Archivi tag: Eventi

Premio Nazionale delle Arti

Giovedì 13 dicembre, alle ore 21.00, presso la Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica a Roma, si svolge la serata finale della XIII edizione del “Premio Nazionale delle Arti” per le sezioni: interpretazione musicale, arte drammatica, danza.

Il Premio Nazionale delle Arti (PNA) è un concorso rivolto a tutti gli studenti iscritti nelle Istituzioni dell’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica (Accademie, Conservatori, ISIA, Arte drammatica e Accademia di Danza) e presso le Istituzioni private autorizzate a rilasciare titoli, con l’obiettivo di promuovere il sistema della formazione superiore artistica, di incentivare e valorizzare tutte le forme di produzione del settore.

Promosso dalla Direzione Generale per lo Studente, lo Sviluppo e l’Internazionalizzazione della formazione superiore del MIUR, oggi il PNA, giunto alla sua XIII edizione, viene riconosciuto come uno dei più importanti appuntamenti del sistema AFAM.

Il concorso non è soltanto un’importante occasione per mettere in luce la qualità del lavoro svolto dai docenti e dagli studenti nelle Istituzioni. Il PNA rappresenta sempre più una grande opportunità per i giovani, anche nell’ottica dell’avvicinamento al mondo del lavoro e alle professioni legate alla creatività, ambito che rappresenta, peraltro, uno degli aspetti di eccellenza per il nostro Paese.

Le sezioni in cui si articola il Premio spaziano dalle arti visive, alla musica, al design, all’arte drammatica, alla danza, coprendo praticamente tutte le discipline relative all’insegnamento artistico, musicale e coreutico nazionale.
A garantire la validità delle selezioni intervengono, in prima fase, le Istituzioni stesse che individuano preventivamente gli studenti ritenuti idonei a partecipare alla competizione. Per la fase finale viene nominata con Decreto Direttoriale, per ciascuna sezione del concorso, una Giuria nazionale di esperti del settore, con il compito scegliere il vincitore della sezione.

Per le sezioni “Arti figurative, digitali e scenografiche” e “Restauro”, curate, quest’anno, dall’Accademia di Belle Arti di Palermo, la manifestazione di premiazione conclusiva si è svolta nel capoluogo siciliano, designato dal MIBACT quale Capitale Italiana della Cultura 2018, il 15 ottobre 2018, ed è stato realizzato un catalogo contenente le opere dei vincitori e dei finalisti.

Per la sezione “Design”, la manifestazione si è svolta a Firenze, presso, la Sala d’Arme di Palazzo Vecchio in piazza della Signoria, il 19 ottobre 2018. Anche per questa sezione è stato realizzato un catalogo con le opere finaliste e vincitrici.
La manifestazione di oggi a Roma prevede un concerto dell’Orchestra Sinfonica Nazionale dei Conservatori diretto dal Maestro Giampaolo Bisanti, con il seguente programma:

  • Ouverture da “La gazza ladra” di G. Rossini;
  • Glitches di Silvio Bartoli;
  • Danze sinfoniche da West Side Story di L. Bernstein.

Sono inoltre previste le esibizioni degli studenti dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica e degli studenti dell’Accademia Nazionale di Danza.

Più libri più liberi

Più libri più liberi torna nella Nuvola

511 espositori, 650 appuntamenti per l’edizione 2018 della Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria
5 – 9 dicembre 2018, Roma

