Archivi tag: Olimpiadi

Nota 14 novembre 2019, AOODGOSV 23082

Ai Direttori Generali e ai Dirigenti titolari degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
AI Sovrintendente agli Studi della Valle d’Aosta AOSTA
AI Dirigente del Dipartimento Istruzione per la Provincia Autonoma di TRENTO
All’Intendente Scolastico per le scuole delle località ladine di BOLZANO
All’Intendente Scolastico per la scuoia in lingua tedesca di BOLZANO
AI Sovrintendente Scolastico della Provincia di BOLZANO
Ai Dirigenti Scolastici degli istituti di istruzione secondaria di Il grado, statali e paritari
LORO SEDI
e p.c. AI Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
SEDE
AI Capo di Gabinetto SEDE
AI Capo Ufficio Stampa SEDE

OGGETTO: Olimpiadi di Economia e Finanza. Seconda Edizione. A.S. 2019-2020

Nota 13 novebre 2019, AOODGOSV 22984

Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
AI Capo dell’Ufficio V della DGSP del MAECI
ROMA
Al Sovrintendente agli Studi della Valle d’Aosta AOSTA
AI Dirigente del Dipartimento Istruzione per la Provincia Autonoma di TRENTO
All’Intendente Scolastico per le scuole delle località ladine di BOLZANO
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca di BOLZANO
AI Sovrintendente Scolastico della Provincia di BOLZANO
Ai Dirigenti Scolastici degli Istituti di Istruzione Secondaria di secondo grado, statali e paritari
LORO SEDI
e.p.c. AI Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
SEDE
AI Capo Ufficio Stampa
SEDE
All’Ufficio di Gabinetto
SEDE

OGGETTO: OLIMPIADI DI FILOSOFIA – XXVIII EDIZIONE A.S. 2019-2020 – FINALE NAZIONALE ROMA 13-14-15 MAGGIO 2020

Nota 13 novembre 2019, AOODGOSV 22999

Ai Direttori generali e ai Dirigenti preposti agli Uffici scolastici regionali
LORO SEDI
All’Intendente Scolastico della provincia di
BOLZANO
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca
BOLZANO
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua località ladine
BOLZANO
AI Dirigente del Dipartimento Istruzione per la Provincia di
TRENTO
AI Sovrintendente agli studi della Valle D’Aosta
AOSTA
Ai Dirigenti Scolastici delle Scuole di ogni ordine e grado
LORO SEDI
E p.c. Al Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
SEDE
Alla Prof.ssa Serena Bonito
Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale
DGSP Uff. V

Oggetto: Olimpiadi Nazionali di Robotica – V edizione 2019-2020


Nota 8 novembre 2019, AOODGOSV 22636

Ai Direttori generali e ai Dirigenti preposti agli Uffici scolastici regionali
LORO SEDI
All’Intendente Scolastico della provincia di
BOLZANO
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca
BOLZANO
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua località ladine BOLZANO
AI Dirigente del Dipartimento Istruzione per la Provincia di
TRENTO
AI Sovrintendente agli studi della Valle D’Aosta
AOSTA
Ai Dirigenti Scolastici delle Scuole di ogni ordine e grado
LORO SEDI
E p.c.
Al Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
SEDE
Alla Prof.ssa Serena Bonito
Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale DGSP Uff. V

Oggetto: Olimpiadi delle Scienze Naturali 2020. Olimpiadi Internazionali di Biologia e Olimpiadi Internazionali di Scienze della Terra

Nota 24 ottobre 2019, AOODGOSV 21922

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione Uff. I

Oggetto: OLIMPIADI DI PROBLEM SOLVING – Informatica e pensiero computazionale

Olimpiadi Europee della Fisica

Una medaglia d’argento, tre di bronzo e una Menzione d’onore per gli studenti della squadra italiana che ha partecipato alla III edizione delle Olimpiadi Europee della Fisica. La manifestazione si è svolta a Riga, in Lettonia, dal 31 maggio al 4 giugno, organizzata dall’Università della Latvia.
La competizione era articolata in due fasi, una prova teorica composta da tre problemi e una prova sperimentale. Questa terza edizione ha visto la presenza di studenti da 35 Paesi con la partecipazione, fuori gara, di delegazioni di ragazzi dal Sud America e dall’Asia.

I cinque componenti della squadra italiana sono stati tutti premiati:

Mattia Arundine, medaglia di bronzo, Liceo scientifico “Alfonso Gatto”, Agropoli (SA).
Pietro Benotto, medaglia di bronzo, Liceo scientifico “Giancarlo Vallauri”, Fossano (CN).
Francesco Debortoli, Menzione d’onore, Liceo scientifico “Galileo Galilei”, Trento.
Luca Muscarella, medaglia d’argento, Liceo scientifico “Alessandro Volta”, Milano.
Nikolas Plattner, medaglia di bronzo, Liceo scientifico “Galileo Galilei”, Trento.
Le prove si sono rivelate molto complesse, di conseguenza assume ancora maggior rilievo il risultato dei nostri studenti, ai quali vanno i più vivi rallegramenti da parte di tutta la comunità italiana delle Olimpiadi di Fisica e dell’AIF (Associazione per l’Insegnamento della Fisica), che organizza la competizione su mandato del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

International Philosophy Olympiad

Si è conclusa domenica a Roma l’International Philosophy Olympiad (IPO), la XXVII edizione delle Olimpiadi Internazionali di Filosofia. Studenti delle Scuole secondarie superiori di cinquanta Paesi tra Europa (Italia compresa), Asia e America si sono dati appuntamento a Roma dal 16 al 19 maggio, accompagnati dai loro docenti, per cimentarsi nella competizione culturale patrocinata dall’International Federation of Philosophical Societies (FISP) e dall’UNESCO.

