Archivi tag: Ed.Fisica

Protocollo d’intesa MI – Federazione Italiana Vela

Il Capo Dipartimento per il Sistema educativo di istruzione e formazione del Ministero dell’Istruzione Stefano Versari e il Presidente della Federazione Italiana Vela (FIV) Francesco Ettorre hanno firmato il 10 maggio, al Ministero, il Protocollo d’intesa “Per la progettazione e la realizzazione di attività ludico motorie e sportive legate alla disciplina della Vela finalizzate al potenziamento delle competenze chiave di cittadinanza e alla promozione di percorsi di accoglienza e inclusione scolastica”.

L’obiettivo è valorizzare l’attività velica come strumento per promuovere, tra le studentesse e gli studenti, percorsi didattici ed educativi basati sulle conoscenze tecniche e scientifiche che accompagnano questa disciplina, sul lavoro di gruppo, sulla tutela dell’ambiente, sul rispetto delle regole, essenziale in ogni sport. In modo da contribuire alla crescita culturale dei ragazzi, rafforzarne le competenze di educazione alla cittadinanza, contribuire al recupero della socialità dopo l’emergenza epidemiologica.

Il Ministero dell’Istruzione e la FIV elaboreranno progetti, nazionali e territoriali, per coinvolgere i ragazzi nello sport della Vela e nelle attività collegate, in coerenza con le Indicazioni del Piano #LaScuoladEstate2022.

Nel rispetto dell’autonomia scolastica, verranno promosse attività anche nell’ambito delle materie STEM, in collaborazione con le famiglie, il CONI, Sport e Salute, il Comitato Italiano Paralimpico, i Circoli della FIV, organismi ed enti di promozione sportiva, associazioni ed esperti del settore.

Nota 6 maggio 2022, AOODGSIP 1215

Ministero dell’Istruzione
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione
Direzione generale per lo studente, l’inclusione e l’orientamento scolastico
Ufficio V Politiche sportive scolastiche

Ai Direttori Generali e ai Dirigenti titolari degli Uffici Scolastici Regionali
Agli Istituti scolastici interessati
Alla Sovrintendenza Scolastica per la Scuola in lingua italiana di Bolzano
All’Intendenza Scolastica per la Scuola in lingua tedesca di Bolzano
All’Intendenza Scolastica per la Scuola delle località ladine di Bolzano
Al Dipartimento Istruzione per la Provincia di Trento
Alla Sovrintendenza agli studi per la Regione Autonoma della Valle D’Aosta
A Sport e salute S.p.A.
e, p.c. Al Capo del Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Al Comitato Olimpico Nazionale Italiano
Al Comitato Italiano Paralimpico
Ai Coordinatori regionali di educazione fisica e sportiva

Oggetto: Progetto nazionale Scuola Attiva Kids. Giornata dello sport per la scuola primaria – Roma- Stadio Olimpico – 25 maggio 2022

Nota 21 aprile 2022, AOODGSIP 1075

Ministero dell’Istruzione
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione Direzione generale per lo studente, l’inclusione e l’orientamento scolastico
Ufficio V
Politiche sportive scolastiche

Agli Uffici Scolastici Regionali
Ai Dirigenti Scolastici e ai Coordinatori Didattici delle istituzioni del sistema nazionale di istruzione
Al Dipartimento istruzione – Provincia Autonoma di Trento Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Bolzano
All’Intendente Scolastico per la Scuola in lingua tedesca – Bolzano
All’Intendente Scolastico per le Località Ladine – Bolzano
Al Sovrintendente degli studi per la Regione Valle D’Aosta – Aosta
A Sport e Salute S.p.a.
Alle Federazioni e Organismi sportivi interessati
Al Comitato Olimpico Nazionale Italiano
Al Comitato Italiano Paralimpico
Ai Coordinatori regionali di educazione fisica e sportiva

OGGETTO: Attività progettuali scolastiche a carattere nazionale e regionale promosse dagli Organismi Sportivi affiliati al CONI e al CIP per l’anno 2022

Protocollo d’intesa MI – Comitato Italiano Paralimpico

Promuovere la pratica delle attività motorie e sportive per ragazze e ragazzi con disabilità nelle Istituzioni scolastiche. Favorire l’avvicinamento all’attività motoria dei bambini già dalla scuola dell’infanzia. Diffondere i valori della cultura paralimpica, con il diretto coinvolgimento e la stretta collaborazione fra scuole, associazioni e Federazioni sportive paralimpiche. Sono questi alcuni degli obiettivi al centro del Protocollo d’intesa siglato questa mattina al Palazzo dell’Istruzione dal Ministro Patrizio Bianchi e il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli.