Abraham Yehoshua, Andrea Camilleri, Gianrico Carofiglio, Zerocalcare, Joe R. Lansdale, Patrice Nganang, Pinar Selek, Michael Dobbs, Paolo Giordano, Philippe Forest, Michela Murgia, Fabio Stassi, Luciano Canfora, Giorgio Agamben: ecco alcuni tra gli oltre 1200 autori che si confronteranno sul tema dell’anno, Per un nuovo umanesimo.
E ancora attualità e politica con i direttori dei maggiori giornali italiani: Mario Calabresi, Virman Cusenza, Marco Damilano, Giovanni De Mauro, Luciano Fontana e Marco Travaglio. Primo appuntamento a inaugurare la Fiera sarà la diretta RAI con lo speciale di Quante storie condotta da Corrado Augias.
Tanto spazio alla letteratura per ragazzi, e un grande regalo per loro: il “Buono Libro” da 10 euro da spendere in fiera. Torna la grande fotografia legata al mondo della letteratura nell’Arena Photo/Book Cloud.
Un ricco programma di appuntamenti per gli addetti ai lavori provenienti dall’Italia e, sempre di più, dall’estero.

Più libri più liberi ritorna nella Nuvola dell’Eur. Dopo lo straordinario successo dell’edizione dello scorso anno – che ha registrato un record di oltre 100 mila presenze e il tutto esaurito nella maggior parte degli incontri – dal 5 al 9 dicembre si svolgerà a Roma la diciassettesima edizione della Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria, promossa e organizzata dall’Associazione Italiana Editori (AIE). La Fiera sarà inaugurata il 5 dicembre alle ore 10.30 al Caffè letterario Rai, alla presenza del sottosegretario Vito Crimi: Più libri più liberi è l’evento culturale più importante della Capitale con protagonisti, esclusivi, gli editori indipendenti italiani.
La manifestazione è sostenuta dal Centro per il libro e la lettura, del Ministero dei beni e delle attività culturali dalla Regione Lazio, da Roma Capitale, dalla Camera di Commercio di Roma e da ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, con il contributo di BNL Gruppo BNP Paribas e il patrocinio di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori. È realizzata in collaborazione con Istituzione Biblioteche di Roma, ATAC Azienda per i trasporti capitolina, EUR spa, Roma Convention Group e si avvale della Main Media Partnership di RAI.
Più libri più liberi partecipa ad ALDUS, la rete europea delle fiere del libro cofinanziata dall’Unione Europea nell’ambito del programma Europa Creativa. Con il sostegno di Ambasciata di Francia, IILA Istituto Italo-Latino Americano e Poliziamoderna.


International Holocaust Remembrance Alliance

Si sono aperti il 28 a Ferrara, per proseguire fino al 29 novembre, i lavori della seconda riunione plenaria dell’International Holocaust Remembrance Alliance (IHRA), presieduta quest’anno dall’Italia. Da quasi vent’anni, grazie al lavoro delle delegazioni dei 31 Paesi membri e dei numerosi osservatori internazionali, l’IHRA lotta contro l’antisemitismo e contro tutti i razzismi tramite educazione, ricerca e Memoria. La delegazione italiana fa capo al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

L’Italia ha assunto la presidenza lo scorso marzo, con una cerimonia a Berlino, sede centrale dell’organizzazione, durante la quale è stato nominato capo delegazione l’Ambasciatore Sandro De Bernardin.

I circa 250 delegati sono ospitati nelle sale storiche della residenza municipale, nel Castello estense e al Teatro Comunale di Ferrara e i pasti a loro riservati sono completamente casher, preparati da un’inedita brigata di cucina organizzata dal Museo nazionale dell’ebraismo italiano e della Shoah (MEIS): cinquecento ragazzi dell’Istituto d’istruzione superiore “Orio Vergani” di Ferrara diretti da Laura Ravaioli e da un loro docente, Liborio Trotta.

Giunti già lunedì 26 novembre nella città emiliana, i delegati hanno partecipato a una giornata di studio organizzata dal Meis, in collaborazione con la Fondazione Fossoli, che li ha portati a visitare il campo di concentramento di Fossoli e il Museo-Monumento al deportato politico e razziale di Carpi.

Da mercoledì a giovedì i diversi gruppi di lavoro si confronteranno sui temi dell’educazione, dei memoriali e dei musei. Un gruppo “accademico” e diversi comitati si occuperanno specificamente di antisemitismo, razzismo, genocidi e crimini contro l’umanità.

