    m) orientamento degli studenti universitari e dell’a.f.a.m., in
    raccordo con il sistema educativo di istruzione formazione e di
    formazione professionale;
    n) sistemi di accesso al sistema universitario e a.f.a.m.;
    raccordo con il Ministero della salute per gli adempimenti relativi
    alla programmazione dell’accesso a medicina e alle scuole di
    specializzazione medica;
    o) monitoraggio dell’attivita’ di tutorato per gli studenti
    della formazione superiore sia durante la frequenza dei corsi che
    volta all’inserimento nel mondo del lavoro e delle professioni;
    p) indirizzi per l’attuazione delle attivita’ di competenza del
    Ministero in materia di residenze universitarie;
    q) valorizzazione delle carriere dei ricercatori delle
    istituzioni della formazione superiore, della loro autonomia e del
    loro accesso a specifici programmi di finanziamento nazionali e
    internazionali e della loro mobilita’ in sede internazionale;
    r) promozione della trasparenza nei sistemi di reclutamento del
    personale delle istituzioni della formazione superiore e indirizzi
    per il contrasto della corruzione;
    s) rapporti con le regioni nelle materie oggetto di delega;
    t) questioni specifiche di volta in volta individuate dal
    Ministro nell’ambito delle materie di competenza del Ministero.
  2. Il Sottosegretario di Stato on. prof. Lorenzo Fioramonti e’
    delegato, in caso di impedimento del Ministro e sulla base delle
    indicazioni del Ministro, a intervenire presso le Camere, in
    rappresentanza del Ministro, per lo svolgimento di interrogazioni a
    risposta orale e per ogni altro intervento che si renda necessario
    nel corso dei lavori parlamentari.
  3. Il Sottosegretario di Stato on. prof. Lorenzo Fioramonti e’
    delegato a partecipare alle riunioni preparatorie del Comitato
    interministeriale per la programmazione economica e, in caso di
    impedimento del Ministro, alle riunioni del Comitato medesimo.
  4. In caso di impedimento, il Ministro puo’ delegare, di volta in
    volta, al Sottosegretario di Stato, on. prof. Lorenzo Fioramonti, i
    rapporti con le istituzioni europee e internazionali e la
    partecipazione alle missioni internazionali, nelle materie di
    competenza del Ministero, nonche’ la presidenza di commissioni e
    comitati operanti nell’ambito delle attribuzioni del Ministero e la
    partecipazione alle riunioni della Conferenza Stato – Regioni, della
    Conferenza Stato – citta’ ed autonomie locali e della Conferenza
    unificata e alle riunioni di Comitati interministeriali.

Art. 3.

  1. Non sono compresi nella delega di cui all’art. 2, oltre agli
    atti espressamente riservati alla firma del Ministro o dei dirigenti
    da leggi o regolamenti, quelli di seguito indicati:
    a) gli atti e i provvedimenti che implichino una determinazione
    di particolare importanza politica, amministrativa o economica; i
    programmi, gli atti, i provvedimenti amministrativi connessi alle
    direttive di ordine generale; gli atti inerenti alle modificazioni
    dell’ordinamento delle attribuzioni delle direzioni generali del
    Ministero, nonche’ degli enti e degli istituti sottoposti a controllo
    o vigilanza del Ministro; tutti gli atti da sottoporre al Consiglio
    dei ministri e ai Comitati interministeriali;
    b) i decreti di nomina degli organi di amministrazione
    ordinaria e straordinaria e di controllo degli enti ed istituti
    sottoposti a controllo o vigilanza del Ministero, nonche’ le nomine e
    le designazioni, previste da disposizioni legislative, di
    rappresentanti del Ministero in seno ad enti, societa’, collegi,
    commissioni e comitati;
    c) gli atti relativi alla costituzione di commissioni e di
    comitati istituiti o promossi dal Ministro;
    d) la valutazione sulle prestazioni svolte dai dirigenti
    preposti ai centri di responsabilita’ sulla base degli elementi
    forniti dall’organo di valutazione e controllo strategico e sui
    risultati delle analisi effettuate annualmente dal medesimo organo di
    controllo sul conseguimento degli obiettivi operativi fissati
    dall’organo di direzione politica;
    e) le determinazioni sulle relazioni che i responsabili degli
    uffici sono tenuti a sottoporre al Ministro per le questioni che
    presuppongono le risoluzioni di tematiche di rilievo generale o il
    coordinamento delle attivita’ tra le direzioni del Ministero;
    f) le assegnazioni finanziarie ai sensi dell’art. 14 del
    decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni
    ed integrazioni;
    g) i rapporti con gli organi costituzionali o ausiliari del
    Governo, nonche’ le risposte agli organi di controllo sui
    provvedimenti del Ministro;
    h) l’adozione degli atti amministrativi generali inerenti alle
    materie di cui agli articoli 4 e 14 del decreto legislativo 30 marzo
    2001, n. 165, e successive modificazioni ed integrazioni;
    i) i conferimenti di incarichi individuali ad esperti e la
    nomina di arbitri.
    Il presente decreto sara’ trasmesso alla Corte dei conti per il
    controllo preventivo di legittimita’ e al competente Ufficio di
    controllo di regolarita’ contabile e sara’ pubblicato nella Gazzetta
    Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 13 settembre 2018