Il Protocollo, di durata triennale, individua programmi e interventi per l’attuazione di attività motorie, sportive e ludico-motorie con l’obiettivo di rinforzare e potenziare le competenze delle studentesse e degli studenti con disabilità, anche per recuperare la socialità e accompagnare nel superamento delle difficoltà indotte dalla crisi pandemica. Saranno organizzate, inoltre, attività nazionali e territoriali per diffondere progetti anche in relazione alla prevenzione e al contrasto del fenomeno del bullismo, all’adozione di corretti stili di vita, all’educazione stradale, al riconoscimento dei valori del fair play, all’acquisizione di comportamenti basati sul rispetto, sul contrasto al tifo violento, al doping e al disagio giovanile, all’integrazione e inclusione attraverso lo sport.

“Educazione, inclusione, benessere. Oggi firmiamo un documento importante – ha dichiarato il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi –. Le nostre ragazze e i nostri ragazzi imparano a scuola a giocare di squadra, misurandosi con le sfide delle discipline sportive. Un’azione collettiva e formativa, che trova espressione nei valori diffusi dal Comitato Paralimpico Italiano”.

“Siamo felici di questa importante intesa con il Ministero dell’Istruzione che dá un forte impulso alla promozione e alla diffusione nelle scuole dello sport quale strumento di cultura, inclusione e integrazione – dichiara il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli –. Si tratta di un tassello importante per la costruzione di una diversa percezione della disabilità e dunque un contributo significativo per la crescita del nostro Paese dal punto di vista civile e sociale”.

Educazione motoria nella primaria

Nota 12 aprile 2022, AOODGPER 14603
Dotazioni organiche del personale docente per l’anno scolastico 2022/23

Il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ha firmato il decreto sugli organici del personale. Provvedimento che dà il via libera a un’importante novità prevista dall’ultima legge di bilancio: alla primaria le attività didattiche vengono integrate con la presenza del docente di educazione motoria. In particolare, nell’anno scolastico 2022/2023, si comincerà dalle quinte e saranno circa 25mila le classi coinvolte di cui oltre 15mila a tempo normale, le rimanenti a tempo pieno, per un totale stimato di 2.200 docenti.

“È un’importante novità, attesa nel mondo della scuola, che riguarda il benessere psicofisico e lo sviluppo dei nostri bambini e delle nostre bambine – sottolinea il Ministro Bianchi -. Si parte con le quinte poi, il prossimo anno, si andrà avanti con le quarte. Un tassello che rientra nel percorso di costruzione di una nuova scuola che stiamo realizzando con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e con le misure adottate in questi mesi, comprese quelle dell’ultima legge di bilancio”.

Esprime la sua soddisfazione la Sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali. “La continua sinergia con il Ministro Bianchi ha prodotto un risultato storico: scuola e sport camminano insieme sin dai primi anni scolastici, per contribuire a formare una società e un Paese migliori. E per questo ringrazio il Presidente Draghi, senza la sua sensibilità al tema, non saremo riusciti in questa impresa epocale”.

Nota 1 aprile 2022, AOODGSIP 901

Ministero dell’Istruzione
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione
Direzione Generale per lo studente, l’inclusione e l’orientamento scolastico Ufficio 5 – Politiche sportive scolastiche

Ai Direttori Generali e ai Dirigenti titolari degli Uffici Scolastici Regionali
(seguito nota AOODGSIP n. 3029 del 22 dicembre 2021)
Al Dipartimento Istruzione e Cultura della Provincia Autonoma di Trento
All’Intendenza Scolastica per le Scuole in lingua italiana Provincia Autonoma di Bolzano
All’Intendenza Scolastica per le Scuole in lingua tedesca Provincia Autonoma di Bolzano
All’Intendenza Scolastica per le Scuole delle Località Ladine – Provincia Autonoma di Bolzano
Alla Sovrintendenza agli studi per la Regione Valle d’Aosta
Ai Coordinatori regionali di Educazione Fisica e Sportiva
e, p. c. Al Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione

Oggetto: Finali Nazionali dei Campionati Studenteschi per gli studenti di scuola secondaria di I e di II grado per l’ a. s. 2021/2022.

