Archivi tag: MIUR

Decreto Dipartimentale 9 maggio 2018, AOODPIT 757

Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione
Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione

Decreto Dipartimentale 9 maggio 2018, AOODPIT 757

Manifestazione di interesse per l’individuazione di associazioni, enti e operatori che collaborino con il tavolo interministeriale di cui all’art. 3 della l. 71/2017

Nota 9 maggio 2018, AOODGRUF 9368

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali
Direzione Generale per le risorse umane e finanziarie

Al Gabinetto del Ministro
All’Ufficio Legislativo
All’O.I.V.
Alla Segreteria Particolare del Ministro
Alle Segreterie Particolari dei Sottosegretari di Stato
Agli Uffici del Dipartimento per la Programmazione e la Gestione delle Risorse Umane, Finanziarie e Strumentali.
Al Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Al Dipartimento per la formazione superiore e la ricerca
Alla Direzione Generale per le Risorse Umane e finanziarie
Alla Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica
Alla Direzione Generale per l’Edilizia Scolastica
Alla Direzione generale per la programmazione, il coordinamento e il finanziamento delle istituzioni della formazione superiore
Alla Direzione Generale per lo studente, lo sviluppo e l’internazionalizzazione superiore
Alla Direzione Generale per il coordinamento, la promozione e la valorizzazione della ricerca
Alla Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione.
Alla Direzione Generale per il personale scolastico
Alla Direzione Generale per lo Studente, l’integrazione e la partecipazione
Alle OO.SS. Loro Sedi
All’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio
Via Ribotta n. 4 00144 ROMA
All’Ufficio VI – Ambito Territoriale di Roma
Via Frangipane 41 00184 ROMA
Ufficio VII Ambito Territoriale di Frosinone
Viale Olimpia, 14/16 03100 -FROSINONE
Ufficio VIII Ambito Territoriale di Latina
Via Legnano, 34 04100 – LATINA
Ufficio IX Ambito Territoriale di Rieti
V.le C.Verani, 7 02100 RIETI
Ufficio X Ambito Territoriale di Viterbo
Via del Paradiso, 4 01100 VITERBO

All’AVIS Comunale di Roma
Via Imperia n. 2 00161 ROMA
e, p.c. All’AVIS Nazionale
Via F. Forlanini n. 23 20134 MILANO
Al MINISTERO della SALUTE
Lungotevere Ripa n. 1 00153 ROMA

OGGETTO: Tredicesima Giornata della donazione del sangue nel MIUR – 14 giugno 2018.

Si rende noto a tutti gli Uffici in indirizzo che, nel quadro del Benessere Organizzativo e della Tutela della Salute, il giorno 14 giugno p.v. avrà luogo la “Tredicesima Giornata Nazionale della Donazione del Sangue nel Miur” in coincidenza con la giornata mondiale del Donatore.

L’iniziativa promossa d’intesa con l’AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) e il Gruppo Donatori Sangue Miur intende contribuire a far fronte alla grave emergenza ematica della rete ospedaliera di Roma e delle altre province del Lazio.

Nelle precedenti giornate, grazie ai donatori del Miur, è stato possibile venire incontro, in modo significativo, alle esigenze di strutture sanitarie pubbliche quali l’Ospedale “Santo Spirito” , l’Ospedale “San Camillo-Forlanini” di Roma e nonché l’Ospedale San Filippo Neri cui è destinata la donazione della Tredicesima Giornata.

L’autoemoteca dell’AVIS stazionerà, come di consueto, nel cortile interno del Ministero (lato Via Morosini) dalle ore 7,30 alle ore 11,30 del 14 giugno p.v..

Gli interessati possono comunicare la loro adesione alla Giornata, assieme alle coordinate di contatto (e-mail, recapito telefonico, eventuale cellulare) al seguente indirizzo di posta elettronica: marina.pecoraro@istruzione.it o paola.bertini@miur.it entro l’8 giugno p.v. (info 06 5849 2806 – 06 97727825).
Considerata la valenza etico-sociale dell’iniziativa, si invitano tutti gli Uffici in indirizzo a promuovere la massima diffusione della presente nota fra il personale delle rispettive strutture.

Si autorizza la pubblicazione sulla rete Intranet e Internet.

Il Direttore Generale
f.to Jacopo Greco

Decreto Direttoriale 8 maggio 2018, AOODGRUF 721

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali
Direzione Generale per le risorse umane e finanziarie

Decreto Direttoriale 8 maggio 2018, AOODGRUF 721

Personale ammesso alla sperimentazione del lavoro agile

Decreto Direttoriale 5 aprile 2018, AOODGRUF 504

Si comunica che, con Decreto del Direttore Generale per le risorse umane e finanziarie del MIUR, n. 504 del 5 aprile 2018, è stata disposta la rettifica e la riapertura dei termini di partecipazione al concorso pubblico, per esami, a n. 253 posti, per l’accesso al profilo professionale di funzionario amministrativo-giuridico-contabile, area III, posizione economica F1, del ruolo del personale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per gli uffici dell’Amministrazione centrale e periferica.
La rettifica e la riapertura dei termini sono motivate dalla necessità di integrare l’articolo 3 “Requisiti di ammissione” del suddetto concorso pubblico, prevedendo tra i requisiti stessi anche il possesso della laurea triennale (L).
Il termine di presentazione delle domande è prorogato e scade il giorno 11 maggio 2018 alle ore 12.00. Saranno considerate valide le domande di partecipazione già presentate in adesione al bando pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – IV serie speciale – concorsi ed esami, n. 25 del 27 marzo 2018.
I requisiti di ammissione, così come integrati con il citato decreto di rettifica, devono essere posseduti entro il predetto termine.

Decreto Direttoriale 5 aprile 2018, AOODGRUF 504

Concorso pubblico, per esami, a n. 253 posti, per l’accesso al profilo professionale di funzionario amministrativo-giuridico-contabile, area III, posizione economica F1, del ruolo del personale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per gli uffici dell’Amministrazione centrale e periferica (Decreto Direttoriale 19 marzo 2018, AOODGRUF 282) – Modifica e proroga dei termini

Decreto Direttoriale 29 marzo 2018, AOODGRUF 487

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per la Programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali
Direzione Generale per le risorse umane e finanziarie

Decreto Direttoriale 29 marzo 2018, AOODGRUF 487

Bando per la sperimentazione dei progetti pilota di lavoro agile all’interno dell’amministrazione centrale del MIUR

Decreto Direttoriale 19 marzo 2018, AOODGRUF 282

Decreto Direttoriale 19 marzo 2018, AOODGRUF 282

Concorso pubblico, per esami, a n. 253 posti, per l’accesso al profilo professionale di funzionario amministrativo-giuridico-contabile, area III, posizione economica F1, del ruolo del personale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per gli uffici dell’Amministrazione centrale e periferica.