Nota 29 novembre 2018, AOODGSIP 5062

Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione
Direzione Generale per lo studente, l’integrazione e la partecipazione

Agli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di
T R E N T O
Al Sovrintendente Scolastico per la scuola in lingua italiana
B O L Z A N O
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca
B O L Z A N O
All’Intendente Scolastico per la scuola delle località ladine
B O L Z A N O
Al Sovrintendente Scolastico per la Regione Valle d’Aosta
A O S T A

Nota 29 novembre 2018, AOODGSIP 5062

Oggetto: 9 dicembre “Giornata Internazionale contro la Corruzione”

JOB&Orienta

Dal 29 novembre all’1 dicembre 2018 a Verona la 28esima edizione di JOB&Orienta


“Dalla cittadinanza al lavoro”,
il MIUR alla tre giorni di JOB&Orienta
Domani al Salone di Verona Il Ministro Marco Bussetti
e il Sottosegretario Salvatore Giuliano

Si rinnova l’appuntamento del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca con JOB&Orienta, a Verona, da oggi fino a sabato 1 dicembre. Il MIUR anche quest’anno sarà protagonista al Salone nazionale dedicato all’orientamento, alla scuola, alla formazione e al lavoro.

JOB&Orienta è ormai un appuntamento di riferimento per tutti gli studenti alle prese con la scelta del percorso di studi e professionale, per i giovani in cerca di occupazione, per le famiglie e per i docenti che hanno il compito di supportare e guidare i propri ragazzi nell’orientamento scolastico. La 28esima edizione è dedicata al tema “Dalla cittadinanza al lavoro. Promuovere i diritti, formare competenze, garantire opportunità”.

Nel padiglione 6, gli oltre 2.000 metri quadri espositivi del MIUR offriranno attività, laboratori, seminari, incontri e proposte. Il racconto di quanto accadrà a JOB&Orienta potrà essere seguito anche attraverso i canali social del Ministero. Nella tre giorni del Salone, MIUR Radio Network (http://www.miurradionetwork.it/) realizzerà puntate speciali con interviste e approfondimenti.

Saranno presenti alla manifestazione, domani, venerdì 30 novembre, il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, e il Sottosegretario all’Istruzione, Salvatore Giuliano.

Al Salone di Verona, presso lo stand del MIUR, le ragazze e i ragazzi avranno l’opportunità di conoscere le eccellenze formative e le buone pratiche di 12 istituti scolastici che sono stati selezionati a livello nazionale in particolare per i percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro.

I giovani alle prese con la scelta del post-diploma potranno approfondire la proposta di 20 Istituti Tecnici Superiori (ITS), un’opportunità altamente professionalizzante e qualificante. Sempre per la scelta del post-diploma, lo spazio dedicato all’offerta formativa dell’AFAM, l’Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica.

A disposizione degli studenti il “Parco dell’Orientamento”, realizzato nell’ambito del progetto AlmaOrièntati dal Consorzio interuniversitario AlmaLaurea in collaborazione con AlmaDiploma.

È dedicato alla “vita da studente” il cuore dello stand del MIUR dove i ragazzi potranno conoscere le attività, i progetti e le offerte proposte dal progetto “IoStudio – Carta dello Studente” per il diritto allo studio. Eventi e presentazioni animeranno l’Arena. Tra le iniziative, il 30 novembre, alle ore 12.00, il lancio della campagna informativa di Generazioni Connesse, “Conoscere il Web”, che mira a un uso più consapevole della Rete da parte dei giovani. Attenzione pure allo sport. Grazie alla collaborazione delle Federazioni Sportive sarà allestita un’area con simulatori, piste e campi da gioco.

Nello spazio espositivo del MIUR, il Senato della Repubblica e la Camera dei Deputati presenteranno le loro proposte per le scuole, i progetti e i concorsi promossi per sensibilizzare anche i più giovani alla conoscenza della Carta Costituzionale e dei suoi principi. A Verona, sempre nell’area del MIUR, anche uno spazio dedicato alle iniziative di Scuola Trasparente e Guida al Bullo 2.0 (il progetto avviato dall’associazione “Future is Now” sui temi della trasparenza e del bullismo).

Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Il 25 novembre si celebra la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Per tale occasione il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha lanciato il concorso nazionale “Nuovi finali – le scuole contro la violenza sulle donne”, rivolto agli studenti delle scuole secondarie di I e II grado.

Con una circolare inviata a tutti gli istituti coinvolti, il MIUR invita studentesse e studenti ad analizzare gli stereotipi di genere contenuti in opere letterarie e di animazione, fumetti, film, pubblicità, videogiochi e programmi televisivi. Dopo averli individuati e analizzati, i ragazzi dovranno mettere in scena la situazione approfondita e proporre la versione originale e una con un finale differente. Il tutto, secondo quanto richiesto dal bando del concorso, dovrà essere ripreso e montato in un video della durata massima di 1 minuto. Le due scene dovranno avere la durata massima di 30 secondi ciascuna. I video prodotti dovranno essere accompagnati da una relazione del lavoro svolto che dovrà contenere il nominativo e i riferimenti del docente referente, l’elenco dei materiali analizzati e le metodologie utilizzate. Le scuole, che potranno partecipare anche con più di un video, avranno tempo per caricare i materiali realizzati dal 15 dicembre 2018 al 28 febbraio 2019. Una commissione appositamente costituita valuterà e selezionerà i progetti migliori che verranno premiati nel corso di un evento nazionale sul tema, che avrà luogo in occasione del 25 novembre 2019.

Nella stessa circolare, il Ministero invita tutte le istituzioni scolastiche ad approfondire con i propri studenti i temi correlati all’eliminazione della violenza contro le donne per sensibilizzare, prevenire e contrastare ogni forma di violenza e discriminazione.

Nota 5 novembre 2018, AOODGOSV 18643

Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
Al Capo dell’Ufficio V della DGSP del MAECI
ROMA
Al Sovrintendente agli Studi della Valle d’Aosta
AOSTA
Al Dirigente del Dipartimento Istruzione per la Provincia Autonoma di TRENTO
All’Intendente Scolastico per le scuole delle località ladine di BOLZANO
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca di BOLZANO
Al Sovrintendente Scolastico della Provincia di
BOLZANO
Ai Dirigenti Scolastici degli Istituti di Istruzione Secondaria di secondo grado, statali e paritari
LORO SEDI
e.p.c.
Al Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
SEDE
Al Capo Ufficio Stampa
SEDE
All’Ufficio di Gabinetto
SEDE
Alla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO

Nota 5 novembre 2018, AOODGOSV 18643

OGGETTO: Celebrazione della Giornata Mondiale della Filosofia UNESCO – Roma 15 novembre 2018

Nota 26 ottobre 2018, AOODGSIP 4481

Ministero dell’Istruzione, dell’ Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione

Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
Alla Sovrintendenza Scolastica per la scuola in lingua italiana – Provincia di Bolzano
BOLZANO
Alla Sovrintendenza Scolastica per la Provincia di Trento
TRENTO
Alla Sovrintendenza Scolastica per la Regione Valle d’Aosta
AOSTA

Nota 26 ottobre 2018, AOODGSIP 4481

OGGETTO: Salone Orientamenti 2018 – Genova 13, 14 e 15 novembre 2018.

