Archivi tag: Supplenze

Nota 12 ottobre 2011, Prot. n. AOOODGPER 8342

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per il personale scolastico

 

Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali

 

Ai Dirigenti degli Ambiti Territoriali

 

Ai Dirigenti delle Istituzioni scolastiche

 

LORO SEDI

 

Oggetto: DM n. 92 del 12 ottobre 2011: elenchi provinciali del personale docente educativo ed ATA ai fini del conferimento di supplenze temporanee, con precedenza assoluta rispetto al personale inserito nelle graduatorie di circolo e d’istituto

 

L’allegato D.M. è stato predisposto in attuazione della L. 106 del 12 luglio 2011 art. 9 c. 21 bis che ha esteso anche all’anno scolastico 2011-12 la validità delle disposizioni della L. 167 del 24 novembre 2009.

Il provvedimento fissa la data del 2 novembre come termine ultimo entro il quale, il personale beneficiario del provvedimento, deve presentare la domanda per l’inserimento negli elenchi da cui essere individuato, quale destinatario di supplenze relative alle assenze temporanee dei titolari, con precedenza assoluta rispetto al personale inserito nelle graduatorie di circolo e di istituto.

Nel medesimo modello di domanda è prevista la possibilità di aderire a eventuali progetti stipulati, mediante convenzioni, tra il MIUR e le Regioni.

Come negli scorsi anni, la scelta delle sedi è operata per distretto il cui elenco è allegato al presente decreto insieme ai modelli di domanda.

 

per IL DIRETTORE GENERALE

Bianca Artigliere

Decreto Ministeriale 12 ottobre 2011, n. 92

Nota 28 settembre 2011, Prot. AOODGPER n. 7887

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per il personale scolastico

 

Agli Uffici Scolastici Regionali

LORO SEDI

Agli Uffici Scolastici Territorialmente competenti

LORO SEDI

 

Oggetto: Personale A.T.A. – Assunzioni a tempo determinato fino alla nomina degli aventi diritto per l’anno scolastico 2011/2012 – Graduatorie di circolo e d’istituto di terza fascia –

 

Si rende noto che è in corso di compilazione il D.M. concernente la formulazione delle graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia relative al triennio scolastico 2011/12, 2012/13, 2013/14.

In attesa, pertanto, dell’approvazione in via definitiva delle graduatorie di terza fascia di cui all’emanando citato D.M. , i posti disponibili per l’anno scolastico 2011/12 per le supplenze temporanee fino al termine dell’attività didattica, in caso di esaurimento delle graduatorie permanenti dei concorsi provinciali per titoli di cui all’art. 554 del D.Lvo 297/94 e degli elenchi e delle graduatorie provinciali ad esaurimento predisposti ai sensi del D.M. 19.4.2001, n. 75 e del D.M. 24.3.2004, n. 34, sono coperti mediante supplenze temporanee fino alla nomina degli aventi diritto, conferite dal competente dirigente scolastico ai candidati utilmente inseriti nelle graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia di cui al D.M. 26.6.2008, n. 59 , sempre che non ci siano più aspiranti nella 1° e 2° fascia.

Con i medesimi criteri saranno conferite le supplenze temporanee per la sostituzione di personale assente.

E’ fatta salva la validità dei titoli di studio posseduti da coloro che siano già inseriti nelle graduatorie permanenti, negli elenchi ad esaurimento e nelle graduatorie ad esaurimento di collaboratore scolastico, nonché, per gli altri profili, nelle graduatorie di circolo e d’istituto di 3a fascia di cui al D.M. 26.6.2008, n. 59.

 

IL DIRETTORE GENERALE

F.to Luciano Chiappetta

16 agosto Iscrizione graduatorie circolo e istituto

Il 16 agosto 2011 e’ il termine ultimo per la presentazione delle domande per l’iscrizione nelle graduatorie di circolo e d’istituto del personale docente ed educativo delle istituzioni scolastiche statali di ogni ordine e grado per il triennio scolastico 2011/2012, 2012/2013 e 2013/2014

Nota 10 agosto 2011, Prot. n. AOODGPER 6635

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’istruzione

Direzione generale per il personale scolastico

Ufficio III

 

Nota 10 agosto 2011, Prot. n. AOODGPER 6635

 

Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali

LORO SEDI

 

Oggetto: Anno scolastico 2011/2012 – Istruzioni e indicazioni operative in materia di supplenze al personale docente, educativo ed A.T.A.