Decreto Direttoriale 19 marzo 2018, AOODGRUF 283

Decreto Direttoriale 19 marzo 2018, AOODGRUF 283

Concorso pubblico per esami a cinque posti, per l’accesso al profilo professionale di dirigente amministrativo di seconda fascia nel ruolo del personale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Elenco Enti pubblici di Ricerca

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione

Elenco degli enti pubblici
vigilati dalla  Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione

Ultimo aggiornamento – 6 marzo 2018

Decreto Dipartimentale 16 febbraio 2018, AOODPIT 173

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione

IL DIRETTORE GENERALE

VISTO il decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 27 ottobre 2017, n. 851, che all’articolo 31 destina la somma di € 1.300.000,00 (unmilionetrecentomila/00) per la realizzazione di misure di supporto relative all’attuazione del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 61, concernente la revisione dei percorsi dell’istruzione professionale, attraverso l’individuazione di 11 scuole polo nazionali, capofila di reti per ogni specifico indirizzo di studi;

VISTO il decreto del Direttore Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione prot. AOODPIT n. 61 del 25 gennaio 2018 che ha emanato l’Avviso con il quale ha definito le procedure selettive per l’individuazione delle 11 scuole polo nazionali, oltre alle finalità attese, i requisiti e le specifiche richieste dai progetti;

VISTO in particolare, l’articolo 3 del suddetto Avviso che ha stabilito come termine ultimo per la presentazione delle candidature da parte delle scuole capofila di reti il giorno 20 febbraio 2018, alle ore 12,00;

VISTE le istanze presentate a questa Direzione Generale da parte delle reti scuole, nelle quali, al fine di favorire la definizione delle complesse progettualità richieste, si chiede la proroga del termine per la presentazione delle candidature da parte delle scuole capofila di reti;

CONSIDERATA l’opportunità di concedere la proroga dei suddetti termini, dettata dalla complessità delle misure di accompagnamento previste e dalla necessità di elaborare efficaci azioni progettuali in collaborazione con qualificati partner e adeguato supporto tecnico e scientifico

DECRETA

1. Il termine per la presentazione delle candidature da parte delle scuole capofila di rete previsto dall’articolo 3, comma 1, dell’Avviso di cui al decreto del Direttore Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione prot. AOODPIT n. 61 del 25 gennaio 2018 è prorogato alle ore 12,00 del 5 marzo 2018.
2. Restano invariate le altre disposizioni previste dal citato Avviso.

IL DIRETTORE GENERALE
Maria Assunta Palermo

Nota 12 febbraio 2018, AOODGOSV 2388

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione

Ai Direttori degli Uffici scolastici regionali LORO SEDI
p.c. al Capo Dipartimento per il sistema di istruzione e formazione

Oggetto: Proroga del termine per le candidature di tre scuole polo nazionali ai sensi dell’articolo 30 del DM 851/2017 – Implementazione delle Indicazioni Nazionali primo e secondo ciclo

Con riferimento all’avviso di cui al decreto direttoriale 24 gennaio 2018 n. 56 relativo all’individuazione di due scuole polo nazionali, rispettivamente del primo e del secondo ciclo, per ciascuna delle aree geografiche Nord, Centro e Sud, che collaborino su tutto il territorio alla realizzazione e la diffusione di iniziative volte a sostenere l’attuazione delle Indicazioni nazionali e delle Linee guida, si dispone la proroga del termine per la presentazione delle candidature alle ore 12,00 del 28/02/2018.
Restano ferme le modalità di presentazione delle candidature attraverso il portale www.monitor440scuola.it secondo la procedura guidata di cui all’articolo 6 del citato decreto direttoriale.
Si prega di voler dare la più ampia diffusione alla presente nota.

IL DIRETTORE GENERALE
Maria Assunta PALERMO

Decreto Ministeriale 5 febbraio 2018, n. 100

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA

Decreto Ministeriale 5 febbraio 2018, n. 100

Modifiche al decreto n. 753 del 26 settembre 2014, recante: «Individuazione degli uffici di livello dirigenziale non generale dell’Amministrazione centrale». (Decreto n. 100). (18A01500)

(GU Serie Generale n.57 del 09-03-2018)

IL MINISTRO DELL’ISTRUZIONE,
DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA

Visto l’art. 17, comma 4 -bis, lettera e), della legge 23 agosto
1988, n. 400, e successive modificazioni;
Visto l’art. 19 della legge 15 marzo 1997, n. 59, e successive
modificazioni e integrazioni, recante «Delega al Governo per il
conferimento di funzioni e compiti alle regioni ed enti locali, per
la riforma della pubblica amministrazione e per la semplificazione
amministrativa»;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, e successive
modificazioni e, in particolare, gli articoli 4, comma 4 e 75, comma
3;
Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive
modificazioni;
Vista la legge 27 dicembre 2006, n. 296, ed in particolare l’art.
1, commi da 404 a 416;
Vista la legge 24 dicembre 2007, n. 244, ed in particolare l’art.
1, commi 376 e 377;
Visto il decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150;
Visto il decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito, con
modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, recante
disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con
invarianza dei servizi ai cittadini nonche’ misure di rafforzamento
patrimoniale delle imprese del settore bancario e, in particolare,
l’art. 2, comma 1, lettere a) e b), che dispone la riduzione, in
termini percentuali, degli uffici dirigenziali, di livello generale e
non, delle relative dotazioni organiche dei dirigenti e di quelle del
personale non dirigenziale;
Vista la legge 14 gennaio 1994, n. 20, e in particolare l’art. 3;
Visto il decreto legislativo 30 giugno 2011, n. 123, e successive
modificazioni;
Vista la legge 6 novembre 2012, n. 190, recante disposizioni per la
prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalita’
nella pubblica amministrazione;
Visto il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, recante riordino
della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicita’, trasparenza
e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche
amministrazioni;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 14 gennaio 2009,
n. 16, concernente il regolamento di riorganizzazione degli uffici di
diretta collaborazione presso il Ministero dell’istruzione,
dell’universita’ e della ricerca;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 22
gennaio 2013, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 87 del 13 aprile
2013, recante la rideterminazione delle dotazioni organiche del
personale di alcuni Ministeri, enti pubblici non economici ed enti di
ricerca, in attuazione dell’art. 2 del citato decreto-legge n. 95 del
2012, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n.
135, ed in particolare i commi 1, 5 e 7 dell’articolo unico, nonche’
la tabella 7, allegata contenente la rideterminazione della dotazione
organica del Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e della
ricerca;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 11
febbraio 2014, n. 98, recante «Regolamento di organizzazione del
Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca», a norma
dell’art. 2, commi 1 e 10-ter del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95,
convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, e,
in particolare, l’art. 10, il quale prevede che all’individuazione
degli uffici di livello dirigenziale non generale e alla definizione
dei relativi compiti si provveda entro sessanta giorni dalla data di
entrata in vigore del medesimo regolamento, su proposta dei capi
dipartimento interessati, sentite le organizzazioni sindacali, con
decreto ministeriale di natura non regolamentare, ai sensi dell’art.
17, comma 4-bis , lettera e), della legge 23 agosto 1988, n. 400, e
dell’art. 4, comma 4, del decreto legislativo n. 300 del 1999;
Visto il decreto ministeriale 26 settembre 2014 (n. 753),
pubblicato nel Supplemento Ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 91
del 20 aprile 2015, recante «Individuazione degli uffici di livello
dirigenziale non generale dell’Amministrazione centrale del Ministero
dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca», ai sensi
dell’art. 10 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 11
febbraio 2014, n. 98;
Visto il decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, recante «Codice
dell’amministrazione digitale», e successive modificazioni, e in
particolare l’art. 17, il quale prevede che le pubbliche
amministrazioni realizzino la transizione alla modalita’ operativa
digitale e i conseguenti processi di riorganizzazione finalizzati
alla realizzazione di un’amministrazione digitale e aperta, di
servizi facilmente utilizzabili e di qualita’, attraverso una
maggiore efficienza ed economicita’;
Considerata la necessita’ di migliorare, mediante semplificazione e
redistribuzione delle competenze, l’attuale configurazione degli
uffici dirigenziali di supporto del Dipartimento per il sistema
educativo di istruzione e formazione e della direzione generale per
gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di
istruzione, come individuati nell’allegato 2 al citato decreto
ministeriale 26 settembre 2014 (n. 753);
Considerata altresi’ la necessita’ di migliorare, mediante
semplificazione e redistribuzione delle competenze, l’attuale
configurazione degli uffici dirigenziali della direzione generale per
la programmazione, il coordinamento e il finanziamento delle
istituzioni della formazione superiore e della Direzione generale per
lo studente, lo sviluppo e l’internazionalizzazione della formazione
superiore e, istituiti presso il Dipartimento per la formazione
superiore e la ricerca, come individuati nell’allegato 3 al citato
decreto ministeriale 26 settembre 2014 (n. 753);
Considerata, inoltre, la necessita’, al fine di migliorare le
funzionalita’ delle strutture e l’efficienza dei processi di governo
e sviluppo del sistema informativo e valorizzare il ruolo del sistema
informativo quale canale preferenziale di erogazione dei servizi e di
diffusione delle informazioni, di adottare talune modifiche alle
competenze degli uffici della direzione generale per i contratti, per
gli acquisti, per i sistemi informativi e per la statistica,
istituita presso il Dipartimento per la programmazione e la gestione
delle risorse umane, finanziarie e strumentali, come individuati
nell’allegato 4 al citato decreto ministeriale 26 settembre 2014 (n.
753);
Su proposta dei capi dei dipartimenti del Ministero
dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca;
Sentite le organizzazioni sindacali aventi titolo a partecipare
alla contrattazione nella riunione del 5 febbraio 2018;

