DEPOSITATA CLASS ACTION

LA FEDERAZIONE UIL SCUOLA RUA DI COMO DIFFIDA IL MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE

DEPOSITATA CLASS ACTION  IL 27 MARZO 2019 PER IL RICONOSCIMENTO DELLA CARTA DOCENTE    AI DOCENTI PRECARI E A TUTTO IL PERSONALE ATA

Nonostante le promesse del Ministro della Pubblica Istruzione Marco Bussetti  di riconoscere anche al personale docente precario la carta docente  di 500 euro per la formazione e l’aggiornamento (dimenticandosi completamente di tutto il  personale ATA), ad oggi non è pervenuta alcuna azione da parte del ministro che abbia dato seguito a tali affermazioni.

La Federazione Uil Scuola di Como ritiene fermamente che l’assegnazione della carta docenti per l’aggiornamento e la formazione, ( legge 107 comma 121) riconosciuta  esclusivamente  ai docenti a tempo indeterminato, sia una grave discriminazione nei confronti di tutti i docenti precari e dell’intero comparto del personale ATA.

Il nuovo CNNL 2016/2019, all’art. 24, introduce il concetto unitario di “Comunità educante   di dialogo, di ricerca, di esperienza sociale, improntata ai valori democratici e volta alla crescita della persona in tutte le sue dimensioni. 

In questa nuova ottica l’aggiornamento e la formazione costituiscono un diritto per l’intera  comunità educante  docenti e personale ATA (di ruolo e precari) e il sostegno economico è una condizione indispensabile alla piena realizzazione e allo sviluppo delle diverse professionalità.

La Federazione Uil Scuola Rua di Como ringrazia tutti i lavoratori che con la  sottoscrizione della Class Action hanno dato forza  alla legittima protesta per la rivendicazione di questo importante diritto democratico che riporterebbe la giusta eguaglianza sociale.

INCONTRO MIUR-SINDACATI

USB P.I. Scuola: INCONTRO MIUR-SINDACATI: LA FARSA ANDRA’ AVANTI PER GIORNI

Ieri sera si è tenuto un incontro convocato presso il MIUR tra il Ministro Marco Bussetti e le organizzazioni sindacali rappresentative del comparto “Scuola, università, ricerca e AFAM”.

La riunione ha avuto a nostro avviso una natura del tutto farsesca. Dopo ben quattro anni, che hanno visto la scuola modificarsi radicalmente, improvvisamente FLC-CGIL, CISL e UIL scoprono la questione precariato, si accorgono della modifica al titolo V della costituzione, rivendicano aumenti stipendiali dopo aver firmato il misero contratto 2016-2018 che ha umiliato il corpo dei lavoratori della scuola. Scoprono tutto questo alle porte delle elezioni europee, dopo che Landini ha incontrato Zingaretti, sbloccando il loro immobilismo con uno sciopero pre-elettorale, funzionale solo agli interessi del Partito Democratico, il partito della legge 107.

Come USB P.I. Scuola confermiamo lo sciopero del 10 MAGGIO, insieme a tutto il resto del Pubblico Impiego, per mettere in campo una piattaforma della scuola chiara e inemendabile:

1) immissione immediata di tutti i precari che hanno maturato il diritto alla stabilizzazione, attraverso una fase transitoria;

2) rifiuto di ogni progetto di regionalizzazione e secessione mascherata;

3) piano straordinario di mobilità che permetta agli esiliati di ricongiungersi coi propri familiari

Non cediamo alla falsa retorica dell’unità delle sigle! Chi ha contribuito a distruggere la scuola, firmando contratti a perdere e svolgendo un’azione di pompieraggio rispetto alle battaglie, non può essere un interlocutore credibile. Solo l’unità dei lavoratori nella lotta può portare a raggiungere gli obiettivi che ci siamo proposti!

#Donafuturo ai bambini affetti da neuroblastoma

Il Giorno del Dono 2018
#Donafuturo ai bambini affetti da neuroblastoma

15 aprile 2019 – Ore 11.30
CELIVO – Genova
via di Sottoripa, 1/A – int. 16 – piano 1

Milano, 9 aprile 2019 – Il 4 ottobre di ogni anno in Italia si celebra il Giorno del Dono, istituito per legge nel 2015 e promosso dall’Istituto Italiano della Donazione – IID al fine di fornire visibilità al tema del dono e della donazione in tutte le sue forme. Scuole, Comuni, Associazioni, Imprese e cittadini insieme per costruire la mappa dell’Italia che dona, un Paese capace di reagire alle difficoltà mettendo al centro la bellezza del Dono: è stato così realizzato nel 2018 il 3° Giro dell’Italia che Dona, rassegna nazionale che ha raccolto tutte le iniziative #DonoDay2018.

Lunedì 15 aprile alle 11.30, in una speciale tappa genovese realizzata grazie all’ospitalità di CELIVO, si concluderà #DonoDay2018 con la consegna all’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma ONLUS dell’assegno relativo alla raccolta fondi #Donafuturo, la prima campagna di raccolta fondi nazionale dedicata al Giorno del Dono.

L’evento si aprirà con gli interventi del Presidente IID Stefano Tabò e del Presidente CELIVO Luca Cosso. Il Segretario Generale IID Cinzia Di Stasio e il Direttore Territoriale Liguria di UBI Banca Riccardo Chiapello racconteranno quanto è stato realizzato dall’IID e dai suoi partner in occasione di #Donafuturo 2018.

Insieme a loro, per l’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma saranno presenti la Presidente Sara Costa, che illustrerà la mission e l’impegno associativo in oltre 20 anni di attività, l’importanza delle reti d’eccellenza e il valore della ricerca italiana e il Professor Arturo Sala, coordinatore del progetto di ricerca “Valutazione di molecole che inibiscono il MYCN network per lo sviluppo di nuovi farmaci per il Neuroblastoma”. Il progetto, a cui saranno destinati i fondi della raccolta, è in corso presso i laboratori dell’Istituto Ce-Si dell’Università D’Annunzio di Chieti-Pescara, grazie alla collaborazione e al sostegno di Fondazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma, Università di Chieti/Pescara e Brunel University di Londra.