Archivi tag: Eventi

Nota 9 marzo 2010, Prot. n. 0001793

Oggetto: Inaugurazione MAGA – Museo d’arte contemporanea di Gallarate (VA)

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione

Ufficio III

Il prossimo 20 marzo verrà inaugurata la nuova sede del MAGA- Museo d’arte contemporanea di Gallarate (VA). Il museo raccoglie il patrimonio e le attività della storica Civica Galleria d’Arte Moderna dedicata, sin dal 1949, alla ricerca artistica italiana contemporanea.

Le collezioni, che contano più di tremila opere, e la prestigiosa mostra di apertura “Il Mistico Profano. Omaggio a Modigliani”, dedicata al maestro livornese, può essere per le scuole l’occasione per conoscere questo nuovo polo culturale che vede la diretta partecipazione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

In particolare, il Dipartimento Educativo del MAGA progetta e conduce attività dedicate alle scuole di ogni ordine e grado, nella convinzione che l’incontro con l’opera d’arte sia un’importante opportunità di crescita per bambini e adulti, in grado di favorire una relazione più libera e creativa con la realtà. Un museo di arte contemporanea ha un onere aggiunto che è proprio quello dell’attualità: il MAGA supporta l’avanzamento culturale di quanti partecipano alle sue attività, sollecitando maggior attenzione nella qualità del vivere, nelle potenzialità espressive, in tendenze e orientamenti del gusto, in sensibilità e consapevolezza sociale.

Per questa ragione l’offerta didattica si presenta ricca ed articolata, aperta alle richieste dei docenti, e propone non solo percorsi per gli studenti, laboratori e stage ma anche corsi di formazione per insegnanti, cicli di conferenze aperte al pubblico, incontri con gli artisti, visite guidate alle mostre e tutta una serie di iniziative ed eventi in grado di far vivere il museo come luogo di cultura aperto e ricettivo.

Considerata la rilevanza dell’iniziativa e il protocollo d’intesa tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali siglato il 9 luglio 2008, si prega di darne massima diffusione.

Per ogni ulteriore informazione è possibile visitare il sito www.museomaga.it.

IL VICE DIRETTORE GENERALE

f.to Sergio SCALA

Nota 1 marzo 2010, Prot. N. 684

Oggetto: Giornata Mondiale del Teatro – 27 marzo 2010

Dipartimento per l’Istruzione

Con Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6 novembre u.s., il Governo ha individuato la data del 27 marzo per la celebrazione della Giornata Mondiale del Teatro aderendo alla manifestazione celebrativa lanciata nel 1961 dall’International Theatre Institute e promossa dalle Nazioni Unite e dall’UNESCO, al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza dell’espressione teatrale e promuovere lo sviluppo delle arti performative in tutti i Paesi del mondo.

In tale data le amministrazioni pubbliche, in collaborazione con associazioni ed organismi operanti nel settore, promuoveranno iniziative e manifestazioni per richiamare l’attenzione e l’interesse del pubblico sull’importanza del teatro quale forma artistica di elevato valore sociale ed educativo, nonché fattore fondamentale per la diffusione delle tradizioni culturali del nostro Paese.

In particolare, per le giovani generazioni, le suddette amministrazioni incoraggeranno, in prospettiva, la pratica teatrale nelle scuole, sia come esperienza formativa e creativa, sia come strumento di educazione alla visione dello spettacolo dal vivo.

Può essere questa un’occasione per progettare o realizzare negli Istituti di ogni ordine e grado azioni teatrali idonee anche a rispondere alle difficoltà, ai problemi, alle necessità educative degli studenti.

A partire dal corrente anno scolastico, dunque, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca collabora con la Presidenza del Consiglio dei Ministri con l’obiettivo di coinvolgere il mondo della scuola in iniziative da realizzare in tutto il territorio nazionale, anche sulla base delle esperienze di confronto e riflessione sull’attività teatrale scolastica promosse negli ultimi anni dal Ministero stesso.

Nella medesima prospettiva è stato, altresì, avviato un rapporto di collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Ministero per la Gioventù, l’ETI – Ente Teatrale Italiano, l’AGIS – Associazione Generale Italiana dello Spettacolo, l’AGITA – Associazione per la Promozione e la Ricerca della Cultura Teatrale nella Scuola e nel Sociale e la FITA – Federazione Italiana Teatro Amatori al fine di organizzare per la giornata del 27 marzo una serie di attività che potranno prevedere la partecipazione di tutte le istituzioni scolastiche italiane.

Per il corrente anno scolastico specifici eventi sono già previsti nelle città di Verona, Roma e Napoli, nel corso dei quali le istituzioni scolastiche promuoveranno una serie di performance teatrali il cui programma e le relative date di svolgimento saranno successivamente resi noti attraverso i canali di comunicazione di questo Ministero e di tutti i partner coinvolti nell’iniziativa.