Il Ministro: Bussetti

Decreto Ministeriale 24 settembre 2018

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA

Decreto Ministeriale 24 settembre 2018

Delega di funzioni, per taluni atti di competenza del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, al Sottosegretario di Stato prof. Salvatore Giuliano. (18A06668)

(GU Serie Generale n.242 del 17-10-2018)

IL MINISTRO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA

Vista la legge 23 agosto 1988, n. 400, e successive modificazioni,
recante disciplina dell’attivita’ di Governo e ordinamento della
Presidenza del Consiglio dei ministri, e in particolare l’art. 10
relativo ai Sottosegretari di Stato;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, e successive
modificazioni, recante riforma dell’organizzazione del Governo, a
norma dell’art. 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59, e in particolare
gli articoli 7, 49 e 50;
Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e in
particolare l’art. 4, che individua le funzioni di competenza
dell’organo di vertice delle amministrazioni statali, distinguendole
dagli atti di competenza dei dirigenti, e l’art. 14 che definisce gli
ambiti di esercizio di dette funzioni dell’organo di vertice;
Visto il decreto-legge 16 maggio 2008, n. 85, convertito, con
modificazioni, dalla legge 14 luglio 2008, n. 121, recante
disposizioni urgenti per l’adeguamento delle strutture di Governo in
applicazione dell’art. 1, commi 376 e 377, della legge 24 dicembre
2007, n. 244, e, in particolare, l’art. 1, commi 1, 5 e 11;
Vista la legge 13 novembre 2009, n. 172, recante istituzione del
Ministero della salute e incremento del numero complessivo dei
Sottosegretari di Stato;
Visto l’art. 15, comma 3-bis, del decreto-legge 30 dicembre 2009,
n. 195, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 febbraio 2010,
n. 26;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 14 gennaio 2009,
n. 16, recante regolamento per la riorganizzazione degli Uffici di
diretta collaborazione presso il Ministero dell’istruzione,
dell’universita’ e della ricerca;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 11
febbraio 2014, n. 98, recante il regolamento di organizzazione del
Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 31 maggio 2018,
recante, tra gli altri, la nomina del dott. Marco Bussetti a Ministro
dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 13 giugno 2018,
recante, fra gli altri, la nomina a Sottosegretario di Stato per
l’istruzione, l’universita’ e la ricerca del prof. Salvatore
Giuliano;
Ritenuto di delegare la trattazione di alcune materie al suddetto
Sottosegretario di Stato;

Decreta:

Art. 1

  1. Al prof. Salvatore Giuliano, Sottosegretario di Stato del
    Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca, e’
    conferita la delega a trattare, sulla base delle indicazioni del
    Ministro, gli affari inerenti alle materie indicate al successivo
    art. 2.
  2. Resta ferma la competenza del Ministro sugli atti e
    provvedimenti per i quali una espressa disposizione di legge o di
    regolamento escluda la possibilita’ di delega, nonche’ quelli che,
    sebbene delegati, siano dal Ministro specificatamente a se’ avocati o
    comunque direttamente compiuti.
  3. Al coordinamento necessario all’attuazione del presente decreto
    provvede l’ufficio di Gabinetto.

