28 gennaio Camera riporta obbligo a 15 anni

La Camera approva il disegno di legge C1441-quater-C sul lavoro. Il nuovo testo prevede, all’art. 50, comma 8-bis (art. 48, comma 8 del DdL AS 1167-B), che “fermo restando quanto stabilito dall’articolo 48 del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276, ivi compresa la necessaria intesa tra regioni, Ministero del lavoro e delle politiche sociali e Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, sentite le parti sociali, prevista dal comma 4 del citato articolo 48, l’obbligo di istruzione di cui all’articolo 1, comma 622, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e successive modificazioni, si assolve anche nei percorsi di apprendistato per l’espletamento del diritto-dovere di istruzione e formazione di cui al predetto articolo 48.”

Il provvedimento torna ora all’esame del Senato per la definitiva approvazione.

Disegno di Legge AS 1167-B

Deleghe al Governo in materia di lavori usuranti, di riorganizzazione di enti, di congedi, aspettative e permessi, di ammortizzatori sociali, di servizi per l’impiego, di incentivi all’occupazione, di apprendistato, di occupazione femminile, nonché misure contro il lavoro sommerso e disposizioni in tema di lavoro pubblico e di controversie di lavoro (Approvato dalla Camera dei deputati in un testo risultante dallo stralcio, deliberato dalla Camera dei deputati, degli articoli 23, 24, 32, da 37 a 39 e da 65 a 67, del disegno di legge n. 1441 d’iniziativa governativa, modificato dal Senato e nuovamente modificato dalla Camera dei deputati)

28 gennaio Contratti in CdM

Il Consiglio dei ministri, nel corso della seduta del 28 gennaio, ha autorizzato il Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione ad esprimere il parere favorevole del Governo sulla modifica degli Atti di indirizzo per i contratti collettivi nazionali di lavoro delle aree III e IV della dirigenza del servizio sanitario nazionale (biennio economico 2008-2009).

Avviso 28 gennaio 2010

Oggetto: INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA “AUSCHWITZ-BIRKENAU”

La Camera dei deputati, a dieci anni dall’entrata in vigore della legge che ha istituito il Giorno della Memoria per ricordare la Shoah, ha celebrato l’evento, il 27 gennaio, alla presenza del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nell’Aula di Montecitorio. Alla celebrazione, che è stata aperta dal Presidente della Camera, Gianfranco Fini, è intervenuto il Premio Nobel per la Pace, Elie Wiesel.

Prima della cerimonia in Aula, Wiesel, il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e il Presidente della Camera dei deputati, Gianfranco Fini, hanno inaugurato, nella Sala dei Busti, la mostra “Auschwitz-Birkenau, 65° Anniversario della Liberazione, 27 gennaio 1945 – 27 gennaio 2010”.

La mostra sarà aperta al pubblico dal 27 gennaio al 26 febbraio, con ingresso gratuito da Piazza Montecitorio, da lunedì a venerdì dalle 10 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 14; il 27 gennaio dalle 14 alle 19.

Attraverso documenti, fotografie e lettere inedite, oggetti provenienti dai ghetti e dal campo di Auschwitz-Birkenau, testimonianze scritte e figurate e filmati, la mostra intende offrire al pubblico la possibilità di conoscere quanto vissuto da milioni di persone prima, durante e dopo il loro internamento nel campo di sterminio.

Allegato

Nota 28 gennaio 2010, Prot. AOODPPR/Reg.Uff./253/USC

Oggetto: Integrazione degli alunni con cittadinanza non italiana. Trasmissione dati

Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali

Ufficio III

Si fa riferimento alla C.M. n. 2 dell’8 gennaio 2010 con cui sono state emanate “Indicazioni e raccomandazioni per l’integrazione di alunni con cittadinanza non italiana”. Allo scopo di rendere più agevole l’applicazione delle norme sull’integrazione degli alunni con cittadinanza non italiana, la Direzione generale per gli studi, la statistica e i sistemi informativi ha predisposto delle tabelle contenenti i dati aggregati circa la presenza degli alunni suddetti nelle scuole.

Tali dati saranno inviati entro il 29 p.v..

Pertanto, al fine di evitare disomogeneità nei dati utilizzati e inutili aggravi di adempimenti per le istituzioni scolastiche, si ravvisa l’opportunità che codesti Uffici non procedano con proprie iniziative di rilevazione e che, anche nei rapporti con altre istituzioni interessate al problema (prefetture, enti locali, ecc.), vengano utilizzati i dati trasmessi dalla Direzione generale per gli studi, la statistica e i sistemi informativi.

Eventuali richieste di chiarimenti potranno essere rivolte all’Ufficio di statistica presso la Direzione generale per gli studi, la statistica e i sistemi informativi.

IL CAPO DIPARTIMENTO

f.to Giovanni Biondi

Nota 28 gennaio 2010, Prot. n. 979

Oggetto: Personale ATA – mobilita’ professionale – indizione procedure -trasmissione decreto direttoriale

Dipartimento per l’istruzione

Direzione Generale per il personale scolastico

Uff. III – V – VII

Si trasmette, in allegato, il decreto direttoriale 28 gennaio 2010, n. 979, con il quale, come preannunciato nella comunicazione “AVVISO” di questa Direzione, pubblicata nel sito internet del Ministero il 14 dicembre 2009, con prot. 19008, vengono indette le procedure selettive per i passaggi del personale amministrativo tecnico ed ausiliario (a.t.a.) dall’area contrattuale inferiore all’area immediatamente superiore, ai sensi dell’articolo 1, comma 2, della sequenza contrattuale 25 luglio 2008.

In proposito, si ritiene opportuno evidenziare che, a modifica dei criteri previsti all’articolo 4 del ccni, sottoscritto il 3 dicembre 2009, la richiesta di partecipazione alle procedure selettive non deve essere effettuata a mezzo della presentazione del modulo cartaceo della domanda, bensì on-line mediante la modalità web, dettagliatamente descritta all’articolo 3 del decreto.

Tale innovazione, i cui effetti positivi a favore dello snellimento, della celerità e della certezza delle procedure risultano ben evidenti, implica, al contempo, per motivi di ordine tecnico, lo slittamento dei termini indicati nell’Avviso succitato.

Come riportato, infatti, all’articolo 4 del decreto, la fase di registrazione dell’interessato al Sistema informativo decorre dal prossimo 3 febbraio. La richiesta, tramite Sistema informativo, di partecipazione alle selezioni a cura dell’interessato, deve avvenire nel periodo intercorrente dal 12 marzo 2010 al 2 aprile 2010.

Nel precisare, infine, che il decreto di indizione delle procedure viene reso pubblico mediante inserimento nei siti intranet e internet del Ministero, si pregano le SS.LL. di voler assumere le iniziative ritenute più opportune per garantire la massima diffusione del provvedimento in argomento.

Si precisa, infine, che quanto prima saranno fornite le indicazioni necessarie per l’effettuazione dei test selettivi e delle procedure connesse. In proposito, sin da ora si pone in evidenza l’assoluta esigenza del rispetto delle modalità e delle scadenze che saranno previste, nella considerazione che la mobilità professionale in argomento deve essere conclusa in tempo utile per assicurare il corretto avvio del prossimo anno scolastico.

Si ringrazia.

IL DIRETTORE GENERALE

Luciano Chiappetta

Decreto Direttoriale 28 gennaio 2010, n. 979