Archivi tag: Olimpiadi

X Olimpiadi di Lingue e Civiltà classiche

Si è svolta il 13 maggio, a Roma, nella sede del Ministero della Cultura, la cerimonia di premiazione delle vincitrici e dei vincitori della X edizione delle Olimpiadi nazionali di Lingue e Civiltà Classiche.

Cresce sempre di più l’interesse per questa competizione. Alle Olimpiadi quest’anno hanno partecipato studentesse e studenti di 260 scuole provenienti da tutte le regioni italiane. Oltre un migliaio i giovani, con un’adesione delle ragazze doppia rispetto a quella dei loro compagni.

Le gare regionali e la finale si sono svolte online nei singoli istituti: studentesse e studenti si sono cimentati nelle gare con il supporto didattico e tecnologico dei docenti, che hanno accompagnato le ragazze e i ragazzi nella preparazione durante l’intero anno scolastico.

Le prove sono state valutate da una commissione nazionale composta da docenti e studiosi, tra cui la Professoressa Cinzia Bearzot dell’Università Cattolica di Milano, il Professor Renzo Tosi dell’Università di Bologna, la ricercatrice Evita Calabrese dell’Università di Verona e la Professoressa Carla Guetti del Ministero dell’Istruzione.

I vincitori si sono distinti per la capacità di interpretare i testi degli autori classici proposti e di saperli rielaborare in chiave contemporanea attraverso il commento di brani di autori attuali come Guido Tonelli sul tempo, dell’articolo 26 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani o del Goal n.4 dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile dell’Onu.

Per la prova finale, studentesse e studenti si sono cimentati nell’elaborazione di un testo argomentativo-espositivo di interpretazione, analisi e commento di testimonianze della lingua e civiltà latina o greco-latina. Due le tracce proposte: una sul tema dell’educazione e l’altra sul tempo. Alle ragazze e ai ragazzi è stato chiesto di mettere in relazione le diverse concezioni che emergono dai testi di Orazio, Tacito, Quintiliano, Giovenale, Seneca o Lucrezio con autori più moderni. Nelle tracce, sono state proposte anche alcune opere di Antonio Canova, in ricordo dei duecento anni dalla sua scomparsa.

Questa edizione delle Olimpiadi si caratterizza nel segno del dialogo tra passato, presente e futuro dove, anche nelle prove regionali, gli studenti hanno elaborato brani classici con testi di autori contemporanei come Harari, Floridi, Dacia Maraini, Elena Ferrante. Al centro, il contributo della cultura classica nella fase di transizione della società e, in particolare, il ruolo fondamentale della scuola attraverso la partecipazione attiva e consapevole delle nuove generazioni.

Le Olimpiadi di Lingue e Civiltà Classiche sono rivolte a studentesse e studenti dell’ultimo anno della scuola secondaria di secondo grado, statale e paritaria, al fine di promuovere, incoraggiare e sostenere le potenzialità didattiche e formative delle lingue e delle civiltà classiche. La competizione è inserita nel Programma annuale per la Valorizzazione delle Eccellenze del Ministero dell’Istruzione.

“Complimenti alle ragazze e ai ragazzi che hanno partecipato con passione e dedizione a questa decima edizione delle Olimpiadi di Lingue e Civiltà Classiche”, ha detto il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi. “Leggere i classici è un’emozione senza tempo. Questo immenso patrimonio è l’eredità viva e caratterizzante della cultura europea e mediterranea, che ci unisce, e che, attraverso competizioni come questa, facciamo ancora più nostro. La scuola è il perno di questa continuità tra passato e presente: attraverso il fascino per la saggezza degli antichi impariamo a orientarci nella complessa modernità della società di oggi. La scuola garantisce il permanere della memoria dell’antico attraverso l’insegnamento delle lingue classiche, ma siete voi, ragazze e ragazzi, a dare nuova luce a questa preziosa eredità, interrogando il testo, ponendovi in ascolto delle idee, dei pensieri degli antichi e attualizzandoli per ricreare il senso e ampliare così la nostra visione del mondo”.

I vincitori: 
Sezione Lingua e Civiltà Latina 
1° Anna Saccardo, Liceo classico “Pietro Colletta” di Avellino, Campania
2° Domenico Di Cristofano, IIS “Vittorio Emanuele II” di Lanciano, Abruzzo
3° Ercole Pallante, Liceo scientifico ISIS Majorana-Fascitelli di Isernia, Molise

Sezione Lingua e Civiltà Greca
1° Ottavia Ciatti, Liceo classico “Tito Livio” di Padova, Veneto
2° Annalisa Della Loggia, Liceo Carducci Dante di Trieste, Friuli-Venezia Giulia
3° Chiara Giordano, Liceo classico “Tommaso Campanella” di Reggio Calabria, Calabria


Programma: 

Ore 11.00 Saluti istituzionali 

Mariassunta Peci – Dirigente Servizio II – Segretariato Generale – Ministero della Cultura 

Fabrizio Manca – Direttore Generale per gli Ordinamenti scolastici, la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale di istruzione – Ministero dell’Istruzione 

