Nota 24 gennaio 2011, Prot. n. MIUROODGOS 442

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica

Ai Direttori Generali

degli Uffici Scolastici Regionali

LORO SEDI

Al Sovrintendente agli Studi per la Regione

Autonoma della Valle d’Aosta

Al Sovrintendente Scolastico

per la Provincia Autonoma di Bolzano

Al Sovrintendente Scolastico

per la Provincia Autonoma di Trento

All’Intendente Scolastico per le scuole

delle località ladine di Bolzano

All’Intendente Scolastico

per la scuola in lingua tedesca

di Bolzano

e p.c. All’Ufficio di Gabinetto del Ministro Sede

Oggetto: sul tema “Eucarestia e Vita. La meraviglia del quotidiano”.

Si segnala per opportuna conoscenza e perché abbia la più ampia diffusione il concorso in oggetto, cui è stato concesso il patrocinio di questo Ministero con nota del 25-11-2010, prot. AOOUFGAB n. 11695/GM. Il concorso è rivolto agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado, che possono partecipare come classe con opere di carattere letterario, artistico o multimediale, dichiarando la propria partecipazione entro il prossimo 28 febbraio e presentando il lavoro entro il successivo 30 aprile. Il bando del concorso è allegato e pubblicato sul sito www.istruzione.it.

IL DIRETTORE GENERALE

Carmela Palumbo

——————————

CONCORSO SCOLASTICO NAZIONALE

PER STUDENTI DELLE SCUOLE

DI OGNI ORDINE E GRADO

Eucarestia e Vita

La meraviglia del quotidiano

Soggetto promotore

Il concorso è promosso dal Comitato organizzativo del Congresso Eucaristico Nazionale della Conferenza Episcopale Italiana. La gestione organizzativa è affidata all’UNESU della CEI che si avvarrà della collaborazione del Servizio Nazionale IRC della CEI.

Partecipanti

Al concorso potranno partecipare gli alunni e studenti delle scuole d’Italia di tutti gli ordini e gradi, nella forma del gruppo classe, accompagnati da un docente referente che supporterà lo svolgimento delle attività educativo‐didattiche.

Periodo

Il concorso si svolgerà durante l’anno scolastico 2010/2011. Sarà avviato a settembre 2010, prevede un termine di presentazione dei prodotti conclusivi ad aprile 2011 e si conclude con la giornata di premiazione a settembre 2011.

Finalità

Il concorso intende favorire percorsi di elaborazione sul tema “Eucarestia e Vita. La meraviglia del quotidiano”. Il mistero eucaristico offre un contributo alla comprensione di varie dimensioni della vita umana (affettività, fragilità, lavoro e festa, tradizione, cittadinanza). I percorsi saranno strutturati in rapporto alle finalità culturali scolastiche e secondo la specificità del tipo e grado di scuola, valorizzando lo spirito di ricerca e la creatività espresse in opere letterarie, multimediali e artistiche di vario genere.

Tematiche di approfondimento

Secondo il grado e tipo di scuola, i partecipanti, accompagnati dai docenti referenti, individueranno l’area tematica che ritengono più adeguata. Solo ad una di esse si ispireranno per l’elaborazione del proprio contributo finale. Le tematiche di approfondimento sono cinque e colgono alcune dimensioni della vita umana che il concorso invita a sviluppare in chiave eucaristica:

1 – VITA AFFETTIVA: l’Eucarestia come dono e ringraziamento aiuta a leggere le relazioni umane (amicizia, amore, famiglia) nel segno della reciprocità, in ordine ad una maturità dei sentimenti e degli affetti che forma la persona.

2 – FRAGILITÀ: l’Eucarestia come sacrificio dona un senso nuovo alle varie forme di fragilità umana (malattia e sofferenza spirituale, limite e fallimento, marginalità e solitudine, morte) preparando ad affrontare le prove e le difficoltà della naturale esistenza umana.

3 – LAVORO E FESTA: l’Eucarestia come festa riconosce l’impegno e la fatica umana aprendo l’uomo al senso del riposo meritato e della gioia condivisa (solidarietà al bisognoso, vicinanza al povero e al sofferente), intesi come risorsa per una riscoperta di sé aperto all’altro e al mistero.

4 – TRADIZIONE: l’Eucarestia come memoriale aiuta a cogliere il valore gratuito di un patrimonio umano ricevuto (idee e costumi di vita) che fermenta anche la società attuale come ricchezza educativa offerta alla nuove generazioni. La figura di autentici testimoni di coerenza di vita sociale, politica e religiosa motiva ciascuno ad un impegno di fedeltà a quei valori assunti ed elaborati nella loro trasmissione nel segno della responsabilità.

5 – CITTADINANZA: l’Eucarestia come comunione alimenta la responsabilità solidale e promuove lo sviluppo della convivenza umana nella ricerca del bene comune, valorizzando identità e differenze. L’appartenenza e la partecipazione divengono dimensione educativa che forma la persona nel suo vivere sociale nell’impegno volto a costruire ambienti vitali (politica e società, mondialità e intercultura, economia e tecnologie, cura dell’ambiente e dignità della vita).

Caratteristiche delle opere conclusive

I prodotti conclusivi dovranno esprimere interrogativi, riflessioni ed esperienze sulla tematica scelta e saranno elaborati secondo le seguenti tipologie:

a.

Area letteraria: composizioni, studi, ricerche, dossier, testi informativi, poetici, ecc., da inviare in formato digitale.

b.

Area multimediale: filmati, prodotti musicali, powerpoint, giochi interattivi, ecc. da consegnare in formato digitale.

c.

Area artistica: prodotti grafico‐pittorici, musicali, plastici, lavori manuali di vario genere, da consegnare in digitale sotto forma di ripresa video o foto.