La prova proposta ai ragazzi consisteva nella redazione di un saggio, basandosi su brani e problemi filosofici. La premiazione dei vincitori si è svolta domenica, presso il Dipartimento per le politiche del personale dell’Amministrazione civile e per le risorse strumentali e finanziarie del Ministero dell’Interno, in Via Veientana 386. Fra le 33 menzioni assegnate, quattro sono andate a studenti italiani:

Agnese Galeazzi, Liceo Scientifico “Guglielmo Marconi”, Pesaro.
Melania EL Khayat, IIS “Raffaele Casimiri”, Gualdo Tadino (PG).
Giulia Franchi, Liceo Scientifico “Michelangelo Grigoletti”, Pordenone.
Massino Bertolotti, Liceo Scientifico “Melchiorre Gioia”, Piacenza.
L’evento è stato organizzato dalla Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici del MIUR, in collaborazione con il Ministero dell’Interno, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Roma Capitale, la Società Filosofica Italiana, l’Università Roma Tre, la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, l’International Federation of Philosophical Societies, Rai Cultura, il Liceo classico “M. Cutelli”, l’Associazione Philolympia, Inschibboleth.

Gli studenti premiati

Medaglia d’oro

Viktor Mršiç, Croazia.
Ksena Korotenko, Russia.
Medaglia d’argento

Yanying Lin, Cina.
Manya Bansal, India.
Bendik Sparre Hovet, Norvegia.
Kenneth Martin, Slovacchia.
Medaglia di bronzo

Noam Furman, Israele.
Rei Yatsuhashi, Giappone.
Tuomas Ville Santeri Ansio, Finlandia.
Duarte Lourenço Marcos Correia Amaro, Portogallo.
Marija Brašanac, Serbia.
Tomaž Žgeč, Slovenia.
Mehmet Tüfek, Turchia.

Vincitori Olimpiadi di Filosofia

Quasi 12.000 partecipanti (4.804 studenti e 7.098 studentesse), 452 istituti in gara (444 scuole italiane e 8 scuole italiane all’estero). Numeri in crescita per la XXVII edizione delle Olimpiadi di Filosofia, svolta a Roma, presso l’Hotel Parco Tirreno, a partire dal 13 maggio e conclusa oggi con la proclamazione dei vincitori. L’anno scorso gli iscritti erano 10.505 ragazzi e 435 scuole. Le Olimpiadi sono promosse dalla Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione del MIUR.

La prova proposta agli 83 finalisti è stata la scrittura di un breve saggio in Lingua italiana o in Lingua straniera (inglese, francese, tedesco, spagnolo) su quattro ambiti (gnoseologico, teoretico, etico-politico, estetico), a partire da brani di filosofi.

I finalisti sono stati selezionati attraverso le gare d’istituto e regionali – organizzate nel corso dell’anno in collaborazione con gli USR, la Società Filosofica Italiana, l’Associazione Philolympia – per individuare i tre vincitori della Sezione in Lingua italiana e i dieci candidati alla Finale internazionale della Sezione in Lingua straniera.

Per festeggiare l’anno leonardiano, in virtù della media partnership con Rai Cultura, durante l’evento i ragazzi sono stati impegnati nella registrazione di una puntata del programma “Zettel Debate. Fare Filosofia”, a partire da un pensiero del genio toscano.

Roma, 16-19 maggio: l’International Philosophy Olympiad (IPO)

La competizione dedicata alla Filosofia, all’approfondimento di nuove metodologie didattiche e al coinvolgimento delle nuove tecnologie nello studio, non si conclude oggi. Ma prosegue fino al 19 maggio, con un evento internazionale. Nell’ambito delle celebrazioni dedicate a Leonardo da Vinci, quest’anno infatti è l’Italia a ospitare l’International Philosophy Olympiad (IPO), la gara destinata agli studenti delle scuole secondarie superiori del mondo, patrocinata dall’International Federation of Philosophical Societies (FISP) e dall’UNESCO. La XXVII edizione della manifestazione si svolgerà, da domani alle ore 16.00, presso il Dipartimento per le politiche del personale dell’Amministrazione civile e per le risorse strumentali e finanziarie del Ministero dell’Interno, in Via Veientana 386.

