Nota 12 dicembre 2011, Prot. n. 8296

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica

Ufficio VI

 

AI DIRETTORI GENERALI

DEGLI UFFICI SCOLASTICI REGIONALI

LORO SEDI

 

AI DIRIGENTI DEGLI AMBITI

TERRITORIALI PROVINCIALI

LORO SEDI

 

AI DIRIGENTI SCOLASTICI DEGLI ISTITUTI DI

ISTRUZIONE SECONDARIA DI SECONDO GRADO STATALI

LORO SEDI

 

p.c. AL COORDINATORE STRUTTURA

TECNICA ESAMI DI STATO

SEDE

 

AL CAPO DIPARTIMENTO ISTRUZIONE

SEDE

 

AL CAPO DIPARTIMENTO PER LA

PROGRAMMAZIONE E LA GESTIONE DELLE

RISORSE UMANE, FINANZIARIE E STRUMENTALI

SEDE

 

Oggetto: Esami di Stato di istruzione secondaria di secondo grado – Commissioni di esame – Presentazione on line delle schede di partecipazione, modelli ES-1.

 

 

Si informa che, a partire dall’anno scolastico in corso, la trasmissione delle istanze di partecipazione alle commissioni degli esami di Stato del personale scolastico (modelli ES-1) sarà effettuata attraverso una nuova funzione Web, disponibile in ambiente POLIS. Al fine di supportare tale fase operativa, verranno in seguito fornite specifiche istruzioni tecniche.

L’introduzione della nuova modalità di trasmissione delle istanze comporta una modifica organizzativa del procedimento di gestione dei modelli ES-1, con il differimento della fase relativa al controllo amministrativo del modello di domanda ad un momento successivo a quello della registrazione a SIDI. A riguardo, si ritiene opportuno trasmettere un allegato con il quale vengono anticipate le indicazioni per una corretta verifica e convalida delle istanze, da parte di scuole ed Ambiti Territoriali degli Uffici Scolastici regionali.

Il piano definitivo della tempistica, relativo allo svolgimento delle attività, sarà successivamente comunicato con la C. M. sugli esami di Stato (negli allegati relativi); circolare che, in analogia a quanto avvenuto negli anni scorsi, sarà emanata immediatamente dopo la pubblicazione del D.M. con il quale il Ministro comunicherà le materie scelte per la seconda prova scritta e quelle affidate ai commissari esterni.

 