Termini di presentazione

L’invio delle opere conclusive dovrà avvenire entro e non oltre il 30 aprile 2011.

Scheda di presentazione

I lavori conclusivi dovranno essere accompagnati dalla “Scheda di presentazione del lavoro”, qui allegata, al fine di fornire una descrizione e interpretazione del prodotto.

Modalità di consegna

I prodotti conclusivi, corredati della scheda di presentazione, dovranno essere inviati in digitale via e‐mail o su supporto informatico (DVD) ai referenti regionali (si veda tabella allegata) che li sottoporranno al Comitato Scientifico della regione di appartenenza della scuola, attivato presso l’Ufficio per la Pastorale Scolastica della medesima regione.

Procedure di valutazione

1a FASE: VALUTAZIONE REGIONALE

I Comitati Scientifici Regionali (costituiti dal Vescovo Delegato per la Pastorale della Scuola, il Dirigente dell’USR – o un suo delegato –, i Responsabili Regionali di pastorale della scuola, esperti secondo le aree‐tipo dei prodotti conclusivi), procederanno ad una prima selezione dei prodotti e ne invieranno un numero massimo pari a quello indicato nella tabella allegata, al Comitato Scientifico Nazionale, entro il 30 maggio 2011.

2a FASE: VALUTAZIONE NAZIONALE

Il Comitato Scientifico Nazionale (composto da esperti secondo le aree‐tipo dei prodotti) provvederà a scegliere i vincitori del concorso.

Criteri di valutazione

I Comitati scientifici (regionali e nazionale) selezioneranno le opere sulla base dei seguenti criteri di valutazione (su una scala crescente di valutazione da 1 a 5) rapportati al grado di scuola:

coerenza con il tema del concorso e con la tematica di approfondimento scelta;

chiarezza del percorso di didattico seguito;

contenuto e valore culturale, tecnico ed estetico dell’elaborato;

originalità del percorso di elaborazione;

complessità del progetto;

interdisciplinarietà.

Copyright

Tutti i lavori presentati non saranno restituiti né saranno oggetto di copyright.

Mostra opere

In occasione del convegno di premiazione, sarà allestita una mostra delle opere giunte alla selezione nazionale.

Convegno di premiazione

La premiazione avverrà in occasione di una giornata celebrativa durante il Congresso Eucaristico Nazionale, l’8 settembre 2011 con premiazione e mostra dei lavori giunti alla selezione nazionale.

Premi

I premi consisteranno in una Lavagna Interattiva Multimediale (LIM) per la scuola di appartenenza. Si prevede un primo premio per ogni area e per ogni grado di scuola (tot. 12 premi).

Sito web del concorso

Le fasi di svolgimento del concorso saranno accompagnate dal sito www.congressoeucaristico.it con materiali di stimolo e approfondimento, informazioni e scadenze, recapiti e contatti.

Modalità di partecipazione

La “Scheda di iscrizione” al concorso (qui allegata) dovrà essere inviata al referente regionale (vedi tabella allegata) entro e non oltre il 28 febbraio 2011

TABELLA

Regione civile

N. max prodotti che i Comitati Scientifici Regionali potranno inviare alla selezione nazionale (sulla base della popolazione scolastica con possibili e motivate eccezioni)

Abruzzo

4

Basilicata

3

Calabria

5

Campania

10

Emilia Romagna

7

Friuli Venezia Giulia

4

Lazio

10

Liguria

5

Lombardia

13

Marche

4

Molise

3

Piemonte

8

Puglia

7

Sardegna

5

Sicilia

9

Toscana

7

Trentino Alto Adige

3

Umbria

3

Valle D’Aosta

3

Veneto

8

Tot. 121 prodotti che arriveranno alla selezione nazionale per 12 premi

“Eucarestia e Vita. La meraviglia del quotidiano”

CONCORSO SCOLASTICO NAZIONALE A PREMI

PER STUDENTI DELLE SCUOLE

DI OGNI ORDINE E GRADO

Scheda di ISCRIZIONE al concorso

Regione ________________________ Diocesi ____________________________

DATI IDENTIFICATIVI DELL’ISTITUTO SCOLASTICO

Tipologia di istituto: _____________________________________________________________

(grado e tipo di scuola, statale/non statale)

Denominazione: ________________________________________________________________

(denominazione completa della scuola)

Indirizzo completo: ______________________________________________________________

(Via/P.zza, n. civico, C.A.P., località, provincia)

Numero di Telefono: _______________________________

Numero di fax: ____________________________________

E‐mail: ___________________________________________

CLASSE ___________________________________________

DOCENTE REFERENTE __________________________________________________________ Recapiti per contattare il docente referente:

Tel./ Cell. __________________________

E‐mail _____________________________

Area tematica scelta:

1 – VITA AFFETTIVA (Eucarestia come dono e ringraziamento)

2 – FRAGILITÀ (Eucarestia come sacrificio)

3 – LAVORO E FESTA (Eucarestia come festa)

4 – TRADIZIONE (Eucarestia come memoria )

5 – CITTADINANZA (Eucarestia come comunione)

Da inviare tramite mail al referente regionale (vedi tabella allegata)

entro e non oltre il 28 febbraio 2011

“Eucarestia e Vita. La meraviglia del quotidiano”

CONCORSO SCOLASTICO NAZIONALE A PREMI

PER STUDENTI DELLE SCUOLE

DI OGNI ORDINE E GRADO

Scheda per la presentazione del lavoro

Regione ________________________ Diocesi ____________________________

DATI IDENTIFICATIVI DELL’ISTITUTO SCOLASTICO

Tipologia di istituto: _____________________________________________________________

(grado e tipo di scuola, statale/non statale)

Denominazione: ________________________________________________________________

(denominazione completa della scuola)