L’evento è organizzato dalla Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici del MIUR, in collaborazione con il Ministero dell’Interno, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Roma Capitale, la Società Filosofica Italiana, l’Università Roma Tre, la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, l’International Federation of Philosophical Societies, Rai Cultura, il Liceo classico “M. Cutelli”, l’Associazione Philolympia, Inschibboleth. La manifestazione vedrà la partecipazione delle delegazioni composte da studenti e docenti provenienti da cinquanta Paesi dell’Europa – compresa l’Italia – dell’Asia, dell’America.

Nella giornata d’apertura del 16 maggio, si terrà la lectio magistralis del Professore Emerito Giacomo Marramao, dal titolo “For a new Renaissance: Leonardo da Vinci as synthesis of humanistic and technical-scientific culture”.

Il 17 maggio, nella mattinata, gli studenti finalisti si cimenteranno nella scrittura del saggio filosofico, mentre i professori seguiranno le relazioni e i meeting.

Sabato 18, gli ospiti avranno modo di visitare i Musei Capitolini e l’Anfiteatro Flavio. Domenica 19 maggio, prima della proclamazione dei vincitori, verrà presentato dai ragazzi il video realizzato con loro durante la performance su Leonardo: un modo per parlare del genio italiano attraverso le diverse culture, sensibilità, espressioni, che in queste giornate alimenteranno il confronto delle idee, nel rispetto reciproco e nel riconoscimento dell’altro.

Gli studenti premiati nell’edizione italiana (15 maggio)

Sezione A – Saggio in Lingua italiana

I classificato, Ambito etico: Daniele Ceccarani, Liceo classico “Annibale Mariotti”, Perugia. 5° anno.
II classificato, Ambito gnoseologico: Riccardo Schima, IIS “Leonardo da Vinci”, Civitanova Marche (MC). 4° anno.
III classificato, Ambito etico: Esmeralda Moretti, IIS “Eliano-Luzzatti”, Palestrina (RM). 5° anno.
Sezione B – Saggio in Lingua straniera, finalisti IPO

I classificato, Ambito teoretico: Marina Passeri, Liceo classico “G.B. Vico”, Chieti. 5° anno.
II classificato, Ambito etico: Massimo Bertolotti, Liceo scientifico “Melchiorre Gioia”, Piacenza. 5° anno.
III classificato, Ambito teoretico: Agnese Galeazzi, Liceo scientifico “Guglielmo Marconi”, Pesaro. 5° anno.
IV classificato, Ambito gnoseologico: Silvia Parmigiani, IIS “Paradisi”, Vignola (MO). 5° anno.
V classificato, Ambito etico: Arianna Magagna, Liceo classico “Cles”, Cles (TN). 5° anno.
VI classificato, Ambito teoretico: Giulia Franchi, Liceo scientifico “Michelangelo Grigoletti”, Pordenone. 5° anno.
VII classificato, Ambito gnoseologico: Gianluca Corazzolla, Liceo “Bertrand Russell”, Cles (TN). 5° anno.
VIII classificato, Ambito teoretico: Lorenzo Luccioli, Liceo classico “Frezzi”, Foligno (PG). 5° anno.
IX classificato, Ambito teoretico: Melania El Khyat, ISS “Raffaele Casimiri”, Gualdo Tadino (PG). 5° anno.
X classificato, Ambito estetico: Matilde Fossali, Liceo “Giuseppe Berto”, Mogliano Veneto (TV). 5° anno.

Olimpiadi delle Lingue e Civiltà Classiche

(Sabato, 11 maggio 2019) Un totale di 147 studenti finalisti: 36 per la sezione di gara di Greco, 79 per Latino, 32 per Civiltà Classiche. Cento ragazzi arrivati in finale dopo aver superato le fasi regionali del 15 marzo scorso, 47 selezionati tramite iCertaminaorganizzati autonomamente dalle scuole.

Questi i numeri principali della VIII edizione delle Olimpiadi di Lingue e Civiltà Classiche, svolte a Reggio Calabria dal 6 al 9 maggio e concluse giovedì con la premiazione degli studenti vincitori, presso il Teatro comunale “Francesco Cilea”. Obiettivo della manifestazione, promuovere lo studio della Cultura classica, nel quadro delle azioni che puntano a potenziare la qualità dell’istruzione e a valorizzare il merito tra i ragazzi.

Le prove hanno previsto:

per la Sezione di Lingua Greca, traduzione in italiano di un testo di prosa in Greco, accompagnata da un commento strutturato;
per la Sezione di Lingua Latina, traduzione in italiano di un testo di prosa in Latino, accompagnata da un commento strutturato;
per la Sezione Civiltà Classiche, un testo argomentativo-espositivo di interpretazione, analisi e commento di testimonianze della civiltà latina o greco-latina.
La prova finale delle tre Sezioni si è svolta il 7 maggio, con la durata di quattroore. Le traccesono state scelte dal Comitato dei Garanti per la Promozione della Cultura Classica, su proposta del Comitato Tecnico Operativo.

Come di consuetudine, la manifestazione è stata accompagnata da attività ed eventi come visite a siti archeologici e musei,performanceteatrali, concerti, volti a valorizzare la bellezza del patrimonio del luogo e la sinergia tra scuola, università, enti territoriali. Il Comitato organizzatore, composto dalla Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione del MIUR e dal Liceo classico “Tommaso Campanella” di Reggio Calabria, ha previsto per tutti i partecipanti iniziative di interesse culturale e formativo.

