I. Salmoirago, Macchia vince la paura

Isabella Salmoirago, Macchia vince la paura
Illustrazioni di Manuela Trimboli Edizioni Terra Santa, Milano 2022
Età di lettura: dai 7 anni
64 pagine
EasyReading Font – Dyslexia Friendly
anche in e-book
ISBN: 979-12-5471-069-2
Data di pubblicazione: 2 settembre 2022

Il cucciolo di lupo Macchia insegna a diventare grandi
Una nuova pubblicazione per i più piccoli sulla gestione delle emozioni e dei sentimenti

TS Edizioni pubblica, anche in edizione e-book, un nuovo libro della Collana «Gli Aquiloni, grandi autori per piccoli lettori»: Macchia vince la paura di Isabella Salmoirago, con illustrazioni di Manuela Trimboli.

Macchia è il cucciolo di lupo più fifone, magro e spelacchiato che si sia mai visto nella foresta. Quelli del branco lo prendono continuamente in giro. Soprattutto il Grigio, che è un vero bullo. I suoi amici sono altri: Farfuglio, un coniglietto con la coda a batuffolo, e Cornelio, un corvo che non sta mai zitto…

Paura, timidezza, inadeguatezza, rimorso, rabbia, tristezza, gioia… La scoperta e l’accoglienza delle emozioni sono al centro delle avventure di Macchia il Lupacchiotto.

«Tutti hanno paura, sai? Io per esempio ho sempre paura. Ma la paura non è un male, mi tiene vivo. È l’unica arma che ho, insieme a queste due belle paia di zampette robuste, perfette per scappare». Nelle parole del coniglietto e così in quelle degli altri protagonisti, i piccoli lettori trovano una grande via, semplice e adatta alla loro età, per crescere ed affrontare i primi perché della vita, facilitati dal rilievo dato alle parole-chiave di ogni passaggio.

Firmate da Isabella Salmoirago, autrice bestseller per l’infanzia e Premio Andersen, e incastonate nelle suggestive illustrazioni di Manuela Trimboli, queste divertenti storie aiutano i bambini ad affrontare il meraviglioso gioco del «diventare grandi». Così spiega Ombroso, il capobranco:

Il coraggio è trovare la forza di superare la paura che sentiamo. È riconoscere il pericolo, valutarlo e, se è necessario, affrontarlo. Ma ricordatelo sempre: in alcuni casi, la fuga, allontanarsi dal grave rischio, è la scelta migliore. Non c’è coraggio senza paura.

Macchia vince la paura inaugura una serie di avventure di Macchia il Lupacchiotto.

«Gli Aquiloni, grandi autori per piccoli lettori» è una collana narrativa di libri per bambini firmati dai più accreditati autori per l’infanzia del panorama italiano e internazionale e racconta emozioni, avventure, misteri e mondi fantastici in una collana di racconti a misura di bambino. Oltre al rigore dei contenuti, la collana si caratterizza per l’attenzione alla qualità dell’illustrazione e per l’impegno educativo attento alle problematiche sociali.

Il testo è stato impaginato con font Easy Reading, carattere ad alta leggibilità

L’Autrice

Isabella Salmoirago si occupa da oltre trent’anni di editoria per l’infanzia. Autrice, editor, responsabile editoriale di collane per bambini e illustratrice, organizza laboratori di promozione della lettura nelle scuole e nelle biblioteche. Insieme a Marco Rosso, nel 1993, ha vinto il «Premio Andersen – Baia delle Favole» con il titolo Re Puzzone.

Manuela Trimboli è illustratrice e graphic designer. Nel 1999 illustra un piccolo leoncino dalla criniera blu «elettrica», che diventa la mascotte dell’Ospedale dei Bambini G. Di Cristina di Palermo. Ha pubblicato con Rizzoli, Gribaudo, Storybox, Coccole e Caccole, Franco Panini, Gallucci, Gelsorosso.

AFAM: i nuovi regolamenti

AFAM: i nuovi regolamenti garantiscano il carattere nazionale e pubblico del sistema

Roma, 2 settembre – Il Consiglio dei Ministri nella seduta del 1° settembre ha approvato due schemi di regolamento relativi al reclutamento e al riordino degli ordinamenti didattici delle istituzioni Afam (Alta formazione artistica e musicale).

Non è chiaro se il Governo intenda forzare la mano e chiedere a un Parlamento ormai sciolto, i pareri necessari per il varo definitivo, ma una cosa è certa: con la scusa del PNRR è ormai possibile far approvare di tutto, persino provvedimenti che con il PNRR non hanno nulla a che vedere. Si tratta di un campanello di allarme, di un rischio per la tenuta democratica del Paese che tutti dovranno tenere ben presente allorquando si insedieranno il nuovo parlamento e il nuovo governo: la possibilità di derive bonapartiste è infatti dietro l’angolo.

Non conosciamo i testi che sono stati approvati dal Consiglio dei Ministri ma come FLC CGIL segnaliamo quelli che saranno per noi i principi di fondo nella discussione (se ci sarà) e delle nostre proposte (se ci saranno i tempi necessari).

I nuovi schemi di regolamento dovranno per noi garantire il carattere nazionale e pubblico del sistema AFAM e l’accessibilità per gli studenti provenienti da qualsiasi contesto economico e sociale, contro il fenomeno dell’incremento delle tasse che nel “privato accreditato” ha assunto dimensioni insostenibili. Continueremo inoltre, a lottare per la stabilizzazione di tutti coloro che acquisiscano o acquisiranno tre anni di servizio e per la difesa del valore legale del titolo di studio. E ci batteremo infine, per il ripristino del diritto alla mobilità, a difesa dei lavoratori più in difficoltà e contro una pesante invasione di campo su materie contrattuali.

La FLC CGIL metterà in campo sia iniziative di proposta, che iniziative di mobilitazione, contro i tentativi di disgregazione del sistema dell’alta formazione artistica e musicale.