Indirizzo completo: ______________________________________________________________

(Via/P.zza, n. civico, C.A.P., località, provincia)

Numero di Telefono: _______________________________

Numero di fax: ____________________________________

E‐mail: ___________________________________________

CLASSE___________________________

DOCENTE REFERENTE __________________________________________________________ Recapiti per contattare il docente referente:

Tel./ Cell. __________________________

E‐mail _____________________________

Titolo del lavoro conclusivo:

Area tematica scelta:

1 – VITA AFFETTIVA (Eucarestia come dono e ringraziamento)

2 – FRAGILITÀ (Eucarestia come sacrificio)

3 – LAVORO E FESTA (Eucarestia come festa)

4 – TRADIZIONE (Eucarestia come memoria )

5 – CITTADINANZA (Eucarestia come comunione)

Presentazione sintetica del prodotto:

Discipline/ambiti disciplinari coinvolti:

Metodologia utilizzata nel percorso di realizzazione:

Osservazioni complessive:

Da inviare tramite mail al referente regionale (vedi tabella allegata)

entro e non oltre il 30 aprile 2011

Nota 24 gennaio 2011, Prot. n. MIUROODGOS 441

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica

Ufficio II

Ai Direttori Generali

degli Uffici Scolastici Regionali

LORO SEDI

Al Sovrintendente agli Studi per la Regione

Autonoma della Valle d’Aosta

Al Sovrintendente Scolastico

per la Provincia Autonoma di Bolzano

Al Sovrintendente Scolastico

per la Provincia Autonoma di Trento

All’Intendente Scolastico per le scuole

delle località ladine di Bolzano

All’Intendente Scolastico

per la scuola in lingua tedesca

di Bolzano

Oggetto: Concorso Nazionale “MeravigliosaMenteMatematica” – Premio Michele Menditto

Il Liceo Garofano di Capua indice, per l’anno scolastico 2010/11, il terzo Concorso Nazionale di Matematica, per gli studenti frequentanti l’ultima classe delle scuole di istruzione secondaria superiore, statali e paritarie, denominato: “MeravigliosaMenteMatematica”Premio Michele Menditto.

Il concorso è stato inserito dal M.I.U.R. con D.M. del 27 luglio 2010 nel programma nazionale di promozione delle eccellenze per valorizzare il merito conseguito dagli studenti delle scuole secondarie superiori statali e paritarie, nel corso dell’anno scolastico 2010/2011.

La Competizione mira a individuare e a valorizzare le eccellenze in campo logico–matematico al fine di potenziare nei giovani l’interesse e la motivazione allo studio della matematica e di promuovere il conseguimento di conoscenze disciplinari e abilità specifiche sempre più elevate.

Le domande di partecipazione al concorso dovranno essere redatte secondo il modello allegato al bando regolamento allegato. Il Dirigente Scolastico di ogni istituto partecipante avrà cura di trasmettere le domande dei candidati entro e non oltre il 18/03/2011 con lettera raccomandata inviata al Dirigente Scolastico del Liceo Garofano Via Napoli, Piazza d’Armi n°1, 81043 CAPUA (CE) .

Farà fede il timbro postale di spedizione. Le domande di partecipazione potranno essere inviate anche a mezzo fax ( 0823/963311) o via e-mail al seguente indirizzo:ceps110004@istruzione.it.

La prova verrà effettuata presumibilmente il 4 aprile 2011 presso la sede del Liceo Garofano Via Napoli, Piazza d’Armi n°1, 81043 CAPUA (CE). Eventuali variazioni di data saranno pubblicate tempestivamente sul sito WEB dell’Istituto (www.liceogarofano.it) ed avranno valore di comunicazione.

Il Dirigente

Antonio Lo Bello

Allegati

Nota 24 gennaio 2011, MIUROODGOS prot. n. 443 /R.U./U

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica

Ufficio II

Ai Direttori Generali

degli Uffici Scolastici Regionali

LORO SEDI

Al Sovrintendente agli Studi per la Regione Autonoma della Valle d’Aosta

Al Sovrintendente Scolastico

per la Provincia Autonoma di Bolzano

Al Sovrintendente Scolastico

per la Provincia Autonoma di Trento

All’Intendente Scolastico per le scuole

delle località ladine di Bolzano

All’Intendente Scolastico

per la scuola in lingua tedesca

di Bolzano

Oggetto: XVIII CERTAMEN ENNIANUM – Gara internazionale di lingua e cultura latina riservata a studenti dei licei italiani ed europei – Lecce 10-12 Marzo 2011

Il Liceo Classico “Giuseppe Palmieri” di Lecce, indice il XVIII° Certamen Ennianum, gara internazionale di lingua e cultura latina, riservata agli studenti del penultimo e dell’ultimo anno dei Licei Italiani ed Europei, compresa tra le iniziative di valorizzazione delle eccellenze previste dal DM del 27 Luglio 2010.

Il Certamen Ennianum ha lo scopo di favorire contatti e scambi culturali tra i Licei del territorio nazionale ed europeo, di approfondire la conoscenza del grande poeta latino Q. Ennio, rudino di nascita, di promuovere il territorio salentino attraverso la conoscenza delle città messapiche del Salento.

Il concorso si distingue in due sezioni, quella esterna (Ennianum Maius), destinata agli studenti dei Licei italiani ed europei, e la sezione interna (Ennianum Minus)riservata agli studenti del Liceo “G. Palmieri”. La domanda di partecipazione deve essere inviata al Liceo Classico “G. Palmieri” di Lecce entro il 12 febbraio 2011.

Per ogni altra informazione, si fa rinvio al Regolamento allegato.

