Arriva “ScuolaTech” e la didattica diventa digitale

print

da La Tecnica della Scuola

Arriva “ScuolaTech” e la didattica diventa digitale

L’innovazione e la tecnologia raggiungono nel mondo vette sempre più alte, impensabili solo pochi anni fa.

Come in altri campi, anche la scuola per stare al passo con i tempi ha bisogno di una continua evoluzione necessaria per fornire strumenti adeguati a studenti e docenti in grado di evolvere verso la  scuola 2.0 per una istruzione più organizzata e moderna.

Negli ultimi anni c’è stato un forte sviluppo di strumenti quali ad esempio i registri digitali, ormai presenti in più della metà degli Istituti italiani, mentre ancora indietro (seppur in crescita), sono i numeri relativi agli accessi a larga banda nelle scuole (10% tra le scuole primarie e il 23% tra le scuole secondarie.)

In un quadro attualmente ancora eterogeneo sia in termini di distribuzione territoriale che di servizi digitali tra i diversi Istituti, ma dalle linee ben definite presenti nel PNSD (Piano Nazionale della Scuola Digitale),

Il progetto è nato qualche anno fa per rispondere alle esigenze della scuola digitale permettendo ai docenti di condurre le lezioni con il “metodo collaborativo” e contribuendo a sviluppare le specifiche competenze degli alunni, attraverso strumenti e servizi che favorisconol’inclusione didattica.

Il programma si prefigge di favorire, inoltre, l’istruzione didattica grazie ad un’offerta personalizzata in base ai programmi sviluppati dalle scuole, che comprende soluzioni hardware, software e di formazione.

L’offerta hardware è composta da tablet e notebook, ideali come dispositivi per lo studio, sia per docenti che per gli studenti,, mentre l’offerta software offre diverse soluzioni dalla gestione della classe fino ai software per la didattica inclusiva attraverso mappe concettuali, strumenti compensativi per BES (Bisogni Educativi Personali), piattaforme preimpostate o eserciziari multimediali.

Inoltre, Toshiba si impegna con partner selezionati nella formazione e nella certificazione delle competenze degli insegnanti.

“Negli anni abbiamo assistito ad un aumento esponenziale dei dispositivi connessi a Internet, che utilizziamo quotidianamente”, dichiara Rossella Destino, Country Manager di Toshiba Italia.

La Giornata Mondiale delle Telecomunicazioni e della Società dell’Informazioneci ricorda l’importanza di creare, accedere e condividere conoscenze attraverso la tecnologia percostruire una società migliore. Il progetto ScuolaTech, prosegue la manager, nasce proprio con l’obiettivo di supportare le scuole con un’offerta dedicata per favorire l’inclusione digitale e garantire, attraverso la scuola, un ampio accesso alle tecnologie digitali più moderne”.

Tra le caratteristiche del progetto, va sottolineata inoltre la possibilità di avere il servizio  di assistenza On Site Next Business Day, che assicura cioè l’intervento di un tecnico specializzato presso il domicilio dell’utilizzatore entro il giorno successivo alla chiamata.

Un ulteriore passo avanti, dunque, nel lungo percorso della scuola digitale, che vede la scuola italiana ancora tra gli ultimi posti della classifica Europea.