Nota 24 ottobre 2018, AOODPIT 3156

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il Sistema Educativo di Istruzione e di Formazione

Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali
e,p.c .
Al Sovrintendente Scolastico per la scuola in lingua italiana della Provincia di Bolzano
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca di Bolzano
All’Intendente Scolastico per la scuola delle località ladine di Bolzano
Al Dirigente del Dipartimento Istruzione della Provincia di Trento
Al Sovrintendente scolastico per la Regione Valle d’Aosta
LORO SEDI

Nota 24 ottobre 2018, AOODPIT 3156

Oggetto: Festival dell’Educazione, Torino, 29 novembre – 2 dicembre 2018

Nota 19 ottobre 2018, AOODGOSV 18025

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione
Uff. I

Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI

Al Sovrintendente agli Studi per la Regione Autonoma della Valle d’Aosta

Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia Autonoma di Bolzano

Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia Autonoma di Trento

All’Intendente Scolastico per le scuoledelle località ladine di Bolzano

All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca di Bolzano

Oggetto: Invito all’iniziativa “Libriamoci. Settimana di lettura nelle scuole” 22-27 ottobre 2018.

Il Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca promuovono la quinta edizione del progetto “Libriamoci! Settimana di lettura nelle scuole”. L’iniziativa è rivolta agli studenti delle istituzioni scolastiche all’estero, statali e paritarie, nonché a quelli delle scuole straniere, internazionali ed europee. L’invito è di includere nelle attività scolastiche sei giornate – dal 22 al 27 ottobre – dedicate a momenti di lettura.

Le scuole che intendono aderire all’iniziativa dovranno registrarsi alla piattaforma online del Centro per il Libro e la lettura (www.libriamociscuola.it/registrazione), secondo le modalità in allegato.

IL DIRIGENTE
Giacomo Molitierno


Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

Nota MAECI 25 settembre 2018, MAE0 166096
DGSP – Ufficio V

Oggetto: Istituzioni scolastiche all’estero di ogni ordine e grado – Avvio della quinta edizione di AVVIO DELLA QUINTA EDIZIONE DI “Libriamoci. Settimana di lettura nelle scuole” (22 – 27 ottobre 2018).

Sintesi: Istituzioni scolastiche all’estero – Invito ad aderire all’iniziativa “Libriamoci. Settimana di lettura nelle scuole”, promossa dal Centro per il libro e la lettura del MIBAC e dalla Direzione Generale per lo Studente del MIUR, organizzando giornate di lettura ad alta voce nelle scuole nei giorni 22 – 27 ottobre 2018.

  1. Si segnala l’avvio della quinta edizione del progetto “Libriamoci! Settimana di lettura nelle scuole”, L’iniziativa e’ promossa dal Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attivita’ Culturali (MiBAC) e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Universita’ e della Ricerca (MIUR).
    Nell’intento di avvicinare i giovani alla lettura, d’intesa con i promotori, questa Direzione Generale si e’ impegnata a divulgare l’iniziativa presso le istituzioni scolastiche all’estero, statali e paritarie, nonche’ presso le scuole straniere, internazionali ed europee.

  2. “Libriamoci” si rivolge a tutte le scuole per invitarle a includere nelle attivita’ scolastiche delle sei giornate – dal 22 al 27 ottobre – momenti di lettura ad alta voce svincolati da ogni valutazione scolastica. Quest’anno la manifestazione e’ gemellata con #ioleggoperche’, la campagna nazionale organizzata dall’Associazione Italiana Editori. Tre i filoni tematici suggeriti, ai quali docenti e studenti possono aderire o ispirarsi: Lettura come liberta’; 2018 Anno Europeo del Patrimonio; 200 anni: buon compleanno Frankenstein!

  3. Per aderire all’iniziativa, le scuole dovranno registrarsi alla piattaforma online del Centro per il Libro e la lettura (www.libriamociascuola.it/registrazione) e, seguendo le successive fasi di compilazione, inserire le informazioni relative alle attivita’ di lettura organizzate con le proprie classi.
    Sui social network, inoltre, sono sempre attivi la pagina Facebook e l’account Twitter aperti alla condivisione di foto, video e resoconti di partecipanti e organizzatori contraddistinti dal tag #Libriamoci.