Decreta:

Art. 1

Modifiche all’Allegato 2 del decreto ministeriale 26 settembre 2014
n. 753

1. All’Allegato 2 del decreto ministeriale 26 settembre 2014 (n.
753), gli Uffici di supporto del Dipartimento per il sistema
educativo di istruzione e formazione sono cosi’ sostituiti:
Ufficio I – Affari generali e programmazione
Affari generali e tematiche trasversali. Pianificazione
strategica, programmazione e monitoraggio dell’azione amministrativa
del Dipartimento. Coordinamento degli adempimenti relativi al ciclo
della performance del Dipartimento e procedure di valutazione.
Fabbisogni finanziari. Allocazione e ottimizzazione delle risorse
umane, finanziarie e strumentali assegnate al Dipartimento. Direttive
dipartimentali e atti di indirizzo e coordinamento. Indirizzi,
monitoraggio e coordinamento delle attivita’ di gestione dei centri
di costo del Dipartimento. Coordinamento e supporto alla gestione del
contenzioso per provvedimenti di carattere generale. Promozione
dell’attivita’ di comunicazione istituzionale per la parte di
competenza del Dipartimento. Relazioni sindacali, contrattazione
integrativa di sede, trattamenti economici accessori per il personale
amministrativo del Dipartimento. Progetti speciali affidati al
Dipartimento. Supporto alle attivita’ di coordinamento e raccordo dei
dirigenti con funzione tecnica ispettiva dell’Amministrazione
centrale e periferica.
Ufficio II – Supporto al sistema scolastico
Ordinamenti, indicazioni nazionali e linee guida del primo e del
secondo ciclo di istruzione. Individuazione degli obiettivi e degli
standard e dei percorsi formativi degli ITS, degli IFTS e
dell’istruzione degli adulti, anche in raccordo con il Dipartimento
per la formazione superiore e per la ricerca. Cura dei rapporti con i
sistemi formativi delle regioni. Supporto alle politiche di
formazione iniziale e in servizio dei dirigenti e del personale
scolastico. Orientamento allo studio e alle professioni, promozione
del successo formativo e raccordo con il sistema della formazione
superiore e con il mondo del lavoro. Diritto allo studio e servizi
alle famiglie. Promozione dello status dello studente della scuola e
della sua condizione. Supporto all’attuazione delle politiche
comunitarie nel campo dell’istruzione e della formazione. Supporto
alla cura delle relazioni internazionali e dei rapporti con le
organizzazioni internazionali in materia di istruzione scolastica.
Funzioni di raccordo con il Comitato nazionale per l’apprendimento
pratico della musica e il Comitato per lo sviluppo della cultura
scientifica, ivi inclusa l’acquisizione e la valutazione di pareri,
proposte, linee guida e rapporti periodici elaborati dagli stessi in
relazione alle rispettive attivita’ istituzionali. Valutazione del
sistema educativo di istruzione e di formazione e delle
professionalita’ della scuola. Coordinamento degli interventi per il
miglioramento della qualita’ dell’istruzione.
Ufficio III – Innovazione e sviluppo del sistema educativo di
istruzione e di formazione. Rapporto di lavoro del personale
scolastico e organici della scuola
Supporto all’organizzazione e alla gestione dei rapporti di lavoro
del personale scolastico e all’innovazione delle procedure di
reclutamento. Indirizzi in materia di procedimenti disciplinari del
personale scolastico, monitoraggio e consulenza agli organi titolari
dell’azione di responsabilita’, rapporti con l’Ispettorato per la
funzione pubblica. Supporto all’istruttoria e alla redazione di atti
normativi e di provvedimenti di rilevanza generale. Supporto alle
politiche di definizione della rete scolastica, dei piani di
dimensionamento, delle dotazioni organiche nazionali e di
reclutamento dei dirigenti scolastici, del personale docente ed
educativo e del personale ATA.
2. All’Allegato 2 del decreto ministeriale 26 settembre 2014 (n.
753), al numero 1) «Direzione generale per gli ordinamenti scolastici
e la valutazione del sistema nazionale di istruzione», gli Uffici
sono cosi’ sostituiti:
Ufficio I – Affari generali, personale, contabilita’ e vigilanza
enti
Affari generali. Attuazione delle direttive ministeriali e
dipartimentali per l’azione amministrativa. Gestione del personale.
Gestione contabile delle risorse finanziarie della Direzione
generale. Economato. Indirizzi, vigilanza e monitoraggio sull’INVALSI
e sull’INDIRE. Gestione degli adempimenti, in raccordo con la
Direzione generale per il coordinamento, la promozione e la
valorizzazione della ricerca, per l’attribuzione della quota del
fondo ordinario per gli enti e le istituzioni di ricerca finanziati
dal Ministero (FOE) da destinare all’INVALSI e all’INDIRE. Vigilanza
sulla Fondazione Museo nazionale della scienza e della tecnica
«Leonardo da Vinci» e vigilanza sugli enti di cui all’art. 605, commi
2 e 3, del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297. Segreteria
dell’organo collegiale nazionale con funzioni di consulenza in
materia di istruzione e formazione professionale. Scambi degli
assistenti di lingua straniera in Italia e di lingua italiana
all’estero.
Ufficio II – Ordinamenti della scuola dell’infanzia e del primo
ciclo di istruzione
Ordinamenti e indicazioni nazionali per il curricolo della scuola
dell’infanzia e del primo ciclo d’istruzione. Carriera scolastica,
valutazione degli apprendimenti e delle competenze degli studenti,
esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione. Fornitura
diplomi. Innovazione didattica e misure di sostegno allo sviluppo
della scuola dell’infanzia e del primo ciclo d’istruzione, anche
avvalendosi della collaborazione dell’INDIRE. Servizi educativi per