Inoltre, in questa edizione è stato organizzato un Seminario di studio rivolto ai docenti che accompagnavano i ragazzi, dal titolo “Prospettive della didattica delle Lingue e delle Civiltà Classiche”.

Infine, come previsto dalle iniziative riguardanti l’anno leonardiano, anche la Finale nazionale di queste Olimpiadi ha previsto unalectio magistralis, svolta da un accademico dell’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria, dal titolo “Leonardo da Vinci tra scienza e umanesimo”.

Gli studenti premiati

Sezione Lingua Greca

I classificato: Francesca Ludovici, Liceo classico “Dante Alighieri”, Latina.
II classificato:Mattia Niccolini, Liceo classico “Muratori – San Carlo”, Modena.
III classificato: Francesco Fadda, Liceo classico “Alessandro Volta”, Como.
Menzione: Chiara Platania, Liceo classico “Cavour”, Torino.
Menzione: Allegra Zanni, Liceo classico “Giulio Cesare – Manara – Valgimigli”, Rimini.
Sezione Lingua Latina

I classificato: Matteo Ilardi, Liceo scientifico “Leonardo da Vinci”, Milano.
II classificato: Nicolò Ghigi, Liceo “Foscarini”, Venezia.
III classificato: Tomas Rubboli, Liceo classico “G.B. Morgagni”, Forlì.
Menzione: Cheyenne Leo, Liceo classico “Vittorio Alfieri”, Torino.
Menzione: Alfredo Tosques, Liceo classico “Orazio”, Venosa (PZ).
Sezione Civiltà Classiche

I classificato: Francesca Montellato, Liceo scientifico “Leonardo da Vinci”, Treviso.
II classificato: Michele Di Bello, Liceo classico “Quinto Orazio Flacco”, Potenza.
III classificato: Giulio Testella, IIS “Leonardo da Vinci”, Civitanova Marche (MC).
Menzione: Martina Buston, Liceo classico “G.B. Brocchi”, Bassano del Grappa (VI).
Menzione: Filippo Ferri, Liceo classico “Giulio Casiraghi”, Cinisello Balsamo (MI).

Olimpiadi Italiane di Astronomia

Si è conclusa la finale della XVII edizione delle Olimpiadi Nazionali di Astronomia, che si è svolta a Matera dal 15 al 17 aprile c.a., e alla quale hanno partecipato 80 finalisti provenienti da tutt’Italia, di cui 20 per la categoria Junior-1 (studenti della classe III della Scuola Secondaria di I grado), 30 per la categoria Junior-2 (anni di nascita 2004-2005) e 30 per la categoria Senior (anno di nascita 2002- 2003).

La giuria composta da:

dott. Agatino Rifatto (Presidente) – INAF/Osservatorio Astronomico di Capodimonte, Napoli dott.ssa Giulia Iafrate – INAF/Osservatorio Astronomico di Trieste
dott.ssa Daria Guidetti – INAF/Istituto di Radioastronomia, Bologna
dott.ssa Emanuella Puddu – INAF/Osservatorio Astronomico di Capodimonte, Napoli dott. Gaetano Valentini – INAF/Osservatorio Astronomico d’Abruzzo
prof.ssa Angela Misiano – SAIt, sezione Calabria dott.ssa Fiamma Capitanio – INAF/IAPS – Roma
dott. Giuseppe Cutispoto (segretario) – INAF/Osservatorio Astrofisico di Catania

ha proclamato i seguenti vincitori della XVII Edizione delle Olimpiadi di Astronomia.

Categoria Junior-1:

  1. Luppino Chiaria, I.C. Stat. “Sant’Eufemia-Sinopoli-Melicuccà” – Sant’Eufemia d’As. (RC)
  2. Campagna Leonardo, Istituto Comprensivo Statale “F. Torre” – Benevento
  3. Ambrogio Miriam, Istituto Compr. Statale di Motta S. Giovanni – Motta S. Giovanni (RC)
  4. Campolo Demetrio, Istituto Comprensivo Statale “Giovanni XXIII” – Villa S. Giovanni (RC)
  5. Chiacchio Silvia, Istituto Comprensivo Statale “B. Telesio” – Reggio Calabria
     

Categoria Junior-2:

  1. Furlan Sebastian, Liceo Scientifico e delle S.A. Statale “G. Marconi” – Carrara
  2. Carbone Marco, Liceo Scient. e delle S. A. Statale “Leonardo da Vinci” – Reggio Calabria
  3. Citterio Lorenzo, I.I.S. Statale “Galilei – Tiziano” – Belluno
  4. Ravenda Martina Felicia, Liceo Classico Statale “T. Campanella” – Reggio Calabria
  5. Stiro Marika, Liceo Scientifico Statale “G. Galilei” – Catania
     

Categoria Senior:

  1. Altomonte Vittoria, Liceo Scientifico Statale “Euclide” – Bova Marina (RC)
  2. Cama Andrea, Liceo Scient. e delle S. A. Statale “Leonardo da Vinci” – Reggio Calabria
  3. Caccese Pietro, Liceo Scientifico Statale “G. Mercalli” – Napoli
  4. Verduci Alexia, I.I.S. Statale “L. Nostro – L. Repaci” – Villa S. Giovanni (RC)
  5. Maisano Domenico, Liceo Scientifico Statale “E. Fermi” – Bagnara Calabra (RC)
     

Sulla base dei risultati ottenuti e conformemente a quanto previsto dal regolamento internazionale, la squadra che rappresenterà l’Italia alle prossime Olimpiadi Internazionali di Astronomia sarà così composta:

Categoria Junior-2 (gruppo internazionale a):

  • Furlan Sebastian, Liceo Scientifico e delle S.A. Statale “G. Marconi” – Carrara
  • Carbone Marco, Liceo Scient. e delle S. A. Statale “Leonardo da Vinci” – Reggio Calabria
  • Citterio Lorenzo, I.I.S. Statale “Galilei – Tiziano” – Belluno
     

Categoria Senior (gruppo internazionale b):

  • Altomonte Vittoria, Liceo Scientifico Statale “Euclide” – Bova Marina (RC)
  • Cama Andrea, Liceo Scient. e delle S. A. Statale “Leonardo da Vinci” – Reggio Calabria
     

I 10 vincitori delle Olimpiadi Nazionali di Astronomia delle categorie Junior-2 e Senior saranno invitati a partecipare alla Scuola Estiva di Formazione (SEF) organizzata dalla SAIt. La partecipazione è obbligatoria per i 5 componenti della squadra nazionale.

I primi 2 classificati della categoria Senior e componenti della squadra nazionale per la categoria Senior saranno invitati a partecipare ad uno stage di formazione presso il Telescopio Nazionale Galilei (TNG) dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) alle Isole Canarie (Spagna).

Le Olimpiadi di Astronomia sono promosse dalla Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per la Valutazione del Sistema Nazionale d’Istruzione del MIUR (Ufficio 1), e attuate dalla Società Astronomica Italiana (SAIt) in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF).

Le Olimpiadi di Astronomia si svolgono sotto l’egida del Comitato di Coordinamento delle Olimpiadi Internazionali di Astronomia (International Astronomy Olympiad of the Euro-Asian Astronomical Society).

Per maggiori informazioni: www.olimpiadiastronomia.it

Olimpiadi di Problem Solving

Quasi 25.000 gli studenti in competizione

(Lunedì, 15 aprile 2019) Logica, coding, problemi e algoritmi. Ma anche tanta fantasia. Con la cerimonia di premiazione dei vincitori si sono concluse sabato sera, a Cesena, le Olimpiadi di Problem Solving (OPS). Per due giorni, venerdì e sabato, quasi 500 studenti si sono sfidati per conquistare il gradino più alto del podio. Erano in circa 25.000 ai nastri di partenza.

Le Olimpiadi di Problem Solving, quest’anno alla 11esima edizione, sono promosse dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione -. Sono rivolte agli alunni delle ultime due classi della scuola primaria e agli studenti del triennio della scuola secondaria di I grado e del primo biennio della secondaria di II grado. Sono competizioni a squadre (da 4 alunni ciascuna) per tutte le classi della primaria e della secondaria. I ragazzi del triennio della scuola secondaria di I grado e del primo biennio della secondaria di II grado possono partecipare anche a gare individuali.

Novanta i minuti a disposizione dei concorrenti per risolvere i 13 problemi previsti per la gara a squadre e per sciogliere gli 8 per la gara individuale.

Sono stati 470 gli studenti che in totale hanno partecipato alle finali nazionali: 116 per la primaria, 165 per la secondaria di I grado e 189 per la secondaria di II grado.

Le Olimpiadi hanno proposto non solo gare di Problem Solving. Ma anche competizioni a squadre di coding e makers per gli studenti della scuola primaria e secondaria di I grado e programmazione e makers per gli studenti del biennio e del triennio delle scuole superiori di secondo grado (gli ‘atleti’ hanno dovuto realizzare un programma o un prototipo secondo le caratteristiche previste dal bando). Le selezioni nazionali sono state ospitate dal Dipartimento di Ingegneria e Informatica e Scienze dell’Università degli Studi di Bologna, sede di Cesena.

Il link al sito delle OPS e i nominativi di tutti i vincitori:
https://www.olimpiadiproblemsolving.it

Olimpiadi di Fisica

Olimpiadi di Fisica, premiati il 13 aprile i dieci vincitori della 33esima edizione. Cinque di loro voleranno a luglio a Tel Aviv per le competizioni internazionali

Sono stati premiati il 13 aprile i dieci vincitori delle 33-sime Olimpiadi di Fisica che si sono svolte a Senigallia, presso il Liceo Scientifico “Medi”, dal 10 al 13 aprile. Le Olimpiadi sono organizzate dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in collaborazione con l’Associazione per l’Insegnamento della Fisica (AIF).