  4. Si sara’ grati alle Ambasciate e agli Uffici consolari in indirizzo se vorranno assicurare la piu’ ampia e tempestiva divulgazione dell’iniziativa presso le istituzioni scolastiche all’estero. Si sara’ grati altresi’ agli Istituti italiani di cultura se vorranno fornire il proprio supporto e la propria collaborazione alle scuole nell’organizzazione delle attivita’ legate all’iniziativa, secondo le modalita’ ritenute piu’ opportune.
    Per eventuali indicazioni di dettaglio o chiarimenti e’ possibile rivolgersi alla prof.ssa Serena Bonito dell’Uff. V della DGSP (serena.bonito@esteri.it).

#Erasmusdays

#ERASMUSDAYS: due giornate per scoprire e raccontare Erasmus+ in 37 paesi

Il 12 e 13 ottobre oltre 70 eventi in Italia e 1.400 in Europa

Firenze, 10 ottobre 2018 – Il 12 e 13 ottobre arrivano le Giornate Erasmus, con una serie di eventi in Italia e in tutti Paesi europei. A raccontare il Programma saranno i protagonisti di esperienze di mobilità e progetti: scuole, università, associazioni culturali, cooperative sociali, centri per la formazione e l’educazione degli adulti, enti locali. Sono istituti e realtà che hanno accolto l’invito dell’Agenzia nazionale Erasmus+ Indire a organizzare un evento Erasmus, per dare visibilità al Programma e avvicinare il territorio alle opportunità europee.

Gli #Erasmusdays nascono dalla collaborazione tra l’Agenzia Erasmus+ Indire e l’Agenzia Erasmus+ in Francia in occasione delle celebrazioni per i 30 anni del Programma Erasmus e diventano un appuntamento annuale europeo, con oltre 1.400 eventi in programma in 37 diversi in Europa e oltre. L’edizione 2018 ha ricevuto l’Alto Patrocinio del Parlamento europeo e della Commissione europea.

In Italia sono molte le città coinvolte, da Udine a Catania, passando per Brescia, Belluno, Forlì, Parma, Bologna, Reggio Emilia, Imperia, Pisa, Firenze, Latina, Roma, Ancona, L’Aquila, Pescara, Salerno, Sassari, Foggia ecc.

Sono in programma oltre 70 eventi tra conferenze, mostre fotografiche, momenti di formazione per insegnanti, tavole rotonde e momenti più informali con flash-mob, mostre digitali e aperitivi europei.

Spazio anche a tante storie, soprattutto nelle scuole che ogni anno accolgono con grande entusiasmo l’invito a partecipare; storie raccontate da studenti ad altri studenti di diversi Istituti e diversi livelli scolastici, o tra studenti europei che stanno vivendo un’esperienza di mobilità grazie al Programma. Molti eventi sono aperti al pubblico e rappresentano un’occasione per capire cosa significhi realizzare un progetto Erasmus+, e quanto da un’esperienza Erasmus scaturisca un momento di incontro e di crescita per individui e istituzioni.

In questa edizione si registra una presenza importante dell’ambito educazione degli adulti. Si segnala la mostra digitale EPALE Europa – la piattaforma per l’apprendimento degli adulti, che viene presentata oggi a Parigi (10 ottobre) durante la Conferenza stampa europea #ErasmusDays. Con immagini di fotografia artistica ogni paese racconta un progetto EDA; rappresenta l’Italia il progetto “Overseas del CPIA di Bari, racconto fotografico dell’identità migrante.

Le celebrazioni proseguono oltre i confini nazionali all’Acropoli di Atene dove avrà luogo la Conferenza internazionale “The Cultural Heritage in the Mediterranean Europe: a Contact of Culture in Time” organizzata dall’Agenzia Erasmus+ greca in collaborazione con  l’Agenzia Erasmus+ Indire con gli interventi di rappresentanti delle Università di Bari e di Bologna.

Hashtag ufficiale dell’evento: #ERASMUSDAYS.

Gli ERASMUSDAYS organizzati in Italia sono online a questo link.

Per esplorare tutti gli eventi è disponibile la mappa europea degli Erasmusdays  a cura dell’Agenzia francese Erasmus+.