la fascia di eta’ zero-tre anni. Indirizzi in materia di adozione dei
libri di testo, in collaborazione con l’ufficio III. Iscrizioni, in
collaborazione con gli uffici III e IV. Calendario scolastico, in
collaborazione con l’ufficio III e con la Direzione generale per gli
interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei
fondi strutturali per l’istruzione e per l’innovazione digitale.
Tasse scolastiche e contributi.
Ufficio III – Ordinamenti dei percorsi liceali, scrutini ed esami
di Stato della scuola secondaria di secondo grado
Ordinamenti e indicazioni nazionali dei percorsi liceali. Carriera
scolastica, valutazione degli apprendimenti e delle competenze degli
studenti della scuola secondaria di secondo grado. Scrutini, esami di
idoneita’ ed esami integrativi. Esami di Stato conclusivi della
scuola secondaria di secondo grado, con particolare riguardo alla
predisposizione e allo svolgimento delle prove. Fornitura diplomi.
Definizione delle classi di concorso e di abilitazione, nonche’ dei
programmi delle prove concorsuali del personale docente. Innovazione
didattica e misure di sostegno allo sviluppo nei percorsi liceali,
anche in collaborazione con l’INDIRE. Ordinamento delle istituzioni
educative.
Ufficio IV – Ordinamenti dei percorsi dell’istruzione tecnica e
dell’istruzione professionale
Ordinamenti e linee guida dei percorsi dell’istruzione tecnica e
professionale. Livelli essenziali delle prestazioni nei percorsi di
istruzione e di formazione professionale, anche in regime di
sussidiarieta’. Manutenzione del repertorio nazionale delle
qualifiche e dei diplomi professionali, per quanto di competenza
dello Stato. Misure nazionali per l’assolvimento dell’obbligo di
istruzione e relativo monitoraggio. Innovazione didattica e misure di
sostegno allo sviluppo dei percorsi dell’istruzione tecnica e
professionale, anche in collaborazione con l’INDIRE, per rafforzare
il collegamento con il mondo del lavoro e delle professioni tecniche.
Linee guida e standard, monitoraggio e risorse per la realizzazione
di percorsi di alternanza scuola-lavoro, tirocini e stage, fatte
salve le competenze delle regioni e degli enti locali in materia.
Cura dei rapporti con le regioni nelle materie di competenza.
Ufficio V – Istruzione tecnica superiore
Ordinamenti ed esami dei percorsi degli istituti tecnici superiori
(ITS). Monitoraggio ed assegnazione delle risorse finanziarie.
Indirizzi per i percorsi di istruzione e di formazione tecnica
superiore (IFTS) e per i poli tecnico-professionali, per quanto di
competenza dello Stato. Orientamento al lavoro e alle professioni e
rafforzamento della filiera tecnico-scientifica non universitaria.
Rapporti con le parti sociali, i collegi e gli ordini professionali.
Esami di Stato per l’abilitazione alle professioni di agrotecnico,
geometra, perito agrario e perito industriale. Fornitura diplomi.
Rapporti con il Ministero del lavoro e delle politiche sociali per la
realizzazione di percorsi di apprendistato.
Ufficio VI – Istruzione degli adulti e apprendimento permanente
Ordinamento dei percorsi di primo e di secondo livello
dell’istruzione degli adulti. Assetto organizzativo dei centri
provinciali per l’istruzione degli adulti in raccordo con la
Direzione generale per il personale scolastico. Integrazione
linguistica e sociale degli immigrati, per quanto di competenza del
Ministero. Rapporti con il Ministero del lavoro e delle politiche
sociali in materia di formazione continua dei lavoratori. Rapporti
con gli organismi comunitari sulle tematiche dell’apprendimento
permanente.
Ufficio VII – Parita’ scolastica, scuole italiane all’estero e
scuole europee
Definizione degli indirizzi in materia di parita’ scolastica e
scuole private non paritarie. Anagrafe delle scuole paritarie e non
paritarie. Monitoraggio e valutazione dei contributi alle scuole
paritarie. Rapporti con il Ministero degli affari esteri per
l’istituzione, il riconoscimento e la gestione delle scuole italiane
all’estero e delle scuole europee in Italia. Rapporti con il
Consiglio d’Europa, l’UNESCO, l’UNICEF e l’ONU in materia di
istruzione scolastica e di formazione, anche al fine della promozione
dell’internazionalizzazione del sistema educativo di istruzione e
formazione.
Ufficio VIII – Internazionalizzazione del sistema educativo di
istruzione e di formazione e riconoscimento titoli conseguiti
all’estero
Rapporti con l’U.E. e attuazione delle politiche comunitarie nel
campo dell’istruzione e della formazione in raccordo con il
Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane,
finanziarie e strumentali. Collaborazione alla definizione dei
protocolli e accordi bilaterali e multilaterali in materia di
istruzione scolastica e di formazione con Paesi dell’U.E. e con altri
Paesi esteri. Certificazione delle competenze e riconoscimento dei
titoli di studio nel quadro dell’attuazione dei dispositivi
comunitari e internazionali. Riconoscimento dei titoli per
l’esercizio della professione docente conseguiti all’estero.
Ufficio IX – Valutazione del Sistema nazionale di istruzione e di
formazione
Cura delle direttive ministeriali concernenti le rilevazioni degli
apprendimenti e il Sistema nazionale di valutazione. Indirizzi ai
processi di autovalutazione delle istituzioni scolastiche ed
educative e gestione dei progetti nazionali in materia di valutazione
delle scuole. Supporto al capo Dipartimento per il sistema educativo
di istruzione e di formazione per la definizione del contingente
ispettivo da assegnare alle funzioni di valutazione e cura dei
relativi incarichi.

