Nota 27 aprile 2016, AOODGOSV 4542

print

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione
Ufficio IX
Valutazione del Sistema nazionale di istruzione e formazione

Ai Dirigenti scolastici delle Istituzioni scolastiche statali di ogni ordine e grado
LORO SEDI
Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
Ai Dirigenti preposti agli Uffici scolastici Regionali
LORO SEDI
e, p.c.
Al Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
SEDE

Oggetto: Monitoraggio: integrazione nota del 20 aprile 2016, prot. n. 4370, in merito alla valorizzazione del personale docente

A integrazione e chiarimento della nota del 20 aprile 2016, prot. n. 4370, in merito al monitoraggio sulla valorizzazione del personale docente, con attenzione alle sollecitazioni pervenute dalle scuole, si chiarisce che l’indicazione di chiusura delle schede di rilevazione per il 6 di Maggio è riferita in modo esplicito alla prima tappa del monitoraggio e non definisce, in alcun modo, la data ultima per la definizione dei criteri per la valorizzazione del merito che spetta alle scelte autonome dei Comitati i valutazione.
Comunque al fine di facilitare il lavoro dei Comitati di valutazione in questo primo anno di lavoro, i monitoraggio verrà rimodulato secondo la seguente procedura:

  • le prime due schede di monitoraggio (la composizione del Comitato e la definizione dei criteri) resteranno regolarmente aperte e ogni dirigente scolastico le compilerà nel momento in cui avrà a disposizione tutte le informazioni richieste;
  • la prima rilevazione sulla compilazione delle schede avverrà il 6 di Maggio (come indicato nella nota), le altre rilevazioni avverranno a seguito con cadenza settimanale e fino al 31 di Agosto, data ultima della chiusura definitiva del monitoraggio.

In questo modo avremo una rilevazione continua, che permetterà ai Dirigenti scolastici di entrare nel monitoraggio con la tempistica che riterranno più corrispondente al lavoro che stanno attuando con i Comitati di valutazione e, allo stesso tempo, permetterà al MIUR una documentazione progressiva sui dati raccolti.

Il Direttore generale
Carmela Palumbo