Caterina Fantauzzi – Dirigente Scolastico Liceo classico ‟Ovidioˮ – Sulmona 

Ore 11.15 Tavola rotonda 

Le lingue e le civiltà classiche per un umanesimo ri-generato 

Introduce e coordina: 

Carla Guetti – Coordinatrice Olimpiadi Lingue e Civiltà Classiche Ministero dell’Istruzione DGOSVI 

Intervengono: 

Cinzia Bearzot – P.O. Storia greca – Università Cattolica di Milano 

Gli antichi e noi: l’unità della natura umana 

Paolo De Paolis – P.O. Lingua e Letteratura Latina – Università di Verona 

Il futuro degli studi classici in un mondo che cambia 

Renzo Tosi – P.O. Lingua e Letteratura greca – Università di Bologna 

Le culture classiche nell’età della transizione 

Giuliano Pisani – Filologo classico e Storico dell’Arte 

Canova e l’ispirazione classica a duecento anni dalla scomparsa 

Ore 12.15 Premiazione dei vincitori 

Conclusioni

XXXVIII Olimpiadi di Matematica

Si è conclusa domenica 8 maggio la XXXVIII edizione delle Olimpiadi Italiane della Matematica, organizzate dall’Unione Matematica Italiana, su mandato del Ministero dell’Istruzione, nell’ambito della valorizzazione delle eccellenze scolastiche.

“Le Olimpiadi di Matematica sono un’occasione per valorizzare il talento di studentesse e studenti in una disciplina che, come tutte le materie STEM, ha un ruolo fondamentale in una formazione adeguata al mondo di oggi – dichiara il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi -. Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato per il successo di questa manifestazione e faccio le mie congratulazioni alle ragazze e ai ragazzi che hanno partecipato, assistiti dal grande impegno dei loro docenti”.

La gara, svolta a Cesenatico (FC) dal 5 all’8 maggio, ha visto un ex aequo al vertice della classifica delle finali nazionali: Matteo Damiano, del Liceo “Galileo Ferraris” di Torino, e Massimiliano Foschi, del Liceo “Galileo Galilei” di Civitavecchia (RM).

Al terzo posto, Luca Sartori del Liceo “Jacopo Da Ponte” di Bassano del Grappa (VI). Quarto classificato, Massimo Gasparini del Liceo “Enrico Fermi” di Padova. Quinto Valerio Stancanelli del Liceo “Ulisse Dini” di Pisa. Si è qualificata sesta la prima delle 31 studentesse in finale, Daria Pasqualetti, sempre del Liceo “Dini” di Pisa.

Negli stessi giorni si sono tenute anche le finali delle gare a squadre. In quella femminile, svoltasi presso il Liceo scientifico “Enzo Ferrari” (ISIS “Leonardo da Vinci”) ha vinto il Liceo “Leonardo” di Brescia, seguito dalle campionesse in carica del “Magrini-Marchetti” di Gemona del Friuli (UD), con le ragazze del Liceo “Dini” di Pisa a chiudere il podio.

Nella finale mista, al Palazzetto dello Sport di Cesenatico, il Liceo “Galileo Ferraris” di Torino ha vinto una gara aperta fino all’ultimo, davanti al “Dini” di Pisa, classificatosi secondo. Ha raggiunto il terzo posto il “Fermi” di Padova.

Le studentesse e gli studenti si sono cimentati con 6 problemi matematici, di difficoltà crescente, con 4 ore e 30 minuti di tempo.

In totale sono stati premiati 152 dei 301 concorrenti: 25 medaglie d’oro, 56 d’argento e 71 di bronzo. Menzione d’onore per 54 studentesse e studenti, per aver risolto in maniera completamente corretta almeno uno dei 6 problemi proposti.

Alle premiazioni hanno preso parte: per l’Unione Matematica Italiana il Presidente, Professor Piermarco Cannarsa, la Vicepresidente, Professoressa Rita Pardini, e il Tesoriere-Amministratore, Professor Fausto Ferrari; per il Comune di Cesenatico gli Assessori Emanuela Pedulli e Jacopo Agostini; per l’ISIS “Leonardo da Vinci” di Cesenatico il Professor Roberto Buda, per Huawei, main sponsor della manifestazione, l’Ing. Jonathan Gambini, la dottoressa Margherita Azzoni Tognola e la dottoressa Alessandra Crudo.

I siti di riferimento per la manifestazione sono http://olimpiadi.dm.unibo.it e http://www.fairmath.it/cesenatico/ dove è possibile trovare informazioni più complete, i testi dei problemi proposti e le classifiche.

Olimpiadi di Robotica

Si sono svolte a Genova il 6 e il 7 maggio le fasi finali delle Olimpiadi di Robotica, progetto finanziato dal Ministero dell’Istruzione. La manifestazione si è conclusa ieri, con la proclamazione dei progetti vincitori, che saranno premiati il prossimo 21 maggio a Firenze, nel corso di “Fiera Didacta”.  

L’edizione delle Olimpiadi di Robotica 2022 è tornata in presenza, dopo due anni di eventi online. Trenta squadre, provenienti dalle Scuole secondarie di II grado di tutta Italia, sono state scelte su un totale di 120 progetti pervenuti nelle fasi di selezione.   

