Concorso straordinario, Azzolina: insisto perché si faccia. 22 ottobre inizio prove e saranno sicure

print

da OrizzonteScuola

Di redazione

“Non ho alcun pregiudizio nei confronti del sindacato. Credo che il sindacato abbia un ruolo fondamentale nella difesa dei diritti reali dei lavoratori, sacrosanto.

Se si inizia a parlare di concorsi con i sindacati è vero che tutt’oggi ci sono dei diverbi, nel senso che loro avrebbero voluto assumere senza alcuna prova concorsuale in ingresso. Cosa che stiamo provando a fare ed lì che sono nati i diverbi con i sindacati”.

Lo ha detto il  ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, in occasione del convegno  dei Giovani di Confindustria.

“Io insisto molto – ha spiegato Azzolina – perché i concorsi nella scuola si facciano perché in questo modo si assumono veramente i precari rispettando la Costituzione, secondo un principio anche di merito. Sfatiamo il mito che non si possono fare i concorsi. Il giorno 22 ottobre è l’inizio delle prove. Si tratta di concorsi molto sicuri perché non dobbiamo immaginare grandi padiglioni fieristici. La Rai qualche giorno fa ha fatto un concorso per 3mila persone con mille a padiglione. Noi ne mettiamo dieci a laboratorio, in massima sicurezza su più giorni”.