Nota 13 ottobre 2011, Prot. MIURDGOS n. 6775

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

DIPARTIMENTO PER L’ISTRUZIONE

DIREZIONE GENERALE ORDINAMENTI SCOLASTICI E PER L’AUTONOMIA SCOLASTICA

UFFICIO II

 

Ai Direttori Generali

degli Uffici Scolastici Regionali

LORO SEDI

Al Sovrintendente agli Studi per la Regione Autonoma della Valle d’Aosta

Al Sovrintendente Scolastico

per la Provincia Autonoma di Bolzano

Al Dirigente del Dipartimento Istruzione per la Provincia Autonoma di Trento

All’Intendente Scolastico per le scuole

delle località ladine di Bolzano

All’Intendente Scolastico

per la scuola in lingua tedesca di Bolzano

 

Oggetto: Giochi delle Scienze Sperimentali 2012.

 

L’A.N.I.S.N., Associazione Nazionale Insegnanti Scienze Naturali, organizza la seconda edizione dei Giochi delle Scienze Sperimentali per l’anno scolastico 20011/2012.

La Competizione è rivolta agli Studenti della Scuola Secondaria di Primo Grado, prioritariamente agli alunni delle classi III di tutto il territorio nazionale.

Per le modalità di iscrizione e la descrizione delle varie fasi di svolgimento dei “Giochi delle Scienze Sperimentali“ si rinvia a quanto esplicitato nel Bando allegato.

Il termine ultimo per poter partecipare è il 15 febbraio 2012.

Ogni Istituto scolastico che intende aderire all’iniziativa dovrà individuare un responsabile di Istituto dei Giochi delle Scienze Sperimentali che, nella veste di Referente di Istituto, riceverà dall’organizzazione tutto il materiale e le informazioni specifiche relative alla competizione.

Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito www.anisn.it o contattando il Referente Nazionale indicato nel Regolamento allegato.

 

Il Dirigente

Antonio Lo Bello

——————————-

I Giochi delle Scienze Sperimentali 2012

La Scienza in gioco per gli studenti della SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

 

Per l’anno scolastico 2011/12 l’ANISN, Associazione Nazionale Insegnanti Scienze Naturali,

organizza la seconda edizione ufficiale dei Giochi delle Scienze Sperimentali per gli studenti della

Scuola Secondaria di Primo Grado.

La partecipazione ai Giochi delle Scienze Sperimentali assume un particolare significato

anche in considerazione dei seguenti aspetti:

1) Il ruolo fondamentale assolto dalla scuola SECONDARIA DI PRIMO GRADO per la cultura

scientifica di base e per la formazione della PERSONA.

2) I risultati delle indagini internazionali IEA‐TIMMS e OCSE PISA relativi alle competenze

scientifiche degli studenti italiani.

3) I giochi si inseriscono nel quadro delle azioni per il riconoscimento e la valorizzazione delle

eccellenze che il MPI ha già attivato per le scuole superiori (decreto legislativo 29 dicembre 2007,

n. 262 e DDG 25 febbraio 2010).

4) L’opportunità di esplicitare l’innovazione e allo stesso tempo dare la possibilità ai docenti che

partecipano all’iniziativa di costruire un patrimonio di conoscenze e competenze professionali

comuni, da condividere con i colleghi.

I Giochi sono rivolti prioritariamente agli alunni delle classi III.

Fasi di svolgimento dei Giochi delle Scienze Sperimentali

Fase di Istituto: è finalizzata a selezionare gli alunni partecipanti alla successiva Fase Regionale.

Ogni Istituto individuerà autonomamente le modalità di selezione degli studenti che

parteciperanno alla Fase d’Istituto. Gli alunni sosterranno la prova inviata dall’ANISN in

concomitanza con la data di somministrazione. La gara di Istituto si svolgerà il 15 marzo 2012, alle

ore 11.00, all’interno dei singoli Istituti che hanno aderito all’iniziativa.