Art. 2

  1. Al prof. Salvatore Giuliano e’ conferita la delega a trattare le
    seguenti materie:
    a) semplificazione e supporto all’attivita’ delle istituzioni
    scolastiche autonome;
    b) organizzazione generale dell’istruzione scolastica,
    ordinamenti relativi al sistema integrato di educazione e istruzione
    dalla nascita sino a sei anni, compresa la scuola dell’infanzia, del
    primo ciclo di istruzione e del secondo ciclo di istruzione e
    formazione, curriculi, valutazione e certificazione degli
    apprendimenti e delle competenze;
    c) classi di concorso, abilitazione all’insegnamento,
    reclutamento e formazione iniziale del personale scolastico;
    d) status dello studente nel sistema scolastico;
    e) definizione delle modalita’ di inclusione scolastica e dei
    servizi per l’integrazione degli studenti con bisogni educativi
    speciali, con DSA, in situazione disabilita’, di ospedalizzazione e
    di assistenza domiciliare, nonche’ degli studenti stranieri;
    f) valorizzazione dell’autonomia scolastica;
    g) stato giuridico dei dirigenti scolastici e del personale
    docente della scuola;
    h) formazione dei dirigenti scolastici;
    i) piano nazionale di formazione per il personale docente;
    formazione del personale ATA;
    j) assetto complessivo e indirizzi per la valutazione dell’intero
    sistema formativo, valutazione e valorizzazione del personale
    scolastico;
    k) monitoraggio e implementazione dell’anagrafe degli studenti,
    del curriculum dello studente e dell’identita’ digitale;
    l) educazione alla sicurezza stradale, educazione ambientale,
    educazione alla legalita’, educazione alla salute nella scuola;
    m) istruzione post-secondaria (istituti tecnici superiori),
    istruzione degli adulti (CPIA) e apprendimento permanente;
    n) istruzione tecnica e professionale e rapporti con i sistemi
    formativi delle Regioni;
    o) monitoraggio e coordinamento delle attivita’ legate al
    progetto «Carta dello studente»;
    p) tematiche relative al rapporto tra titoli di studio e accesso
    al lavoro e alle professioni;
    q) percorsi di alternanza scuola-lavoro, compresi i rapporti con
    i soggetti presso i quali sono svolti, nonche’ con le Regioni, le
    associazioni imprenditoriali e le Camere di commercio;
    r) azioni di contrasto alla dispersione scolastica;
    s) promozione della cultura scientifica, anche attraverso il
    Comitato per lo sviluppo della cultura scientifica e tecnologica;
    t) orientamento allo studio, a fine del I e del II ciclo, e alla
    scelta professionale, in raccordo con il sistema della formazione
    superiore;
    u) diritto allo studio e servizi alle famiglie;
    v) criteri e parametri per l’attuazione delle politiche sociali
    nella scuola;
    w) indirizzi per l’organizzazione dei servizi nel territorio al
    fine di garantire livelli di prestazioni uniformi su tutto il
    territorio nazionale;
    x) valutazione dell’efficienza dell’erogazione dei servizi nel
    territorio;
    y) interventi a sostegno delle aree disagiate e per il
    riequilibrio territoriale della qualita’ del servizio scolastico ed
    educativo;
    z) ricerca e sperimentazione delle innovazioni funzionali alle
    esigenze del sistema di istruzione e Piano Nazionale Scuola Digitale
    (PNSD);
    aa) rapporti con le Regioni nelle materie oggetto di delega;
    bb) relazioni internazionali e definizione di protocolli in
    materia di istruzione scolastica; promozione del sistema educativo di
    istruzione e di formazione;
    cc) questioni specifiche di volta in volta individuate dal
    Ministro nell’ambito delle materie di competenza del Ministero.
  2. Il Sottosegretario di Stato prof. Salvatore Giuliano e’
    delegato, in caso di impedimento del Ministro e sulla base delle
    indicazioni del Ministro, a intervenire presso le Camere, in
    rappresentanza del Ministro, per lo svolgimento di interrogazioni a
    risposta orale e per ogni altro intervento che si renda necessario
    nel corso dei lavori parlamentari.
  3. Il Sottosegretario di Stato prof. Salvatore Giuliano e’ delegato
    a partecipare alle riunioni preparatorie del Comitato
    interministeriale per la programmazione economica e, in caso di
    impedimento del Ministro, alle riunioni del Comitato medesimo.
  4. In caso di impedimento, il Ministro puo’ delegare, di volta in
    volta, al Sottosegretario di Stato prof Salvatore Giuliano, i
    rapporti con le istituzioni europee e internazionali e la
    partecipazione alle missioni internazionali, nelle materie di
    competenza del Ministero, nonche’ la presidenza di commissioni e
    comitati operanti nell’ambito delle attribuzioni del Ministero e la
    partecipazione alle riunioni della Conferenza Stato-Regioni, della
    Conferenza Stato-citta’ ed autonomie locali e della Conferenza
    Unificata e alle riunioni di Comitati interministeriali.