Nota 18 febbraio 2022, AOODGSIP 488

Ministero dell’Istruzione
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione
Direzione generale per lo studente, l’inclusione e l’orientamento scolastico

A Sport e salute S.p.A.
Agli Organismi sportivi riconosciuti dal CONI e dal CIP
e, p.c. Al Comitato Olimpico Nazionale Italiano
Al Comitato Italiano Paralimpico
Al Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Agli Uffici Scolastici Regionali
Ai Coordinatori regionali e Referenti territoriali di educazione fisica e sportiva LORO E-MAIL

OGGETTO: Attività progettuali scolastiche a carattere nazionale e regionale promosse dagli Organismi Sportivi affiliati al CONI e al CIP per il 2022.

Nota 18 febbraio 2022, AOODGSIP 489

Ministero dell’Istruzione
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione Direzione Generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento scolastico
Ufficio V Politiche sportive scolastiche

Ai Direttori Generali e ai Dirigenti titolari degli Uffici Scolastici Regionali
Ai Dirigenti delle Istituzioni scolastiche secondarie di primo e secondo grado statali e paritarie
Al Dipartimento istruzione Provincia Autonoma di Trento
Alla Sovrintendenza Scolastica per la Provincia di Bolzano
All’Intendenza Scolastica per la Scuola in lingua tedesca – Bolzano
All’Intendenza Scolastica per le Località Ladine – Bolzano
Alla Sovrintendenza agli studi per la Regione Valle d’Aosta
Ai Coordinatori regionali e Referenti territoriali di Educazione Fisica e Sportiva
e, p.c. Al Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione

Oggetto: “Campionati Studenteschi” a.s. 2021/2022. Apertura piattaforma.

Con riferimento alla nota di questa Direzione generale prot. 92 del 17 gennaio 2022, con la quale si annunciava una proroga per la registrazione delle Istituzioni scolastiche tramite il sito www.campionatistudenteschi.it, si comunica che, superate le sopraggiunte esigenze, la piattaforma sarà operativa a partire dalle ore 12.00 del giorno 21 febbraio 2022.

La registrazione delle Istituzioni Scolastiche potrà avvenire entro le ore 18:00 del prossimo 15 marzo.

Si ringrazia per la collaborazione.

IL DIRETTORE GENERALE
Antimo Ponticiello

YES – Youth, Education and Sport

Sport, 8 milioni per le borse di studio a studenti-atleti

A Roma, presentato il progetto YES per il diritto allo sport dei minorenni

Roma, 18 gennaio 2022 – Si è svolto oggi, nella sala congressi dell’Acquario di Roma, l’evento di presentazione del progetto “YES – Youth, Education and Sport”, realizzato dal Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, con il supporto dell’ente di ricerca INDIRE.

All’evento hanno partecipato Valentina Vezzali, Sottosegretaria allo Sport, Rossano Sasso, Sottosegretario all’Istruzione, Carla Garlatti, Autorità Garante per l’infanzia e l’adolescenza, Sara Pagliai, Dirigente di INDIRE, Michele Sciscioli, Capo Dipartimento per lo sport, Antonio Parenti, Capo Rappresentanza in Italia della Commissione europea, Evelina Christillin, Fiona May e Rocco Briganti, che fanno parte del Tavolo per il Contrasto agli abusi e alle discriminazioni sui minorenni, Vito Cozzoli, Presidente e AD di Sport e Salute.