IL DIRETTORE GENERALE

CARMELA PALUMBO

———————-

ALLEGATO
VERIFICA AMMINISTRATIVA MODELLI ES-1

ADEMPIMENTI DEI DIRIGENTI SCOLASTICI E DEGLI UFFICI REGIONALI
A partire dagli esami di Stato 2012, le domande di partecipazione, modelli ES-1, presentate dagli aspiranti alla nomina nelle commissioni degli esami di Stato, saranno trasmesse, esclusivamente, attraverso una nuova Istanza On Line POLIS. Pertanto, il personale scolastico non dovrà più trasmettere il modello in modalità cartacea.
Resta invece invariata la modalità di trasmissione dei modelli ES-2, presentati dagli aspiranti provenienti dal mondo universitario e dalle istituzioni AFAM.
Con il rilascio della nuova istanza POLIS, varia in modo significativo il procedimento amministrativo, in quanto sarà necessario posticipare, ad una fase succcessiva alla registrazione a SIDI dei modelli, il controllo, da parte degli uffici competenti, sui modelli ES-1 trasmessi.
Le domande registrate dagli aspiranti saranno tutte caratterizzate con lo status di “DOMANDA NON CONVALIDATA”. Alla conclusione positiva della verifica amministrativa l’ufficio competente provvederà alla convalida della domanda, aggiornando lo status a “DOMANDA CONVALIDATA”.
La verifica amministrativa dovrà essere svolta:
– dalle Istituzioni Scolastiche della scuola secondaria di secondo grado per tutto il personale docente in servizio (stati giuridici “C”, “D”, “E”, “F”, “H” ed “I”).
– dagli Uffici Scolastici Regionali, attraverso le Articolazioni Territoriali Proviciali, per i dirigenti scolastici, il personale collocato a riposo e per gli ex supplenti, che nell’ultimo triennio abbiamo avuto un incarico fino al termine dell’anno scolastico o fino al termine delle attività didattiche su istituto di istruzione di secondo grado (stati giuridici “A”, “B”, “G”, “L” ed “M”).
Al fine di favorire le attività degli uffici, saranno rese disponibili funzioni di visualizzazione sintetica delle istanze presentate, organizzate per stato giuridico.
L’operazione di convalida potrà essere effettuata, dell’ufficio competente, sia utilizzando la funzione SIDI di aggiornamento del modello ES-1, sia attraverso le funzioni di visualizzazione. In quest’ultimo caso sarà possibile, per l’utente, una convalida:
– puntuale (selezione di una domanda);
– di gruppo (selezione di più domande tra quelle visualizzate);
– massiva (tutte le domande visualizzate).
Nel caso di utilizzo delle funzioni di gestione dei modelli ES-1, sia di acquisizione, che di aggiornamento, la convalida della singola domanda trattata sarà automatica e non sarà necessaria alcuna ulteriore selezione. Le funzioni SIDI di acquisizione ed aggiornamento dei modelli ES-1 imposteranno sempre lo status a “DOMANDA CONVALIDATA”.
La procedura di nomina tratterà esclusivamente le domande convalidate.
Sono riportate di seguito le operazioni di competenza dei vari uffici, finalizzate alla verifica amministrativa ed alla convalida delle domande di partecipazione.

OPERAZIONI DI COMPETENZA DEI DIRIGENTI SCOLASTICI
– Verificare l’avvenuta presentazione della scheda da parte di tutti i docenti aventi l’obbligo.
– Comunicare, per iscritto, ai docenti che non hanno presentato la scheda senza giustificato motivo, che si procederà comunque d’ufficio ad acquisire a sistema i loro dati. L’acquisizione del modello ES-1, attraverso le funzioni SIDI, sarà limitata alle sole informazioni in possesso della scuola per la nomina d’ufficio.
– Acquisire, mediante le funzioni del Sistema Informativo eventuali modelli ES-1 di docenti, tenuti alla presentazione della scheda, ma che non abbiano provveduto alla corretta trasmissione in POLIS. In tali casi la scuola dovrà anche provvedere all’invio delle relative lettere di notifica, al fine di far effettuare, ai docenti interessati, un attento controllo dei dati trasmessi e di apportare le dovute, immediate correzioni degli errori eventualmente riscontrati.
– Controllare la correttezza dei dati indicati, sulle schede ES-1, dai docenti in servizio nella scuola. Ove risultassero necessarie, i dirigenti scolastici richiederanno agli interessati correzioni o integrazioni, che dovranno successivamente essere trasmesse a SIDI dalla segreteria scolastica.
Particolare riguardo deve essere dedicato alla verifica delle informazioni non direttamente controllabili dalla procedura di acquisizione delle domande, ed in particolare relative:
o all’effettivo possesso dei requisiti previsti dalla normativa per gli aspiranti che hanno indicato lo stato giuridico C, D o E. Per i docenti che hanno dichiarato tali posizioni giuridiche, attraverso la funzione “POLIS – Visualizzazione istanze”, disponibile sul SIDI, le scuole potranno anche verificare le informazioni, relative agli estremi della graduatoria concorsuale o dell’incarico a dirigente scolastico o a collaboratore del dirigente scolastico, dichiarate dagli aspiranti al momento della trasmissione dell’istanza (data ed il numero di protocollo);
o alla corrispondenza tra la classe di concorso didichiarata dall’aspirante e quella di effettivo servizio;
o all’anzianità di servizio dichiarata;
o ai codici relativi alla eventuale sede di completamento ed alle sedi di servizio degli ultimi 2 anni scolastici precedenti quello in corso.
– In considerazione del fatto che non è possibile modificare a SIDI l’informazione dello stato giuridico, nell’ipotesi in cui, per un aspirante, non sia verificato il possesso del requisito previsto dalla normativa, per lo stato giuridico dichiarato, C, D o E, la scuola deve provvedere alla cancellazione del modello non corretto ed alla successiva acquisizione di un nuovo modello, registrando l’effettivo stato giuridico. A fronte di una nuova acquisizione del modello ES-1 dovrà essere trasmessa, all’aspirante interessato, la relativa lettera di notifica, affinchè lo stesso aspirante possa effettuare un attento controllo dei dati registrati.
– Provvedere, attraverso le funzioni disoponibili a SIDI, alla convalida dei modelli ES-1 che superano i controlli amministrativi.
– Provvedere, mediante le funzioni del SIDI, alla cancellazione delle schede ES-1 dei docenti che, successivamente alla eventuale convalida del modello, siano stati designati commissari interni. Qualora il modello non risultasse ancora convalidato non è necessaria alcuna operazione.
– Trasmettere agli uffici scolastici regionali, in unico plico l’elenco alfabetico riepilogativo dei modelli ES-1 convalidati, l’elenco alfabetico riepilogativo dei modelli ES-1 non convalidati, nonché l’elenco degli esonerati e l’elenco dei docenti che abbiano omesso di presentare la scheda (con indicazione dei motivi).
– Provvedere, mediante le funzioni del Sistema Informativo, alla cancellazione delle schede di partecipazione ES-1 dei docenti che, successivamente all’acquisizione del modello ed alla sua convalida, siano stati designati commissari interni. In tali casi, qualora il modello non fosse stato ancora convalidato nessuna operazione deve essre effettuata.