Art. 3

  1. Non sono compresi nella delega di cui all’art. 2, oltre agli
    atti espressamente riservati alla firma. del Ministro o dei dirigenti
    da leggi o regolamenti, quelli di seguito indicati:
    a) gli atti e i provvedimenti che implichino una determinazione
    di particolare importanza politica, amministrativa o economica; i
    programmi, gli atti, i provvedimenti amministrativi connessi alle
    direttive di ordine generale; gli atti inerenti alle modificazioni
    dell’ordinamento delle attribuzioni delle direzioni generali del
    Ministero, nonche’ degli enti e degli istituti sottoposti a controllo
    o vigilanza del Ministro; tutti gli atti da sottoporre al Consiglio
    dei ministri e ai Comitati interministeriali;
    b) i decreti di nomina degli organi di amministrazione ordinaria
    e straordinaria e di controllo degli enti ed istituti sottoposti a
    controllo o vigilanza del Ministero, nonche’ le nomine e le
    designazioni, previste da disposizioni legislative, di rappresentanti
    del Ministero in seno ad enti, societa’, collegi, commissioni e
    comitati;
    c) gli atti relativi alla costituzione di commissioni e di
    comitati istituiti o promossi dal Ministro;
    d) la valutazione sulle prestazioni svolte dai dirigenti preposti
    ai centri di responsabilita’ sulla base degli elementi forniti
    dall’organo di valutazione e controllo strategico e sui risultati
    delle analisi effettuate annualmente dal medesimo organo di controllo
    sul conseguimento degli obiettivi operativi fissati dall’organo di
    direzione politica;
    e) le determinazioni sulle relazioni che i responsabili degli
    uffici sono tenuti a sottoporre al Ministro per le questioni che
    presuppongono le risoluzioni di tematiche di rilievo generale o il
    coordinamento delle attivita’ tra le direzioni del Ministero;
    f) le assegnazioni finanziarie ai sensi dell’art. 14 del decreto
    legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni ed
    integrazioni;
    g) i rapporti con gli organi costituzionali o ausiliari del
    Governo, nonche’ le risposte agli organi di controllo sui
    provvedimenti del Ministro;
    h) l’adozione degli atti amministrativi generali inerenti alle
    materie di cui agli articoli 4 e 14 del decreto legislativo 30 marzo
    2001, n. 165, e successive modificazioni ed integrazioni;
    i) i conferimenti di incarichi individuali ad esperti e la nomina
    di arbitri.
    Il presente decreto sara’ trasmesso alla Corte dei conti per il
    controllo preventivo di legittimita’ e al competente Ufficio di
    controllo di regolarita’ contabile e sara’ pubblicato nella Gazzetta
    Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 24 settembre 2018

Il Ministro: Bussetti

Registrato alla Corte dei conti il 3 ottobre 2018
Ufficio di controllo sugli atti del MIUR, MIBAC, Min. salute e Min.
lavoro e politiche sociali, reg.ne n. 1-3163

Nota 10 agosto 2018, AOODGRUF 16401

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali
Direzione Generale per le risorse umane e finanziarie – Ufficio I

Agli Uffici dell’Amministrazione Centrale
All’ Ufficio Centrale del Bilancio
SEDE
e, p.c. Alle Organizzazioni Sindacali –
LORO SEDI

Oggetto: Interventi assistenziali a favore del personale dell’Amministrazione Centrale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Anno 2018.

