21 settembre Personale inidoneo

La Nota 12 settembre 2011, Prot. 7121, di trasmissione del Decreto ministeriale 12 settembre 2011, n. 79, proroga al 21 settembre 2011 il termine finale – precedentemente fissato al 14 settembre (Nota 10 agosto 2011, Prot. AOODGPER6626) – per la presentazione all’Ufficio scolastico regionale della domanda di inquadramento in qualità di assistente amministrativo e di assistente tecnico per il personale docente dichiarato permanentemente inidoneo alla propria funzione per motivi di salute, ma idoneo ad altri compiti,  come previsto dall’art. 19, comma 12, della Legge 15 luglio 2011, n. 111, di conversione in legge del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98.

Nota 21 settembre 2011, Prot. MIURDGOS n. 6267

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

DIPARTIMENTO PER L’ISTRUZIONE

DIREZIONE GENERALE ORDINAMENTI SCOLASTICI E PER L’AUTONOMIA SCOLASTICA

UFFICIO II

 

 

Ai Direttori Generali

degli Uffici Scolastici Regionali

LORO SEDI

Al Sovrintendente agli Studi per la Regione Autonoma della Valle d’Aosta

Al Sovrintendente Scolastico

per la Provincia Autonoma di Bolzano

Al Dirigente del Dipartimento Istruzione per la Provincia Autonoma

di Trento

All’Intendente Scolastico per le scuole

delle località ladine di Bolzano

All’Intendente Scolastico

per la scuola in lingua tedesca

di Bolzano

 

Oggetto: OLIMPIADI ITALIANE DI ASTRONOMIA 2012.

 

La Società Astronomica Italiana (SAIt) e l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), organizzano le Olimpiadi Italiane di Astronomia 2012.

Scopo dell’iniziativa è quello di stimolare l’interesse per lo studio delle discipline scientifiche in generale e dell’Astronomia e dell’Astrofisica in particolare, offrendo agli studenti delle scuole italiane un’occasione di incontro e di confronto fra le diverse realtà scolastiche e fra scuola e mondo della ricerca scientifica.

Sono ammessi a partecipare gli studenti e le studentesse delle scuole italiane nati/e negli anni 1997 e 1998 (categoria junior) e negli anni 1995 e 1996 (categoria senior), senza distinzione di nazionalità e cittadinanza.

La competizione è strettamente individuale e si svolge in tre fasi, come specificato nel bando allegato al quale si fa specifico rinvio anche per quanto attiene alle modalità di partecipazione e i termini di presentazione degli elaborati.

I vincitori delle Olimpiadi Italiane di Astronomia saranno candidati a far parte della Squadra Nazionale che rappresenterà l’Italia alle Olimpiadi Internazionali di Astronomia, che avranno luogo in autunno nella sede e con le modalità che saranno successivamente comunicate sul sito www.olimpiadiastronomia.it

 

IL DIRIGENTE

Antonio LO BELLO

Allegati

Decreto TAR Molise n. 300

N. 00174/2011 REG.PROV.CAU.

N. 00300/2011 REG.RIC.

REPUBBLICA ITALIANA

Tribunale Amministrativo Regionale per il Molise

(Sezione Prima)

 

Il Presidente

 

ha pronunciato il presente

DECRETO

 

sul ricorso numero di registro generale 300 del 2011, proposto da:

[omissis] , rappresentati e difesi dagli avv. Michele Coromano, Marcella Ceniccola, con domicilio eletto presso Michele Coromano Avv. in Campobasso, Principe di Piemonte, 41; [omissis], rappresentato e difeso dagli avv. Marcella Ceniccola, Michele Coromano, con domicilio eletto presso Michele Coromano Avv. in Campobasso, Principe di Piemonte, 41;

 

contro

 

Ministero dell’Istruzione dell’Universita’ e della Ricerca in Pers. del Ministro P.T., Ufficio Scolastico Regionale Per il Molise in Pers. del Leg. Rappres. P.T., Istituto Tecnico Economico “L.Pilla” Campobasso in Pers. del Dirigente P.T.;

 

per l’annullamento previa sospensione dell’efficacia, del provvedimento del 24.6.11 con cui l’Ufficio Scolastico Regionale per il Molise ha proceduto ad accorpare la ex classe III sez. C alle sez. A e B dell’Istituto Tecnico Economico “L.PILLA” eliminando di fatto per l’anno scolastico 2011/2012, la sez. C per la classe IV e prevedendo, di conseguenza, solo due classi quarte, sezz. A e B, rispettivamente di 29 e 30 alunni, nonchè in via subordinata, per la disapplicazione del DPR 20.3.09, n. 81 nella parte in cui si pone in contrasto con la normativa legislativa in materia di edilizia scolastica e di sicurezza negli ambienti di lavoro; delle circolari MIUR nn. 21 del 14.3.11 e 63 del 13.07.11, nella parte in cui nel dare attuazione al DPR n. 81/09, si pongono in contrasto con la medesima normativa in materia di edilizia scolastica e di sicurezza negli ambienti di lavoro, di ogni atto presupposto, connesso e/o conseguente

 

Visti il ricorso e i relativi allegati;

 

Vista l’istanza di misure cautelari monocratiche proposta dal ricorrente, ai sensi dell’art. 56 cod. proc. amm. contenuta nel suindicato ricorso, notificata il 19 settembre e depositata il 20 settembre 2011;

 

Considerato che la prima Camera di Consiglio utile per la trattazione collegiale dell’istanza di sospensione dell’efficacia degli atti impugnati è fissata per il giorno 19 ottobre 2011 e che, per tale data, il danno grave paventato dalla parte ricorrente potrebbe essersi già verificato;

 

Considerato altresì che, per la data fissata per l’esame dell’istanza cautelare, l’amministrazione resistente potrebbe utilmente riesaminare la questione posta con il ricorso in esame anche alla stregua delle considerazioni espresse dal Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione nella specifica relazione allegata al ricorso (documento allegato 3) e di quanto deciso da questo Tribunale Amministrativo Regionale con ordinanza n.163/2011;

 

Considerato che sussistono i presupposti di estrema gravità ed urgenza richiesti dall’art. 56 comma 1 del D.lgs. 2 luglio 2010, n. 104 ai fini dell’adozione di misure cautelari provvisorie;

 

P.Q.M.

