Occorrono 200 milioni di mascherine per la dotazione giornaliera del personale scolastico

da Tuttoscuola

Il Comitato Tecnico Scientifico ha previsto che le scuole assicurino una dotazione quotidiana di mascherine chirurgiche a tutti i docenti (ma anche a tutto il restante personale scolastico). Senza considerare il possibile incremento di migliaia di nuovi insegnanti per sdoppiare le classi a garanzia del distanziamento, la consistenza di personale scolastico registrata nel corrente anno scolastico determinerebbe questo fabbisogno annuale di mascherine.

Per tutti gli 841.502 docenti (di ruolo e non) della scuola statale, con orario di servizio di cinque giorni a settimana (165 giorni all’anno) servirebbero complessivamente 138.847.830 mascherine.

Ma nella scuola dell’infanzia, in ragione del prolungamento delle attività fino al 30 giugno, gli altri 20 giorni di presenza con i bambini comporterebbero un ulteriore fabbisogno di 2.023.420 mascherine.

Nella scuola secondaria di I grado i 61.900 coinvolti mediamente in quindici giorni di prove d’esame avrebbero bisogno di 928.500 mascherine.

Allo stesso modo i 142.740 professori (interni o esterni) impegnati nell’esame di maturità per circa 20 giorni avrebbero bisogno di altre 2.854.800 mascherine.

Le 222.076 unità di personale ATA, impegnato mediamente per circa 240 giorni all’anno avrebbero bisogno di 53.298.240 mascherine.

Anche per i 7.950 dirigenti scolastici servirebbe una dotazione annua di 1.908.000 mascherine.

Per l’intero anno scolastico 2020-21 la dotazione complessiva di mascherine per il personale scolastico statale sfiorerebbe i 200 milioni di pezzi (esattamente 199.860.790).

Il costo a carico del bilancio ministeriale, con assegnazione alle singole istituzioni scolastiche, sarebbe di 100 milioni di euro.