Si informa che sono state avviate le procedure per l’erogazione di sussidi al personale dell’Amministrazione Centrale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per l’anno 2018.
Le domande, corredate della relativa documentazione, devono essere indirizzate al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Direzione Generale delle risorse umane e finanziarie – Ufficio I- Viale Trastevere, 76/A – 00153 Roma e devono essere inviate tramite una delle seguenti modalità: a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo dgruf@postacert.istruzione.it; ovvero tramite posta elettronica ordinaria all’indirizzo dgruf.ufficio1@istruzione.it; ovvero tramite raccomandata a/r.
Le domande devono pervenire entro e non oltre il 30 settembre 2018 all’Ufficio, che non risponde di omissioni e/o ritardi connessi al servizio postale.
Le istanze pervenute entro il termine su indicato sono sottoposte all’esame di una Commissione appositamente nominata, la quale opererà con riferimento a quanto stabilito D.D.G. n. 596 del 29 luglio 2015 ed alla Circolare n. 5 del 28 giugno 2016 che si allegano alla presente.
Si richiama l’attenzione sull’osservanza – pena l’esclusione dalla partecipazione alla procedura – delle indicazioni contenute nel citato D.D.G. n. 596 ed in particolare nell’art.6, con l’avviso che l’Amministrazione provvederà alla verifica, ai sensi del DPR n. 445/2000, delle dichiarazioni e/o attestazioni rese ai fini d ella erogazione degli interventi assistenziali.
La presente nota, l’allegato decreto e la circolare n. 5 del 28 giugno 2016 saranno pubblicati nella home page del MIUR/ stampa e comunicazioni/notizie.

IL DIRETTORE GENERALE
Jacopo GRECO


Allegati

Saluto e Ringraziamento del Ministro

Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali
Ai Dirigenti degli Uffici Scolastici Territoriali
Al Personale dell’Amministrazione centrale e periferica
Ai Dirigenti scolastici
Ai Docenti
Al Personale educativo
Al Personale ATA
Agli studenti
Alle famiglie
Alle organizzazioni sindacali

Saluto e Ringraziamento del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, in occasione della conclusione dell’anno scolastico 2017/2018 e dell’inizio degli Esami di Stato

Carissimi, mi rivolgo a tutti voi, ora che l’anno scolastico volge al termine, con un messaggio di saluto e gratitudine. Voglio ringraziare tutti, proprio tutti, coloro che operano nel mondo della scuola per il lavoro portato avanti con dedizione e senso di responsabilità. Un lavoro sempre rivolto alla formazione dei ragazzi. Per molti di voi, cari studenti e care studentesse, è arrivato il tempo della pausa e del meritato riposo, dopo un anno ricco di esperienze e impegni. Per altri stanno per iniziare gli Esami di Stato: “in bocca al lupo” sia a chi conclude il percorso della scuola secondaria di primo grado, sia ai “maturandi”. So bene che vivete il momento degli Esami con un po’ di ansia e di attesa. Un pizzico di tensione – nella giusta misura – aiuta a reagire positivamente alle sfide. Sono con voi, al vostro fianco, e vi auguro di riuscire a dare il meglio di voi stessi.
Da pochi giorni ho assunto la carica di Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Intendo svolgere questo ruolo mettendo al servizio del Paese l’esperienza di una persona che ha sviluppato il suo percorso professionale tutto all’interno del mondo dell’istruzione. Desidero ascoltare con cura e attenzione tutte le componenti della scuola, per affrontare il lavoro insieme, nel rispetto dei ruoli.
Che la scuola sia per tutti una finestra sul mondo.