La FITA, in collaborazione con Agiscuola, garantisce la disponibilità per la data del 27 marzo di tutte le sue compagnie che abbiano un teatro di riferimento, ai fini della presentazione di una serie di spettacoli, in orario anti e post meridiano, dedicati alternativamente alle fasce infantili, adolescenziali e giovanili.

Con l’obiettivo di avvicinare il più possibile il mondo della scuola a quello del teatro, verranno, inoltre, selezionate numerose sale teatrali al fine di permettere visite guidate ai “dietro le quinte” da parte delle istituzioni scolastiche.

Le Consulte Provinciali Studentesche, così come le istituzioni scolastiche interessate ad aderire all’iniziativa, potranno far coincidere la data del 27 marzo con quella della Giornata dell’Arte e della Creatività Studentesca e, a tal fine, compatibilmente con le attività già programmate potranno avvalersi di esperti, collegarsi in rete con altre scuole, collaborare con gli Enti locali, con l’associazionismo giovanile e culturale, con le categorie del mondo del lavoro, con le associazioni di volontariato, soprattutto laddove si intenda organizzare eventi a livello cittadino o che comunque superino l’ambito del singolo istituto.

Sarà cura di questo Ministero dare rilievo a livello nazionale a tutte le iniziative che le CPS e le istituzioni scolastiche vorranno organizzare sul territorio.

In considerazione della rilevanza educativa e culturale delle iniziative in oggetto, si pregano le SS.LL. di assicurare la massima, sollecita diffusione e pubblicizzazione della presente comunicazione presso le istituzioni scolastiche dei territori di specifica competenza.

A partire dal 15 marzo p.v. sarà pubblicata sul sito istituzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri (www.governo.it) e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (www.beniculturali.it) una sezione dedicata alla Giornata mondiale del Teatro e sul Portale dello Studente del MIUR (www.istruzione.it) la programmazione dettagliata di tutti gli eventi sul territorio ai quali le scuole potranno valutare di partecipare direttamente.

Si ringrazia per la collaborazione.

IL CAPO DIPARTIMENTO

F.to Giuseppe Cosentino

Nota 9 febbraio 2010, Prot. n. 0000823

Oggetto: XV Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione

Ufficio III

Anche quest’anno Libera – sotto l’Alto Patronato della Presidente della Repubblica e in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca -celebrerà la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie che quest’anno si terrà a Milano il prossimo 20 marzo.

Il tema centrale della Giornata – dal titolo “Legami di legalità, Legami di responsabilità” – sarà la dimensione finanziaria delle mafie.

In particolare per gli studenti sono proposte da Libera Formazione, oltre al concorso Regoliamoci già nella sua seconda fase, due modalità di preparazione alla Giornata:

“E tu da che parte stai?”, percorso di formazione da fare in classe, nelle scuole di ogni ordine e grado, a supporto del quale è disponibile una guida redatta da Libera Formazione, sul tema delle mafie e degli specifici motivi che hanno portato alla scelta della celebrazione a Milano;

“Le loro idee camminano sulle nostre gambe”, percorso da svolgere in classe, con il quale il gruppo prende in adozione una vittima di mafia e si impegna a fare ricerca sulla sua storia, realizzando uno striscione da portare in marcia il 20 marzo 2010 a Milano, con il nome adottato. Gli studenti potranno scegliere liberamente in che modo interpretare la memoria della vittima assegnata alla classe, in modo da rappresentare durante il corteo la lunga lista letta nell’arco della giornata.

Le scuole interessate sono invitate a partecipare a questa importante iniziativa secondo le modalità previste dalle schede allegate alla presente nota. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito dell’associazione (www.libera.it) o contattare la segreteria organizzativa di Milano al numero 02 7723 221 o all’indirizzo mail: 20marzo@libera.it.

Si invitano pertanto le SS.LL. a voler diffondere la presente nota affinché ogni scuola, nel rispetto della propria autonomia, possa valutare le modalità della propria adesione.

Si ringrazia per la collaborazione.

IL VICE DIRETTORE GENERALE

F.to Sergio SCALA

Allegati

Nota 3 febbraio 2010, Prot. n.0000730

Oggetto: 10 febbraio “Giorno del ricordo” – 2010

Il Parlamento italiano, con la legge 30 marzo 2004, n. 92, ha istituito il “Giorno del Ricordo” che viene celebrato il 10 febbraio con l’obiettivo di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli Italiani delle foibe e dell’esodo degli Istriani, Fiumani e Dalmati nel secondo dopoguerra.

È pertanto prevista da parte delle scuole l’organizzazione, in occasione di questa giornata, di iniziative volte a diffondere la conoscenza dei tragici eventi che costrinsero centinaia di migliaia di Italiani, abitanti dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia, a lasciare le loro case, spezzando secoli di storia italiana in quei territori.