Fase Regionale: riguarderà gli studenti che in ogni Istituto si classificheranno ai primi posti della

graduatoria d’Istituto. La prova regionale si svolgerà contemporaneamente in tutta Italia, il 17

aprile 2012, alle ore 11.00, nella sede indicata dal Referente di ciascuna regione.

Pre‐Graduatoria Nazionale: la pre‐graduatoria nazionale sarà stilata dalla Segreteria tecnica

incrociando i risultati ottenuti dagli alunni nella fase regionale di ciascuna regione.

Graduatoria Nazionale: i primi 5 alunni della pre‐graduatoria nazionale, aumentabili al massimo a 7 in caso di pari merito, saranno premiati con un soggiorno nella sede in cui si svolgeranno le

prove nazionali delle Olimpiadi delle Scienze Naturali e affronteranno una prova per stilare la

Graduatoria nazionale, nella quale si individuerà il primo classificato, il secondo e così via. In quella

sede la prova che gli alunni affronteranno sarà coerente con le competenze previste alla fine del

terzo anno della scuola secondaria di primo grado. La data della Prova nazionale, il luogo e le

indicazioni per il viaggio saranno comunicate tempestivamente ai Referenti di Istituto

I vincitori dello scorso anno sono stati (in ordine di graduatoria): Burattini Samuele ‐ Scuola

Media Statale “Donatello” ‐ Ancona, Bellucci Sara ‐ Scuola Media Statale “La Giustiniana” ‐ Roma,

Maccan Matilde ‐ Convitto “Umberto I” ‐ Torino, Lucarelli Gianmarco ‐ Scuola Media Statale

“Giovanni Falcone” ‐ Grottaferrata e Adanti Matteo ‐ Scuola Media Statale “Padalino” ‐ Fano.

Caratteristica delle prove

I Giochi delle Scienze Sperimentali, sia nella Fase d’Istituto, sia nella Fase Regionale,

consistono in una prova scritta da svolgere nel tempo prestabilito di 70 minuti. La prova è formata

da domande a scelta multipla o aperte riguardanti diversi argomenti delle Scienze Sperimentali. I

quesiti, indipendenti l’uno dall’altro, sono volti ad accertare la capacità di analizzare, interpretare

e selezionare informazioni su vari aspetti delle conoscenze scientifiche e la capacità di utilizzare

procedure trasversali e strumenti logici e matematici per individuare o proporre corrette soluzioni.

Nelle varie sezioni, lo studente può rispondere correttamente anche se la tematica

proposta non è stata o è stata minimamente trattata in ambito scolastico.

La correzione della prova della Fase d’Istituto sarà effettuata dai docenti della scuola, coordinati

dal docente Referente d’Istituto; a esso verranno inviati, dal Referente regionale ANISN, la griglia

di correzione e un file excel nel quale riportare denominazione dell’Istituto, cognome, nome e data

di nascita degli alunni, con i punteggi raggiunti dai singoli partecipanti.

Il Referente di Istituto provvederà a inviare via mail al Referente ANISN regionale il foglio

excel della correzione, compilato in tutte le sue parti, con la graduatoria di Istituto, entro il 30

marzo 2012.

Il Referente regionale provvederà a inviare via mail alla Segreteria tecnica il foglio excel

della correzione, compilato in tutte le sue parti, entro il 24 aprile 2012.

Quota di adesione e modalità di pagamento

La quota di iscrizione è di 60 euro per ogni Istituto iscritto e comporta l’invio all’Istituto

stesso dei materiali preparatori e l’assistenza per le varie fasi dei Giochi. Ogni Istituto scolastico

che intende aderire all’iniziativa individua un responsabile di Istituto dei Giochi delle Scienze

Sperimentali che, nella veste di Referente di Istituto, riceverà dall’organizzazione tutto il materiale

e le informazioni specifiche relative alla competizione. La quota dovrà essere versata entro il 15

febbraio 2012 attraverso le seguenti modalità:

a) bollettino di conto corrente postale: ccp n. 56852122 intestato a Associazione Nazionale