Marco Bussetti

Passaggio consegne al MIUR

Miur, si è svolto il 5 giugno il passaggio di consegne fra Bussetti e Fedeli

(Martedì, 05 giugno 2018) Si è svolto stamattina, presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il passaggio di consegne fra la Ministra uscente Valeria Fedeli e il neo Ministro Marco Bussetti.

“Ridare dignità a chi lavora nella scuola, a tutto il personale, dagli insegnanti, agli amministrativi, ai dirigenti. Ridare slancio, certezze e stabilità al sistema di Istruzione saranno gli obiettivi del mio mandato. Senza tralasciare, ovviamente, il sistema dell’Università e della Ricerca, che sono motore per lo sviluppo del Paese”, ha sottolineato Bussetti.

“Con la Ministra uscente – ha proseguito – ci siamo confrontati sulle priorità relative ai settori di competenza del MIUR e sulle urgenze, a partire da quella dei diplomati magistrali. Ma anche sulla necessità di dare continuità al lavoro che il Ministero sta portando avanti sotto il profilo di quei principi guida e di quelle azioni che guardano all’interesse e al bene delle studentesse, degli studenti e delle loro famiglie”.

Decreto Dipartimentale 9 maggio 2018, AOODPIT 757

Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione
Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione

Decreto Dipartimentale 9 maggio 2018, AOODPIT 757

Manifestazione di interesse per l’individuazione di associazioni, enti e operatori che collaborino con il tavolo interministeriale di cui all’art. 3 della l. 71/2017

Nota 9 maggio 2018, AOODGRUF 9368

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali
Direzione Generale per le risorse umane e finanziarie

Al Gabinetto del Ministro
All’Ufficio Legislativo
All’O.I.V.
Alla Segreteria Particolare del Ministro
Alle Segreterie Particolari dei Sottosegretari di Stato
Agli Uffici del Dipartimento per la Programmazione e la Gestione delle Risorse Umane, Finanziarie e Strumentali.
Al Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Al Dipartimento per la formazione superiore e la ricerca
Alla Direzione Generale per le Risorse Umane e finanziarie
Alla Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica
Alla Direzione Generale per l’Edilizia Scolastica
Alla Direzione generale per la programmazione, il coordinamento e il finanziamento delle istituzioni della formazione superiore
Alla Direzione Generale per lo studente, lo sviluppo e l’internazionalizzazione superiore
Alla Direzione Generale per il coordinamento, la promozione e la valorizzazione della ricerca
Alla Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione.
Alla Direzione Generale per il personale scolastico
Alla Direzione Generale per lo Studente, l’integrazione e la partecipazione
Alle OO.SS. Loro Sedi
All’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio
Via Ribotta n. 4 00144 ROMA
All’Ufficio VI – Ambito Territoriale di Roma
Via Frangipane 41 00184 ROMA
Ufficio VII Ambito Territoriale di Frosinone
Viale Olimpia, 14/16 03100 -FROSINONE
Ufficio VIII Ambito Territoriale di Latina
Via Legnano, 34 04100 – LATINA
Ufficio IX Ambito Territoriale di Rieti
V.le C.Verani, 7 02100 RIETI
Ufficio X Ambito Territoriale di Viterbo
Via del Paradiso, 4 01100 VITERBO

All’AVIS Comunale di Roma
Via Imperia n. 2 00161 ROMA
e, p.c. All’AVIS Nazionale
Via F. Forlanini n. 23 20134 MILANO
Al MINISTERO della SALUTE
Lungotevere Ripa n. 1 00153 ROMA

OGGETTO: Tredicesima Giornata della donazione del sangue nel MIUR – 14 giugno 2018.

Si rende noto a tutti gli Uffici in indirizzo che, nel quadro del Benessere Organizzativo e della Tutela della Salute, il giorno 14 giugno p.v. avrà luogo la “Tredicesima Giornata Nazionale della Donazione del Sangue nel Miur” in coincidenza con la giornata mondiale del Donatore.

L’iniziativa promossa d’intesa con l’AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) e il Gruppo Donatori Sangue Miur intende contribuire a far fronte alla grave emergenza ematica della rete ospedaliera di Roma e delle altre province del Lazio.

