Edilizia scolastica, registrazioni preliminari dei Comuni per accedere ai contributi fino al 19 giugno

da Il Sole 24 Ore

di Daniela Casciola

Ancora qualche giorno per gli enti locali che vogliono «prenotare» le risorse a disposizione per adeguare alle normative anti-Covid le scuole di cui sono proprietari.
In vista della ripresa delle attività didattiche a settembre, il ministero dell’Istruzione ha previsto lo stanziamento di 330 milioni di euro a valere sul Pon per la scuola 2014-2020 – Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) a favore di tutti gli enti locali proprietari di edifici adibiti a sede di istituzione scolastica statale o di cui abbiano la competenza in base alla legge 23/1996.

In attesa della pubblicazione dell’avviso pubblico e per velocizzare le procedure di finanziamento, tutti gli enti locali interessati possono procedere alla fase preliminare di registrazione e di accreditamento che terminerà il 19 giugno 2020, secondo le modalità previste nel documento predisposto dal ministero.

La registrazione e l’accreditamento ai sistemi informativi sono attività propedeutiche all’invio della candidatura per poter accedere ai finanziamenti, che sarà possibile solo a seguito della pubblicazione dell’avviso pubblico, di cui daremo tempestiva comunicazione.