I 100 studenti, selezionati per la Gara Nazionale, si sono sfidati sui titoli, teorici e sperimentali, “… dedicato a Leonardo”, “Là, dove finisce il solenoide”, “Luce dal ghiaccio: un alone per il Sole”, “Il chilogrammo di Planck”, “Effetti Joule e Peltier”. Tre giorni di sfide e lavoro, durante i quali gli studenti, oltre ad affrontare la gara sperimentale e quella teorica, hanno potuto assistere a conferenze su argomenti scientifici e confrontarsi su temi e interessi comuni.

La gara nazionale è stata dedicata, quest’anno, al 500esimo anniversario della morte di Leonardo da Vinci e all’importante risoluzione della 26a Conferenza Generale di Pesi e Misure di Parigi, tenutasi lo scorso anno, in base alla quale tutte le unità di misura sono definite a partire dai valori dati per definizione di altrettante costanti fisiche fondamentali.

Il processo di selezione che ha portato i migliori cento a incontrarsi e sfidarsi a Senigallia è iniziato nello scorso mese di dicembre con le gare di istituto, alle quali hanno partecipato circa 50.000 studenti distribuiti nelle 850 scuole iscritte al concorso. Alla gara di secondo livello, tenutasi nello scorso mese di febbraio, hanno avuto accesso 4.000 studenti assegnati a 58 poli nazionali.

Gli studenti vincitori saranno invitati al seminario di formazione “Ad un passo dalle IPhO” che si terrà il prossimo mese di maggio presso lo ICTP di Trieste, al termine del quale con una ulteriore prova teorica e sperimentale verranno scelti i cinque ragazzi che rappresenteranno l’Italia alle Olimpiadi Internazionali di Fisica che si svolgeranno in Israele, a Tel Aviv, dal 7 al 15 luglio prossimi.

Altri cinque studenti, selezionati al termine della gara nazionale, parteciperanno invece alle Olimpiadi Europee della Fisica che si terranno a Riga, in Lettonia, dal 31 maggio al 4 giugno prossimi.


I vincitori

Cognome Nome Scuola Città
Arundine Mattia Liceo Scientifico Alfonso Gatto Agropoli
Benotto Pietro Liceo Scientifico Vallauri Fossano
Debortoli Francesco Liceo Scientifico Galileo Galilei Trento
Furlanetto Daniele Liceo Scientifico Leonardo da Vinci Treviso
Muscarella Luca Liceo Scientifico A. Volta Milano
Plattner Nikolas Liceo Scientifico Galileo Galilei Trento
Steccanella Luigi Liceo Scientifico Angelo Messedaglia Verona
Temperini Guglielmo Liceo Scientifico G. Alessi Perugia
Valerio Tommaso Liceo Scientifico Parentucelli-Arzelà Sarzana
Varrone Mattia Liceo Scientifico A. Volta Milano

Olimpiadi di Italiano


Olimpiadi di Italiano, premiati i vincitori
Il Ministro Bussetti: “Una vittoria di tutta la scuola”

Sono stati proclamati questa mattina i vincitori della IX edizione delle Olimpiadi di Italiano, promosse dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con la collaborazione dell’Accademia della Crusca. La premiazione si è tenuta nell’Auditorium ‘Vivaldi’ della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino. I vincitori si sono distinti dopo una selezione impegnativa: quest’anno sono stati quasi 70.000 i ragazzi che hanno partecipato a tutte le fasi di selezione. Mai così tanti. Un numero record. E solo in 82 sono arrivati a Torino per la conquista del podio.

“Complimenti ai vincitori. E a tutti gli studenti che si sono sfidati sulla conoscenza della lingua italiana – ha detto il Ministro Marco Bussetti -. Queste Olimpiadi non sono una semplice competizione. Rappresentano una festa di tutta la scuola. Dimostrano che si può imparare divertendosi. Oggi a Torino sono stati premiati i nostri giovani più eccellenti. Ma eccellente è tutta la scuola quando vive la sua dimensione di comunità e si impegna con passione”.

Le Olimpiadi di Italiano sono gare individuali riservate a tutti gli studenti delle scuole secondarie di II grado. Per la prima volta, tra i vincitori assoluti di categoria risulta un alunno di un Istituto Tecnico. La competizione per la finale si è tenuta ieri, nell’Aula Magna del Liceo D’Azeglio. I ragazzi in corsa per il titolo, nelle quattro ore a disposizione, hanno dovuto dimostrare non solo una conoscenza approfondita dell’italiano, ma anche capacità di scrittura, di sintesi, di comprensione e di elaborazione del testo.

Oltre alle tradizionali medaglie, i vincitori delle Olimpiadi di Italiano riceveranno libri e soggiorni studio in Italia e all’estero offerti dai partner che sostengono l’iniziativa.

Il supporto organizzativo per l’intera manifestazione è del Liceo D’Azeglio di Torino.

