Scuola, Papa Francesco: con il Covid si rischia la catastrofe educativa. E’ l’ora delle scelte

da Corriere della sera

Il Covid porterà ad «una catastrofe educativa». Lo dice Papa Francesco nel suo messaggio di apertura del Convegno «Global Compact on Education» che si svolge all’Università Lateranense di Roma. «Secondo alcuni recenti dati di agenzie internazionali, si parla di catastrofe educativa´ - è un po’ forte, ma si parla dicatastrofe educativa´ -, di fronte ai circa dieci milioni di bambini che potrebbero essere costretti a lasciare la scuola a causa della crisi economica generata dal coronavirus, aumentando un divario educativo già allarmante (con oltre 250 milioni di bambini in età scolare esclusi da ogni attività formativa)».

Educazione antidoto all’individualismo

«Noi riteniamo che l’educazione sia una delle vie più efficaci per umanizzare il mondo e la storia. L’educazione è soprattutto una questione di amore e di responsabilità che si trasmette nel tempo di generazione in generazione. L’educazione, quindi, si propone come il naturale antidoto alla cultura individualistica, che a volte degenera in vero e proprio culto dell’io e nel primato dell’indifferenza», ha aggiunto il Papa, ricordando che «il nostro futuro non può essere la divisione, l’impoverimento delle facoltà di pensiero e d’immaginazione, di ascolto, di dialogo e di mutua comprensione. Il nostro futuro non può essere questo».