«Questa giornata ci ha permesso di fare rete, ciascuno con la propria esperienza, per dimostrare l’importanza dello sport per tutti e, in particolare, nella fascia di età da zero a 18 anni – ha dichiarato Valentina Vezzali, Sottosegretaria allo sport –. La strategia a cui puntiamo è volta alla promozione dello sport. Prima di tutto nei parchi per i bambini da zero a sei anni. Con la riqualificazione dei cortili e degli spazi interni degli istituti scolastici, per i più grandi, grazie a progettualità condivise tra Dipartimento per lo sport e Sport e Salute. Tra le misure che lanciamo oggi c’è quella che parte dalla consapevolezza che nessun ragazzo dovrà scegliere tra scuola e agonismo. Sosterremo economicamente i giovani che vogliono continuare a studiare e praticare una disciplina dopo le superiori. Dal prossimo anno accademico – continua la Sottosegretaria – potranno farlo, anche grazie ad una borsa di studio sperimentale che mettiamo a disposizione di circa 2000 studenti-atleti che quest’anno usciranno dalle scuole superiori e si iscriveranno all’università o ad un corso di alta formazione professionale. Ho chiesto al Dipartimento per lo sport di stanziare 8 milioni di euro per i prossimi due anni accademici. È un primo passo, ma ritengo possa costituire una buona partenza per il futuro dei nostri studenti-atleti».

«Sport e cultura non sono in antitesi, tutt’altro – ha dichiarato Rossano Sasso, Sottosegretario all’Istruzione –. Studiare, conoscere, approfondire possono rivelarsi attività fondamentali per tradurre in realtà i propri sogni in ambito sportivo. Allo stesso modo l’attività fisica, con il suo bagaglio di capacità di concentrarsi sull’obiettivo, propensione all’abnegazione e al sacrificio, può risultare utilissima per ottimizzare e rendere più fruttuoso lo studio. Come Governo, dopo avere introdotto la figura del docente specializzato per l’insegnamento dell’educazione motoria, lavoreremo per rendere ancora più flessibile la didattica per gli studenti-atleti, in modo che non siano costretti a sacrificare uno dei due percorsi intrapresi».

Nel corso dell’evento, trasmesso in streaming, sono state affrontate le tematiche legate allo sport per i minorenni, tra diritti e tutela, al contrasto agli abusi e alle discriminazioni, e alla promozione dell’attività sportiva in Europa per i giovani.

Durante i lavori, a cui hanno preso parte anche alcuni studenti di scuole secondarie superiori romane, è stato dato ampio spazio ai racconti delle realtà territoriali per la promozione dell’inclusione sociale per i minorenni.

Il progetto YES – YOUTH, EDUCATION and SPORT si pone l’obiettivo di fornire strumenti per migliorare la formazione dei soggetti interessati alle tematiche dello sport, con particolare riferimento ai docenti nelle discipline motorie, ai tecnici e ai tutor sportivi, ai rappresentanti delle federazioni e delle associazioni sportive. Nel progetto sono previsti appositi contenuti e format finalizzati alla promozione del diritto dei minori all’esercizio della pratica sportiva.

Nota 17 gennaio 2022, AOODGSIP 93

Ministero dell’Istruzione
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione Direzione generale per lo studente, l’inclusione e l’orientamento scolastico

Ai Direttori Generali e ai Dirigenti titolari degli Uffici Scolastici Regionali
Ai Dirigenti delle Istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado statali e paritarie
Al Dipartimento istruzione Provincia Autonoma di Trento
Alla Sovrintendenza Scolastica per la Provincia di Bolzano
All’Intendenza Scolastica per la Scuola in lingua tedesca Bolzano
All’Intendenza Scolastica per le Località Ladine Bolzano
Alla Sovrintendenza agli studi per la Regione Valle d’Aosta
Al Comitato Olimpico Nazionale Italiano
Alla Fondazione Giulio Onesti – Accademia Olimpica Nazionale Italiana
e, p. c. All’Ufficio di Gabinetto
Al Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione
Ai Coordinatori di Educazione Fisica e sportiva

Oggetto: Concorso Nazionale “Onesti nello Sport” per l’a.s. 2021/2022, rivolto agli studenti degli Istituti secondari di secondo grado sul tema ‘‘Con lo sport stop al bullismo”

Onesti nello Sport

Decima edizione di “Onesti nello Sport”, il concorso nazionale per promuovere e diffondere la cultura della legalità sportiva