I nomi dei ragazzi premiati:

CATEGORIA SENIOR
1.  Anna Tiso – Liceo Classico Trissino Valdagno (VI), classe 4^ SC
2.  Francesco Paronetto – Liceo Scientifico ‘Primo Levi’, Montebelluna (TV), classe 4^ ASC
3.  Caterina Moro – Liceo Classico ‘Leopardi Majorana’, Pordenone, classe 5^ CG

CATEGORIA JUNIOR
1.  Leonardo Deambrogio – Istituto Tecnico Economico ‘Leardi’, Casale Monferrato (AL), classe 2^ A
2.  Matthias Castlunger – Istituto Tecnico Economico, Bolzano, classe 1^ A
3.  Giulia Cerroni – Liceo Classico Musicale ‘B. Zucchi’, Monza, classe 2^ A

CATEGORIA SENIOR ESTERO
1.  Alessandro Borys – Liceo Italiano I.M.I., Istanbul, Turchia, classe 4^ A

CATEGORIA JUNIOR ESTERO
1.  Alessandro Poloniato – Istituto Italiano ‘Leonardo da Vinci’, Parigi, Francia, classe 1^

PREMI ‘DIDATTICI’

CATEGORIA SENIOR
Area liceale: Maria Alessia Di Maio – Liceo Classico Scientifico ‘Vittorio Imbriani’, Pomigliano d’Arco (NA), classe 5^ BS
Area tecnica: Enrico Miotto – Istituto di Istruzione Superiore ‘Viola-Marchesini’, Rovigo, classe 5^ C
Area professionale: Mariagrazia Losurdo – Istituto di Istruzione Superiore ‘N. Garrone’, Barletta, classe 4^ D

CATEGORIA JUNIOR
Area liceale: Gaia Volpe – Istituto di Istruzione Superiore ‘P.P. Parzanese’, Ariano Irpino (AV), classe 2^ A
Area tecnica: Eleonora Crabu – Istituto di Istruzione Superiore ‘Luigi Einaudi’, Senorbi (SU)
Area professionale: Valentina Pace – Istituto di Istruzione Superiore ‘Giovanni Giolitti’, Torino


A Torino la finale nazionale
Quasi 70.000 gli studenti iscritti alle selezioni: un nuovo record
In corsa per il podio 82 campioni
Il Ministro Bussetti: “È un’emozione vedere la passione dei ragazzi per la nostra lingua”

Al via il 4 aprile a Torino, con la cerimonia di apertura, le Olimpiadi di Italiano giunte alla nona edizione e promosse dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca con la collaborazione dell’Accademia della Crusca. A sfidarsi in gara, a partire dalle 9.00, nell’Aula Magna del Liceo D’Azeglio, saranno 82 studenti delle scuole di tutta Italia e delle scuole e sezioni italiane all’estero. Si tratta dei finalisti selezionati fra i quasi 70.000 ragazzi che hanno partecipato alle competizioni di istituto e regionali in questi mesi. Un nuovo record: i partecipanti non sono mai stati così tanti. Sabato la cerimonia di premiazione, alle 9.00, nell’Auditorium ‘Vivaldi’ della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino. Ad accompagnare la competizione saranno le Giornate della Lingua Italiana: dibattiti, tavole rotonde e seminari con accademici, scrittori e linguisti.

“Queste Olimpiadi non sono solo una gara, ma una festa. E per me è un’emozione vedere tanti ragazzi che si appassionano alla nostra lingua. Ogni anno sempre di più: quando c’è tanto entusiasmo nelle nuove generazioni possiamo solo essere ottimisti. E noi adulti abbiamo la responsabilità di non deludere questa energia”. Così il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti. Il Ministro ha oggi inviato un messaggio di saluto agli 82 finalisti.

Nona edizione da primato
Sono stati 69.254 gli studenti che hanno partecipato a tutte la fasi di selezione, da quelle di istituto alle regionali, fino ad arrivare alla sfida per il podio. Quasi 10.000 in più rispetto alla precedente edizione, quando a sfidarsi sono stati 60.300 alunni e tre volte in più rispetto a cinque anni fa (nel 2015 gli iscritti sono stati 24.920). I finalisti provengono in prevalenza da percorsi liceali. Ma continua ad aumentare la presenza degli iscritti a percorsi tecnici (10.024 contro gli 8.776 dell’anno precedente) e professionali (2.108 in gara rispetto ai 1.779 della passata edizione). Tra tutti gli iscritti le ragazze prevalgono sui ragazzi, rispettivamente sono 26.573 e 42.681. Una tendenza che si inverte nella gara per il podio: 43 i ragazzi e 39 le ragazze. Con 8.328 studenti la Campania è la regione più rappresentata. Seguono Puglia e Lombardia con 7.908 e 6.604 alunni. Piemonte (9 concorrenti), Lombardia (8) e Veneto (7) le più numerose in finale. In crescita anche il numero degli istituti scolastici che partecipano alle Olimpiadi: 1.202 (erano 1.154 nel 2016). E aumenta pure la partecipazione per le scuole e le sezioni italiane all’estero che quest’anno hanno contato 658 iscritti, cento in più guardando all’anno scorso. Quattro i finalisti. Provengono dalla Francia, dalla Germania, dalla Russia e dalla Turchia.