Nota 20 giugno 2011, Prot. n. 5020

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per la Programmazione e la Gestione delle Risorse Umane, Finanziarie e Strumentali

Direzione Generale per la Politica Finanziaria e per il Bilancio

Ufficio VII

Oggetto: Rilevazione degli impegni di spesa per le supplenze brevi e saltuarie

L’analisi dei rendiconti progetto/attività (modelli I) inviati mensilmente dalle istituzioni scolastiche a questa Amministrazione, ha evidenziato che in numerosi casi gli impegni di spesa per le supplenze brevi dei docenti e del personale Ata sono registrati in contabilità per importi notevoli, poi oggetto di successive riduzioni anche significative.

Questo fenomeno, come detto molto diffuso, impedisce una corretta individuazione dei fabbisogni per supplenze e, quindi, non consente l’assegnazione delle relative risorse in misura corrispondente alle effettive necessità, col rischio di ridurre, nei fatti, l’ammontare delle risorse che si possono rendere disponibili a tutte le scuole.

Si ritiene, quindi, opportuno ribadire che l’ammontare degli impegni da iscrivere in bilancio per le supplenze brevi e saltuarie deve coincidere con l’importo complessivo delle obbligazioni giuridiche assunte a tal fine, cioè dei contratti di supplenza effettivamente sottoscritti, per il periodo ricadente nell’anno finanziario in corso. Fanno eccezione i contratti che non sono pagati a carico del bilancio della scuola ai sensi dell’art. 2, comma 5, del decreto legge n. 147/2007 (e.g. sostituzioni su maternità), che ovviamente non devono essere registrati quali impegni di spesa.

L’importo degli impegni per supplenze brevi, determinato come sopra, deve essere successivamente ridotto qualora, in occasione della liquidazione dei relativi compensi, si determini una somma inferiore.

Invece, è contrario alle norme di contabilità iscrivere, quale “impegno” di spesa per supplenze brevi, la mera previsione di spesa o, comunque, qualunque importo che non trovi puntuale corrispondenza in un contratto effettivamente sottoscritto per le supplenze brevi e saltuarie.

In particolare, si ricorda che le spese per ore eccedenti in sostituzione dei colleghi assenti nonché la spesa per il sostituto del dirigente scolastico o del Dsga non sono contratti di supplenza breve e, quindi, tali poste devono essere contabilizzate utilizzando l’apposita voce del piano dei conti.

Infine, si invita il revisore dei conti in rappresentanza di questo Ministero a voler verificare, in occasione della prima visita utile, che gli impegni di spesa per supplenze brevi iscritti nel bilancio siano strettamente corrispondenti ai contratti di supplenza perfezionati per la parte afferente il relativo esercizio finanziario, nonché a quanto iscritto nell’apposito registro dei contratti.

Con l’occasione va, inoltre, verificato il grado di veridicità ed attendibilità dei residui attivi iscritti in bilancio afferenti alle supplenze brevi e saltuarie.

Sarà cura del medesimo revisore far correggere all’istituzione scolastica eventuali discordanze tra quanto iscritto in bilancio e quanto si sarebbe dovuto iscrivere sulla base delle regole di contabilità, comprese quelle sopra richiamate, dandone comunicazione a questa direzione al seguente indirizzo di posta elettronica: dgbilancio.ufficio7@istruzione.it.

 

IL DIRETTORE GENERALE

Marco Ugo Filisetti

Decreto Ministeriale 26 maggio 2011, n. 47

Decreto Ministeriale 26 maggio 2011, n. 47

VISTO il decreto legislativo n. 297 del 16 aprile 1994, con il quale è stato approvato il testo unico delle disposizioni legislative in materia di istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado;

VISTA la legge n. 241 del 7 agosto 1990 e successive integrazioni;

VISTA la legge n.104 del 5 febbraio 1992;

VISTA la legge n. 68 del 12 marzo 1999, concernente le norme per il diritto al lavoro dei disabili;

VISTA la legge n. 124 del 3 maggio 1999, recante disposizioni urgenti in materia di personale scolastico;

VISTO il Regolamento recante norme sulle modalità di integrazione e aggiornamento delle graduatorie permanenti adottato con DM 27 marzo 2000 n. 123, in particolare l’art. 2 c. 7 e l’art. 3 c. 1 che prevedono la possibilità di essere inclusi in una sola provincia e di chiedere, per trasferimento, l’inserimento in una sola provincia;

VISTO il D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000;

VISTO il decreto legge n. 255 del 3 luglio 2001, convertito con modificazioni dalla legge n. 333 del 20 agosto 2001;

VISTA la legge n. 268 del 22 novembre 2002, ed in particolare l’art. 6;

VISTA la legge n. 143, del 4 giugno 2004, recante disposizioni urgenti per assicurare il regolare avvio dell’a.s. 2004/2005;

VISTA la legge n. 296, del 27/12/2006 ed in particolare l’art. 1, comma 605, lettera c), ;

VISTO il D.D.G. 16 marzo 2007 con cui sono stati disposti l’integrazione e l’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento per gli anni scolastici 2007/08 e 2008/09;