OPERAZIONI DI COMPETENZA DEGLI UFFICI REGIONALI – UFFICI TERRITORIALI
– Controllare la correttezza dei dati indicati, sulle schede ES-1, dai:
o Dirigenti Scolastici delle scuole secondarie di secondo grado (stato giuridico A);
o Dirigenti Scolastici delle scuole secondarie di primo grado (stato giuridico B);
o Dirigenti scolastici e docenti collocati a riposo da non più di tre anni (stati giuridici G ed L);
o Docenti che, negli ultimi tre anni, con rapporto di lavoro a tempo determinato sino al termine dell’anno scolastico o fino al termine delle attività didattiche, abbia prestato effettivo servizio almeno per un anno in istituti statali di istruzione secondaria di secondo grado e siano in possesso del titolo di abilitazione all’insegnamento delle discipline oggetto d’esame (stato giuridico M).
– Particolare riguardo deve essere dedicato alla verifica delle informazioni non direttamente controllabili dalla procedura di acquisizione delle domande, ed in particolare relative:
o al possesso di una abilitazione all’insegnamento per scuola secondaria di secondo grado per gli aspiranti con stato giuridico B;
o al possesso di una abilitazione all’insegnamento per scuola secondaria di secondo grado per gli aspiranti con stato giuridico M;
o ai codici relativi alla eventuale sede di reggenza, per i dirigenti scolastici, ed alle sedi di servizio degli ultimi 2 anni scolastici precedenti quello in corso, per il personale collocato a riposo o per gli ex supplenti stato giuridico M;
o all’anzianità di servizio dichiarata, per il personale in servizio.
– Richiedere agli aspiranti, ove risultasse necessario, correzioni o integrazioni delle informazioni. Informazioni che dovranno essere trasmesse a SIDI dall’ufficio.
– Disporre accertamenti nei confronti dei dirigenti scolastici aventi obbligo che hanno omesso di presentare la scheda senza giustificato motivo.
– Disporre accertamenti in ordine ai motivi addotti, dai dirigenti scolastici, in relazione alla mancata presentazione della scheda in caso di impedimento ad assolvere l’incarico.
– Acquisire, mediante le funzioni del Sistema Informativo eventuali modelli ES-1 di dirigenti scolastici, tenuti alla presentazione, ma che non abbiano provveduto alla corretta trasmissione in POLIS. L’acquisizione sarà limitata alle sole informazioni in possesso per la nomina d’ufficio;
– In tal caso provvedere anche alla trasmissione delle relative lettere di notifica, al fine di far effettuare, ai dirigenti interessati, un attento controllo dei dati trasmessi e di apportare le dovute, immediate correzioni degli errori eventualmente riscontrati.
– Valutare, con attento e prudente apprezzamento, l’opportunità di convalidare le domande presentate da dirigenti scolastici che risultino imputati o indagati per reati particolarmente gravi, comportanti incompatibilità con la nomina, con obbligo di informazione all’interessato in caso di non convalida della domanda. Allo stesso modo valutare l’opportunità di far convalidare, o cancellare se già convalidate da parte delle istituzioni scolastiche competenti, le domande presentate da docenti che risultino imputati o indagati per reati particolarmente gravi, comportanti incompatibilità con la nomina. Decisioni in tal senso debbono essere comunicate al dirigente scolastico della scuola di servizio dell’aspirante, che ha competenza sulla convalida/cancellazione della domanda, ed all’aspirante stesso.
– Disporre la non validazione a sistema, o la eventuale cancellazione se già validate, delle schede di coloro i quali risultino destinatari di sanzioni disciplinari superiori alla censura, inflitte nell’anno scolastico in corso o in quello precedente, ovvero si siano resi autori di comportamenti scorretti nel corso di precedenti esami, previamente contestati in sede disciplinare, con obbligo di informazione all’interessato. Qualora si tratti di personale docente in servizio la comunicazione deve essere trasmessa al dirigente scolastico della scuola di servizio dell’aspirante, che ha competenza sulla convalida/cancellazione della domanda.
– Provvedere alla convalida dei modelli ES-1 che supero i controlli amministrativi, attraverso le funzioni disoponibili a SIDI.
. Disporre, per le ipotesi di esonero concesso o da concedere per ragioni gravi e motivate, la non convalida delle schede o la cancellazione delle schede già convalidate nei casi di motivi sopravvenuti successivamente.

