Dpcm Natale, ancora stop ai concorsi almeno fino al 15 gennaio 2021

da La Tecnica della Scuola

Il nuovo Dpcm del 3 dicembre conferma la sospensione dei concorsi.

Leggiamo infatti che è sospeso lo svolgimento delle prove preselettive e scritte delle procedure concorsuali pubbliche e private e di quelle di abilitazione all’esercizio delle professioni.

Resta ferma la possibilità per le commissioni di procedere alla correzione delle prove scritte con collegamento da remoto.

TESTO DPCM 3 DICEMBRE 2020

ALLEGATI

Questo passaggio è importante, perché interessa direttamente i docenti alle prese con il concorso straordinario per la scuola secondaria.

Fino al 15 gennaio 2021 (termine di vigenza del Dpcm) non è dunque prevista la ripresa delle prove scritte. Ovviamente non sarà neanche possibile avviare le procedure degli ulteriori concorsi per docenti.

Concorso straordinario, correzione delle prove da remoto

Secondo le dichiarazioni della Ministra, il 73% dei candidati ha già svolto le prove, quindi solo una piccola parte dovrà ancora affrontarle appena sarà possibile.

In proposito, il MI ha fatto sapere che l’Amministrazione sta mettendo a punto procedure telematiche per avviare, tempestivamente, e all’insegna della massima trasparenza e sicurezza, le operazioni di correzione “da remoto” da parte delle insediate Commissioni di valutazione.

Sì alle prove suppletive

Infine, ricordiamo che con ordinanza di venerdì 20 novembre, il Tar Lazio ha accolto la richiesta di misura cautelare avanzata da un candidato che, in quanto affetto da Covid, non si era potuto presentare per lo svolgimento della prova scritta nel giorno prefissato da calendario ed ha ordinato al Ministero di predisporre una sessione suppletiva quando ci saranno le necessarie condizioni di sicurezza sanitaria.