Nota 24 settembre 2018, AOODGOSV 16511

Ai Direttori generali e ai Dirigenti preposti agli Uffici scolastici regionali
LORO SEDI
All’Intendente Scolastico della provincia di
BOLZANO
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca
BOLZANO
All’ Intendente Scolastico per la scuola in lingua località ladine
BOLZANO
AI Dirigente del Dipartimento Istruzione per la Provincia di
TRENTO
AI Sovrintendente agli studi della Valle D’Aosta
AOSTA
Ai Dirigenti Scolastici delle Scuole di ogni ordine e grado
LORO SEDI
e, p,C,
Al Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Al Capo di Gabinetto dell’On.le Ministro
AI Capo Segreteria Tecnica dell’On.le Ministro
AI Capo Ufficio Stampa
SEDE

Nota 24 settembre 2018, AOODGOSV 16511

Oggetto: Seconda Edizione della Fiera Didacta Italia – Firenze, 18-20 ottobre 2018.

Nota 14 settembre 2018, AOODGSIP 3763

Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione
Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione
Ufficio II
“Welfare dello Studente, partecipazione scolastica, dispersione e orientamento”

Ai Dirigenti scolastici delle Istituzioni scolastiche di I° e II° grado
LORO SEDI

Nota 14 settembre 2018, AOODGSIP 3763

Oggetto: Settimana della Scienza e Notte europea dei Ricercatori 22-29 settembre 2018.

Nota 11 settembre 2018, AOODGOSV 15508

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione
Ufficio IV

Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
per il successivo inoltro
A tutte le Istituzioni scolastiche di primo e secondo grado e agli Istituti Tecnici Superiori del territorio

Nota 11 settembre 2018, AOODGOSV 15508

OGGETTO: Manifestazione “Maker Faire – The European Edition Rome 4.0” Fiera di Roma, dal 12 al14 ottobre 2018 – Giornata dell’Educational Day.  Invito alla partecipazione

Festa della Musica

FESTA DELLA MUSICA

10 ANNI DI FORUM NAZIONALE PER L’EDUCAZIONE MUSICALE

UN NUOVO SITO-WEB E UN MANIFESTO

 

Il Forum Nazionale per l’Educazione Musicale compie 10 anni di attività e il 21 giugno in occasione della Festa della Musica, giornata mondiale dedicata all’arte musicale di ogni genere e tradizione, pubblica un nuovo sito web (www.forumeducazionemusicale.it) e un manifesto che riassume i principi e i valori che animano l’associazione. Un gesto simbolico per lanciare con forza il messaggio dell’irrinunciabile ruolo che la musica riveste per la crescita e il benessere dell’individuo, nei processi di apprendimento e per il progresso sociale.

 

Il Forum è costituito da venti storiche associazioni e federazioni musicali italiane che operano nei molteplici ambiti dell’educazione musicale e comprendono docenti del mondo della scuola, dell’Alta Formazione Artistica e Musicale, operatori delle maggiori Associazioni e Federazioni del Terzo Settore, Scuole di Musica e Centri di Ricerca nell’ambito della Didattica Musicale, accreditati presso il MIUR.

“È spazio di discussione, di ascolto, di confronto metodologico e di azione congiunta” come recita il nuovo manifesto, “promuove l’educazione musicale in quanto riconosce nella musica un’esperienza educativa globale, dal valore universale”.

Il Forum sostiene sin dalla sua nascita l’educazione musicale di qualità nelle scuole di ogni ordine e grado, agisce affinché la musica sia presente all’interno dell’intero percorso formativo e in tutto l’arco della vita, si impegna per la difesa della dignità di tutti coloro che operano per e con la musica, sostiene il ruolo dell’associazionismo e del terzo settore nella diffusione dell’educazione musicale a tutti i livelli formativi.

