“a settembre scuole riapriranno per tutti”. Si lavora al protocollo sicurezza, sindacati: no a classi troppo numerose

print

da Orizzontescuola

di redazione

Il ministro della Salute, Roberto Speranza ha affermato che le scuole a settembre riapriranno e lo faranno con la massima sicurezza.

Il Comitato tecnico scientifico intanto non è d’accordo a far incontrare in presenza i bambini l’ultimo giorno di scuola ed ha incontrato l’Amministrazione ed i sindacati, che hanno espresso le loro perplessità sul rientro di settembre.

In particolare hanno denunciato che, in base agli organici in loro possesso, si dovranno formare classi troppe numerose, anche con 29/32 studenti; inoltre hanno chiesto che la responsabilità della sicurezza non sia imputata tutta ai dirigenti scolastici, auspicano che il protocollo, che non è stato ancora approntato, sia accurato e non organizzato celermente come è avvenuto per l’Esame di Stato del II ciclo.

Appena pronto il protocollo, sarà inviato al ministro Azzolina.

I sindacati spingono perché la didattica sia solo in presenza, per garantire a tutti gli studenti il diritto allo studio e alla scuola; chiedono che il personale sia formato sul’infezione da Covid e che ogni istituto abbia un medico competente, che ci sia più personale ATA e docente.

Il coordinatore del Cts Agostino Miozzo ha anche dichiarato che è possibile un nuovo picco del virus ad ottobre.