“Anche quest’anno le Olimpiadi di Robotica sono state un’occasione per sperimentare e mostrare concretamente le competenze digitali e tecnologiche, l’entusiasmo e la volontà d’innovazione della nostra scuola – dichiara il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi -. Ringrazio tutte le studentesse, gli studenti e i docenti che hanno partecipato, mettendo le proprie capacità e il proprio impegno al servizio di progetti innovativi e utili per tutti”.  

I partecipanti hanno lavorato un intero anno scolastico per presentare progetti dedicati alla robotica medica, dividendosi in tre categorie:   

  • Protesi Robotiche.  
  • Robot per l’Assistenza.  
  • Robot per la Riabilitazione.  

Le finali nazionali, organizzate dalla Scuola di Robotica in collaborazione con Liguria Digitale, sono state divise in due parti.  

Venerdi 6 maggio, nella fase aperta al pubblico, centinaia di studentesse e studenti genovesi hanno potuto conoscere i progetti, esposti negli stand della manifestazione Edufest, a Villa Bombrini. 

La seconda fase si è tenuta presso gli spazi di Liguria Digitale, partner del progetto Olimpiadi, in cui, all’interno di uno dei più importanti Parchi Tecnologici d’Italia, i partecipanti hanno presentato i propri lavori a una giuria di esperti nel settore dei tre temi analizzati: ingegneri, docenti, ricercatori.   

Nell’ambito della seconda fase si è svolto anche l’Hackathon dedicato a soluzioni tecnologiche per la Sindrome di Poland.   

I vincitori delle Olimpiadi di Robotica 2022
La premiazione delle vincitrici e dei vincitori si terrà presso la Fortezza da Basso a Firenze, sabato 21 maggio dalle ore 15.00, presso la Sala Incontri Istituti Professionali del Padiglione Nazioni di “Fiera Didacta”.

Categoria Protesi Robotiche 
“Che Bot”, dell’IIS “A. Volta” di Castel San Giovanni (PC).   
Docente: Professor Angelo Maggi.   
Studenti: Antonio Manfredi, Alessandro Cascio, Debora Blaga.  

Categoria Robot per l’Assistenza 
“Amaldi 1”, del Liceo scientifico “E. Amaldi” di Bitetto (BA).   
Docente: Professoressa Antonella Azzone.  
Studenti: Abdel Karim Karaoud, Emanuele Misceo, Giandomenica Dacchille.  

Categoria Robot per la Riabilitazione   
“EXOL3G”, dell’ITI “F. Severi” di Padova.   
Docente: Professoressa Elisa Segato.  
Studenti: Enrico Moro, Filippo Martini, Riccardo Biasi.  

Sono stati inoltre conferiti i premi “Omron Robotics” a “Robo-Assist”, dell’ISIS “Ferraris-Buccini” di Marcianise (CE), e i premi “Hackathon” grazie ai quali le studentesse e gli studenti presenteranno i propri lavori al Convegno Nazionale dell’“Associazione Sindrome di Poland”: “EXOL3G” dell’ITI “F. Severi” di Padova, “CPU” dell’Istituto “Maddalena di Canossa” di Monza e “Che Bot” dell’IIS “A. Volta” di Castel San Giovanni (PC).

IV Olimpiadi di Economia e Finanza

Si è svolta a Milano la cerimonia di proclamazione e premiazione della IV edizione delle Olimpiadi di Economia e Finanza. In 40 hanno partecipato alla sfida finale: studentesse e studenti delle scuole secondarie di secondo grado, provenienti da tutte le regioni d’Italia. Ai sei vincitori, tre per la categoria Junior e tre per quella Senior, è stato consegnato un assegno di studio messo a disposizione dalla Banca d’Italia.
I numeri per questa competizione sono in continua crescita. Sono 200 le scuole che si sono iscritte a questa edizione, 17.000 gli studenti che hanno partecipato alle gare di istituto.
Le Olimpiadi di Economia e Finanza sono organizzate dal Ministero dell’Istruzione in collaborazione con il Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria, istituito da Ministero dell’Economia e delle Finanze, Banca d’Italia, Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio, Commissione Nazionale per la Società e la Borsa, oltre a rappresentanze delle Associazioni disciplinari e docenti.
La competizione, promossa dalla Direzione Generale per gli Ordinamenti scolastici, la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale d’istruzione, è inserita nel Programma per la Valorizzazione delle Eccellenze del Ministero dell’Istruzione.
“Complimenti alle ragazze e ai ragazzi che hanno partecipato, con rigore ed entusiasmo, a queste Olimpiadi di Economia e Finanza”, ha detto il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi. “Imparare fin da ragazzi a gestire le nostre scelte, studiando i sistemi che governano il nostro Stato, a partire dalla nostra Costituzione, consente alle nuove generazioni di partecipare alla vita sociale e lavorativa in modo più consapevole. L’economia ci insegna un metodo per ragionare e una profonda capacità di analisi e ci dà anche gli strumenti per comprendere l’attualità e affrontare i diversi aspetti della vita quotidiana”.

