Archivi tag: Eventi

Nota 3 febbraio 2010, Prot. n.0000730

Oggetto: 10 febbraio “Giorno del ricordo” – 2010

Il Parlamento italiano, con la legge 30 marzo 2004, n. 92, ha istituito il “Giorno del Ricordo” che viene celebrato il 10 febbraio con l’obiettivo di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli Italiani delle foibe e dell’esodo degli Istriani, Fiumani e Dalmati nel secondo dopoguerra.

È pertanto prevista da parte delle scuole l’organizzazione, in occasione di questa giornata, di iniziative volte a diffondere la conoscenza dei tragici eventi che costrinsero centinaia di migliaia di Italiani, abitanti dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia, a lasciare le loro case, spezzando secoli di storia italiana in quei territori.

Tali iniziative sono volte a valorizzare il patrimonio culturale, storico, letterario e artistico degli italiani dell’Istria, di Fiume e delle coste dalmate, in particolare ponendo in rilievo il loro contributo allo sviluppo sociale e culturale del territorio della costa nord-orientale adriatica, ed altresì a preservare le tradizioni delle comunità istriano-dalmate residenti nel territorio nazionale e all’estero.

Si invitano pertanto le SS.LL. ad impegnare i giovani, anche con il coinvolgimento delle Associazioni degli esuli, in questa importante ricorrenza di grande valore educativo e formativo.

IL MINISTRO

f.to Mariastella Gelmini

Nota 2 febbraio 2010, Prot. MIURAOODGOS n. 682

Oggetto: “Il Giorno del Ricordo”: il 10 febbraio

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica

Ufficio II

La Legge n° 92 del 30 marzo 2004 ha individuato nel “10 febbraio” il “Giorno del ricordo in memoria delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata, delle vicende del confine orientale”.

Il “10 febbraio” permette di rinnovare la memoria di quelle pagine di storia che interessarono i cittadini italiani dei territori dell’Istria a ridosso dell’armistizio del ’43.

Per approfondimenti di carattere storico-sociale è possibile reperire materiale oltre che dai siti web segnalati con nota ministeriale n° 12375 del 4 dicembre 2009, anche attraverso i seguenti indirizzi: www.italia-liberazione.it, www.insmli.it, www.unioneistriani.it/archivio.

Il 23 febbraio 2010 si terrà a Roma un Seminario nazionale con lo scopo di far emergere le esperienze delle scuole sull’argomento.

Le Istituzioni scolastiche che intendono partecipare al Seminario possono inviare la scheda di partecipazione entro il 16 febbraio 2010 (fino ad esaurimento dei posti disponibili).

L’adesione non costituisce alcun vincolo, ma mezzo attraverso cui stabilire e mantenere un contatto “on-line” ed organizzare la partecipazione di 2 rappresentanti di ciascuna Istituzione scolastica al Seminario (il Dirigente Scolastico e un docente).

La scheda di partecipazione deve essere inviata, esclusivamente via e-mail, al seguente indirizzo:

caterina.spezzano@istruzione.it

Ulteriori informazioni saranno tempestivamente comunicate attraverso il sito del MIUR o contattando direttamente gli Istituti scolastici.

IL DIRIGENTE

F.to Antonio LO BELLO

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica

Ufficio II

SCHEDA DI PARTECIPAZIONE SEMINARIO NAZIONALE

“LE VICENDE DEL CONFINE ORIENTALE  ED IL MONDO DELLA SCUOLA”

ISTITUZIONE

SCOLASTICA

TIPOLOGIA  SCUOLA
NOME SCUOLA
COMUNE
PROVINCIA
CAP
VIA
E-MAIL
TELEFONO
FAX

DIRIGENTE  SCOLASTICO

NOME
COGNOME
E-MAIL
TEL. MOBILE

DOCENTE

NOME
COGNOME
E-MAIL
TEL. MOBILE

Indicare, con una X, il numero dei partecipanti:        1         2   

————————————-

Viale Trastevere, 76/A – 00153 Roma

Tel. 06.5849 2295

Fax 06.5849 3980

e-mail antonio.lo-bello@istruzione.it

—————————————

Avviso 28 gennaio 2010

Oggetto: INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA “AUSCHWITZ-BIRKENAU”

La Camera dei deputati, a dieci anni dall’entrata in vigore della legge che ha istituito il Giorno della Memoria per ricordare la Shoah, ha celebrato l’evento, il 27 gennaio, alla presenza del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nell’Aula di Montecitorio. Alla celebrazione, che è stata aperta dal Presidente della Camera, Gianfranco Fini, è intervenuto il Premio Nobel per la Pace, Elie Wiesel.

Prima della cerimonia in Aula, Wiesel, il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e il Presidente della Camera dei deputati, Gianfranco Fini, hanno inaugurato, nella Sala dei Busti, la mostra “Auschwitz-Birkenau, 65° Anniversario della Liberazione, 27 gennaio 1945 – 27 gennaio 2010”.

La mostra sarà aperta al pubblico dal 27 gennaio al 26 febbraio, con ingresso gratuito da Piazza Montecitorio, da lunedì a venerdì dalle 10 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 14; il 27 gennaio dalle 14 alle 19.