Art. 2

Modifiche all’Allegato 3 del decreto ministeriale 26 settembre 2014
n. 753

1. All’Allegato 3 del decreto ministeriale 26 settembre 2014 (n.
753), l’Ufficio I di supporto al Dipartimento per la formazione
superiore e per la ricerca e’ cosi’ sostituito:
Ufficio I – Affari generali e programmazione
Supporto all’organizzazione della Conferenza dipartimentale dei
Capi dipartimento e dei Direttori generali per le materie di
competenza e coordinamento delle attivita’ inter-direzionali, inclusi
specifici progetti coinvolgenti piu’ strutture. Programmazione,
assegnazione e ottimizzazione delle risorse umane, finanziarie e
strumentali del Dipartimento. Fabbisogni finanziari e atti di
indirizzo, coordinamento e programmazione generale del sistema della
Formazione superiore e della ricerca. Attivita’ di indirizzo,
coordinamento, programmazione e controllo del Dipartimento, ai fini
della formulazione dei piani e dei programmi di attivita’ e dei
criteri di ripartizione delle risorse. Coordinamento degli
adempimenti relativi al ciclo della performance del Dipartimento.
Predisposizione di documentazione idonea per gli uffici di diretta
collaborazione del Ministro, incluso l’ufficio stampa. Attivita’ di
raccordo con la Direzione per gli ordinamenti e la valutazione del
sistema nazionale di istruzione in materia di Istruzione tecnica
superiore.
2. All’Allegato 3 del decreto ministeriale 26 settembre 2014 (n.
753), al numero 1) «Direzione generale per la programmazione, il
coordinamento e il finanziamento delle Istituzioni della formazione
superiore», gli Uffici I, II, III, IV, V e VI sono cosi’ sostituiti:
Ufficio I – Assetti istituzionali
Supporto all’attivita’ di coordinamento normativo nelle materie di
competenza della Direzione. Controllo Statuti e Regolamenti generali
delle Istituzioni della Formazione Superiore (Universita’,
Istituzioni AFAM) e dei soggetti riconosciuti a vario titolo dal
Ministero (Fondazioni universitarie, Consorzi, etc.). Istruttoria
della nomina dei Rettori e della designazione dei rappresentanti
ministeriali nei Collegi dei revisori dei conti delle Universita’,
degli Organi delle Istituzioni AFAM e dei rappresentanti ministeriali
presso soggetti riconosciuti a vario titolo dal Ministero. Professori
emeriti e Titoli ad honorem. Coordinamento dei progetti trasversali
di competenza della Direzione. Rapporti con le Organizzazioni
sindacali del settore AFAM. Rapporti con le Regioni e il mondo
imprenditoriale nei settori di competenza.
Ufficio II – Programmazione e Valutazione.
Istituzione e accreditamento delle Istituzioni della Formazione
Superiore operanti sul territorio nazionale. Programmazione
pluriennale degli obiettivi del sistema della Formazione Superiore e
relativa valutazione. Elaborazione dei criteri per l’efficiente
allocazione delle risorse alle Istituzioni della Formazione
Superiore. Gestione delle attivita’ di competenza nei rapporti con
l’ANVUR e con i Nuclei di valutazione. Programmazione, monitoraggio e
gestione degli interventi relativi ai finanziamenti in conto
capitale, inclusa l’edilizia. Predisposizione e verifica dello stato
di attuazione degli accordi di programma con le Istituzioni della
Formazione Superiore.
Ufficio III – Finanziamento della Formazione Superiore.
Coordinamento in materia di bilancio e rapporti con la Corte dei
conti e con il Ministero dell’economia e delle finanze per le materie
di competenza. Definizione dei provvedimenti di assegnazione dei
finanziamenti ministeriali alle Istituzioni della Formazione
Superiore e ai Consorzi. Programmazione e controllo delle facolta’
assunzionali, del fabbisogno e dei flussi finanziari delle
Istituzioni della Formazione Superiore. Supporto alla Commissione per
la contabilita’ economico-patrimoniale delle Universita’. Controllo
dei Regolamenti di amministrazione, finanza e contabilita’.
Monitoraggio situazioni di bilancio e connesse procedure di verifica
amministrativo-contabile. Coordinamento delle attivita’ dei
rappresentanti del Ministero nei Collegi dei revisori dei conti per
gli ambiti di competenza.
Ufficio IV – Fondi strutturali e Affari legali
Coordinamento e gestione degli affari legali degli uffici della
Direzione Generale. Programmi Operativi Nazionali (PON) per l’alta
formazione cofinanziati dai fondi comunitari e dal fondo aree
sottoutilizzate (FAS). Rapporti con l’Avvocatura dello Stato nelle
materie di competenza della Direzione. Predisposizione degli atti
finalizzati alla liquidazione delle spese legali.
Ufficio V – Coordinamento dello stato giuridico ed economico del
personale universitario
Indirizzo, coordinamento, attuazione e monitoraggio della corretta
applicazione delle norme relative allo stato giuridico ed economico
dei professori, dei ricercatori, del personale dirigente, tecnico
amministrativo e delle altre figure operanti presso le Istituzioni
Universitarie previste dalla normativa nazionale. Riconoscimento dei
servizi all’estero. Gestione delle nomine delle commissioni per la
conferma in ruolo dei professori di I e di II fascia e dei
ricercatori. Formazione delle Commissioni e gestione delle procedure
per il conferimento dell’abilitazione scientifica nazionale. Chiamate
dirette, anche per mobilita’ internazionale, nei ruoli della docenza
universitaria.
Ufficio VI – Reclutamento e carriere del personale delle
Istituzioni AFAM
Indirizzo, coordinamento, attuazione e monitoraggio della corretta
applicazione delle norme relative allo stato giuridico, incluse la
mobilita’ e la materia disciplinare, e al trattamento economico del
personale AFAM. Procedure relative alla programmazione e al
reclutamento del personale AFAM. Stato matricolare, riconoscimento
cause di servizio, pensioni privilegiate, equo indennizzo del
personale delle Istituzioni AFAM.
2. All’Allegato 3 del decreto ministeriale 26 settembre 2014 (n.
753), al numero 2) «Direzione generale per lo studente, lo sviluppo e
l’internazionalizzazione della formazione superiore» gli Uffici I,
II, III, IV, V, VI e VII sono cosi’ sostituiti:
Ufficio I – Affari generali e coordinamento
Coordinamento dei progetti e delle attivita’ trasversali di
competenza della Direzione generale anche in relazione alle esigenze
del Dipartimento e degli uffici di diretta collaborazione del
Ministro. Supporto all’attivita’ di coordinamento normativo nelle
materie di competenza della Direzione. Coordinamento delle attivita’
trasversali relative alla programmazione e gestione delle risorse
finanziarie della Direzione generale, in raccordo con gli altri
uffici, anche in relazione con il Dipartimento per la programmazione
e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali.
Coordinamento delle attivita’ trasversali inerenti il personale della
Direzione generale. Promozione, incentivazione e valorizzazione della
produzione artistica e rapporti con la SIAE, programmi e premi
specifici del sistema AFAM, incluso il Premio nazionale delle arti.
Supporto tecnico e amministrativo allo svolgimento delle funzioni e