 

ACCOGLIE la suindicata istanza provvisoria, sospendendo, pertanto, l’efficacia degli atti impugnati;

 

Fissa per la trattazione collegiale la camera di consiglio del 19 ottobre 2011 con inizio alle ore 9.30.

 

Il presente decreto sarà eseguito dall’Amministrazione ed è depositato presso la Segreteria del Tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti.

 

Così deciso in Campobasso il giorno 21 settembre 2011.

 

Il Presidente

Goffredo Zaccardi

 

DEPOSITATO IN SEGRETERIA Il 21/09/2011

 

IL SEGRETARIO

(Art. 89, co. 3, cod. proc. amm.)

Nota 21 settembre 2011, Prot. MIURDGOS n. 6263

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale Ordinamenti Scolastici E Per L’autonomia Scolastica

Uff. II

 

Ai Direttori Generali

degli Uffici Scolastici Regionali

LORO SEDI

 

Al Sovrintendente agli Studi

per la Regione Autonoma della Valle d’Aosta

 

Al Sovrintendente Scolastico

per la Provincia Autonoma di Bolzano

 

Al Dirigente del Dipartimento Istruzione per la Provincia Autonoma

di Trento

 

All’Intendente Scolastico per le scuole

delle località ladine di Bolzano

 

All’Intendente Scolastico

per la scuola in lingua tedesca

di Bolzano

 

Oggetto: CONCORSO NAZIONALE “IN MEMORIA DI OLGA” IV Edizione.

 

Il Planetario Provinciale Pythagoras di Reggio Calabria e la sezione Calabria della Società Astronomica Italiana di intesa con la Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e per l’autonomia scolastica Ufficio II – del MIUR indicono la IV Edizione del Concorso Nazionale “In memoria di Olga”.

Il concorso fu istituito nel maggio 2008 per ricordare la bambina Olga Panuccio, vittima di una feroce aggressione insieme con i suoi genitori e deceduta il 1° aprile 2008.

Il Concorso è riservato agli alunni della scuola dell’infanzia e primaria.

La competizione è articolata in due sezioni, la prima riservata alla scuola dell’infanzia: Disegno, con tema “Disegnate il Cielo”, e la seconda riservata alla scuola primaria: Composizione Letteraria con tema “Raccontate il Cielo”.

Le opere, individuali, devono recare, oltre al nome dell’alunno che le ha realizzate, la firma dell’insegnante e la scuola di appartenenza. E’ ammessa una sola opera per alunno partecipante e non più di cinque per scuola. Le Composizioni (prosa o poesia) non devono superare le 80 righe (4 pagine); i Disegni possono avere un formato massimo A3, con piena libertà riguardo alla tecnica impiegata.

La data di scadenza per la presentazione dei lavori è fissata per il giorno 31 ottobre 2011.

Ai tre migliori lavori di ciascuna classifica e relativa sezione saranno assegnati come premi strumenti astronomici e libri. La premiazione avrà luogo a Reggio Calabria nel salone della Provincia il 20 novembre 2011 in concomitanza con la Giornata nazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

 

I lavori devono essere inviati al seguente indirizzo: Laboratorio di Didattica Pitagora Planetario Provincia Casella Postale 32 – 89100 Reggio Calabria. Farà fede il timbro postale.

 

IL DIRIGENTE

Antonio LO BELLO

Nota 21 settembre 2011, Prot. MIURDGOS n. 6266

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

DIPARTIMENTO PER L’ISTRUZIONE

DIREZIONE GENERALE ORDINAMENTI SCOLASTICI E PER L’AUTONOMIA SCOLASTICA

UFFICIO II

 

Ai Direttori Generali

degli Uffici Scolastici Regionali

LORO SEDI

Al Sovrintendente agli Studi per la Regione Autonoma della Valle d’Aosta

Al Sovrintendente Scolastico

per la Provincia Autonoma di Bolzano

Al Dirigente del Dipartimento Istruzione per la Provincia Autonoma

di Trento

All’Intendente Scolastico per le scuole

delle località ladine di Bolzano

All’Intendente Scolastico

per la scuola in lingua tedesca

di Bolzano

 

Oggetto: Assegnato il 36° Premio “IGNAZIO SALVO” all’Alunno più buono d’Italia”

 

L’Associazione “L’Alunno più buono d’Italia” comunica che il 10 settembre 2011 è stato assegnato il Premio IGNAZIO SALVO” all’alunno più buono d’Italia 2011 ad Antonio Maria MANNILLO nato a Piedimonte Matese (CE) il 23/02/2004 e frequentante la Classe prima Elementare presso il 1° Circolo Didattico “Giovanni Falcone” di Piedimonte Matese (CE).

 

Il Dirigente

Antonio LO BELLO