I nomi dei vincitori:  
Categoria Junior: 
1° classificato: Christian Veccari, Liceo ‘G. Carducci’, Bolzano 
2° classificato: Marco Prati, I.T.E.S. ‘J. Barozzi’, Modena 
3° classificato: Nicolò Barezzani, I.T.E.T.  ‘A. Bassi’, Lodi  

Categoria Senior:
1° classificato: Stepan Yantso, I.T.E.S. ‘Jacopo Barozzi’, Modena
2° classificato: Filippo Arcari, I.T.E. ‘A. Tambosi’, Trento
3° classificato: Dimitri Colombo, I.S.S. ‘G. Oberdan’, Treviglio (BG)

XI Olimpiadi di Italiano

Si è svolta il 3 maggio, a Roma, all’Università LUMSA, la cerimonia di proclamazione e premiazione delle vincitrici e dei vincitori della XI edizione delle Olimpiadi nazionali di Italiano. Ampia la partecipazione delle studentesse, protagoniste sul podio finale con 9 premi su 14 conquistati.

In particolare, il primo posto nella categoria Senior è andato a Giulia Arnoldi, studentessa dell’Istituto Tecnico “L. Einaudi” di Dalmine (BG).   
Sono stati 16.631 i partecipanti a questa edizione delle Olimpiadi con le studentesse in netta maggioranza (erano il 65%). Coinvolti 788 istituti scolastici da tutte le Regioni d’Italia. Hanno preso parte alla manifestazione, inoltre, ragazze e ragazzi da numerose scuole italiane all’estero (tra cui quelle di Argentina, Brasile, Francia, Germania, Russia, Svizzera, Tunisia, Turchia e USA).  

“La nostra lingua – ha detto il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, in un messaggio rivolto ai presenti – è un’eredità preziosa e allo stesso tempo materia viva, potente. L’italiano è un bene di tutti, uno straordinario strumento per conoscere noi stessi e il mondo che ci circonda: è attraverso il linguaggio che incontriamo gli altri. Desidero complimentarmi con tutte e tutti coloro che hanno partecipato, con passione, a questa undicesima edizione delle Olimpiadi di Italiano, una delle storiche competizioni del nostro Ministero”.  

La manifestazione di questa mattina è stata aperta da un convegno cui hanno preso parte il rettore della LUMSA, Francesco BoniniValentina Setta, Capo Ufficio V – Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – DGPS, Claudio Marazzini, Presidente dell’Accademia della Crusca e Luca Serianni, Accademia Nazionale dei Lincei. Sono intervenuti, inoltre, Giuseppe Patota, Professore di Linguistica italiana all’Università di Siena, e Valeria Della Valle, Professoressa di Linguistica italiana alla Università “La Sapienza” di Roma. 

Presente anche Alice Scalas Bianco, Premio Campiello Giovani 2021, che ha fatto parte della Giuria Nazionale che ha selezionato le vincitrici e i vincitori di questa edizione. È in corso, infatti, una proficua collaborazione tra il Premio e le Olimpiadi di Italiano. Ottavia Ciatti, che l’anno scorso ha vinto le competizioni nazionali nella categoria Senior, fa parte della Giuria di selezione del Campiello Giovani 2022. 

I finalisti della XI edizione delle Olimpiadi nazionali di Italiano si sono cimentati con diverse tracce e tipologie di prove: un riassunto su un articolo che riguardava la Piramide di Cheope e il rapporto tra archeologia, scienza e tecnologia; un testo informativo che prendeva spunto da un tweet del Presidente Barack Obama sul razzismo; un testo creativo che prevedeva un’intervista al proprio rapper preferito. 

Le gare di istituto e quelle regionali si sono svolte nelle sedi di appartenenza delle scuole.La finale si è tenuta lo scorso 28 aprile a Roma: a contendersi il podio 84 studentesse e studenti. Ma a ottenere il premio, nelle rispettive categorie, sono stati in 14: 9 studentesse e 5 studenti. La Giuria nazionale (il cui presidente onorario è Luca Serianni), presieduta da Giuseppe Patota, ha rilevato che i testi premiati si distinguono per capacità di sintesi, efficacia espositiva, originalità. In generale, la Giuria ha constatato correttezza formale (grammatica, ortografia, punteggiatura), precisione lessicale, coerenza e coesione espositiva nella maggior parte delle prove dei candidati.    

La competizione è inserita nel Programma annuale per la Valorizzazione delle Eccellenze del Ministero dell’Istruzione. La manifestazione è organizzata dalla Direzione Generale per gli Ordinamenti scolastici, la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale di istruzione del Ministero dell’Istruzione e si svolge in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI); gli Uffici Scolastici Regionali; l’Accademia della Crusca; l’Associazione per la Storia della Lingua Italiana (ASLI); l’Associazione degli Italianisti (ADI) e con il supporto del Liceo Classico “Dante Alighieri” di Roma.  