IL DIRIGENTE

Antonio LO BELLO

Regolamento

Nota 24 gennaio 2011, Prot. n. 444

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica

Ufficio II

Ai Direttori Generali

degli Uffici Scolastici Regionali

LORO SEDI

Al Sovrintendente agli Studi per la Regione Autonoma

della Valle d’Aosta

Al Sovrintendente Scolastico

per la Provincia Autonoma di Bolzano

Al Sovrintendente Scolastico

per la Provincia Autonoma di Trento

All’Intendente Scolastico per le scuole

delle località ladine di Bolzano

All’Intendente Scolastico

per la scuola in lingua tedesca

di Bolzano

Oggetto: Certamen Romanum – Ottava edizione.

Il C.L.E. (Centrum Latinitatis Europae) di Roma e il Liceo classico e scientifico “Benedetto Croce” di Roma bandiscono per l’a. s. 2010/2011 l’ottava edizione del Certamen Romanum sul Latino della scienza e della tecnica, riservato agli studenti iscritti al penultimo e all’ultimo anno dei licei classici, scientifici, linguistici e psicopedagogici presenti su tutto il territorio nazionale.

La prova consisterà in un saggio di traduzione di un brano di carattere tecnico o scientifico tratto da testi di autori latini integrato da risposte a domande di carattere linguistico, storico e scientifico.

Possono partecipare al Certamen,gli alunni del penultimo e ultimo anno dei Licei Classici, Scientifici, Linguistici e Psicopedagogici d’Italia che abbiano riportato, al termine dell’anno scolastico precedente, la votazione di almeno 8/10 in latino e una media complessiva di 8/10.

Gli studenti interessati rivolgeranno istanza di partecipazione all’Istituto di appartenenza, il quale provvederà a inviare il modulo di iscrizione (allegato) al Liceo “Benedetto Croce”, tramite fax (0640501003) o e-mail rmis06800a@istruzione.it entro il 28/2/2011, con i nominativi di due studenti (numero massimo previsto dal regolamento), i quali potranno essere accompagnati da un docente dell’Istituto di provenienza.

La prova si svolgerà il giorno 11 aprile 2011 presso la sede del Liceo classico e scientifico statale “B. Croce” Viale Battista Bardanzellu, 7, 00155 Roma.

Il Dirigente

Antonio Lo Bello

—————————

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio – Direzione Generale

“ B E N E D E T T O C R O C E ”

LICEO SCIENTIFICO − LICEO CLASSICO

Viale Battista Bardanzellu, 7 – 00155 Roma

Tel. +39 06 4067069 – Fax +39 06 40501003 – C.F. 80223890585

RMIS06800A@istruzione.it – http://www.liceocroceroma.it

CERTAMEN ROMANUM

Il latino della scienza e della tecnica

BANDO DELLA OTTAVA EDIZIONE

Anno scolastico 2010/2011

Premessa

L’iniziativa del Certamen nasce dall’esigenza di far conoscere e di valorizzare il patrimonio culturale

del mondo latino in alcuni dei suoi aspetti meno conosciuti e studiati nelle scuole, la produzione

di testi di natura tecnico-scientifica, ma tuttavia profondamente legati alla vita quotidiana sia del

passato che del presente, nella convinzione che non solo i valori meramente letterari ed estetici contribuiscono

alla formazione dei giovani.

Regolamento

1) Il C.L.E. (Centrum Latinitatis Europae) di Roma e il Liceo classico e scientifico “Benedetto

Croce” di Roma bandiscono per l’a. s. 2010/2011 l’ottava edizione del Certamen Romanum

sul Latino della scienza e della tecnica, riservato agli studenti iscritti al penultimo e

all’ultimo anno dei licei classici, scientifici, linguistici e psicopedagogici presenti su tutto il

territorio nazionale.

2) La prova consisterà in un saggio di traduzione di un brano di carattere tecnico o scientifico

tratto da testi di autori latini integrato da risposte a domande di carattere linguistico, storico

e scientifico. Data la varietà e vastità dei testi, che toccano argomenti che vanno dalla fisica

alle scienze naturali, dall’architettura all’astronomia, dall’agricoltura alla medicina, dalla

retorica alla filosofia, eccetera, si indicherà ogni anno il settore nel quale rientrerà il testo da

tradurre. Per questa ottava edizione la prova verterà sul tema La matematica: aritmetica e

geometria.

3) La prova si svolgerà presso la sede del Liceo classico e scientifico statale “B. Croce” Viale

Battista Bardanzellu, 7, 00155 Roma Lunedì 11 aprile 2011. I partecipanti dovranno presentarsi

presso i locali del Liceo alle ore 9,30 muniti di documento di riconoscimento. La

prova inizierà alle ore 10:00 e avrà la durata di quattro ore. Sarà consentito l’uso del solo

dizionario italiano-latino-italiano.

4) Possono partecipare al Certamen gli alunni del penultimo e ultimo anno dei licei classici,

scientifici, linguistici e psicopedagogici d’Italia che abbiano riportato, al termine dell’an-no

scolastico precedente, la votazione di almeno 8/10 in latino e una media complessiva di 8/10.

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio – Direzione Generale

“ B E N E D E T T O C R O C E ”

LICEO SCIENTIFICO − LICEO CLASSICO

Pag. 2

5) Ogni liceo potrà inviare al Certamen un numero massimo di due studenti.

6) Gli studenti interessati rivolgeranno istanza di partecipazione all’Istituto di appartenenza, il

quale provvederà a inviare al Liceo “Benedetto Croce”, tramite fax (0640501003) o e-mail

(rmis06800a@istruzione.it) entro il 28/2/2011, il modulo di iscrizione allegato al presente

bando con i nominativi dei due studenti, i quali potranno essere accompagnati da un docente

dell’Istituto di provenienza.