Tali iniziative sono volte a valorizzare il patrimonio culturale, storico, letterario e artistico degli italiani dell’Istria, di Fiume e delle coste dalmate, in particolare ponendo in rilievo il loro contributo allo sviluppo sociale e culturale del territorio della costa nord-orientale adriatica, ed altresì a preservare le tradizioni delle comunità istriano-dalmate residenti nel territorio nazionale e all’estero.

Si invitano pertanto le SS.LL. ad impegnare i giovani, anche con il coinvolgimento delle Associazioni degli esuli, in questa importante ricorrenza di grande valore educativo e formativo.

IL MINISTRO

f.to Mariastella Gelmini

Nota 2 febbraio 2010, Prot. MIURAOODGOS n. 682

Oggetto: “Il Giorno del Ricordo”: il 10 febbraio

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica

Ufficio II

La Legge n° 92 del 30 marzo 2004 ha individuato nel “10 febbraio” il “Giorno del ricordo in memoria delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata, delle vicende del confine orientale”.

Il “10 febbraio” permette di rinnovare la memoria di quelle pagine di storia che interessarono i cittadini italiani dei territori dell’Istria a ridosso dell’armistizio del ’43.

Per approfondimenti di carattere storico-sociale è possibile reperire materiale oltre che dai siti web segnalati con nota ministeriale n° 12375 del 4 dicembre 2009, anche attraverso i seguenti indirizzi: www.italia-liberazione.it, www.insmli.it, www.unioneistriani.it/archivio.

Il 23 febbraio 2010 si terrà a Roma un Seminario nazionale con lo scopo di far emergere le esperienze delle scuole sull’argomento.

Le Istituzioni scolastiche che intendono partecipare al Seminario possono inviare la scheda di partecipazione entro il 16 febbraio 2010 (fino ad esaurimento dei posti disponibili).

L’adesione non costituisce alcun vincolo, ma mezzo attraverso cui stabilire e mantenere un contatto “on-line” ed organizzare la partecipazione di 2 rappresentanti di ciascuna Istituzione scolastica al Seminario (il Dirigente Scolastico e un docente).

La scheda di partecipazione deve essere inviata, esclusivamente via e-mail, al seguente indirizzo:

caterina.spezzano@istruzione.it

Ulteriori informazioni saranno tempestivamente comunicate attraverso il sito del MIUR o contattando direttamente gli Istituti scolastici.

IL DIRIGENTE

F.to Antonio LO BELLO

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica

Ufficio II

SCHEDA DI PARTECIPAZIONE SEMINARIO NAZIONALE

“LE VICENDE DEL CONFINE ORIENTALE  ED IL MONDO DELLA SCUOLA”

ISTITUZIONE

SCOLASTICA

TIPOLOGIA  SCUOLA
NOME SCUOLA
COMUNE
PROVINCIA
CAP
VIA
E-MAIL
TELEFONO
FAX

DIRIGENTE  SCOLASTICO

NOME
COGNOME
E-MAIL
TEL. MOBILE

DOCENTE

NOME
COGNOME
E-MAIL
TEL. MOBILE

Indicare, con una X, il numero dei partecipanti:        1         2   

————————————-

Viale Trastevere, 76/A – 00153 Roma

Tel. 06.5849 2295

Fax 06.5849 3980

e-mail antonio.lo-bello@istruzione.it

—————————————

Avviso 28 gennaio 2010

Oggetto: INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA “AUSCHWITZ-BIRKENAU”

La Camera dei deputati, a dieci anni dall’entrata in vigore della legge che ha istituito il Giorno della Memoria per ricordare la Shoah, ha celebrato l’evento, il 27 gennaio, alla presenza del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nell’Aula di Montecitorio. Alla celebrazione, che è stata aperta dal Presidente della Camera, Gianfranco Fini, è intervenuto il Premio Nobel per la Pace, Elie Wiesel.

Prima della cerimonia in Aula, Wiesel, il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e il Presidente della Camera dei deputati, Gianfranco Fini, hanno inaugurato, nella Sala dei Busti, la mostra “Auschwitz-Birkenau, 65° Anniversario della Liberazione, 27 gennaio 1945 – 27 gennaio 2010”.

La mostra sarà aperta al pubblico dal 27 gennaio al 26 febbraio, con ingresso gratuito da Piazza Montecitorio, da lunedì a venerdì dalle 10 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 14; il 27 gennaio dalle 14 alle 19.

Attraverso documenti, fotografie e lettere inedite, oggetti provenienti dai ghetti e dal campo di Auschwitz-Birkenau, testimonianze scritte e figurate e filmati, la mostra intende offrire al pubblico la possibilità di conoscere quanto vissuto da milioni di persone prima, durante e dopo il loro internamento nel campo di sterminio.