Avviso 12 dicembre 2011, Prot. AOODGAI 14551

Dipartimento per la Programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali
Direzione Generale per gli Affari Internazionali
Ufficio V – Autorità di Certificazione fondi strutturali e Cooperazione bilaterale Paesi UE

Avviso 12 dicembre 2011, Prot. AOODGAI 14551

OGGETTO: POSTI PER ASSISTENTI DI LINGUA ITALIANA OFFERTI DA PAESI DELL’UNIONE EUROPEA A STUDENTI UNIVERSITARI DI CITTADINANZA ITALIANA ANNO SCOLASTICO 2012-2013

———————–

Graduatorie

Nota 12 dicembre 2011, Prot. MIURAOODGOS 8313

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per gli Ordinamenti scolastici e per l’Autonomia Scolastica

 

Ai Direttori Generali

degli Uffici scolastici regionali

Loro sedi

 

Ai Dirigenti scolastici

delle Istituzioni scolastiche statali e paritarie del primo ciclo

(per il tramite degli UU.SS.RR.)

Loro sedi

 

p.c. Al Capo di Gabinetto

Al Capo Dipartimento per l’istruzione

Al Capo dell’Ufficio legislativo

Sede

 

Oggetto: Monitoraggio delle Indicazioni per le scuole dell’infanzia e del primo ciclo. Ulteriore proroga

 

Con circolare n. 101 del 4 novembre 2011 questa Direzione Generale ha comunicato alle istituzioni scolastiche le modalità e i termini per la compilazione del questionario relativo al monitoraggio delle Indicazioni per la scuola dell’infanzia e del primo ciclo d’istruzione presso l’Ansas, già trasmesso da oltre 8mila istituzioni scolastiche.

Facendo seguito alla nota prot. 7870 del 23 novembre, con la quale i termini di compilazione erano stati prorogati al 12 dicembre 2011, si rende necessaria una ulteriore proroga per attribuire le credenziali di accesso alle numerose scuole che ne hanno fatto richiesta entro tale data.

Il nuovo termine è fissato al 22 dicembre 2011.

 

Il Direttore Generale

F.to Carmela Palumbo