Esposizione libri per il Centenario dell’Aeronautica Militare

Al MIM un’esposizione di volumi storici dedicata agli studenti inaugurata dal Ministro Valditara 

È stata inaugurata oggi, al Ministero dell’Istruzione e del Merito, alla presenza del Ministro Giuseppe Valditara e del Generale Ispettore Capo Basilio Di Martino, Presidente del Gruppo di progetto per il Centenario dell’Aeronautica Militare, un’esposizione di libri dedicata al Centenario dell’Aeronautica Militare, che cade il prossimo 28 marzo.

La mostra, organizzata dalla Biblioteca del MIM “Luigi De Gregori” con la collaborazione dell’Aeronautica Militare, rientra nell’ambito dell’iniziativa “Il libro del mese”, avviata a gennaio per celebrare ricorrenze nazionali e internazionali valorizzando il patrimonio librario del Ministero.

Questa mattina erano presenti anche le studentesse e gli studenti dell’Istituto Tecnico Statale Trasporti e Logistica “Francesco de Pinedo”, già Istituto Tecnico Aeronautico, intitolato all’aviatore italiano che fu autore del volume “Il mio volo attraverso l’Atlantico e le due Americhe”. Proprio da quest’ultimo parte il percorso espositivo del MIM che contempla oltre un centinaio di materiali tra foto, libri e riviste su personaggi ed eventi che hanno segnato la storia del volo e dell’aeronautica.

I volumi, in parte provenienti dalle collezioni della Biblioteca del Ministero, in parte selezionati dall’Aeronautica Militare, saranno esposti fino al 7 aprile 2023 presso la Sala della Legislazione Scolastica e la Sala dell’Emeroteca, site al piano terra del Palazzo dell’Istruzione, in Viale di Trastevere 76/A, a Roma.

Si spazia dai volumi su Leonardo da Vinci e i suoi studi sul volo, alle opere di Galileo Galilei. La mostra prosegue con i testi che ripercorrono le vicende dei grandi pionieri del volo, tra cui, oltre a De Pinedo, i fratelli Wright, Mario Calderara, Francesco Baracca, Arturo Ferrarin, Alessandro Guidoni e Umberto Nobile, quest’ultimo famoso per i due voli in dirigibile che condusse sopra al Polo Nord, l’ultimo dei quali finì, purtroppo, in tragedia.

Si va avanti con le testimonianze sull’impegno delle aviatrici Rosina Ferraris, Gaby Angelini e Carina Massone Negrone, precorritrici dell’importante contributo delle donne nel settore dell’aviazione. Una sezione è riservata a testi didattici degli Istituti tecnici che erogano percorsi della filiera aeronautica. Fra i volumi esposti, anche testimonianze sull’Aeronautica italiana nella guerra di Liberazione.

Pensando ai più piccoli, sono esposti alcuni numeri del settimanale di aeronautica per i giovani “L’Aquilone” e una versione de “Il Piccolo Principe”, di Antoine de Saint-Exupéry, autore famoso in tutto il mondo.

L’incessante ricerca dell’uomo nel superare i propri limiti, realizzare i propri sogni è uno dei temi portanti dell’iniziativa che viene declinato anche in chiave di inclusività. Con l’aereo, combinato di scienza e tecnologia, l’uomo ha avuto, infatti, accesso al cielo. Con l’alfabeto Braille le persone non vedenti hanno avuto accesso alla cultura. A questo è legata la scelta di inserire in visione il periodico “Gennariello”, della Stamperia Nazionale Braille di Firenze, sempre conservato al MIM, rivista che prese il nome dall’idrovolante con cui de Pinedo raggiunse i luoghi più remoti del pianeta e che aveva l’obiettivo di diffondere tra i non vedenti le notizie sui fatti italiani.

Sarà visionabile, inoltre, una nutrita selezione di volumi di aerodinamica, costruzioni aeronautiche e idroaviazione, presentati in ordine cronologico, per anno di pubblicazione, e suddivisi per argomento.

L’esposizione è arricchita di volumi sul Centenario, in particolare i libri per ragazze e ragazzi appartenenti al patrimonio librario dall’Aeronautica Militare. È prevista la proiezione di documenti e immagini tratti dal materiale di repertorio della Biblioteca e dell’Archivio dell’Aeronautica Militare.

L’esposizione sarà aperta dal lunedì al venerdì, dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 15:00. L’accesso per il pubblico esterno è in via Dandolo 3.

Per informazioni e prenotazioni è possibile scrivere a biblioteca@istruzione.it.

Per il personale del Ministero dell’Istruzione e del Merito non occorre prenotazione.