7) La partecipazione è a numero chiuso: non si potrà superare il numero di 60 studenti. Se il

numero delle richieste supererà le 60 unità, si terrà conto della priorità cronologica nella ricezione

delle domande. Non saranno comunque prese in considerazione domande pervenute

oltre il termine previsto.

8) Eventuali spese di viaggio e di soggiorno di studenti e accompagnatori saranno a loro carico.

Gli studenti provenienti da località distanti oltre le due ore di viaggio potranno essere

ospitati da famiglie degli studenti del liceo.

9) La Commissione giudicatrice sarà composta dalla prof. Maria Grazia Iodice, docente

dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, che la presiede, e da tre docenti dei Licei

di Roma. La Commissione giudicatrice opererà secondo le norme dei pubblici concorsi

e vigilerà perché i compiti consegnati siano anonimi e i nomi siano contenuti nell’apposita

busta chiusa. Nel giorno successivo alla prova la Commissione si riunirà per procedere alla

correzione delle prove e, a conclusione dei lavori, redigerà la graduatoria dei primi tre classificati,

motivando l’assegnazione dei premi con un breve giudizio.

10) Ai primi tre studenti classificati saranno assegnati premi in denaro, il cui importo verrà stabilito

ogni anno nel bando di riferimento. Per questa edizione il primo premio è di euro

600, il secondo di euro 400, il terzo di euro 300, oltre gli eventuali premi che annualmente

il MIUR destina ai vincitori di gare di eccellenza. A tutti gli studenti partecipanti al Certamen

sarà consegnato un attestato che potrà essere inserito nel Curriculum personale ai fini

dell’eventuale attribuzione del credito scolastico.

11) Per il tempo libero dalle attività del Certamen e del convegno è previsto un programma di

iniziative culturali e ricreative.

12) La cerimonia di premiazione si svolgerà nel pomeriggio di mercoledì 13 aprile 2011 presso

il Liceo scientifico e classico statale “Benedetto Croce” a conclusione dei lavori del Convegno,

previsto per la giornata del 13, organizzato dal C.L.E. di Roma sul medesimo tema del

Certamen e di cui successivamente sarà inviato alle scuole il programma dettagliato.

13) Per ulteriori informazioni rivolgersi al comitato organizzativo (proff. Iannola e Toscano)

presso il “B. Croce” tel. 064067069 e/o consultare uno dei seguenti siti internet:

http://digilander.libero.it/certamenromanum/index.htm

http://www.liceocroceroma.it

Il Dirigente Scolastico

Giovanni Olivieri

————————–

Pag. 1

Al Dirigente Scolastico

I.I.S. “Benedetto Croce”

FAX 0640501003

CERTAMEN ROMANUM

VIII edizione

2010/2011

Modulo di iscrizione

Denominazione dell’Istituto…………………………………………………………………………………………………

Tipo  Liceo Classico  Liceo Scientifico  Liceo linguistico  Liceo psicopedagogico

Via ……………………………………………………………………………………………… n° civico ……………

CAP ………………….. Città ………………………………………………………… Provincia …………..

Tel: centralino …………………………….. presidenza ……………………… segreteria ………………………… fax …………………………..

Docente referente …………………………………………………………………………… Tel. ………………………………

Posta elettronica (docente) ………………………………………………………………………………………………………….

Si chiede l’iscrizione alla 8^ edizione del CERTAMEN ROMANUM dei seguenti studenti frequentanti questo Istituto

1. Cognome …………………………………………………… Nome …………………………………………… Classe ….. Sez. …….

Voti finali di latino A.S. 2009-2010 …………………

Media scrutini finali A.S. 2009-2010 …………………

Abitante in ………………………….. Via …………………………………………………………….. tel ……………………………….

Posta elettronica (scrivere in modo chiaro) ………………………………………………………………………………………….

2. Cognome …………………………………………………… Nome …………………………………………… Classe ….. Sez. …….

Voti finali di latino A.S. 2009-2010 …………………

Media scrutini finali A.S. 2009-2010 …………………

Abitante in ………………………….. Via …………………………………………………………….. tel ……………………………….

Posta elettronica (scrivere in modo chiaro) ………………………………………………………………………………………….

Il Dirigente Scolastico

Nota 24 gennaio 2011, MIUROODGOS prot. n. 445 /R.U./U

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica

Ufficio II

Ai Direttori Generali

degli Uffici Scolastici Regionali

LORO SEDI

Al Sovrintendente agli Studi per la Regione Autonoma della Valle d’Aosta

Al Sovrintendente Scolastico

per la Provincia Autonoma di Bolzano

Al Sovrintendente Scolastico

per la Provincia Autonoma di Trento

All’Intendente Scolastico per le scuole

delle località ladine di Bolzano

All’Intendente Scolastico

per la scuola in lingua tedesca di Bolzano

Oggetto: III AGONE PLACIDIANO E PICCOLO AGONE PLACIDIANO 2010/2011

Il Liceo Classico “Dante Alighieri” di Ravenna indice per l’A.S. 2010/11 la terza edizione dell’Agone Placidiano e il Piccolo Agone Placidiano.

L’Agone Placidiano si svolgerà a Ravenna il 4 aprile 2011 è una gara nazionale di traduzione dal greco antico all’italiano, destinata agli studenti frequentanti l’ultimo anno dei corsi liceali ad indirizzo classico del territorio nazionale e della Repubblica di San Marino.

All’Agone Placidiano si affianca il Piccolo Agone Placidiano si svolgerà a Ravenna 13 aprile 2011, è una gara di traduzione dal greco antico all’italiano, destinata agli studenti frequentanti il primo, secondo, terzo e quarto anno dei corsi liceali ad indirizzo classico del territorio nazionale e della Repubblica di San Marino.

