Archivi tag: MIUR

Incontro con le Organizzazioni Sindacali

Il Ministro dell’Istruzione, Professor Patrizio Bianchi, ha incontrato nella mattina del 24 febbraio, in videoconferenza, le Organizzazioni Sindacali. “Portate a tutti i lavoratori della scuola la stima e la riconoscenza mia e del Governo”, ha detto il Ministro, aprendo il proprio intervento. “Insieme dobbiamo lavorare per una scuola in cui l’eguaglianza sia il punto di partenza, una scuola inclusiva, accogliente, capace di rispondere ai bisogni di tutte le studentesse e tutti gli studenti. Riportarla al centro del Paese deve essere il nostro primo obiettivo. Abbiamo una straordinaria opportunità rappresentata dal Next generation EU, un’importante quota di investimenti con cui possiamo disegnare insieme una scuola nuova”.

La scuola, ha proseguito il Ministro, “è sempre stata aperta in questi mesi, in presenza o a distanza, ha dimostrato capacità di reagire, ha lavorato per mantenere la continuità. Ha dovuto e saputo innovarsi, come mai era avvenuto prima. Dobbiamo valorizzare il lavoro fatto, è un patrimonio da raccogliere e diffondere”. Su tempi e luoghi della scuola e sul modello operativo per recuperare i gap di socialità e apprendimento individuale dovuti alle condizioni straordinarie in cui si è svolta la didattica nel corso dell’ultimo anno scolastico, il Ministro ha annunciato di aver attivato un gruppo di lavoro composto da personale del Ministero e figure che operano sul territorio, dirigenti scolastici, insegnanti, esperti in materia di disuguaglianze.

Con riferimento all’emergenza sanitaria, il Ministro ha ribadito che la priorità è “vaccinare il personale il prima possibile: bisogna andare a scuola sentendosi in sicurezza”. Il Ministero dell’Istruzione, in raccordo con quello della Salute, sta monitorando la situazione relativa ai contagi e alle varianti del Covid-19.

In relazione al tema del personale e della necessità di essere pronti per l’avvio dell’anno scolastico a settembre, il Ministro ha annunciato che “su reclutamento, formazione continua e sul tema della mobilità sarà attivato un tavolo di approfondimento tecnico: servono operazioni strutturali, dobbiamo uscire dalle azioni congiunturali e dalla continua emergenza”. Ci sarà un tavolo anche sulla trasparenza dei dati.

Il Ministro ha manifestato la volontà di incontrare con regolarità le Organizzazioni Sindacali, attivando un “dialogo continuo”.

Incontro con i rappresentanti della Fondazione Vittorio Occorsio

Il Ministro dell’Istruzione, Professor Patrizio Bianchi, ha incontrato, nel pomeriggio del 23 febbraio, i rappresentanti della Fondazione Vittorio Occorsio, costituita da Eugenio e Vittorio Occorsio.

Il Ministro Bianchi ha apprezzato la proposta progettuale presentata dalla Fondazione, dal titolo “Vittorio Occorsio: la sua storia, la nostra storia – La giustizia adotta la scuola”, auspicando che possa presto, attraverso la collaborazione con la RAI, diventare patrimonio comune e un nuovo metodo per contribuire a promuovere una cultura della memoria delle drammatiche esperienze di quegli anni.

L’incontro è stato occasione per avviare un confronto volto a stimolare una riflessione culturale che consenta alle nuove generazioni, partendo dalla lettura della Costituzione e organizzando incontri formativi rivolti alle istituzioni scolastiche, di conoscere e apprezzare l’esempio di vita del magistrato Occorsio e di tutte le altre figure che hanno sacrificato la loro vita per il Paese.

Consiglio dei Ministri dell’Istruzione dell’Unione Europea

Il Ministro dell’Istruzione, Professor Patrizio Bianchi, ha partecipato il 19 febbraio, in videoconferenza, al Consiglio dei Ministri dell’Istruzione dell’Unione Europea. L’incontro è stato organizzato dalla Presidenza di turno portoghese del Consiglio dell’Unione Europea, per promuovere una riflessione su come rafforzare l’uguaglianza nell’accesso, l’inclusione e il successo formativo nei percorsi di Istruzione e Formazione. Hanno partecipato, tra gli altri, il Vice Presidente della Commissione, Margaritis Schinas, la Commissaria per l’Istruzione, la Ricerca, l’Innovazione, la Cultura e la Gioventù, Mariya Gabriel, e il Commissario per il Lavoro e i Diritti sociali, Nicolas Schmit.

