La Piezoelettricita nei sistemi Biologici

La Piezoelettricita nei sistemi Biologici

appunti per il prossimo Corso//Incontro trans-disciplinare Egocreanet previsto in Feb.2021 su “ Laser Terapia : Biofotonica e Sistema Immunitario” .

Paolo Manzelli www.egocrea.net 

I sistemi Biologici che, come la cellulosa delle piante ed il collagene negli animali e  come n-DNA nell’ uomo, si avvolgono con  una tipica forma a spirale non presentano un centro di simmetria e di conseguenza hanno proprietà di piezoelettriche. La Piezoelettricita permette di  di convertire segnali meccanici in elettrici, e viceversa , che a livello nano-metrico si esprimono come trasmissione di Biofotoni e della Luce e Biofononi del Suono. Rf.1.)- https://link.springer.com/chapter/10.1007/978-3-642-28044-3_6

In particolare la piezoelettricità è fondamentale in molti tessuti biologici di tipo elastico che sono soggetti a ripristino plastico delle deformazioni sia dei tessuti molli come la pelle delle vene e arterie , nervi …, e delle fibre come quelle dei tendini e legamenti e dei dischi inter-vertebrali , e/o sterno, menisco, setto nasale ecc.., o dei tessuti compositi da  due componenti macromolecolari , come le ossa e midollo osseo ed i denti,  dentina e smalto .

La Piezo-elettricita permette la trasformazione delle deformazioni meccaniche per trazione e/o compressione in correnti Piezo-elettriche che modificano i legami inter ed intra molecolari , cambiando  la plasticita della forma dei tessuti .

Rf.2- https://www.my-personaltrainer.it/postura/mec-postura1.html 

A livello molecolare i tessuti Piezoelettrici sono composti da vari tipi di glico-proteine di “Collagene” avvolti a in eliche doppie o triple che possono allungarsi o comprimersi ovvero da fibrille di “Elastina” formata da eliche di amminoacidi intrisi da acido Ialuronico (un polisaccaride liquido ), il quale conferisce tonicita ed idratazione ai tessuti .

 I Bio-mateiali piezo-elettricamente attivi possono essere utilizzati come sensori, attuatori di trasduzione reversibile su – nano-scala –  tra movimento e campi elettromagnetici a bassa intensita’ che sono altamente compatibili l’ambiente biologico della vita.

E pertanto importante mettere in evidenza che la debole corrente piezoelettrica di tali tessuti biologici elastici , si propaga nei diversi tessuti del corpo/mente come segnali di frequenze ( bio-quanti  ) che vanno ad interagire con una vasta quantita di  cellule creando nell’ insieme una matrice condivisa di “comunicazione fotonica” che si integra nel continuum vitale  della salute psico-fisica umana.