Sia l’Agone che il Piccolo Agone Placidiano si prefiggono la finalità di riaffermare il perenne valore dello studio della lingua e della tradizione letteraria della Grecia antica come costituente essenziale dell’identità spirituale europea.

Con il D.M. 27 luglio 2010 il MIUR ha inserito il III Agone Placidiano nel programma nazionale di promozione delle eccellenze degli studenti delle scuole di istruzione secondaria superiore, statali e paritarie.

Per ogni altra informazione relativa alle due gare, si fa specifico rinvio a quanto espressamente indicato nel regolamento allegato.

IL DIRIGENTE

F.to Antonio Lo Bello

———————-

III Agone Placidiano

e

Piccolo Agone Placidiano 2010/11

BANDO-REGOLAMENTO

Liceo Ginnasio Statale

“Dante Alighieri”

p.zza Anita Garibaldi 2

48121 Ravenna

tel. 0544-213553

fax 0544-213869

lcalighieri@provincia.ra.it

Provincia di Ravenna

A. INDIZIONE

Art. 1 Il Liceo Classico “Dante Alighieri” di Ravenna, con il sostegno della Fondazione

Cassa di Risparmio di Ravenna, con la collaborazione e il patrocinio della Facoltà di

Conservazione dei Beni Culturali dell’Università di Bologna, sede di Ravenna, della Provincia

di Ravenna, del Comune di Ravenna, di RavennAntica – Fondazione Parco Archeologico di

Classe e di Ravenna Festival, e con il contributo di Confcommercio Imprese per l’Italia

Ravenna, indice per l’A.S. 2010/11 la III edizione dell’Agone Placidiano, gara nazionale di

traduzione dal greco antico all’italiano, destinata agli studenti frequentanti l’ultimo anno dei

corsi liceali ad indirizzo classico del territorio nazionale e della Repubblica di San Marino,

che avrà luogo a Ravenna il 4 aprile 2011.

Con il D. M. 27 luglio 2010 il MIUR ha inserito il III Agone Placidiano nel programma

nazionale di promozione delle eccellenze degli studenti delle scuole di istruzione secondaria

superiore, statali e paritarie, per l’A.S. 2010/11.

Art. 2 L’Agone Placidiano si prefigge la finalità di riaffermare il perenne valore dello

studio della lingua e della tradizione letteraria della Grecia antica come costituente essenziale

dell’identità spirituale europea. L’intitolazione alla figura dell’Augusta Galla Placidia, che

come reggitrice dell’Impero d’Occidente soggiornò a lungo a Ravenna segnandone in modo

indelebile la fisionomia monumentale, intende allo stesso tempo celebrare la storica

vocazione della città adriatica ad essere fecondo tramite culturale fra l’Occidente latino e

l’Oriente greco.

Art. 3 All’Agone Placidiano si affianca il Piccolo Agone Placidiano, gara di traduzione

dal greco antico all’italiano, destinata agli studenti frequentanti il primo, secondo, terzo e

quarto anno dei corsi liceali ad indirizzo classico del territorio nazionale e della Repubblica

di San Marino, che avrà luogo negli istituti aderenti il 13 aprile 2011 sulla base di prove

predisposte e inviate dal Liceo “Alighieri” di Ravenna.

B. AGONE PLACIDIANO

Art. 4 All’Agone Placidiano possono partecipare gli studenti frequentanti l’ultimo anno

dei corsi liceali ad indirizzo classico statali e paritari del territorio nazionale e della

Repubblica di San Marino che abbiano conseguito nello scrutinio finale del precedente anno

scolastico una valutazione in Greco non inferiore a 8/10. Ogni istituto può presentare non

oltre 8 alunni.

Dalla gara nazionale di eccellenza sono esclusi gli alunni del Liceo Classico “Alighieri” di

Ravenna, per i quali si svolgerà una competizione interna con classifica distinta.

Art. 5. L’iscrizione dei partecipanti, totalmente gratuita, dovrà essere effettuata dalle

scuole di appartenenza trasmettendo al Liceo Classico “Dante Alighieri” di Ravenna

l’allegato 1 debitamente compilato e vistato dal Dirigente Scolastico, al numero di fax 0544

213869 entro giovedì 17 marzo 2011.

Art. 6 Le spese di viaggio e di soggiorno dei concorrenti e degli eventuali

accompagnatori sono a loro carico. Gli interessati potranno richiedere alla Segreteria del

Liceo “Alighieri” informazioni sugli alberghi e su agevolazioni offerte ai partecipanti

all’Agone. Grazie al contributo di Confcommercio Imprese per l’Italia Ravenna sarà inoltre

offerta la sera di domenica 3 aprile una cena a concorrenti e docenti accompagnatori

provenienti da fuori provincia che pernotteranno a Ravenna, fino a esaurimento

disponibilità; l’offerta non può essere estesa ai familiari. Gli interessati sono pregati di

presentare la richiesta utilizzando l’allegato 2: l’accettazione verrà comunicata

successivamente dal Liceo “Alighieri” via e-mail, a cui dovrà seguire conferma dai

destinatari. Si offre inoltre per il pomeriggio di domenica 3 aprile l’opportunità di una visita

guidata ai monumenti bizantini di Ravenna che si svolgerà a partire dalle ore 15.00, con

ritrovo di fronte al Liceo “Alighieri”; gli interessati sono invitati a comunicarlo con lo stesso

allegato 2.

Art. 7 La prova di concorso avrà luogo lunedì 4 aprile 2011 presso il Liceo Classico

“Dante Alighieri”, piazza Anita Garibaldi 2, Ravenna. I concorrenti dovranno presentarsi

alle ore 9.00 muniti di valido documento di riconoscimento.