I vincitori:  

CATEGORIA JUNIOR 

PRIMA CLASSIFICATA
Maria Beatrice Lupi       
Liceo “Ariosto Spallanzani”, Reggio Emilia  

SECONDA CLASSIFICATA 
Marta Liberatoscioli        
Istituto Omnicomprensivo “N. da Guardiagrele”, Guardiagrele (CH)  

TERZO CLASSIFICATO 
Davide Rossi        
I.I.S.S. “A. Poliziano”, Montepulciano (SI)    

CATEGORIA SENIOR 

PRIMA CLASSIFICATA  
Giulia Arnoldi   
I.S.I.S. “L. Einaudi”, Dalmine (BG) 

SECONDA CLASSIFICATA
Giulia Stoppiello      
Liceo Scientifico “Romita”, Campobasso  

TERZO CLASSIFICATO 
Gabriele Caruso   
IIS “Blaise Pascal”, Pomezia (RM)  

VINCITRICE CATEGORIA ESTERO JUNIOR     
Elisa Pagni        
“Albert Einstein” Gymnasium, Berlino        

VINCITRICE CATEGORIA ESTERO SENIOR   
Elisa Meritano         
Scuola Europea di Monaco   

VINCITORE PER LA CATEGORIA JUNIOR AREA LICEALE  
Francesco Rocco Capasso  
Istituto Magistrale “Salvatore Pizzi”, Capua (CE)            

VINCITORE PER LA CATEGORIA SENIOR AREA LICEALE  
Luigi Vele  
IIS “E. Fermi”, Montesarchio (BN)         

VINCITORE PER LA CATEGORIA JUNIOR AREA TECNICA  
Matteo De Vita    
I.I.S.S. “Toniolo”, Manfredonia (FG) 

VINCITRICE PER LA CATEGORIA SENIOR AREA TECNICA  
Giulia Giacomazzi  
I.I.S.S. “Marco Fanno”, Conegliano Veneto (TV)       

VINCITRICE PER LA CATEGORIA JUNIOR AREA PROFESSIONALE  
Noemi Piccoli
Convitto nazionale “T. Tasso”, sede associata F. Trani, Salerno        

VINCITRICE PER LA CATEGORIA SENIOR AREA PROFESSIONALE
Alessia Giannico
I.I.S.S. “Lentini-Einstein”, Mottola (TA)

XX Olimpiadi di Astronomia

Si è svolta il 28 aprile a Perugia, la cerimonia di proclamazione e premiazione della XX edizione delle Olimpiadi di Astronomia. In 82 hanno affrontato la sfida finale per il podio. Due le prove che i finalisti per le categorie J2 e Senior hanno dovuto superare: una prova teorica e una pratica. 

Le fasi finali della competizione per le categorie J2 e Senior si sono svolte a Perugia, dal 26 al 28 aprile, e per la categoria J1 a Reggio Calabria, dal 3 al 5 maggio. Il percorso di selezione è iniziato lo scorso dicembre con la gara che si è svolta, in contemporanea, nelle 232 scuole partecipanti. Dei 7.416 iscritti alla fase di preselezione sono stati selezionati 752 studenti per la fase interregionale e, tra questi, gli 82 finalisti. 

La cerimonia di premiazione, in presenza, si è tenuta all’Università degli Studi di Perugia. I primi cinque classificati, in ciascuna delle due categorie, hanno ricevuto una medaglia intitolata all’astrofisica Margherita Hack; alle studentesse e agli studenti che si sono classificati tra il sesto e il decimo posto la giuria ha conferito, invece, un diploma di merito. I 5 primi classificati della categoria Senior parteciperanno alle Olimpiadi di Astronomia Internazionali che si terranno a Matera ad ottobre.

Cresce sempre di più l’interesse per le Olimpiadi di Astronomia: è aumenta, in particolare, la partecipazione delle studentesse, che in questa edizione sono state il 45%, e anche quella delle ragazze e dei ragazzi dei licei classici e degli istituti tecnici. 

Le Olimpiadi di Astronomia sono organizzate dal Ministero dell’Istruzione con il contributo scientifico della Società Astronomica Italiana (SAIt) e l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF). Sono rivolte alle scuole secondarie di primo e di secondo grado e sono inserite nel programma delle Eccellenze del Ministero dell’Istruzione.  

“Complimenti alle studentesse e agli studenti che hanno partecipato, sempre più numerosi e appassionati, a queste Olimpiadi di Astronomia”, ha detto il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi. “L’astronomia è uno straordinario strumento per far avvicinare i giovani alla scienza, per alimentare la curiosità e stimolare il fascino per lo studio dei fenomeni. L’astronomia fa parte della storia dell’uomo fin dall’antichità. Da sempre ci interroghiamo sui misteri e sulla vita nell’universo ed è attraverso l’osservazione attenta e insaziabile dei fenomeni celesti che impariamo a orientarci e a conoscere così anche il nostro posto nel mondo.”L’astronomia ci insegna anche che nella vita, a ogni età, dobbiamo continuare a studiare, a farci delle domande, a elaborare teorie e a confrontarci perché c’è ancora moltissimo da conoscere”.   