Insegnanti Scienze Naturali OnLine (Causale di versamento: Quota per Giochi delle

Scienze Sperimentali 2012)

b) bonifico bancario sul Conto IBAN: IT39 O 07601 14000 0000 5685 2122 intestato a

Associazione Nazionale Insegnanti Scienze Naturali OnLine (Causale di versamento:

Quota per Giochi delle Scienze Sperimentali 2012)

Il modulo di iscrizione (Allegato n.1) all’iniziativa, insieme alla copia della ricevuta dell’avvenuto

pagamento, sarà inviato all’indirizzo di posta elettronica del responsabile ANISN della regione in

cui ha sede la scuola (Allegato n. 2) entro la stessa data. Il modulo di iscrizione (Allegato n. 1),

insieme a ogni informazione relativa ai Giochi, è reperibile anche nel sito web www.anisn.it .

Limitatamente all’anno di partecipazione alla gara, la quota dà diritto a ricevere la rivista

dell’associazione “Le Scienze Naturali nella scuola” contenente le informazioni sulle iniziative

promosse dall’ANISN a livello nazionale1.

I primi classificati a livello regionale saranno premiati in un evento organizzato dalla/e

sezioni e/o gruppi locali dell’ANISN. I primi 5 classificati a livello nazionale (sette in caso di parimerito),

accompagnati dal proprio Docente di Scienze, saranno premiati con un soggiorno nella

sede in cui si svolgeranno le prove nazionali delle Olimpiadi delle Scienze Naturali e affronteranno

una prova per stilare la Graduatoria nazionale.

Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito www.anisn.it o contattando il Referente

nazionale.

La Referente Nazionale La Referente Segreteria

Prof. Paola Bortolon Prof. Simona Monesi

paolabortolon@virgilio.it smonesi@alice.it

1 Le scuole iscritte saranno considerate soci collettivi nazionali ANISN, con esclusione di quanto previsto dagli artt. 9 dello Statuto.

 

Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali

Associazione qualificata per la formazione degli insegnanti DM. 177/00 articolo 4 – Direttiva n°

90/03 art. 6, 7 ed accreditata con prot. N°1877(GG/5)/R.U./U del 27/02/2009 quale soggetto

proponente di iniziative per la valorizzazione delle eccellenze D.M 28/7/2008

Sede legale: Università degli Studi di Napoli “Federico II”, Via Mezzocannone, 8 – 80134

Napoli CF 94079480631 – P.IVA 04906381217

ANISN – Sede operativa c/o Società dei Naturalisti

Università degli studi di Napoli “Federico II”

Via mezzocannone, 8 – 80134 Napoli

Presidente Anna Pascucci +39 3333181128

presidente@anisn.it ; anna.pascucci@gmail.com

Tel.+ 39 – 3296967929 Fax +39 – 081 5751609

 

Nota 13 ottobre 2011, Prot. MIURAOODGOS n. 6770

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica

Uff.II

 

 

Ai Direttori Generali

degli Uffici Scolastici Regionali

LORO SEDI

Al Sovrintendente agli Studi

per la Regione Autonoma della Valle d’Aosta

Al Sovrintendente Scolastico

per la Provincia Autonoma di Bolzano

Al Sovrintendente Scolastico

per la Provincia Autonoma di Trento

All’Intendente Scolastico per le scuole

delle località ladine di Bolzano

All’Intendente Scolastico

per la scuola in lingua tedesca di Bolzano

 

Oggetto: “Olimpiadi di lingua italiana” – Finalissima Firenze 14 -15 ottobre 2011

 

Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, questa Direzione Generale – in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, l’Accademia della Crusca, con l’Università di Firenze, con il Ministero degli Affari Esteri – Reparto Ordinamenti e Scuole Paritarie – e con il Comune di Firenze, ha indetto una competizione nazionale denominata Olimpiadi di lingua italiana con l’intento di incentivare e sollecitare lo studio della lingua italiana come elemento essenziale della formazione e indispensabile strumento di conoscenza e stimolare negli studenti l’interesse a guidare e a migliorare i propri processi di apprendimento.

 

I 50 finalisti, selezionati attraverso le diverse fasi organizzate tra circa 1500 partecipanti, sono giovani studenti provenienti da scuole di tutta Italia, statali e paritarie, e dalle scuole italiane all’estero.

 

Gli “olimpionici” saranno impegnati nella fase finale il giorno 15 ottobre p.v. a Firenze – Palazzo Vecchio.

 

Dopo la valutazione delle prove seguirà la premiazione dei vincitori, alla presenza di insigni rappresentanti del mondo culturale e accademico.

 

IL DIRIGENTE

F.to Antonio LO BELLO

Nota 13 ottobre 2011, Prot. MIURDGOS n. 6776

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica

Ufficio II

 

 

Ai Direttori Generali

degli Uffici Scolastici Regionali

LORO SEDI

Al Sovrintendente agli Studi

per la Regione Autonoma della Valle d’Aosta

Al Sovrintendente Scolastico

per la Provincia Autonoma di Bolzano

Al Dirigente del Dipartimento Istruzione

per la Provincia Autonoma di Trento

All’Intendente Scolastico per le scuole

delle località ladine di Bolzano

All’Intendente Scolastico

per la scuola in lingua tedesca di Bolzano

 

Oggetto: Concorso “Indicibili (in)canti” – Anno Scolastico 2011/2012. Modifiche ed integrazioni al Regolamento del Concorso

 

Pubblichiamo il nuovo regolamento del Concorso “Indicibili in(canti)” a.s. 2011/2012 contenente modifiche ed integrazioni all’art. 4 (Domande di partecipazione).

Sono previste nuove modalità di consegna delle domande di partecipazione e viene differito il termine per la presentazione delle stesse dal 30 novembre 2011 al 28 febbraio 2012.

Inoltre all’art. 6 (Programma del Concorso) viene differita la data di comunicazione dei candidati ammessi alla fase finale dal 20 febbraio 2012 al 30 marzo 2012.

 

IL DIRIGENTE

F.to Antonio LO BELLO

 

Nota 27 maggio 2011, Prot.n. 3609

———————————-

Nuovo regolamento del Concorso

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, UNIVERSITA’ e RICERCA
DIPARTIMENTO PER L’ISTRUZIONE
DIREZIONE GENERALE ORDINAMENTI SCOLASTICI E PER L’AUTONOMIA SCOLASTICA
UFFICIO II

Art. 1
(Partecipanti)
Il concorso è aperto agli studenti delle scuole italiane di ogni ordine e grado.

Art. 2
(Sezioni a categoria unica)
SEZIONE I
Gruppi strumentali o misti
SEZIONE II
Cori
SEZIONE III
Composizione
Le opere, scritte in suoni reali (concert score) devono essere interpretate esclusivamente da studenti
e avere una durata non superiore ai 10 minuti. Possono prevedere parti improvvisate.
L’organico che interpreterà le composizioni è libero
Ogni compositore potrà partecipare con un solo brano.
Le partiture inviate non verranno restituite e rimarranno nell’archivio del Ministero dell’Istruzione,
dell’Università e della Ricerca.
Le partiture inviate, se ritenute di interesse anche se non premiate, possono essere eseguite durante
una delle iniziative organizzate dal “Comitato per l’apprendimento pratico della musica”

Art. 3
(Selezione)
SEZIONE I e II
Sulla base di cd‐demo e dvd, verranno selezionati 8 gruppi strumentali. I vincitori saranno premiati
con la partecipazione ad una delle iniziative organizzate dal “Comitato per l’apprendimento
REGOLAMENTO
CONCORSO NAZIONALE PER CORI E GRUPPI STRUMENTALI O MISTI
Indicibili (in)canti
EDIZIONE 2011/2012
pratico della musica”. La selezione sarà curata ad insindacabile giudizio della Commissione (vedi art.
5).
SEZIONE III
Sulla base delle opere pervenute verranno selezionati 3 finalisti: Le composizioni selezionate verranno
provate da organici di studenti costituiti appositamente che saranno diretti dai compositori.

Art. 4
(Domande di partecipazione)
Le domande di partecipazione dovranno essere inoltrate alla Segreteria del Concorso ‐ Comitato
nazionale per l’apprendimento pratico della musica ‐ Segreteria Tecnica ‐ Ministero dell’Istruzione,
dell’Università e della Ricerca ‐ via Ippolito Nievo , 35 ‐ 00153 Roma‐ secondo la seguente modalità:
raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata a: Segreteria del Concorso ‐ Comitato
nazionale per l’apprendimento pratico della musica ‐ Segreteria Tecnica ‐ Ministero dell’Istruzione,
dell’Università e della Ricerca ‐ via Ippolito Nievo , 35 ‐ 00153 Roma‐ Italia, entro il 28/02/2012 vale la
data di spedizione, stabilita e comprovata dal timbro a data apposto dall’ufficio postale accettante.
Alla domanda di partecipazione in carta semplice, debitamente compilata, dovranno essere allegati i
seguenti documenti:
SEZIONE I – II
– curriculum;
– cd‐demo e dvd contenenti non oltre 15 minuti di materiale;
– Partiture in formato cartaceo.
SEZIONE III
1. cinque copie della partitura, anonime e contrassegnate da un motto di riconoscimento;
2. una busta sigillata, identificata dallo stesso motto di riconoscimento utilizzato per l’opera
presentata e contenente:
– le generalità dell’autore (nome e cognome, luogo e data di nascita, nazionalità, indirizzo,
recapiti telefonici, eventuale fax ed indirizzo e‐mail, fotocopia del documento di identità);
– il titolo e durata della composizione;
– curriculum vitae sintetico.
Non sono ammessi a concorrere coloro che risultino parenti o allievi, entro gli ultimi 2 anni, di membri
della commissione di cui all’art. 5 .
Le domande incomplete, che non contengano quanto sopra elencato o che non rispettino le modalità
richieste, saranno escluse dal Concorso.
Non sono previsti rimborsi spese di viaggio, né cachet, né vitto o alloggio.

Art. 5
(Commissione)
La Commissione, presieduta dal professor Luigi Berlinguer, presidente del Comitato Nazionale per
l’apprendimento pratico della musica , è composta da:
M° Emanuele Beschi
M° Mario Brunello
Dottor Max Bruschi
M° Bruno Carioti
M° Azio Corghi
M° Paolo Damiani
M° Franca Ferrari
M° Roberto Neulichedl
Dottor Maurizio Piscitelli,
M° Annalisa Spadolini

Art. 6
(Programma del Concorso)
I nomi dei candidati ammessi alla fase Finale saranno comunicati entro il 30 marzo 2012.

Art. 7
(Premi)
1° premio
Partecipazione ad una delle iniziative organizzate dal “Comitato per l’apprendimento pratico della
musica”.
Diploma di primo premio
2° premio
Partecipazione ad una delle iniziative organizzate dal “Comitato per l’apprendimento pratico della
musica”Diploma di secondo premio
3° premio
Partecipazione ad una delle iniziative organizzate dal “Comitato per l’apprendimento pratico della
musica”
Diploma di terzo premio

Art. 8
(Cessione dei diritti)
La partecipazione alla Sezione III del Concorso comporta la cessione gratuita al Ministero dei diritti di
esecuzione, registrazione e riproduzione delle composizioni risultate vincitrici e prescelte per
l’esecuzione pubblica.
Il Ministero detiene il diritto esclusivo di prima esecuzione mondiale delle suddette composizioni.
Il Ministero detiene altresì il diritto di registrazione e riproduzione delle esecuzioni relative alle sezioni
I – II del presente bando di Concorso.

Art. 9
(Clausola di accettazione)
L’iscrizione al Concorso comporta l’accettazione incondizionata del presente regolamento, al quale il
Ministero si riserva di apportare eventuali modifiche per cause di forza maggiore. In caso di
contestazione l’unico testo legalmente valido è quello originale in lingua italiana.
Per ogni eventuale controversia sarà competente il Foro di Roma.

Art. 10
(Trattamento dei dati e autorizzazione)
Ai sensi del D. Lgs. 196/2003 Il titolare del trattamento dei dati personali è Ministero dell’Istruzione,
dell’Università e della Ricerca.
Chiunque partecipi al presente bando autorizza espressamente, ai sensi dell’art.13 del Decreto
Legislativo 196/03, il trattamento da parte del Ministero dei propri dati personali, compresi i dati
sensibili, limitatamente alle finalità di gestione del concorso medesimo.

Nota 13 ottobre 2011, Prot. n. AOODGPER.8360

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per il Personale scolastico – Ufficio II

 

Oggetto: Dirigenti Area V (Dirigenti scolastici) – Legge n. 69/2009 e CC.MM. Dipartimento Funzione Pubblica nn. 3 e 5/2009 – Pubblicazione Curriculum vitae – S.I.D.I.

 

In riferimento alla nota prot. n. AOODGPER.6707 del 25 agosto 2011 pari oggetto, onde facilitare le operazioni di compilazione per la pubblicazione dei curricula da parte dei dirigenti scolastici si trasmette il manuale utente, disponibile anche sul portale S.I.D.I., nel quale vengono fornite tutte le indicazioni necessarie al Dirigente Scolastico.

 

IL DIRIGENTE

F.to Giacomo Molitierno

Nota 13 ottobre 2011, Prot. MIURDGOS n. 6774

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’istruzione

Direzione generale ordinamenti scolastici e per l’autonomia scolastica Ufficio II

 

 

Ai Direttori Generali

degli Uffici Scolastici Regionali

LORO SEDI

Al Sovrintendente agli Studi per la Regione Autonoma della Valle d’Aosta

Al Sovrintendente Scolastico

per la Provincia Autonoma di Bolzano

Al Dirigente del Dipartimento Istruzione per la Provincia Autonoma di Trento

All’Intendente Scolastico per le scuole

delle località ladine di Bolzano

All’Intendente Scolastico

per la scuola in lingua tedesca di Bolzano

 

Oggetto: II EDIZIONE DEL CONCORSO GIOVANNI VIRGILIO SCHIAPARELLI.

 

In occasione della Settimana dell’Astronomia, organizzata dalla Società Astronomica Italiana (SAIT) in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e con l’Osservatorio Astronomico di Brera Milano, viene bandito il Concorso rivolto agli studenti della scuola secondaria di primo e secondo grado dedicato all’astronomo Giovanni Virginio Schiaparelli.

Il Tema individuato per la XII Settimana dell’Astronomia è: “I Cieli rubati d’Italia: come è cambiata l’osservazione del Cielo dal 1861 ad oggi”.

Per le modalità di partecipazione si fa rinvio al bando di concorso allegato.

I lavori, in forma cartacea o multimediale, devono essere inviati per posta alla Società Astronomica Italiana, all’indirizzo: Segreteria Società Astronomica Italiana, Largo Fermi n.5 – 50125 Firenze entro il giorno 9 gennaio 2012. Farà fede la data del timbro postale.

I tre migliori lavori saranno premiati in concomitanza con l’apertura della XIII edizione della Settimana dell’Astronomia.

 

IL DIRIGENTE

Antonio LO BELLO

———————–

II EDIZIONE DEL CONCORSO GIOVANNI VIRGILIO SCHIAPARELLI

In occasione della Settimana dell’Astronomia, organizzata dalla Società Astronomica Italiana

(SAIT) in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) ,

l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e con l’Osservatorio Astronomico di Brera Milano viene

bandito il Concorso rivolto agli studenti della scuola secondaria di primo e secondo grado

Dedicato all’astronomo Giovanni Virginio Schiaparelli .