Si è tenuta il 13 gennaio 2022, alla presenza del Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, la presentazione online della decima edizione di “Onesti nello Sport”, il concorso nazionale, che si svolge ogni anno a partire dal 2012, rivolto alle studentesse e agli studenti degli Istituti di II grado. L’iniziativa è promossa dalla Fondazione Giulio Onesti e dal CONI, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e l’Istituto per il Credito Sportivo e con il supporto del Comitato Olimpico Internazionale

All’evento, moderato da Novella Calligaris, hanno partecipato anche il Presidente della Fondazione Giulio Onesti, Franco Carraro, il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, e il Segretario Generale del CONI, Carlo Mornati

Il concorso ha l’obiettivo di diffondere la cultura della legalità in ambito sportivo, educando i giovani a una cittadinanza attiva e al rispetto delle regole, combattendo ogni forma di violenza e di discriminazione e valorizzando l’importanza dello sport come strumento d’inclusione e coesione sociale

“La cultura della legalità e lo sport sono due aspetti complementari dell’educazione – dichiara il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi -. Sono grato agli organizzatori di questo concorso destinato alle ragazze e ai ragazzi delle Scuole di II grado, che quest’anno è dedicato a un tema fondamentale nell’azione del Ministero: il contrasto del bullismo e del cyberbullismo. Questa iniziativa rappresenta un ottimo esempio di collaborazione istituzionale, un’azione congiunta che guarda alla formazione dei nostri giovani affinché siano cittadini rispettosi delle regole, del loro benessere, degli altri”. 

Per ogni edizione viene proposta una tematica differente, da sviluppare secondo due categorie: il settore video-musicaleche prevede la produzione di un brano musicale e di un video originale della durata massima di 3 minuti, e il settore storiescon la produzione di un breve video della durata massima di un minuto. L’edizione 2022 concentra l’attenzione sul tema dell’importanza dello sport nel contrasto al bullismo in tutte le sue forme, incluse quelle che si manifestano attraverso le piattaforme digitali

La selezione dei video ricevuti si articola in due fasi: una votazione online, attraverso i canali social della Fondazione, alla quale segue la valutazione da parte di una commissione composta da rappresentanti del Ministero dell’Istruzione e della Fondazione stessa. È previsto un premio speciale per le due squadre vincitrici (12 studenti e due docenti accompagnatori): la possibilità di assistere all’evento più importante dell’anno in campo acquatico, la 36esima edizione dei Campionati Europei di Nuoto, che si svolgerà a Roma dall’11 al 21 agosto 2022. 

La Fondazione Giulio Onesti, proprio con l’intento di valorizzare lo sport e la sua centrale importanza nella formazione educativa e civica delle nuove generazioni, ha coinvolto nelle varie edizioni migliaia di istituti scolastici e complessivamente oltre un milione di studentesse e studenti.

Video

Nota 22 dicembre 2021, AOODGSIP 3029

Ministero dell’Istruzione
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione Direzione Generale per lo studente, l’inclusione e l’orientamento scolastico

Ai Direttori Generali e ai Dirigenti titolari degli Uffici Scolastici Regionali
Ai Dirigenti delle Istituzioni scolastiche secondarie di primo e secondo grado statali e paritarie
Al Dipartimento istruzione Provincia Autonoma di Trento
Alla Sovrintendenza Scolastica per la Provincia di Bolzano
All’Intendenza Scolastica per la Scuola in lingua tedesca – Bolzano
All’Intendenza Scolastica per le Località Ladine – Bolzano
Alla Sovrintendenza agli studi per la Regione Valle d’Aosta
A Sport e Salute S.p.A.
Al Comitato Olimpico Nazionale Italiano
Al Comitato Italiano Paralimpico
Alle Federazioni Sportive e Discipline Sportive Associate riconosciute dal CONI e dal CIP
Ai Coordinatori regionali di Educazione Fisica e Sportiva
Ai Referenti territoriali di Educazione fisica
e, p.c. All’Ufficio di Gabinetto
Al Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione
Alla Direzione Generale per le Risorse Umane e Finanziarie
LORO E-MAIL

OGGETTO: Attività di avviamento alla pratica sportiva – Campionati Studenteschi a.s. 2021- 2022.