I nomi dei vincitori assoluti: 

Categoria Junior 1: 

  • Pontil Ceste Valentina – I.C.S. di S. Stefano di Cadore e Comelico S., S.Stefano di Cadore (BL) 
  • Cristallo Sebastiano – Istituto Comprensivo ‘M. Hack’, Castellalto (TE) 
  • Mussetola Luca – Istituto Comprensivo ‘Ugo da Como’, Lonato del Garda (BS) 
  • Fiordaliso Roberta – Istituto Comprensivo Statale ‘Carducci V. da Feltre’, Reggio Calabria 
  • Dandrea Giulio – Scuola Media Statale ‘R. Zardini’, Cortina d’Ampezzo (BL) 

Categoria Junior 2: 

  • Brunetta Riccardo – Liceo Scientifico ‘Leopardi-Majorana’, Pordenone 
  • Cusimano Andrea – Liceo Scientifico ‘T. Levi Civita’, Roma 
  • Marino Raffaello Pio – Liceo Classico ‘T. Campanella’, Reggio Calabria 
  • Leccese Francesco – Liceo Scientifico ‘G. Banzi Bazoli’, Lecce 
  • Sgoifo Riccardo – Istituto Istruzione Superiore ‘A. Malignani’, Udine 

Categoria Senior: 

  • Tivan Matteo – Liceo Scientifico e delle S.A. Statale “S. Pellico – G. Peano” – Cuneo 
  • Mandaglio Alessandra – Liceo Scient. e delle S.A. Statale “Leonardo da Vinci” – Reggio Calabria 
  • Rucco Matteo Maria – Liceo Scientifico e delle S.A. Statale “E. Fermi” – Aversa (CE) 
  • Vernacotola Matteo – Liceo Scientifico e delle S.A. “Nomentano” – Roma 
  • Luppino Chiara – Liceo Scient. e delle S.A. Statale “Leonardo da Vinci” – Reggio Calabria 

Diplomi di merito 

Categoria Junior 2: 

  • Carpineta Francesco – Istituto Istruzione Superiore ‘A. Malignani’, Udine 
  • Degli Atti Lorenzo – Liceo Scientifico ‘G. Banzi Bazoli’, Lecce 
  • Gravina Cristian Cajani –Liceo Scientifico ‘G. Galilei’, Catania 
  • Guariso Edoardo – Istituto Istruzione Superiore ‘G. B. Ferrari’, Este (PD) 
  • Sbardellotto Samuele – Istituto Istruzione Superiore ‘Galilei-Tiziano’, Belluno 

Categoria Senior: 

  • Caggese Alessandra – Liceo Scientifico ‘E. Fermi’, Bari
  • Chiacchio Silvia – Liceo Scientifico e delle S.A. ‘Leonardo da Vinci’, Reggio Calabria
  • Cristaudo Gabriele – Liceo Scientifico ‘G. Galilei’, Catania
  • Weiss Lorenzo – Istituto Istruzione Superiore ‘G. Marconi’, Conegliano (TV)
  • Plastina Francesco – Liceo Scientifico e delle S.A. Stat. ‘F. Ribezzo’, Francavilla Fontana (BR)

XXXVI Olimpiadi nazionali di Fisica

Si è tenuta il 23 aprile, a Senigallia, la cerimonia di premiazione degli studenti vincitori delle XXXVI Olimpiadi nazionali di Fisica. In 100 hanno affrontato la sfida finale per il podio, cinque i vincitori assoluti (quattro ori e un argento) che costituiscono la squadra nazionale. La gara nazionale si è svolta, in presenza, presso il Liceo scientifico “Enrico Medi” di Senigallia, dal 20 al 23 aprile. In queste giornate, studentesse e studenti hanno affrontato una prova di fisica in laboratorio e risolto tre problemi teorici. “Un contagiri”, “pendolo elettrostatico”, “ciclo termodinamico”, “una molla speciale” sono i titoli delle prove sia teoriche che sperimentali, con cui si sono sfidati nella fase finale.

Raddoppiata rispetto allo scorso anno la partecipazione delle ragazze e dei ragazzi: a questa edizione delle Olimpiadi nazionali di Fisica hanno partecipato oltre 50.000 studenti provenienti da 750 scuole.   
   
I cinque vincitori rappresenteranno l’Italia alle Olimpiadi Europee della Fisica che si svolgeranno a Lubiana, in Slovenia, dal 20 al 24 maggio.  

Il processo di selezione, che ha portato i migliori cento a incontrarsi e sfidarsi a Senigallia, è iniziato lo scorso dicembre con la gara di istituto. Alla successiva sfida di secondo livello, che si è svolta a febbraio, hanno avuto accesso 4.500 studenti assegnati a 63 poli nazionali.   

In queste tre giornate, studentesse e studenti hanno condiviso anche esperienze: oltre ad affrontare la gara nazionale, hanno partecipato a conferenze su argomenti scientifici e hanno avuto l’occasione per confrontarsi su temi e interessi comuni. 

Le Olimpiadi di Fisica sono rivolte a studenti e studentesse della scuola secondaria di secondo grado per promuovere e sostenere le potenzialità formative di questa disciplina. La competizione è inserita nel Programma annuale Valorizzazione Eccellenze del Ministero dell’Istruzione.  Le Olimpiadi nazionali di Fisica sono organizzate dal Ministero dell’Istruzione in collaborazione con l’Associazione per l’Insegnamento della Fisica (AIF).  