Attraverso documenti, fotografie e lettere inedite, oggetti provenienti dai ghetti e dal campo di Auschwitz-Birkenau, testimonianze scritte e figurate e filmati, la mostra intende offrire al pubblico la possibilità di conoscere quanto vissuto da milioni di persone prima, durante e dopo il loro internamento nel campo di sterminio.

Allegato

Nota 26 gennaio 2010, Prot. n. 0000446

Oggetto: Giorno della Memoria – 27 gennaio 2010

Il 20 luglio 2000 con la legge n. 211 il Parlamento italiano ha istituito il Giorno della Memoria che ricorre il 27 gennaio, giorno dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz; obiettivo primario dell’istituzione di una giornata specifica dedicata alla memoria è il ricordo della Shoah e il dovere di rendere omaggio alle numerose vittime nonché a tutti coloro i quali hanno messo a repentaglio la propria libertà e la propria vita opponendosi al progetto di sterminio.

Anche quest’anno, a dieci anni dall’istituzione del Giorno della Memoria, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca intende, in accordo con l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, prendere parte attiva e propositiva nelle celebrazioni di una data di storica importanza soprattutto per le nuove generazioni. Si tratta di una drammatica ricorrenza che coinvolge tutte le Istituzioni affinché si pongano in essere iniziative di sensibilizzazione della cittadinanza: il ricordo di uno dei periodi più neri della storia d’Europa deve essere conservato nella memoria collettiva.

È necessario ricordare per non commettere gli stessi tragici errori del passato ed è in questa direzione che la scuola svolge un ruolo fondamentale:

trasmettere ai giovani l’importanza della memoria, la conoscenza della storia che ci coinvolge tutti, i valori contenuti nella nostra Carta Costituzionale e nella Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo.

In particolare il diffondersi nel mondo giovanile, soprattutto attraverso internet, del cosiddetto “negazionismo storico”, che ha come obbiettivo quello di negare la realtà dello sterminio di massa, in particolare degli ebrei, attraverso analisi pseudoscientifiche delle strutture tecniche di messa a morte, pone interrogativi e richiede delle risposte che siano in grado di contrastare questo fenomeno.

È quindi necessario ricordare per diffondere un clima orientato al rispetto reciproco, anche nelle diversità di culture e religioni.

Anche quest’anno il Ministero in collaborazione con l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e con l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica ha indetto il concorso nazionale “I giovani ricordano la Shoah” che raggiunge livelli di partecipazione sempre più alti ad ogni edizione. I vincitori verranno premiati nel corso di una cerimonia che si terrà il prossimo 27 gennaio al Quirinale.

IL MINISTRO

f.to Mariastella Gelmini

Nota 14 dicembre 2009, Prot. 0006108

Oggetto: Iniziativa per il Giorno della Memoria

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Comunicazione e la Partecipazione

In occasione del Giorno della Memoria, il 27 gennaio prossimo, l’Associazione Figli della Shoah, la Fondazione Memoriale della Shoah, il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano e il Gruppo 24 ORE, anche quest’anno organizzeranno un incontro con Liliana Segre, sopravvissuta al campo di sterminio di Auschwitz.

Per l’occasione è stata programmata una diretta video dell’intervento della Sig.ra Segre alle ore 10.30 del 27 gennaio 2010, a seguire verrà trasmesso anche il concerto degli allievi del conservatorio.

Sarà possibile seguire l’evento in diretta dalle aule di tutte le scuole italiane collegandosi al sito de Il Sole 24 Ore www.ilsole24ore.com.

Data la rilevanza dell’iniziativa si prega di darne la massima diffusione.

IL VICEDIRETTORE GENERALE

f.to Sergio Scala

ASSOCIAZIONE FIGLI DELLA SHOAH

FONDAZIONE MEMORIALE DELLA SHOAH

CONSERVATORIO DI MUSICA GIUSEPPE VERDI DI MILANO

GRUPPO 24 ORE

Gent.mo Preside

Oggetto: Testimonianza per il Giorno della Memoria, il 27 gennaio

Con la presente La informiamo che quest’anno in occasione del Giorno della Memoria, in collaborazione con l’Associazione Figli della Shoah, la Fondazione Memoriale della Shoah, il Conservatorio “Giuseppe Verdi“ di Milano e il Gruppo 24 ORE, il 27 gennaio 2010 sarà organizzato un incontro con la Signora Liliana Segre, sopravvissuta al campo di sterminio di Auschwitz.

In collaborazione con Il Sole24ORE.com è prevista, alle ore 10,30 di mercoledì 27 gennaio, la diretta video della testimonianza della Signora Segre e del concerto degli allievi del Conservatorio.

Sarà quindi possibile seguire l’intero evento in diretta dalle proprie aule, collegandosi al sito de Il Sole 24 ORE www.ilsole24ore.com.

E’ un’occasione unica per tutti gli studenti poter partecipare dalla propria scuola alla testimonianza della Signora Segre, in una data così importante come il Giorno della Memoria.