Allegato

Nota 26 gennaio 2010, Prot. n. 0000446

Oggetto: Giorno della Memoria – 27 gennaio 2010

Il 20 luglio 2000 con la legge n. 211 il Parlamento italiano ha istituito il Giorno della Memoria che ricorre il 27 gennaio, giorno dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz; obiettivo primario dell’istituzione di una giornata specifica dedicata alla memoria è il ricordo della Shoah e il dovere di rendere omaggio alle numerose vittime nonché a tutti coloro i quali hanno messo a repentaglio la propria libertà e la propria vita opponendosi al progetto di sterminio.

Anche quest’anno, a dieci anni dall’istituzione del Giorno della Memoria, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca intende, in accordo con l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, prendere parte attiva e propositiva nelle celebrazioni di una data di storica importanza soprattutto per le nuove generazioni. Si tratta di una drammatica ricorrenza che coinvolge tutte le Istituzioni affinché si pongano in essere iniziative di sensibilizzazione della cittadinanza: il ricordo di uno dei periodi più neri della storia d’Europa deve essere conservato nella memoria collettiva.

È necessario ricordare per non commettere gli stessi tragici errori del passato ed è in questa direzione che la scuola svolge un ruolo fondamentale:

trasmettere ai giovani l’importanza della memoria, la conoscenza della storia che ci coinvolge tutti, i valori contenuti nella nostra Carta Costituzionale e nella Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo.

In particolare il diffondersi nel mondo giovanile, soprattutto attraverso internet, del cosiddetto “negazionismo storico”, che ha come obbiettivo quello di negare la realtà dello sterminio di massa, in particolare degli ebrei, attraverso analisi pseudoscientifiche delle strutture tecniche di messa a morte, pone interrogativi e richiede delle risposte che siano in grado di contrastare questo fenomeno.

È quindi necessario ricordare per diffondere un clima orientato al rispetto reciproco, anche nelle diversità di culture e religioni.

Anche quest’anno il Ministero in collaborazione con l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e con l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica ha indetto il concorso nazionale “I giovani ricordano la Shoah” che raggiunge livelli di partecipazione sempre più alti ad ogni edizione. I vincitori verranno premiati nel corso di una cerimonia che si terrà il prossimo 27 gennaio al Quirinale.

IL MINISTRO

f.to Mariastella Gelmini

Nota 14 dicembre 2009, Prot. 0006108

Oggetto: Iniziativa per il Giorno della Memoria

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Comunicazione e la Partecipazione

In occasione del Giorno della Memoria, il 27 gennaio prossimo, l’Associazione Figli della Shoah, la Fondazione Memoriale della Shoah, il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano e il Gruppo 24 ORE, anche quest’anno organizzeranno un incontro con Liliana Segre, sopravvissuta al campo di sterminio di Auschwitz.

Per l’occasione è stata programmata una diretta video dell’intervento della Sig.ra Segre alle ore 10.30 del 27 gennaio 2010, a seguire verrà trasmesso anche il concerto degli allievi del conservatorio.

Sarà possibile seguire l’evento in diretta dalle aule di tutte le scuole italiane collegandosi al sito de Il Sole 24 Ore www.ilsole24ore.com.

Data la rilevanza dell’iniziativa si prega di darne la massima diffusione.

IL VICEDIRETTORE GENERALE

f.to Sergio Scala

ASSOCIAZIONE FIGLI DELLA SHOAH

FONDAZIONE MEMORIALE DELLA SHOAH

CONSERVATORIO DI MUSICA GIUSEPPE VERDI DI MILANO

GRUPPO 24 ORE

Gent.mo Preside

Oggetto: Testimonianza per il Giorno della Memoria, il 27 gennaio

Con la presente La informiamo che quest’anno in occasione del Giorno della Memoria, in collaborazione con l’Associazione Figli della Shoah, la Fondazione Memoriale della Shoah, il Conservatorio “Giuseppe Verdi“ di Milano e il Gruppo 24 ORE, il 27 gennaio 2010 sarà organizzato un incontro con la Signora Liliana Segre, sopravvissuta al campo di sterminio di Auschwitz.

In collaborazione con Il Sole24ORE.com è prevista, alle ore 10,30 di mercoledì 27 gennaio, la diretta video della testimonianza della Signora Segre e del concerto degli allievi del Conservatorio.

Sarà quindi possibile seguire l’intero evento in diretta dalle proprie aule, collegandosi al sito de Il Sole 24 ORE www.ilsole24ore.com.

E’ un’occasione unica per tutti gli studenti poter partecipare dalla propria scuola alla testimonianza della Signora Segre, in una data così importante come il Giorno della Memoria.