Art. 8 La prova, della durata massima di cinque ore, consiste nella traduzione di un

brano in prosa dal greco antico all’italiano, accompagnata da un breve commento in lingua

italiana, che inquadri il brano stesso nel contesto storico-culturale e ne analizzi le scelte di

lingua e di stile.

Durante la prova è concesso esclusivamente l’uso del vocabolario greco-italiano.

Art. 9 Il testo da tradurre sarà scelto dal Presidente del Comitato Scientifico e rivelato

solo all’atto dello svolgimento della prova.

Come ambito tematico si propone per questa edizione “Migrazioni, scambi e

interculturalità nel mondo classico e tardo-antico”.

Art. 10 Le modalità dello svolgimento saranno quelle dei pubblici concorsi. Ogni

elaborato dovrà essere rigorosamente anonimo, pena l’esclusione. I dati personali saranno

inseriti in una busta chiusa associata all’elaborato che verrà aperta solo dopo la definizione

della classifica dei tre vincitori, in modo da garantire l’anonimato durante le operazioni di

valutazione.

Art. 11 Al termine della prova ogni concorrente riceverà un attestato di partecipazione.

Art. 12 Un Comitato scientifico, presieduto dal prof. Alessandro Iannucci, della Facoltà

di Conservazione dei Beni Culturali dell’Università di Bologna, sede di Ravenna, e

composto da docenti di greco nominati dal Dirigente Scolastico del Liceo Classico

“Alighieri” di Ravenna, esaminerà gli elaborati al fine di individuare i tre più meritevoli e di

stilarne la classifica. Del Comitato giudicante non potranno far parte i docenti degli alunni

partecipanti all’Agone Placidiano.

All’atto della valutazione sarà data primaria importanza alla proprietà formale ed

espressiva nella resa in italiano del testo greco. Il commento sarà preso in esame come

elemento discriminante solo negli elaborati che presentino una traduzione

complessivamente adeguata. In caso di parità prevarrà il giudizio del Presidente del

Comitato. Non sono ammessi ex aequo, ma potranno essere tributate menzioni di merito.

Il Comitato espliciterà le motivazioni dei premi assegnati, che verranno lette nel corso

della cerimonia di premiazione e successivamente pubblicate sul sito internet del Liceo

Classico “Alighieri”.

Art. 13 Ai tre vincitori dell’Agone Placidiano, designati dal Comitato con giudizio

insindacabile, saranno assegnati i seguenti premi, offerti dalla Fondazione Cassa di

Risparmio di Ravenna:

€ 500 al primo classificato

€ 350 al secondo classificato

€ 250 al terzo classificato

Art. 14 Il Liceo Classico “Alighieri” avviserà i tre alunni vincitori almeno una settimana

prima della cerimonia di premiazione. La classifica sarà rivelata tuttavia solo nel corso della

manifestazione.

Art. 15 In occasione della cerimonia pubblica di premiazione, che avrà luogo a Ravenna

sabato 21 maggio alle ore 11.00, saranno anche consegnati gli attestati ai vincitori presenti in

sala del Piccolo Agone Placidiano svolto nelle diverse sedi italiane.

Alla cerimonia è gradita la presenza dei docenti e dei familiari dei vincitori.

C. PICCOLO AGONE PLACIDIANO

Art. 16 Al Piccolo Agone Placidiano possono aderire tutti gli Istituti secondari di II

grado statali e paritari del territorio italiano e della Repubblica di San Marino che includono

nel loro curricolo lo studio del greco antico.

Art. 17 L’iscrizione al Piccolo Agone Placidiano, totalmente gratuita, dovrà essere

effettuata trasmettendo al Liceo Classico “Dante Alighieri” di Ravenna l’allegato 3,

debitamente compilato e vistato dal Dirigente Scolastico, al numero di fax 0544 213869

entro giovedì 17 marzo 2011.

Art. 18 Lo svolgimento del Piccolo Agone Placidiano presso tutti gli istituti aderenti è

previsto per mercoledì 13 aprile 2011, sulla base di prove predisposte dal Liceo Classico

“Dante Alighieri” di Ravenna e inviate via posta con raccomandata in tempo utile.

Art. 19 La competizione, che non prevede premi in denaro, si articola in quattro sezioni,

corrispondenti ai primi quattro anni di corso degli indirizzi classici. Per ciascuna di dette

sezioni, la prova, della durata massima di quattro ore, consiste nella traduzione dal greco

antico all’italiano di un brano in prosa di difficoltà adeguata all’anno di corso, corredato da

un questionario incentrato su aspetti morfo-sintattici, linguistici e/o storico-culturali inerenti

ad esso. Si precisa che la scelta dei testi del Piccolo Agone, non necessariamente vincolata al

tema indicato per il III Agone Placidiano, cercherà di tenere conto degli autori e/o dei

contenuti generalmente affrontati in greco e nelle altre discipline umanistiche nelle classi di

riferimento o negli anni precedenti. Per favorire la preparazione immediata dei partecipanti

al Piccolo Agone sarà inviata nelle settimane precedenti ai Licei iscritti via e-mail

un’anticipazione relativa agli argomenti e/o agli autori oggetto delle prove; il docente

responsabile indicato nell’allegato 3 ne dovrà curare la comunicazione agli altri docenti

interessati.

Art. 20 Il Piccolo Agone Placidiano sarà organizzato in ciascuna sede secondo le

modalità ritenute più opportune: ogni istituto potrà autonomamente valutare per quali anni

di corso svolgere la competizione, nonché stabilire i criteri per l’ammissione degli alunni.

All’atto della somministrazione delle prove i docenti responsabili sono inoltre autorizzati ad

operare tutti gli adattamenti necessari, sulla base del programma svolto e delle competenze

dei partecipanti.