delle attivita’ del CUN e del CNSU. Pareri in merito alle richieste
di patrocinio provenienti da soggetti esterni per le materie di
competenza della Direzione generale.
Ufficio II – Studenti e interventi per il diritto allo studio
Coordinamento e attuazione della normativa sul diritto allo studio
per quanto di competenza statale, con monitoraggio dei livelli
essenziali delle prestazioni e riparto del Fondo integrativo statale.
Iniziative ministeriali in tema di interventi a favore degli
studenti, valorizzazione del merito, orientamento, tutorato e job
placement in raccordo con il tessuto imprenditoriale nel sistema
della Formazione superiore. Politiche di sostegno per studenti
diversamente abili. Supporto all’Osservatorio nazionale per il
diritto allo studio. Collegi universitari di merito, compresi
accreditamento, definizione dei criteri per la ripartizione dei
contributi di funzionamento e relativa erogazione, vigilanza e nomina
dei rappresentanti in seno agli organi istituzionali. Interventi
dello Stato per alloggi e residenze per studenti universitari,
supporto alla Commissione paritetica MIUR – Regioni «alloggi e
residenze per studenti universitari» ai sensi della legge 338/2000.
Promozione e sostegno delle attivita’ dei Comitati universitari per
lo sport degli Atenei. Indirizzi e strategie in materia di rapporti
delle universita’ con lo sport.
Ufficio III – Accesso programmato e formazione superiore ai fini
dell’insegnamento scolastico
Gestione delle procedure per l’accesso ai corsi a numero
programmato a livello nazionale. Formazione superiore nei percorsi di
studio di competenza delle universita’ ai fini dell’insegnamento
scolastico. Procedure di corrispondenza, riconoscimento ed
equivalenza dei titoli di studio di I, II e III ciclo anche ai fini
dell’ammissione ai pubblici concorsi e di quelli rilasciati da
universita’ straniere.
Ufficio IV – Offerta formativa, ordinamenti e regolamenti didattici
dei corsi di studio AFAM
Regolamenti didattici, ordinamenti didattici, offerta formativa e
procedure di accreditamento dei corsi di studio AFAM. Fornitura dei
diplomi alle istituzioni AFAM. Procedure di corrispondenza,
riconoscimento, equivalenza ed equipollenza dei titoli di studio AFAM
nazionali e stranieri, anche ai fini dell’ammissione ai pubblici
concorsi, nonche’ delle carriere degli studenti. Formazione superiore
nei percorsi di studio di competenza delle istituzioni AFAM ai fini
dell’insegnamento scolastico. Formazione alla ricerca in campo
artistico, musicale e coreutico. Supporto tecnico e amministrativo
allo svolgimento delle funzioni e delle attivita’ del CNAM.
Ufficio V – Internazionalizzazione della Formazione superiore
Internazionalizzazione del sistema della Formazione superiore e
monitoraggio della normazione europea a riguardo, curandone la
divulgazione agli uffici della Direzione competenti per materia.
Partecipazione alla fase relativa alla formazione, predisposizione,
modifica delle direttive generali e settoriali dell’Unione europea
sulla formazione superiore. Riconoscimento dei titoli delle
universita’ pontificie e delle altre confessioni religiose.
Certificazioni per l’estero di titoli accademici italiani.
Integrazione delle autonomie delle istituzioni della Formazione
superiore nello spazio europeo della Formazione superiore.
Riferimento nazionale per l’attuazione e il coordinamento del
processo di Bologna, della Convenzione di Lisbona nell’ambito delle
istituzioni della Formazione superiore. Vigilanza e finanziamento
delle attivita’ del centro nazionale di informazione (Enic-Naric)
nell’ambito della Convenzione di Lisbona. Rappresentanza italiana in
materia di formazione superiore nelle sedi internazionali e
dell’Unione europea. Iniziative ministeriali internazionali in tema
di borse di studio e contributi in favore degli studenti. Procedure
di autorizzazione e di accreditamento delle scuole per la formazione
dei mediatori linguistici, procedure per il riconoscimento delle
filiazioni di universita’ straniere in Italia. Iniziative di
promozione internazionale dell’offerta formativa degli istituti della
Formazione superiore. Rapporti con gli organismi dell’Unione europea,
con il Ministero degli affari esteri e della cooperazione
internazionale e con le Agenzie nazionali nelle materie di competenza
relative all’internazionalizzazione del sistema della Formazione
superiore. Interventi per l’attuazione degli accordi intergovernativi
di cooperazione culturale tra l’Italia e i Paesi esteri. Programmi di
cooperazione internazionale e di mobilita’ compreso il programma
Erasmus+. Linee di indirizzo per l’ingresso e l’immatricolazione
degli studenti internazionali. Monitoraggio delle iniziative relative
alla costituzione delle universita’ binazionali, dei corsi congiunti
e delle iniziative di formazione transnazionale.
Ufficio VI – Offerta formativa universitaria, dottorati di ricerca,
esami di stato e professioni
Regolamenti didattici, ordinamenti didattici, offerta formativa e
procedure di accreditamento dei corsi di studio universitari (lauree,
lauree magistrali, lauree magistrali a ciclo unico). Partecipazione
alla fase relativa alla formazione, predisposizione, modifica delle
direttive generali e settoriali dell’Unione europea sulla formazione
universitaria con particolare riguardo alle professioni
regolamentate. Rapporti con ordini professionali e tirocini
professionali. Attuazione della normativa e organizzazione degli
esami di Stato per l’esercizio delle professioni. Riconoscimento dei
titoli dell’Unione europea per l’ammissione al praticantato delle
varie professioni e riconoscimento delle abilitazioni professionali
conseguite all’estero. Iniziative di promozione e progettazione
nazionali di formazione continua e permanente nei corsi di studio di
alta formazione. Coordinamento, promozione e sostegno dell’attivita’
di formazione continua permanente e ricorrente nelle universita’.
Monitoraggio e coordinamento dei master rilasciati dalle istituzioni
universitarie. Procedure di accreditamento delle istituzioni
autorizzate al rilascio del dottorato e accreditamento dei corsi di
dottorato. Anagrafe nazionale dei dottorati di ricerca e delle tesi
di dottorato. Procedure di corrispondenza, riconoscimento,
equivalenza ed equipollenza dei titoli di studio di dottorato
rilasciati da universita’ straniere. Rapporti con il Garante della
concorrenza e del mercato relativamente alla pubblicita’ ingannevole
per la tutela dei titoli accademici.
Ufficio VII – Scuole di specializzazione
Istituzione e accreditamento delle scuole di specializzazione
(professioni legali, area medica, odontoiatrica, psicoterapia, etc.)
e programmazione dei relativi accessi. Funzionamento
dell’Osservatorio nazionale per la formazione dei medici
specialistici, della Commissione nazionale per l’accesso alle scuole
di specializzazione di medicina e della Commissione tecnica
consultiva per la psicoterapia.

