Infoday Erasmus+ sulle novità 2023

Università: a Roma un infoday Erasmus+ sulle novità 2023

Il 15 e 16 novembre l’incontro con gli Istituti di istruzione superiore che partecipano al Programma

Roma, 15 novembre 2022 – Il 15 ed il 16 novembre 2022 l’Agenzia Nazionale Erasmus+ INDIRE organizza un Infoday nazionale dedicato alla Call Erasmus+ 2023. L’incontro si terrà a Roma, presso il Centro Congressi Roma Eventi – Fontana di Trevi (Piazza della Pilotta, 4) con la partecipazione della Commissione Europea, Direzione Generale per l’Istruzione, gioventù, sport e cultura (DG EAC), con un contributo sulle priorità della politica esterna dell’Unione e sulle opportunità di cooperazione in materia di istruzione. Nell’occasione, interverrà anche l’Ambasciata italiana a Dakar, per un approfondimento sugli ambiti di cooperazione universitaria con il Senegal, in collaborazione con l’Erasmus+ National Focal Point in Senegal.

A tal proposito, il Direttore Generale dell’Agenzia Erasmus+ Indire, Flaminio Galli, dichiara: “La nuova Call 2023, di prossima pubblicazione, si inserisce in un contesto molto positivo rispetto alla partecipazione degli studenti italiani alle mobilità di studio e tirocinio in Erasmus+. I dati 2022 mostrano come ci siamo ormai lasciati alle spalle i mesi della pandemia, che avevano rallentato i flussi di mobilità. Oggi più che mai il Programma è al centro di un forte rilancio che si inserisce nel quadro strategico più ampio della internazionalizzazione dei nostri Istituti”.

Nel corso della due giorni, prenderanno parte ai lavori i rappresentanti degli Istituti di istruzione superiore italiani in possesso di ECHE (Erasmus Charter for Higher Education), che partecipano al Programma. Oggetto dell’evento: le azioni Erasmus+ a gestione indiretta da parte delle Agenzie Nazionali, quali le azioni di mobilità verso l’Europa, nonché le mobilità da e verso i paesi terzi non associati al Programma ed anche le opportunità dei partenariati di cooperazione nel settore dell’Istruzione Superiore.

Un focus particolare alle azioni a gestione diretta da parte della Commissione Europea sarà dedicato dai gruppi di lavoro che si terranno nella mattina del 16 novembre con il contributo da remoto del personale dell’Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura di Bruxelles (EACEA) per approfondimenti sulle opportunità Erasmus Mundus, Jean Monnet e Capacity Building.

IL PROGRAMMA IN ITALIA

L’Italia partecipa con successo alle opportunità del Programma dal 1987. Il Paese si classifica al terzo posto in Europa per la popolazione studentesca in uscita e in entrata. Gli istituti italiani sono inoltre molto competitivi anche nelle azioni centralizzate, Jean Monnet e Capacity Building.

Dall’avvio di questa programmazione, 2021-2027, la sfida posta dal Programma è incentrata su 4 priorità: Inclusione, Trasformazione digitale, Sostenibilità ambientale e Partecipazione attiva alla vita civile.

Durante i lavori, sono previste delle specifiche sessioni di Q&A durante le quali i partecipanti potranno rivolgere quesiti all’Agenzia Nazionale e alla EACEA.

Allegati: scheda dati della partecipazione italiana Erasmus Istruzione Superiore, infografiche Istruzione superiore.