Nelle precedenti giornate, grazie ai donatori del Miur, è stato possibile venire incontro, in modo significativo, alle esigenze di strutture sanitarie pubbliche quali l’Ospedale “Santo Spirito” , l’Ospedale “San Camillo-Forlanini” di Roma e nonché l’Ospedale San Filippo Neri cui è destinata la donazione della Tredicesima Giornata.

L’autoemoteca dell’AVIS stazionerà, come di consueto, nel cortile interno del Ministero (lato Via Morosini) dalle ore 7,30 alle ore 11,30 del 14 giugno p.v..

Gli interessati possono comunicare la loro adesione alla Giornata, assieme alle coordinate di contatto (e-mail, recapito telefonico, eventuale cellulare) al seguente indirizzo di posta elettronica: marina.pecoraro@istruzione.it o paola.bertini@miur.it entro l’8 giugno p.v. (info 06 5849 2806 – 06 97727825).
Considerata la valenza etico-sociale dell’iniziativa, si invitano tutti gli Uffici in indirizzo a promuovere la massima diffusione della presente nota fra il personale delle rispettive strutture.

Si autorizza la pubblicazione sulla rete Intranet e Internet.

Il Direttore Generale
f.to Jacopo Greco

Decreto Direttoriale 8 maggio 2018, AOODGRUF 721

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali
Direzione Generale per le risorse umane e finanziarie

Decreto Direttoriale 8 maggio 2018, AOODGRUF 721

Personale ammesso alla sperimentazione del lavoro agile

Decreto Direttoriale 5 aprile 2018, AOODGRUF 504

Si comunica che, con Decreto del Direttore Generale per le risorse umane e finanziarie del MIUR, n. 504 del 5 aprile 2018, è stata disposta la rettifica e la riapertura dei termini di partecipazione al concorso pubblico, per esami, a n. 253 posti, per l’accesso al profilo professionale di funzionario amministrativo-giuridico-contabile, area III, posizione economica F1, del ruolo del personale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per gli uffici dell’Amministrazione centrale e periferica.
La rettifica e la riapertura dei termini sono motivate dalla necessità di integrare l’articolo 3 “Requisiti di ammissione” del suddetto concorso pubblico, prevedendo tra i requisiti stessi anche il possesso della laurea triennale (L).
Il termine di presentazione delle domande è prorogato e scade il giorno 11 maggio 2018 alle ore 12.00. Saranno considerate valide le domande di partecipazione già presentate in adesione al bando pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – IV serie speciale – concorsi ed esami, n. 25 del 27 marzo 2018.
I requisiti di ammissione, così come integrati con il citato decreto di rettifica, devono essere posseduti entro il predetto termine.

Decreto Direttoriale 5 aprile 2018, AOODGRUF 504

Concorso pubblico, per esami, a n. 253 posti, per l’accesso al profilo professionale di funzionario amministrativo-giuridico-contabile, area III, posizione economica F1, del ruolo del personale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per gli uffici dell’Amministrazione centrale e periferica (Decreto Direttoriale 19 marzo 2018, AOODGRUF 282) – Modifica e proroga dei termini

Decreto Direttoriale 29 marzo 2018, AOODGRUF 487

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per la Programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali
Direzione Generale per le risorse umane e finanziarie

Decreto Direttoriale 29 marzo 2018, AOODGRUF 487

Bando per la sperimentazione dei progetti pilota di lavoro agile all’interno dell’amministrazione centrale del MIUR

Decreto Direttoriale 19 marzo 2018, AOODGRUF 282

Decreto Direttoriale 19 marzo 2018, AOODGRUF 282

Concorso pubblico, per esami, a n. 253 posti, per l’accesso al profilo professionale di funzionario amministrativo-giuridico-contabile, area III, posizione economica F1, del ruolo del personale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per gli uffici dell’Amministrazione centrale e periferica.

Decreto Direttoriale 19 marzo 2018, AOODGRUF 283

Decreto Direttoriale 19 marzo 2018, AOODGRUF 283

Concorso pubblico per esami a cinque posti, per l’accesso al profilo professionale di dirigente amministrativo di seconda fascia nel ruolo del personale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca