15 giugno CdM impugna Legge 7/12 Lombardia

Il Consiglio dei Ministri, nel corso della seduta del 15 giugno 2012, ha deliberato l’impugnativa dinanzi alla Corte Costituzionale della legge Regione Lombardia n. 7 del 18 aprile 2012 “Misure per la crescita, lo sviluppo e l’occupazione” per violazione dei principi fondamentali in materia di istruzione.

Nota 15 giugno 2012, Prot. n. 4594

Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per l’Istruzione
Direzione Generale per il personale scolastico

Ai Dirigenti delle Istituzioni Scolastiche
LORO SEDI

e.p.c.
All’Agenzia per la Rappresentanza negoziale delle Pubbliche Amministrazioni
Direzione di Contrattazione I
Ufficio Relazioni Sindacali
Via del Corso, 476
00186 – Roma

Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI

Al Gabinetto del Sig. Ministro
SEDE

Oggetto: Elezioni RSU – 5/7 marzo 2012 – Comparto scuola – Attività delle istituzioni scolastiche – Chiusura della rilevazione dei verbali – Modalità eventuale di correzione dati

In merito all’oggetto, si trasmette in allegato la circolare ARAN n.1 del 2012 (prot. 18183/2012 del giorno 11 giugno 2012) con la quale si indica nella data del 5 luglio 2012 il termine definitivo di chiusura della funzione di acquisizione dei verbali relativi alle elezioni in questione.

Nel sottolineare che entro tale tennine dovranno essere comprese le eventuali correzioni secondo le modalità previste dalla allegata circolare, si confida nel puntuale adempimento delle istituzioni scolastiche che ancora non avessero, alla data odiema, provveduto al completamento delle procedure di acquisizione.

Si ringrazia per la collaborazione

Il Direttore Generale
Luciano Chiappetta

Nota 15 giugno 2012, MIURAOODGSSSI prot. 2931/RU/R

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali
Direzione generale per gli studi, la statistica e i sistemi informativi

Ai Dirigenti/Coordinatori delle Istituzioni scolastiche statali e paritarie

e p.c.

Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali
Ai Dirigenti degli Uffici Scolastici Territoriali
Al Sovrintendente Scolastico per la Regione Valle d’Aosta
Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Trento
Al Sovrintendente Scolastico per la scuola in lingua italiana di Bolzano
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca di Bolzano
All’Intendente Scolastico per la scuola delle località ladine di Bolzano

Oggetto: Esiti Esami di Stato 2011/2012 – Scuole secondarie di II grado statali e paritarie –conclusione attività di segreteria – attivazione Commissione web.

A partire dal 16 giugno p.v. saranno disponibili nel SIDI le funzioni per la gestione delle attività successive alla presentazione dei candidati.

In particolare, la segreteria deve:

  • con la funzionalità “Gestione attività”:
    • dichiarare la conclusione delle attività di presentazione candidati, rendendo così disponibili le informazioni dell’ammissione alla Commissione;
    • comunicare la scelta per singola Commissione sulle modalità di svolgimento delle attività (utilizzo di Commissione web, utilizzo di altro software).
  • Con la funzione “Gestione Commissioni”:
    • importare dal SIDI i dati relativi al Presidente e ai Commissari nominati, verificando che siano state correttamente registrate eventuali sostituzioni
    • inserire i dati relativi ai commissari interni che devono essere già registrati su POLIS.
  • Con la funzione “Gestione Autorizzazioni”:
    • attivare, nel caso in cui la Commissione abbia scelto di utilizzare “Commissione web”, l’utenza del Presidente e dei Commissari indicati dal Presidente così da consentire l’utilizzo di “Commissione web”.

Si sottolinea che per essere autorizzati all’utilizzo di “Commissione web” il Presidente e i Commissari devono essere registrati a “POLIS”. Nel caso non fossero ancora registrati è possibile provvedere accedendo alla pagina http://archivio.pubblica.istruzione.it/istanzeonline/index.shtml.

Si ricorda che la procedura di registrazione a POLIS, illustrata nella pagina sopraindicata, avviene in due fasi: la prima, da effettuare on-line, consiste nella compilazione di una form. Compilato il form si riceve via e-mail username, password e codice personale; la seconda consiste nel riconoscimento del richiedente e nella convalida della registrazione che devono essere effettuati presso la segreteria di una scuola statale.

Espletate nel SIDI, da parte della segreteria le operazioni descritte, la Commissione che utilizza “Commissione web” può iniziare la propria attività accedendo all’applicazione dal portale del MIUR (http://www.istruzione.it/web/istruzione/esame-di-stato/commissione-web) con la username e il codice personale POLIS.

L’applicazione “Commissione web” prevede la gestione di tutte le fasi degli Esami di Stato e contiene, per una rapida consultazione, la Guida Operativa e la normativa di riferimento.

Vengono messi a disposizione delle Commissioni i numeri telefonici: 06.58492318 – 06.58493163 – 06.58492635.

Compilata correttamente la documentazione richiesta in “Commissione web”, la Commissione, utilizzando il pulsante “Chiusura attività”, renderà disponibili per la segreteria i dati dei risultati direttamente sul SIDI nell’Area Esami di Stato.

Tra le funzionalità SIDI disponibili per la segreteria è prevista la stampa dei Certificati di superamento prove. Per produrre tale documentazione le segreterie dovranno inserire i dati relativi ai piani di studio, orari e le altre informazioni necessarie. Tale operazione potrà essere eseguita o con l’apposita funzione SIDI o attraverso la trasmissione del flusso generato dal pacchetto locale a partire dal 16 luglio.

A causa del formato particolare dei certificati di diploma, non è possibile stampare i Diplomi dal SIDI.

Invece, per stampare i Certificati di superamento prove con le funzionalità presenti nell’applicativo locale occorre prima importare i dati degli esiti dell’esame, utilizzando la funzione di esportazione dati SIDI, e poi procedere alla stampa.

Per eventuali chiarimenti può essere contattato il Servizio di Statistica.

Il Direttore Generale
Emanuele Fidora