Art. 3

Modifiche all’allegato 4 del decreto ministeriale 26 settembre 2014
n. 753

1. All’Allegato 4 del decreto ministeriale 26 settembre 2014 (n.
753), al numero 2) «Direzione generale per i contratti, gli acquisti
e per i sistemi informativi e la statistica» gli Uffici I, II, III,
IV, V e VI sono cosi’ sostituiti:
Ufficio I – Affari generali, contratti e monitoraggio
Gestione delle risorse umane e finanziarie della Direzione. Affari
generali, logistica, economato. Tenuta e conservazione atti.
Programmazione acquisti di beni e servizi IT e gestione
amministrativo-contabile dei contratti che afferiscono al sistema
informativo e alle infrastrutture di rete. Programmazione acquisiti
comuni a tutti i centri di responsabilita’ dell’Amministrazione
centrale ed elaborazione del piano acquisti annuale in coordinamento
con l’ufficio V della Direzione generale per le risorse umane e
finanziarie. Cura della gestione amministrativa e contabile delle
attivita’ strumentali, contrattuali e convenzionali di carattere
generale, comuni agli uffici dell’amministrazione centrale.
Consulenza all’amministrazione periferica in materia contrattuale.
Consulenza alle strutture dipartimentali e alle direzioni generali su
contrattualistica ed elaborazione di capitolati. Gestione
contrattuale dei servizi, strutture e compiti strumentali
dell’amministrazione centrale. Gestione amministrativo-contabile dei
contratti di locazione degli immobili in uso all’Amministrazione
centrale. Ufficiale rogante. Rapporti con l’Autorita’ per la
vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture.
Monitoraggio dei contratti afferenti al sistema informativo
dell’istruzione ai sensi del decreto legislativo n. 39/1993.
Ufficio II – Strategie, gestione della domanda e governance
Definizione della strategia IT, in coerenza con il contesto
normativo e con gli obiettivi strategici e le linee d’indirizzo
stabilite dal Ministro e dal Gabinetto e monitoraggio dei risultati.
Raccolta, qualificazione, quantificazione e definizione delle
priorita’ rispetto alle esigenze IT e di sviluppo organizzativo in
coerenza con il modello organizzativo complessivo, espresse da
Dipartimenti, Direzioni generali e Uffici scolastici regionali e
definizione delle iniziative di evoluzione dei processi e delle
applicazioni. Definizione, gestione e controllo del portafoglio
progetti IT. Disegno, sulla base delle esigenze rilevate e in
raccordo con i Dipartimenti, le Direzioni generali e gli Uffici
scolastici regionali, di nuove procedure e applicazioni in
coordinamento con l’Ufficio III e con l’Ufficio V e in coerenza con
l’obiettivo di attuazione delle linee strategiche per la
riorganizzazione e la digitalizzazione dell’Amministrazione. Governo
dell’evoluzione dei servizi e dei processi e gestione del cambiamento
organizzativo. Coordinamento del processo di definizione, adeguamento
ed evoluzione delle architetture IT in considerazione delle nuove
opportunita’ tecnologiche e in coerenza con il modello dei servizi IT
oltre che con le strategie di evoluzione IT del Ministero. Gestione e
manutenzione del Portafoglio e del Catalogo dei Servizi IT.
Definizione e gestione delle politiche di privacy e di sicurezza IT.
Analisi, definizione, validazione e verifica della adeguatezza della
sicurezza IT. Gestione audit e qualita’ dell’IT. Rapporti con
l’Agenzia per l’Italia digitale ed altri enti, in materia di sistemi
informativi. Rapporti con altre amministrazioni dello Stato ed enti
pubblici per l’ottimizzazione delle procedure informatiche.
Ufficio III – Sviluppo del sistema informativo
Pianificazione, gestione e sviluppo dei servizi applicativi del
sistema informativo. Identificazione e definizione dei requisiti
funzionali e tecnici degli interventi nell’ambito dei servizi
applicativi in base alle esigenze evolutive o di nuovo sviluppo
emerse. Analisi delle specifiche funzionali e tecniche e
progettazione della esperienza utente per massimizzare semplicita’
d’utilizzo e efficacia nell’interazione dell’utente. Disegno,
realizzazione e collaudo soluzioni applicative in conformita’ con gli
standard architetturali e di sicurezza. Studi e sperimentazioni di
nuovi servizi e prodotti informatici in risposta alle esigenze degli
utenti del sistema informativo, in coordinamento con l’Ufficio II e
con l’Ufficio V. Manutenzione evolutiva, migliorativa e adeguativa
dei servizi applicativi esistenti in base alle esigenze emerse e alle
evoluzioni del contesto normativo e legislativo. Manutenzione
correttiva e gestione operativa dei servizi applicativi.
Ufficio IV – Infrastruttura, rete e sicurezza
Progettazione, gestione e sviluppo dei servizi infrastrutturali e
di rete funzionali al sistema informativo. Conduzione, esercizio ed
evoluzione dei sistemi informatici e delle infrastrutture di rete.
Rapporti con i Dipartimenti, le Direzioni generali e gli Uffici
scolastici regionali ai fini dell’utilizzo delle dotazioni
tecnologiche, dello sviluppo di nuovi servizi infrastrutturali
nonche’ per la verifica degli impatti infrastrutturali dovuti allo
sviluppo di nuove procedure e applicazioni. Progettazione e
coordinamento delle iniziative ai fini di una piu’ efficace
erogazione di servizi in rete. Gestione della rete del Ministero e
definizione di standard tecnologici per favorire la cooperazione
informatica e i servizi di interconnessione con le altre pubbliche
amministrazioni. Attuazione delle linee strategiche per la
riorganizzazione e la digitalizzazione dell’Amministrazione, con
particolare riferimento ai processi connessi all’utilizzo del
protocollo informatico, alla gestione dei flussi documentali e alla
firma digitale. Progettazione, realizzazione e gestione della
sicurezza dei servizi IT. Monitoraggio tecnologico e supporto agli
utenti e alle istituzioni scolastiche nell’utilizzo dei servizi del
sistema informativo.
Ufficio V – Comunicazione e gestione relazione con l’utenza
Analisi delle domande di servizi e prestazioni attinenti
all’informazione e alla relativa divulgazione. Coordinamento della
comunicazione istituzionale, anche con riguardo agli strumenti
multimediali e alla rete intranet, ed elaborazione e gestione del
piano di comunicazione, mediante l’individuazione delle tematiche e
dei contenuti ritenuti strategici, in coordinamento con gli uffici di
diretta collaborazione del Ministro e i Dipartimenti del Ministero.
Gestione dell’infrastruttura del sito web dell’Amministrazione.
Gestione dell’ufficio relazioni con il pubblico a livello centrale e
indirizzo dell’attivita’ degli uffici relazioni con il pubblico a
livello periferico. Gestione integrata della relazione con l’utenza
attraverso i canali di contatto disponibili, analisi e segmentazione
dell’utenza e verifica costante dei bisogni espressi e impliciti,
analisi di soddisfazione utente sui servizi erogati all’utenza.
Gestione e miglioramento continuo dell’esperienza utente in
coordinamento con l’Ufficio II e con l’Ufficio III. Promozione di
monitoraggi e indagini demoscopiche.
Ufficio VI – Gestione patrimonio informativo e statistica
Raccolta, rilevazione ed elaborazione dati nel settore
dell’istruzione e della formazione superiore, in raccordo con gli
altri dipartimenti. Gestione dell’Anagrafe degli alunni,
dell’Anagrafe degli studenti e dei laureati e dell’Anagrafe nazionale
della ricerca, in raccordo con le direzioni generali competenti. Cura
delle intese per l’accesso ai dati delle anagrafi da parte dei
soggetti esterni, nel rispetto della tutela della privacy. Raccordo
con altri enti e organismi nazionali e internazionali per la raccolta
e diffusione di dati riguardanti il settore dell’istruzione, della
formazione superiore e della ricerca (ISTAT, INVALSI, ANVUR, OCSE,
EUROSTAT). Collaborazione con l’INVALSI per l’implementazione di
banche-dati finalizzate alla valutazione del sistema dell’istruzione
e al processo di autovalutazione delle istituzioni scolastiche ed
educative. Integrazione della base informativa del Ministero con dati
provenienti da altre banche dati anche mediante l’attuazione di
convenzioni con soggetti pubblici e privati. Svolgimento, per la
parte di competenza, dell’attivita’ ai sensi dell’art. 3 del decreto
legislativo 6 settembre 1989, n. 322. Modellazione e integrazione dei
dati in una base informativa unica, integrata e certificata, di
supporto alle decisioni, in coordinamento con l’Ufficio II e con
l’Ufficio III. Supporto nell’individuazione di tecnologie innovative
e di strumenti dinamici per l’analisi dei dati esterni e interni, in
coordinamento con l’Ufficio II e con l’Ufficio III. Elaborazione di
studi statistici e conseguenti analisi funzionali all’attivita’ dei
dipartimenti e delle direzioni generali, relativamente ad aspetti
inerenti alle tematiche di rispettiva competenza.

Art. 4

Entrata in vigore

1. Il presente decreto, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana, entra in vigore il 21 aprile 2018.
2. Il presente decreto sara’ sottoposto ai controlli di legge.
Roma, 5 febbraio 2018

Il Ministro: Fedeli

Registrato alla Corte dei conti il 14 febbraio 2018
Ufficio controllo atti MIUR, MIBAC, Min. salute e Min. lavoro e
politiche sociali, reg.ne prev. n. 337

Resoconto azioni MIUR 2017

Disponibile il documento che dà conto, in sintesi, delle azioni realizzate nell’ultimo anno dal MIUR, attraverso gli uffici centrali e periferici dell’Amministrazione, per garantire il buon funzionamento dei settori della conoscenza, per valorizzarli e incrementare la qualità del sistema di Istruzione, Università, Ricerca e dell’AFAM, l’Alta formazione artistica, musicale e coreutica. Alle strutture centrali e periferiche del MIUR va il ringraziamento della Ministra Fedeli per il lavoro svolto in questi mesi.