“Complimenti a tutte le studentesse e agli studenti che hanno partecipato con entusiasmo a questa trentaseiesima edizione delle Olimpiadi di Fisica”, ha detto il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi. “Studiare e appassionarsi alla scienza è importante per capire la realtà nella quale viviamo. La fisica, in particolare, ci insegna non solo a studiare i fenomeni naturali, a quantificarli e a trovare relazioni e reciproche interazioni, ma alimenta la nostra curiosità verso il mondo e, dunque, gli altri.  Studiare la fisica ci permette di leggere il mondo che ci circonda come un insieme di relazioni: impariamo così ad arricchire il nostro pensiero incrociando diversità”.  

I vincitori:   

– Giacomo Calogero, Liceo Scientifico “Banzi-Bazoli”, Lecce
– Guglielmo Di Grazia, Liceo Scientifico “Lorenzini”, Pescia
– Carmine Foggia, Liceo Scientifico “Frisi”, Monza
– Massimo Gasparini, Liceo Scientifico “Fermi”, Padova
– Luca Milanese, Liceo Scientifico “Da Vinci”, Terracina

XXIX Olimpiadi di Filosofia

Si è tenuta il 22 aprile, al teatro Palladium di Roma, la cerimonia di proclamazione e premiazione delle vincitrici e dei vincitori della XXIX edizione delle Olimpiadi nazionali di Filosofia. Oltre 380 le scuole partecipanti da tutta Italia, cui si aggiungono altre 6 scuole italiane all’estero (Brasile, Grecia, Marocco, Perù, Russia, Turchia). Più di 10.000 le studentesse e gli studenti coinvolti. La premiazione è avvenuta in presenza dopo due anni dall’ultima volta, nel maggio 2019 a Roma, dove si tenne anche la competizione internazionale con 50 Paesi partecipanti da tutto il mondo.

Le gare di istituto, quelle regionali e la fase finale si sono svolte su piattaforma digitale nelle sedi di appartenenza degli istituti. I dirigenti scolastici e i docenti hanno accompagnato le ragazze e i ragazzi dando loro supporto didattico, tecnologico e digitale durante l’intero anno scolastico. I partecipanti alla gara regionale sono stati 1.480. Ottantasei le studentesse e gli studenti che si sono sfidati in finale, di cui 42 hanno scelto il saggio in italiano, 44 il saggio in lingua straniera.

Sui gradini più alti del podio si sono posizionati tre studentesse e tre studenti. I primi due classificati della Sezione B parteciperanno anche all’International Philosophy Olympiad, che quest’anno si svolgerà a Lisbona dal 26 al 29 maggio dopo due anni di manifestazione a distanza.    

“Desidero complimentarmi con le studentesse e gli studenti che hanno partecipato, con serietà ed entusiasmo, a questa ventinovesima edizione delle Olimpiadi di Filosofia. La filosofia non è solo una disciplina, ma un’alleata, un’amica che ci accompagna per tutta la vita. Ci incoraggia a non accontentarci delle soluzioni più facili, ad affrontare i problemi da diversi punti di vista, a confrontarci” – ha detto il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, in un messaggio rivolto ai presenti. “Con la filosofia si impara a discutere, a difendere le proprie tesi e le proprie scelte, a dialogare. Si esercita il confronto. La filosofia educa, dunque, al vivere civile”, ha aggiunto.  

Le Olimpiadi di Filosofia sono rivolte a studenti e studentesse della scuola secondaria di secondo grado per promuovere e sostenere le potenzialità formative di questa disciplina. La competizione è inserita nel Programma annuale Valorizzazione Eccellenze del Ministero dell’Istruzione.    

Per la gara nazionale, ai ragazzi e alle ragazze sono state proposte tracce in ambito gnoseologico-teoretico (Spinoza), politico (Popper), etico (Jonas) ed estetico (Nietzsche). La Commissione nazionale ha rilevato che i saggi premiati si distinguono per la capacità argomentativa, la conoscenza dei filosofi, l’originalità interpretativa, la competenza linguistica (in italiano e in lingua), l’uso della terminologia filosofica. Le Olimpiadi di Filosofia tengono insieme sapere e fare: non solo studio teorico, ma anche produzione di scrittura.     

La premiazione è stata preceduta da un convegno con esperti sul tema. A seguire, una visita didattica per le studentesse e gli studenti presenti. Tra i premiati, per la prima volta c’è anche uno studente della Scuola Europea. Per la prima volta, inoltre, uno studente si è classificato al primo posto per due anni consecutivi.      