Art. 21 La valutazione degli elaborati avverrà in ogni sede ad opera di una Commissione

interna, formata da almeno due docenti di greco, che definirà il vincitore di ognuna delle

quattro sezioni, tenendo presente i criteri generali già enunciati per l’Agone Placidiano. Non

si prevede l’individuazione di secondi e terzi classificati, ma solo, eventualmente, la

proclamazione di un ex aequo.

Art. 22 I nominativi dei vincitori del Piccolo Agone Placidiano dovranno essere

comunicati da ogni Commissione Locale al Liceo Classico “Dante Alighieri” di Ravenna

inviando l’allegato 4 al numero di fax 0544 213869 entro venerdì 6 maggio 2011.

Art. 23 Tutti i vincitori del Piccolo Agone, unitamente a docenti e familiari, sono invitati

a partecipare a Ravenna alla cerimonia pubblica di premiazione dell’Agone Placidiano (v.

art. 15), nel corso della quale sarà consegnato loro individualmente un attestato di merito.

Tutti i vincitori del Piccolo Agone presenti avranno inoltre la possibilità di ottenere ingressi

omaggio per alcuni spettacoli di Ravenna Festival 2011 e di visitare gratuitamente i siti

gestiti dalla Fondazione RavennAntica.

Art. 24 Ai vincitori assenti in tale occasione l’attestato sarà inviato per posta all’indirizzo

dell’istituto di appartenenza.

D. CALENDARIO DEGLI ADEMPIMENTI

giovedì 17 marzo: termine ultimo per l’iscrizione al III Agone Placidiano e al Piccolo

Agone Placidiano.

lunedì 4 aprile ore 9: svolgimento del III Agone Placidiano, presso il Liceo Classico

“Dante Alighieri” di Ravenna.

mercoledì 13 aprile: svolgimento, presso ogni liceo aderente, del Piccolo Agone

Placidiano.

venerdì 6 maggio: termine ultimo per la comunicazione al Liceo “Alighieri” dei

nomi dei vincitori del Piccolo Agone da parte dei docenti responsabili di ciascuna sede.

sabato 21 maggio ore 11: cerimonia di premiazione dei vincitori del III Agone

Placidiano e del Piccolo Agone Placidiano 2010/11.

E. INFORMAZIONI

Per ulteriori chiarimenti è possibile contattare il prof. Gianni Godoli all’indirizzo e-mail

giannigodoli@alice.it oppure rivolgersi alla Segreteria didattica del Liceo Classico “Dante

Alighieri” di Ravenna, tel. 0544 213553, e-mail lcalighieri@provincia.ra.it (specificare come

oggetto “Agone Placidiano”).

.

Nel sito del Liceo Classico “Dante Alighieri” http://www.racine.ra.it/lcalighieri sarà

attivata una sezione dedicata al III Agone Placidiano. Si invita inoltre alla consultazione

periodica de Il Blog dei Concorsi: http://blog.scuolaer.it/blog.aspx?IDBlog=3314.

8

Allegato 1

ISCRIZIONE AL III AGONE PLACIDIANO

ISTITUTO _______________________________________________________

INDIRIZZO _______________________________________________________

CAP _________________ CITTA ___________________________

E-MAIL ________________________________________________

TELEFONO ___________________ FAX ______________________

Si chiede l’iscrizione dei seguenti alunni, attestando il possesso dei requisiti prescritti dal bando:

Nome e cognome Luogo e Data di nascita Classe Voto in Greco

A. S. 2009/10

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

………………………………………………………………….

Allegato 2

PARTECIPAZIONE ALLE INIZIATIVE DI ACCOGLIENZA DEL 03/04/2011

(da inviare solo in caso di adesione)

ISTITUTO _______________________________________________________

INDIRIZZO _______________________________________________________

CAP ______________ CITTA ___________________________

E-MAIL _______________________________________________

TELEFONO __________________ FAX ______________________

Studenti Cellulare ed E-Mail Tour

(sì /no)

Cena

(sì /no)

Docente accompagnatore: Cellulare ed E-Mail Tour

(sì /no)

Cena

(sì /no)

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

………………………………………………………………….

Allegato 3

ISCRIZIONE AL PICCOLO AGONE PLACIDIANO 2010/11

ISTITUTO _______________________________________________________

INDIRIZZO _______________________________________________________

CAP ________________ CITTA ___________________________

E-MAIL _______________________________________________

TELEFONO __________________ FAX ______________________

SI COMUNICA CHE QUESTO ISTITUTO PARTECIPERÀ AL PICCOLO AGONE

PLACIDIANO SECONDO LE MODALITÀ INDICATE DAL REGOLAMENTO

DOCENTE RESPONSABILE________________________________________

E-MAIL______________________________________________

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

…………………………………………………………………..

Allegato 4

COMUNICAZIONE DEI NOMINATIVI DEI VINCITORI

DEL PICCOLO AGONE PLACIDIANO 2010/11

ISTITUTO _____________________________________________________

INDIRIZZO _____________________________________________________

CAP _____________ CITTA ___________________________

E-MAIL ____________________________________________

TELEFONO ________________ FAX ______________________

Al Piccolo Agone Placidiano 2010/11 svolto in questo istituto hanno partecipato

complessivamente n. ________ studenti.

La commissione interna ha decretato i seguenti vincitori (nella casella a lato indicare se si

prevede o no la presenza a Ravenna alla cerimonia di premiazione del 21 maggio 2011):

I anno (IV ginnasio): _______________________________________________

______________________________________________________ Q Sì Q No

II anno (V ginnasio) __________________________________________________

______________________________________________________ Q Sì Q No

III anno (I liceo classico): ______________________________________________

______________________________________________________ Q Sì Q No

IV anno (II liceo classico): _____________________________________________

______________________________________________________ Q Sì Q No

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

……………………………………………………………