Le azioni descritte sono state messe in campo in coerenza con gli obiettivi strategici strutturali individuati dal Ministero stesso per l’anno 2017, con il programma di Governo, con le priorità politiche dettate nell’Atto d’indirizzo 2017 e nel rispetto delle compatibilità con le risorse finanziarie, umane e strumentali assegnate.

Il principale obiettivo del documento, è quello di descrivere in modo esemplificativo, ma allo stesso tempo esaustivo, il quadro delle attività svolte nel corso del 2017 e dei risultati ottenuti, perseguendo un criterio di accountability e con lo scopo di fornire uno strumento agile e utile alla verifica dell’efficacia delle azioni adottate.

Il documento è suddiviso in quattro parti:

Parte prima – Il Sistema educativo di Istruzione e Formazione: presenta le azioni sviluppate per il settore istruzione e formazione.
Parte seconda – Formazione Superiore e Ricerca: presenta le azioni realizzate per il settore università, Alta Formazione Artistica e Musicale (AFAM) e ricerca.
Parte terza – Questioni internazionali: presenta le azioni svolte attraverso la rete diplomatica.
Parte quarta – Amministrazione: presenta le azioni adottate per migliorare l’efficienza delle strutture centrale e periferiche del MIUR.
Il documento è corredato da 7 allegati che contengono informazioni di maggiore dettaglio e documentazione di approfondimento.

Decreto del Presidente della Repubblica 4 dicembre 2017

Decreto del Presidente della Repubblica 4 dicembre 2017

Accettazione delle dimissioni rassegnate dalla sen. Angela D’ONGHIA dalla carica di Sottosegretario di Stato per l’istruzione, l’università e la ricerca. (17A08421)

(GU Serie Generale n.288 del 11-12-2017)

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visto l’articolo 10 della legge 23 agosto 1988, n. 400, e successive modificazioni, recante disciplina dell’attivita’ di Governo e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei ministri;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica in data 29 dicembre 2016, recante nomina dei Sottosegretari di Stato;
Viste le dimissioni rassegnate dalla sen. Angela D’ONGHIA dalla carica di Sottosegretario di Stato per l’istruzione, l’universita’ e la ricerca;
Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei ministri, di concerto con il Ministro dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca;

Decreta:

Sono accettate le dimissioni rassegnate dalla sen. Angela D’ONGHIA dalla carica di Sottosegretario di Stato per l’istruzione, l’universita’ e la ricerca.
Il presente decreto sara’ comunicato alla Corte dei conti per la registrazione.

Dato a Roma, addi’ 4 dicembre 2017

MATTARELLA

Gentiloni Silveri, Presidente del Consiglio dei ministri

Fedeli, Ministro dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca

Registrato alla Corte dei conti l’11 dicembre 2017
Ufficio controllo atti P.C.M. Ministeri giustizia e affari esteri, reg.ne prev. n. 2350

Avviso 5 aprile 2017, AOODGSIP 1841

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione
Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione

Avviso 5 aprile 2017, AOODGSIP 1841

Procedura per il conferimento di incarico dirigenziale di reggenza Ufficio V della Direzione Generale per lo studente, la partecipazione e l’integrazione.

Si rende noto che, a decorrere dall’11 aprile p.v., sarà vacante un posto di funzione dirigenziale non generale di reggenza dell’Ufficio V della Direzione Generale per lo studente, la partecipazione e l’integrazione.
L’incarico di reggenza di tale Ufficio sarà conferito a coloro che sono già titolari di incarico dirigenziale. Conseguentemente non verranno prese in esame le domande di candidati privi di tale requisito.
Ufficio V
Politiche sportive scolastiche
Livello retributivo: B
Competenze (di cui al D.M. 26 Settembre 2014, n. 753)
Elaborazione degli indirizzi e delle strategie nazionali in materia di rapporti delle scuole con lo sport; rapporti con il CONI in merito allo sviluppo di iniziative nazionali per la promozione dell’attività motoria a scuola; coordinamento della Conferenza nazionale dei coordinatori di educazione fisica.
Linee di indirizzo per l’educazione fisica nella scuola primaria.
Monitoraggio relativo all’insegnamento dell’educazione fisica nella scuola secondaria di primo e di secondo grado.
Elaborazione delle linee di indirizzo per l’attività di avviamento alla pratica sportiva e dei campionati sportivi scolastici, da realizzare in collaborazione con il CONI, il Comitato italiano paralimpico e le Federazioni sportive nazionali.
Coordinamento dell’attività sportiva scolastica internazionale e partecipazione all’International school sport federation.
Promozione di iniziative nazionali di informazione e sensibilizzazione sull’educazione fisica e l’importanza dell’avviamento alla pratica sportiva, e di promozione del valore socio-educativo dello sport.
Gli interessati potranno partecipare alla procedura comparativa compilando il modello allegato alla presente (allegato 1) e trasmettendolo esclusivamente tramite posta elettronica certificata (PEC), unitamente al proprio curriculum vitae dettagliato, aggiornato e sottoscritto, entro e non oltre le ore 23,59 dell’11 aprile p.v all’indirizzo dgsip@postacert.istruzione.it .

IL CAPO DIPARTIMENTO
Rosa De Pasquale

Deleghe Sottosegretari MIUR

La Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Valeria Fedeli ha firmato i decreti ministeriali di conferimento delle deleghe ai tre Sottosegretari. I decreti, trasmessi alla Corte dei Conti, saranno poi pubblicati in Gazzetta Ufficiale.

Al Sottosegretario Vito De Filippo sono assegnate, tra le altre, le deleghe in materia di edilizia scolastica e implementazione dell’Anagrafe, valorizzazione dell’autonomia scolastica, ordinamenti della scuola dell’infanzia, del primo ciclo di istruzione e del secondo ciclo di istruzione e formazione, orientamento e promozione del successo formativo, stato giuridico, formazione e reclutamento dei dirigenti e del personale della scuola, governance delle istituzioni scolastiche ed educative, monitoraggio dell’attuazione dell’edilizia scolastica, valutazione del sistema di istruzione.

Al Sottosegretario Angela D’Onghia sono assegnate, tra le altre, le deleghe che riguardano le problematiche relative alla dispersione scolastica, le tematiche legate al riconoscimento dei titoli di studio conseguiti in ambito comunitario ed extracomunitario, il raccordo del sistema scolastico con la formazione professionale, la promozione della cultura scientifica, la promozione e lo sviluppo dell’offerta formativa dell’Alta formazione artistica, musicale e coreutica e della produzione artistica, nonché il raccordo dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica con il sistema scolastico e universitario, con il sistema produttivo delle professioni e con altre amministrazioni.

Al Sottosegretario Gabriele Toccafondi sono assegnate, tra le altre, le deleghe che riguardano l’istruzione tecnica e professionale e i rapporti con i sistemi formativi delle Regioni, il monitoraggio e l’implementazione dell’Anagrafe degli studenti, del curriculum dello studente e dell’identità digitale, i percorsi di alternanza scuola-lavoro, l’educazione alla sicurezza stradale e ambientale, alla legalità e alla salute nella scuola, l’attuazione della Garanzia Giovani, il sistema delle scuole paritarie e non paritarie, le tematiche relative al rapporto tra titoli di studio e accesso al lavoro e alle professioni.