Nota 30 novembre 2021, AOODGSIP 2805

Ministero dell’istruzione
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione Direzione generale per lo studente, l’inclusione e l’orientamento scolastico

Ai Direttori Generali e ai Dirigenti titolari degli Uffici Scolastici Regionali
Ai Dirigenti delle Istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado statali e paritarie
Al Dipartimento istruzione – Provincia Autonoma di Trento
Alla Sovrintendenza Scolastica per la Provincia di Bolzano All’Intendenza Scolastica per la Scuola in lingua tedesca – Bolzano All’Intendenza Scolastica per le Località Ladine – Bolzano
Alla Sovrintendenza agli studi per la Regione Valle d’Aosta
Al Comitato Olimpico Nazionale Italiano
Al Comitato Italiano Paralimpico
A Sport e salute S.p.A.
Alle Federazioni e Organismi sportivi
Ai Coordinatori regionali di Educazione Fisica e sportiva
e, p. c. All’Ufficio di Gabinetto
Al Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione
Ai componenti della Commissione del progetto sperimentale Studente-atleta di alto livello LORO E-MAIL

Oggetto: Progetto didattico sperimentale Studente-atleta di alto livello anno scolastico 2021/2022. Decreto ministeriale 10 aprile 2018, n. 279. Proroga termine per la presentazione della domanda.

JOY OF MOVING

Martedì 23 novembre alle 16.30 si svolgerà il webinar di presentazione del progetto “JOY OF MOVING”, metodo innovativo per lo sviluppo interconnesso fisico- motorio, cognitivo e socio emozionale del bambino nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria – Percorso a.s.2021/22.

L’evento è aperto alla partecipazione del personale docente delle Scuole interessate al progetto al fine di acquisire informazioni utili alla relativa adesione.

Il webinar si potrà seguire al seguente link, con accreditamento dei partecipanti a partire dalle 16:15

Educazione motoria nella scuola primaria

Mercoledì 17 novembre, alle 11.00, presso la Sala della comunicazione “Aldo Moro” del Ministero dell’Istruzione, il Ministro Patrizio Bianchi, e la Sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport, Valentina Vezzali, tengono una conferenza stampa sull’educazione motoria nella scuola primaria. Partecipa anche il Sottosegretario all’Istruzione Rossano Sasso.

La conferenza può essere seguita in diretta sul sito e sul canale YouTube del Ministero.

https://www.youtube.com/watch?v=7Gh9kBQktQk

Educazione motoria alla primaria, Bianchi: “Fatto importante lavoro di squadra, riconosciuto un diritto dei bambini”. La conferenza stampa con la Sottosegretaria Vezzali e il Sottosegretario Sasso

“È stato fatto un grande lavoro di squadra. È stato riconosciuto il diritto dei bambini ad avere ancora più attenzione, in una fase così delicata come quella della crescita, per il corpo, la vita collettiva e la vita d’insieme. La scuola nuova parte dal permettere ai bambini della primaria di reimpossessarsi di uno spazio di vita come è lo sport e la vita collettiva”. Lo ha detto il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, nel corso della conferenza stampa sull’educazione motoria nella scuola primaria, che, per effetto della legge di bilancio in corso di approvazione, sarà affidata a insegnanti specializzati. La conferenza stampa si è svolta oggi al Ministero alla presenza della Sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport, Valentina Vezzali, e del Sottosegretario all’Istruzione Rossano Sasso.

L’inserimento di insegnanti specializzati per l’educazione motoria nella scuola primaria “rappresenta una svolta storica”, ha sottolineato la Sottosegretaria Vezzali, “ho sempre creduto nella validità di questa misura, che fosse necessario l’inserimento dell’insegnante di scienze motorie fin dalla scuola primaria e sono grata al ministro Bianchi per aver voluto scommettere con me su questa scelta”.

La novità partirà dal prossimo anno scolastico, cominciando dalle classi quinte

Si tratta di “un provvedimento atteso da decenni, che è il risultato di un bel lavoro di squadra e che permette di colmare una lacuna non più sostenibile per il nostro sistema scolastico”, ha chiuso il Sottosegretario Sasso. “Non tutte le famiglie” sono in grado di affrontare spese per le attività extrascolastiche, quindi si tratta di un ulteriore passo in avanti verso un’istruzione sempre più equa ed inclusiva”.


Il video della conferenza