I vincitori:     

SEZIONE A SAGGIO IN LINGUA ITALIANA    

MARCO BASILE – 4C Liceo Mancini – Avellino 
1° classificato Ambito teoretico-gnoseologico – Spinoza    

LUISA BEVILACQUA – 5B Liceo Cicognini – Prato  
2° classificato Ambito estetico – Nietzsche     

MANCINI ALIDA – 4B Liceo Monti – Cesena   
3° classificato Ambito estetico – Nietzsche   

SEZIONE B SAGGIO IN LINGUA STRANIERA   

GIOVANNI D’ANTONIO – 5E Liceo E. Torricelli – Somma Vesuviana (NA)   
1° classificato Ambito politico – Popper  

ALESSANDRO ANTONIO SPAGNOLO – 7AEI Liceo Fermi-Monticelli e European High School Brindisi – Brindisi
2° classificato Ambito teoretico-gnoseologico – Spinoza    

GIULIA PESSION – 5B Liceo classico Istituzione classica artistica e musicale – Aosta
3° classificato Ambito politico – Popper

Nota 12 gennaio 2022, AOODGOSV 678

Ministero dell’Istruzione
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici, la valutazione e
l ‘internazionalizzazione del sistema nazionale di istruzione

Agli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI
Al Sovrintendente agli Studi della Valle d’Aosta AOSTA
Al Dirigente del Dipartimento Istruzione per la Provincia Autonoma di TRENTO
All’Intendente Scolastico per le scuole delle località ladine di BOLZANO
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca di BOLZANO
Al Sovrintendente Scolastico della Provincia di BOLZANO
Ai Dirigenti Scolastici degli istituti di istruzione secondaria di II grado, statali e paritari LORO SEDI

OGGETTO: Olimpiadi Italiane di Economia e Finanza. Quarta Edizione a. s. 2021-2022.

Avviso 1 dicembre 2021, AOODGOSV 29564

Ministero dell’Istruzione
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici, la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale di istruzione
Uff. I

Oggetto: OLIMPIADI DI ROBOTICA 2022 – Robotica al servizio della Medicina – proroga

Avviso 30 novembre 2021, AOODGOSV 29461

Ministero dell’Istruzione
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici, la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale di istruzione
Uff. 1

Agli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI
Al Sovrintendente agli Studi per la Regione Autonoma
della Valle d’Aosta
Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia Autonoma di Bolzano
Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia Autonoma di Trento
All’Intendente Scolastico per le scuole delle località ladine di Bolzano
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca
di Bolzano
Ai Dirigenti degli Istituti di Istruzione di ogni ordine e grado, statali e paritari LORO SEDI

OGGETTO: OLIMPIADI DI PROBLEM SOLVING – Informatica e pensiero computazionale Edizione 2022.

Nota 18 novembre 2021, AOODGOSV 28550

Ministero dell’Istruzione
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione Direzione generale per gli ordinamenti scolastici, la valutazione
e l’internazionalizzazione del sistema nazionale di istruzione

Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI
Al Capo dell’Ufficio V della DGSP del MAECI ROMA
Al Sovrintendente agli Studi della Valle DGSP del MAECI d’Aosta AOSTA
Al Dirigente del Dipartimento Istruzione per la Provincia Autonoma di TRENTO
All’Intendente Scolastico per le scuole delle località ladine di BOLZANO
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca di BOLZANO
Al Sovrintendente Scolastico della Provincia di BOLZANO
Ai Dirigenti Scolastici degli Istituti di Istruzione Secondaria di secondo grado, statali e paritari LORO SEDI
e.p.c. Al Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione SEDE
Al Capo Ufficio Stampa SEDE
All’Ufficio di Gabinetto SEDE

OGGETTO: Olimpiadi di Filosofia XXIX edizione A.S. 2021-2022

Nota 11 novembre 2021, AOODGOSV 27972

Ministero dell’Istruzione
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici, la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale di istruzione
Uff. 1

Agli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI
Al Sovrintendente agli Studi per la Regione Autonoma della Valle d’Aosta
Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia Autonoma di Bolzano
Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia Autonoma di Trento
All’Intendente Scolastico per le scuole delle località ladine di Bolzano
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca di Bolzano

OGGETTO: Olimpiadi Nazionali di Robotica – VI Eedizione 2022

Nota 5 novembre 2021, AOODGOSV 27363

Ministero dell’Istruzione
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici, la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale di istruzione
Uff. 1

Olimpiadi delle Scienze Naturali 2022

Nota 19 ottobre 2021, AOODGOSV 25217

Ministero dell’Istruzione
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione Direzione generale per gli ordinamenti scolastici, la valutazione
e l’internazionalizzazione del sistema nazionale di istruzione

Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI
Al Capo dell’Ufficio V della DGSP del MAECI ROMA
Al Sovrintendente agli Studi della Valle d’Aosta AOSTA
Al Dirigente del Dipartimento Istruzione per la Provincia Autonoma di TRENTO
All’Intendente Scolastico per le scuole delle località ladine di BOLZANO
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca di BOLZANO
Al Sovrintendente Scolastico della Provincia di BOLZANO
Ai Dirigenti Scolastici degli Istituti di Istruzione Secondaria di secondo grado, statali e paritari LORO SEDI
e.p.c. Al Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione SEDE
Al Capo Ufficio Stampa SEDE
All’Ufficio di Gabinetto SEDE

OGGETTO: Olimpiadi di Italiano – XI edizione A.S. 2021-2022