 

In dieci anni di attività il Forum ha promosso petizioni, emendamenti ed iniziative per il diritto alla musica e all’educazione musicale per tutti, per l’inserimento organico dell’insegnante di musica nella Scuola pubblica, per la defiscalizzazione delle spese delle famiglie per lo studio della musica, per il riconoscimento del ruolo delle Associazioni: attraverso raccolte di firme (oltre undicimila nel 2013), flashmob, proposte emendative alle leggi ordinarie e di bilancio.

 

Le iniziative portate avanti dal Forum non hanno ancora prodotto i risultati sperati, a dimostrazione di quanto la politica, nei fatti, ancora troppo poco e solo sporadicamente si adoperi per l’arte e la cultura, e di quanto poco ancora si creda nel valore dell’esperienza artistica per lo sviluppo della società e della cultura.

 

Queste le ragioni che hanno spinto il Forum a rafforzare la propria posizione: da movimento in rete si è costituito formalmente in associazione l’8 aprile di questo stesso anno e ha intrapreso un percorso volto a dare maggiore visibilità alle proprie attività ed iniziative.

 

Il nuovo sito raccoglie la storia relativa ai dieci anni dalla costituzione del Forum, tutte le iniziative e i documenti prodotti e, attraverso il blog, veicolerà le nuove iniziative che il Forum si prefigge nel prossimo futuro. Attraverso il sito e la pagina Facebook il Forum si impegna: a fornire periodicamente approfondimenti, documenti e testimonianze del mondo dell’educazione musicale, seguire e commentare le vicende legislative, portare avanti campagne e progetti.

 

“Siamo consapevoli di quanto oggi la rete sia fonte di conoscenza e mezzo privilegiato per una diffusione capillare dell’informazione”, dichiara Lorella Perugia Vicepresidente e referente nel Forum per la comunicazione “ci siamo costituiti come associazione per essere un interlocutore sempre più incisivo. Il nuovo sito è uno dei primi passi che abbiamo deciso di compiere certi che un certo tipo di presenza online costituisca uno dei tasselli fondamentali per la visibilità di un’associazione come la nostra, estesa su tutto il territorio nazionale. Il sito sarà l’espressione di quello che siamo stati nel passato e la proiezione nel futuro di ciò che vogliamo essere, e insieme alla pagina Facebook e agli altri strumenti di comunicazione che utilizzeremo, ci consentirà di amplificare le nostre azioni e sensibilizzare sempre più le istituzioni e l’opinione pubblica verso le tematiche del mondo della musica e dell’educazione musicale.”

 

Per ulteriori informazioni presidenza@forumeducazionemusicale.it

Il sito attivo dal 21 giugno www.forumeducazionemusicale.it

Facebook Forum Nazionale per l’Educazione Musicale

 

Fanno parte dell’associazione Forum Nazionale per l’Educazione Musicale

AIdSM – Associazione Italiana delle Scuole di Musica; AIGAM – Associazione Italiana Gordon per l’apprendimento musicale; AIJD – Associazione Italiana Jaques-Dalcroze; AIKEM – Associazione Italiana Kodaly per l’Educazione Musicale; ANBIMA – Associazione Nazionale della Bande Musicali Autonome; CANTASCUOLA – Associazione Cantascuola; CDM – Centro Didattico Musicale; CENTRO GOITRE – Centro Studi di Didattica Musicale Roberto Goitre; COMUSICA – Coordinamento dell’Orientamento Musicale; CSMA – Centro Studi Musica & Arte; CSMDB-MUSICHERIA – Centro Studi Musicali e Sociali Maurizio Di Benedetto – Musicheria; DDM-GO – Docenti Didattica Musicale – Gruppo Operativo; FENIARCO – Federazione Nazionale Italiana delle Associazioni Regionali Corali; ISI – Istituto Suzuki Italiano; MIC – Musica in Culla; Musical Garden; OSI – Orff-Schulwerk Italiano; SPM Donna Olimpia – Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia; SPMT – Scuola Popolare di Musica di Testaccio; TP – Tavolo Permanente delle federazioni bandistiche italiane.