…E RAPPRESENTANO I DIRIGENTI SCOLASTICI !!!

print

…E RAPPRESENTANO I DIRIGENTI SCOLASTICI !!!

 

Nell’intervista rilasciata il 28 luglio a www.orizzontescuola.it il prof. Marco Paolo Nigi, segretario nazionale di SNALS-CONFSAL, fa sapere di un incontro congiunto, nella stessa giornata, tra gli avvocati dei sindacati rappresentativi per decidere la strategia legale più opportuna da intraprendere, e pensando anche ad azioni più dirette.

Lo scopo è di fermare una volta per tutte questo disegno scellerato del Governo e del MIUR, vale a dire la c.d. chiamata diretta, che dà ai presidi il potere di assumere il proprio nipote o il nipote dell’amico, così azzerandosi la trasparenza, ultimo baluardo di legalità di una scuola i cui dirigenti non hanno le capacità, le competenze per scegliersi il personale.

Con varianti lessicali e – ma non sempre – più soft, è quello che si legge, né più né meno, nei ripetuti comunicati, singoli ma più di frequente congiunti, delle altre sigle componenti la Quadriplice.

Dagli ultimi dati ufficiali recentemente pubblicati dall’ARAN, lo SNALS-CONFSAL è anche rappresentativo nella nuova area dirigenziale ISTRUZIONE E RICERCA con 714 deleghe e una percentuale dell’8,33. Unite alle complessive deleghe di FLCGIL, CISL SCUOLA e UIL SCUOLA fanno 4.450, pari al 51,91%.

Il che è a dire che i sindacati del Comparto, grazie alla generosità dei dirigenti scolastici adusi a rilasciare doppie o triple deleghe, potranno firmare da soli il prossimo contratto della loro dichiarata controparte, ieri datoriale e oggi padronale! E, per di più, disonesta e incompetente!

Con queste rancorose premesse potremmo almeno assistere alla quarta replica di una fotocopiata dichiarazione a verbale – congiunta, naturalmente! – che rinvia l’agognata equiparazione economica e normativa sempre al prossimo giro?

(Estratto dal più ampio comunicato sul sito www.dirigentiscuola.org)