Tra logica e creatività: le gare
Nelle quattro ore a disposizione per la prova conclusiva, i ragazzi dovranno dimostrare non solo una conoscenza approfondita dell’italiano, ma anche capacità di scrittura, di sintesi, di comprensione e di elaborazione del testo.
Le Olimpiadi sono gare individuali per gli studenti delle scuole secondarie di II grado. Quattro le categorie della competizione: Junior e Senior per gli istituti italiani e Junior e Senior per le scuole e le sezioni italiane all’estero. La categoria Junior è riservata agli alunni del biennio. La Senior agli iscritti degli ultimi tre anni di corso. Le prove degli studenti saranno valutate da una giuria di esperti nominata dal Miur e composta da: Gian Luigi Beccaria (presidente onorario), Giuseppe Patota (presidente), Valeria Della Valle, Giovanna Frosini, Giorgio Graffi, Carla Marello, Gino Ruozzi, Sergio Scalise, Elettra Solignani, Silvia Tatti.

Dietro le gare: il ritratto di una generazione
Il racconto delle Olimpiadi è anche il racconto di una generazione. È il racconto dei sogni, delle ambizioni, delle realtà di questi ragazzi. “Il mio sogno è di cambiare il mondo in maniera tale da renderlo migliore”, confida Elena. Mentre Nicola aspira a “raggiungere la felicità personale”. “Vorrei rendere ogni giorno diverso dal precedente”, il desiderio di Veronica. Molti sperano di riuscire a diventare “bravo” dottore, o ambasciatore, o ricercatore, o insegnante. In tanti hanno già alle spalle una esperienza di studio all’estero perché “è importante andare oltre la propria cultura”. E tra un sogno e l’altro poi c’è il quotidiano della propria età. Che non è solo lo studio, la famiglia o gli amici. Ma è anche quella fatta dal volontariato, dal teatro, dallo sport, dalla cucina, o dalla musica (in tanti rivelano di ascoltare la classica e di suonare uno strumento).


Il saluto del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Cari ragazzi,

è arrivato il momento: in questi giorni siete a Torino per partecipare alla finale delle Olimpiadi di Italiano, una competizione che il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca promuove e sostiene insieme all’Accademia della Crusca.
Siete partiti in 70.000, un numero record. E solo in 82 siete riusciti a superare le varie fasi della gara e vi contendete adesso il titolo di vincitore. Siete tra le menti più brillanti della nostra scuola: voglio complimentarmi con voi. Sono orgoglioso della vostra eccellenza. Purtroppo alcuni impegni istituzionali non mi consentono di essere presente, ma faccio il tifo per voi a distanza.
Grazie a questa iniziativa, che vede di anno in anno un coinvolgimento sempre maggiore di giovani, avete la possibilità di mettervi alla prova sfidandovi su regole grammaticali e sintattiche, su sfumature lessicali. Ma soprattutto di dimostrare il vostro amore per l’Italiano, patrimonio della nostra cultura e parte della nostra identità. E di condividerlo con esperti, studiosi e accademici che partecipano alle “Giornate della Lingua Italiana”, dedicate quest’anno a Leonardo da Vinci, in occasione del cinquecentenario della sua morte, e a Primo Levi, nel centenario della nascita.
Questa esperienza vi rimarrà nel cuore. Così come la vostra passione: è un bene prezioso che vi permetterà di fare grandi cose per il vostro futuro. Godetevi la sfida, mettetevi in gioco e date il meglio.

In bocca al lupo a tutti e vinca il migliore.

Marco Bussetti

Nota 20 dicembre 2018, AOODGOSV 21315

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema Nazionale di istruzione

Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
Al Sovrintendente agli Studi della Valle d’Aosta
AOSTA
Al Dirigente del Dipartimento Istruzione per la Provincia Autonoma di TRENTO
All’Intendente Scolastico per le scuole delle località ladine di BOLZANO
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca di BOLZANO
Al Sovrintendente Scolastico della Provincia di BOLZANO
Ai Dirigenti Scolastici degli Istituti di Istruzione Secondaria di secondo grado, statali e paritari
LORO SEDI
e.p.c.
Al Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
SEDE
Al Capo Ufficio Stampa
SEDE
All’Ufficio di Gabinetto
SEDE

OGGETTO: Olimpiadi di lingue e civiltà classiche – VIII edizione A.S. 2018-2019 – Finale Nazionale Reggio Calabria, 6-9 maggio 2019

Nota 30 novembre 2018, AOODGOSV 20165

Ai Direttori Generali e ai Dirigenti titolari degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
AI Sovrintendente agli Studi della Valle d’Aosta
AOSTA
AI Dirigente del Dipartimento Istruzione per la Provincia Autonoma di TRENTO
All’Intendente Scolastico per le scuole delle località ladine di BOLZANO
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca di BOLZANO
AI Sovrintendente Scolastico della Provincia di
BOLZANO
Ai Dirigenti Scolastici degli istituti di istruzione secondaria di Il grado, statali e paritari
LORO SEDI
e p.c. AI Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
SEDE
AI Capo di Gabinetto
SEDE
AI Capo Ufficio Stampa
SEDE

Nota 30 novembre 2018, AOODGOSV 20165

OGGETTO: Olimpiadi di Economia e Finanza – Edizione 2018-19.