Giovanni Virginio Schiaparelli, astronomo e storico della scienza, è noto in particolare per i suoi

studi sul pianeta Marte. Per i suoi meriti di studioso fu anche senatore del Regno d’Italia, membro

dell’Accademia dei Lincei, dell’Accademia delle Scienze di Torino e del Regio Istituto Lombardo.

Il Tema individuato per la XII Settimana dell’Astronomia è

I Cieli rubati d’Italia : come è cambiata l’osservazione del Cielo dal 1861 ad oggi

La tematica del concorso riguarda l’inquinamento luminoso che – insieme con la crescita

vertiginosa dell’urbanesimo – rende sempre meno visibile il cielo notturno che ci sovrasta. Si

propone agli studenti (tenendo conto, beninteso, dei vari livelli di capacità e di conoscenze

corrispondenti all’età e alla classe che frequentano), di affrontare il problema. Sarebbe auspicabile

che i partecipanti corredassero il loro lavoro, con una mappatura del Cielo notturno del luogo in cui

risiedono in modo che , attraverso un certo numero di osservazioni da loro effettuate , possono

giungere a dimostrare come, passando da una realtà ottocentesca (debole illuminazione a gas,

limitata alle città e, in esse, ai quartieri del centro) a quella attuale (illuminazione abbagliante e

eccessiva, diffusa ovunque, ininterrotta dal tramonto al sorgere del sole) sia nettamente cambiata e

impoverita la nostra capacità di osservare il firmamento e come questo ci impedisce di individuare

pianeti e costellazioni e collegare ad essi quel patrimonio di conoscenze e di emozioni che pure ci

appartengono.

I lavori, in forma cartacea o multimediale, devono essere inviati per posta alla Società Astronomica

Italiana entro il giorno 09 gennaio 2012.

I tre migliori lavori verranno premiati in concomitanza con l’apertura della XII edizione della

Settimana dell’Astronomia

Destinatari

Alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado

Le singole Istituzioni Scolastiche invieranno gli elaborati, corredati di:

o lettera di accompagnamento del Dirigente della scuola di appartenenza;

o dati anagrafici degli studenti;

o nominativo di un docente di riferimento;

o io lavori devono essere individuali (è ammessa una sola composizione per alunno

partecipante e non più di due per scuola).

Gli elaborati dovranno essere inviati per posta a: Segreteria Società Astronomica Italiana, Largo

Fermi n.5 – 50125 Firenze entro il 9 Gennaio 2012. Farà fede il timbro postale.

Modalità di presentazione dei lavori .

I lavori possono essere presentati secondo le seguenti modalità:

Componimenti dattiloscritti max 8 pagine formato A4. In questo caso è obbligatorio inviare

anche un CD–rom contenente il file in formato .doc o .pdf

Componimenti multimediali durata max 15 minuti, filmati o presentazioni interattive (es.

presentazioni .ppt) inviati esclusivamente su CD–rom o DVD

Commissione giudicatrice

Una commissione, composta da un rappresentante del MIUR e da esperti nominati congiuntamente

dalla SAIt , dall’INAF e dall’Osservatorio Astronomico di Brera sceglierà, a suo insindacabile giudizio, tre elaborati per ognuna delle

tipologie di scuola (secondaria di I grado e secondaria di II grado). Gli elaborati presentati non

verranno restituiti.

Premi assegnati ai vincitori

Ai tre migliori lavori di ciascun ordine di scuola saranno assegnati dei premi consistenti in

strumenti astronomici e libri.

I migliori lavori verranno pubblicati sul “Giornale di Astronomia” della Società Astronomica

Italiana.

Premiazione

I vincitori verranno premiati nella primavera del 2012 in concomitanza con la cerimonia di apertura

della XIII edizione della Settimana dell’Astronomia, in una sede che verrà successivamente resa

nota.