Al centro del dibattito il documento della Presidenza portoghese sul tema ‘Equità nell’accesso, inclusione e successo per tutti nell’Istruzione e nella Formazione’.

“Ringrazio il Presidente Tiago Brandão Rodrigues per questo confronto – ha detto il Ministro Patrizio Bianchi -. L’eguaglianza e l’inclusione, l’equità nell’accesso sono temi fondamentali. La pandemia ha ampliato molto le vulnerabilità. Per questo il nostro impegno sarà quello di elaborare un Piano contro la povertà educativa, dando attenzione anche alla formazione della popolazione adulta. L’Istruzione e la Formazione sono gli assi portanti di un nuovo sviluppo. Occorre dare a tutte e tutti, e non a uno di meno, l’opportunità di esprimersi, di valorizzare le proprie competenze, di partecipare in modo attivo alla vita democratica”.

Incontro con i vertici del Ministero della Salute e il Cts

Il Ministro dell’Istruzione, Professor Patrizio Bianchi, ha incontrato, nel pomeriggio del 18 febbraio, i vertici del Ministero della Salute e alcuni componenti del Comitato tecnico scientifico (Cts) per l’emergenza sanitaria. Il Ministro ha ribadito la volontà di proseguire il comune lavoro per garantire la sicurezza di tutto il personale scolastico, di studentesse e studenti. Le riunioni saranno periodiche per poter monitorare costantemente la situazione e prendere decisioni che riguardano la scuola con rapidità e condivisione.

Incontro con gli Assessori regionali all’Istruzione

Il Ministro dell’Istruzione, Professor Patrizio Bianchi, ha incontrato nel pomeriggio del 16 febbraio gli Assessori regionali all’Istruzione, con l’intenzione di rilanciare e valorizzare il rapporto con i territori. “Servono il massimo coordinamento e una collaborazione costante”, ha sottolineato il Ministro, preannunciando che gli incontri con le Regioni avverranno periodicamente per condividere il piano di lavoro sulla scuola. “La sicurezza di studenti e del personale deve essere una priorità per tutti: dobbiamo lavorare insieme in questa direzione”.

Incontro con il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione

Il Ministro dell’Istruzione, Professor Patrizio Bianchi, ha incontrato questa mattina, in videoconferenza, il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione. “Mi attendo molto da voi – ha detto, rivolgendosi ai componenti -. Non mi aspetto solo pareri, che ascolteremo, naturalmente, con grande attenzione, ma una visione e la capacità di aiutare il Ministro e il Paese a guardare oltre l’emergenza. Grazie per il lavoro che state facendo e che farete”.
Il Ministro ha poi annunciato l’uscita di uno dei componenti designati, il Professor Alberto Melloni, a seguito di una nomina internazionale e ha indicato come nuovo componente la Professoressa Maria Grazia Riva, Presidente della Conferenza Universitaria Nazionale di Scienze della Formazione.

Incontri con i Direttori Generali centrali e con i Direttori degli USR

Scuola, il Ministro Bianchi ha avviato la sua attività al Ministero. Incontri con i Direttori Generali centrali e con i Direttori degli Uffici Scolastici Regionali

Il Ministro dell’Istruzione, il Professor Patrizio Bianchi, ha avviato la sua attività al Ministero dell’Istruzione incontrando i Direttori Generali centrali e i Direttori degli Uffici Scolastici Regionali.

“La scuola rappresenta il presidio dello Stato sul territorio e deve poter dialogare con le comunità locali” ha detto il Ministro durante gli incontri. “La comunità scolastica – ha aggiunto – è viva più che mai e deve ritrovare il proprio orgoglio, avendo reagito alla pandemia con grande spirito di servizio e capacità di innovazione”.

