Concorsi scuola: votata la fiducia al Milleproroghe, bandi entro il 30 aprile 2020

print

da Tuttoscuola

Confermata da parte della Camera la fiducia al governo sul decreto legge Milleproroghe con 315 voti a favore, 221 contrari ed un astenuto. Il provvedimento, dopo il voto finale da parte dell’aula di Montecitorio previsto entro domani, 20 febbraio, passerà all’esame del Senato. Il decreto scade il 29 febbraio, quindi l’esame a Palazzo Madama in secondo lettura dovrebbe essere “blindato’”, considerando i tempi molto stretti. Tra finanziamenti per contrastare le classi pollaio e prove Invalsi che scompaiono dal curriculum dello studente, nel decreto si legge, in particolare, un emendamento dedicato alla scuola. Anzi, ai concorsi scuola per la secondaria, per l’esattezza: il termine ultimo per bandirli è il 30 aprile 2020.

Il concorso straordinario e ordinario per la scuola secondaria, previsti dal decreto legge n. 126/2019 convertito con modificazioni nella legge n. 159 del 20 dicembre 2019, poneva come data ultima di indizione “entro il 2019”. Ma il 2019 si è concluso senza che nessuno dei concorsi scuola attesi venisse bandito.  Ora il decreto Milleproroghe prevede questo emendamento:

“10-quater. All’articolo 1, comma 1, del decreto-legge 29 ottobre 2019, n. 126, convertito, con modificazioni, dalla legge 20 dicembre 2019, n. 159, le parole: «entro il 2019» sono sostituite dalle seguenti: «entro il 30 aprile 2020».
7. 41. (Nuova formulazione) Lattanzio Paolo, Donno Leonardo, Macina Anna.”

In sintesi, il termine ultimo per la pubblicazione dei bandi concorsi scuola per la secondaria viene spostato al 30 aprile 2020.