myIS

C’è una novità nel mondo della scuola, si chiama myls, l’app che risponde alle domande sui servizi del personale scolastico, consente di avere un nuovo punto di accesso telematico ai servizi, alle informazioni e alle comunicazioni.
A che punto è il concorso? Qual è la mia posizione in graduatoria? Ci sono novità sul mio contratto? Tutte e altre risposte sono su myIs.
Semplicità, rapidità e trasparenza permettono di avvicinare l’amministrazione all’utente, rendendo ancora più semplici e immediati i servizi offerti.
L’applicazione consente di: vedere tutte le istanze aperte e quelle inoltrate; controllare lo stato del contratto di lavoro; verificare la posizione in graduatoria; seguire l’iter del concorso a cui l’utente ha partecipato; delegare un’altra persona a operare su Istanze OnLine; collegare e validare i dati della pec; essere aggiornato in tempo reale sulle ultime novità.
Si può scaricare su Apple store e Google play, si accede con SPID o con le credenziali dell’area riservata del Ministero dell’Istruzione. Per consultare tutte le sezioni disponibili occorre essere abilitati al servizio di Istanze OnLine.
Da oggi myIs ti consente di avere tutto a portata di mano e rimanere sempre aggiornato su scadenze e novità.

Il video

Scarica l’app:

https://apps.apple.com/it/app/myis/id1515298720

https://play.google.com/store/apps/details?id=it.istruzione.myis&hl=it&gl=IT

Efficienza amministrativa

Nel 2020 cresce efficienza amministrativa del Ministero dell’Istruzione: 75% degli atti con scadenza adottati nei tempi, erano il 28,6% un anno fa

Efficienza in crescita al Ministero dell’Istruzione nel 2020, con il 75% degli atti adottati entro i termini di scadenza (perentori e non) previsti dalla legge di riferimento, contro il 28,6% del 2019. È quanto emerge dai dati di monitoraggio sull’attività amministrativa.

La percentuale di adozione degli atti nei termini di legge sul totale di quelli che prevedono una scadenza era del 56,3% nel 2015, del 33,3% nel 2016, del 27,3% nel 2017, di nuovo del 33,3% nel 2018, del 28,6% nel 2019, per poi balzare al 75% del 2020 con un forte incremento dell’efficienza dell’attività amministrativa. Una accelerazione che ha consentito risultati concreti e importanti a vantaggio del buon funzionamento del sistema scolastico, anche nell’utilizzo immediato delle risorse per l’emergenza.

Riunione dei Ministri Istruzione UE

La Ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha partecipato il 22 gennaio, in videoconferenza, alla riunione informale dei Ministri dell’Istruzione dell’Unione Europea, organizzata dalla Presidenza Portoghese del Consiglio dell’Unione Europea. Presenti, tra gli altri, anche la Commissaria per l’Istruzione, la Ricerca, l’Innovazione, la Cultura e la Gioventù, Mariya Gabriel e il Commissario per il Lavoro e i Diritti sociali, Nicolas Schmit. L’incontro, dal titolo “Verso il Vertice Sociale di Porto – Il contributo dell’istruzione e della formazione”, si è svolto con l’intento di favorire una riflessione congiunta sul contributo dell’istruzione e della formazione al Pilastro europeo dei diritti sociali, in vista del Vertice Sociale dei Capi di Stato e di Governo dell’Ue, in programma il 7 e l’8 maggio prossimi a Porto.

“Credo fermamente che la lezione principale appresa durante la pandemia Covid-19 risieda nella crescente consapevolezza del ruolo fondamentale svolto dall’istruzione e dalla formazione per accrescere la resilienza e promuovere lo sviluppo e il benessere delle popolazioni e dei Paesi europei” ha detto la Ministra Azzolina durante il suo intervento. “Tra i risultati più rilevanti del Pilastro europeo dei diritti sociali, che sancisce una serie di principi e diritti fondamentali in ambito sociale – ha spiegato – vi è il rinnovato impegno ad offrire ai nostri bambini, giovani e adulti un’istruzione, una formazione e un apprendimento permanente di alta qualità e inclusivo, insieme a misure specifiche per rafforzare le pari opportunità dei gruppi più vulnerabili”.

“Permangono – ha aggiunto la Ministra – sfide persistenti nel combattere gli scarsi risultati scolastici e nel contrastare ulteriormente il fenomeno dell’abbandono scolastico e le diseguaglianze nell’istruzione. Sfide che sono state esacerbate dalla pandemia”. Infine, ha concluso Azzolina: “Ora più che mai, l’istruzione e la formazione svolgono un ruolo fondamentale per preservare e migliorare la nostra società a rischio e rafforzare il nostro modello sociale europeo”.

Decreto MInisteriale 5 gennaio 2021, AOOGABMI 6

Individuazione degli uffici di livello dirigenziale non generale dell’amministrazione centrale del Ministero dell’istruzione. (Decreto n. 6/2021). (21A01183) (GU Serie Generale n.48 del 26-02-2021)