VISTO il decreto legge n.112 del 25 giugno 2008, convertito dalla legge n. 133 del 6 agosto 2008, con particolare riferimento all’art. 64, commi 1, 2, 3 e 4;

VISTO il D.M. n. 42 dell’8 aprile 2009;

VISTA la Legge n. 69 del 18 giugno 2009, art. 32;

VISTA la Legge n. 167 del 24 novembre 2009 art. 1, comma 4 ter che interpreta il contenuto della lettera c) del comma 605 dell’art. 1 della legge n. 296/2006;

VISTA la legge n. 167/09 sopra citata , art.1, commi 4 octies e 4 novies e il relativo Regolamento di attuazione, adottato con Decreto Interministeriale n. 165 del 30 luglio 2010;

VISTO il decreto legge n. 194 del 30 dicembre 2009 convertito con modificazioni dalla legge n. 25 del 26 febbraio 2010, con particolare riferimento all’art. 7, comma 4 ter;

VISTI i Decreti Ministeriali n. 82 del 29/9/2009, n. 100 del 17/12/2009, n. 68 del 30/7/ 2010 e n. 80 del 15/9/2010, formulati ai sensi della riferita legge 167/09, art. 1 cc. 2, 3 e 4;.

VISTO il Dlgs n. 212 del 13 dicembre 2010 che ha abrogato, tra l’altro, la Legge n.160 del 19 marzo 1955, recante norme sullo stato giuridico del personale non di ruolo della scuola;

VISTA la Sentenza della Corte Costituzionale n. 41 del 2011, con cui è stato dichiarato incostituzionale l’art. 1, c. 4 ter, già citato, della Legge n. 167 del 24 novembre 2009;

VISTO il DM n. 44 del 12 maggio 2011 con il quale sono stati riaperti i termini di aggiornamento del punteggio, scioglimento delle riserve e trasferimento del personale inserito nelle graduatorie ad esaurimento del personale docente ed educativo;

VISTO il DL n. 70 del 13 maggio 2011 pubblicato sulla G.U. n. 110 del 13 maggio 2011, serie generale, che ha stabilito, tra l’altro, la validità triennale delle suddette graduatorie a decorrere dall’a.s. 2011-2012;

D E C R E T A

Art. 1 – L’art. 6 comma 4 del DM n. 44 del 12 maggio 2011 è così modificato: “Per gli aspiranti che permangono in posizione di riserva per l’intero triennio 2011-12, 2012-13 e 2013-2014 la presentazione dei titoli valutabili può essere effettuata in occasione dell’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento relative al triennio successivo.”

Art. 2 – L’ art. 7 comma 1 del citato DM n. 44/2011 è così modificato: “Le graduatorie hanno validità per gli anni scolastici 2011/2012, 2012/2013 e 2013/2014 e sono utilizzate, ai sensi dell’art. 1 della L. 124 del 3 maggio 1999, ai fini delle assunzioni a tempo indeterminato sui posti annualmente autorizzati. Dalle stesse graduatorie sono altresì conferite le supplenze annuali e quelle fino al termine delle attività didattiche.”

Art. 3 – In coerenza con le modifiche di cui agli artt. precedenti è altresì modificata la modulistica, che fa parte integrante del presente decreto.

Il Ministro

Mariastella Gelmini

Modello 1

Decreto Ministeriale 12 maggio 2011, n. 44

Nota 26 maggio 2011, Prot. n. AOODGPER 4476

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Direzione Generale per il personale scolastico

Uff. III

Ai Direttori Generali Regionali

Ai Dirigenti degli Uffici territoriali degli USR

Alle Istituzioni Scolastiche
LORO SEDI

Oggetto: DM 47 del 26 maggio 2011

Si trasmette il DM n. 47 del 26-5-2011 con il quale la validità delle graduatorie ad esaurimento, ai sensi dell’art. 9 comma 20 del DL. N. 70/2011, viene rapportata al triennio.

E’ inteso che, trovandoci in prossimità del termine di scadenza per la presentazione delle domande, che rimane confermato al 1° giugno, la modulistica da utilizzare è quella allegata al DM 44/2011.

f.to IL DIRIGENTE

Bianca Artigliere

Decreto Ministeriale 26 maggio 2011, n. 47

Nota 20 dicembre 2010, Prot. n. AOODGPER 11052

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per il personale scolastico

Uff. III

Ai Direttori Generali degli U.S.R.

Ai Dirigenti delle Sedi Territoriali degli U.S.R.

Ai Dirigenti scolastici

LORO SEDI

Oggetto: Graduatorie d’istituto del personale docente ed educativo –convocazione dei supplenti tramite SMS.-

Si rende noto che, in collaborazione con il Ministero per la pubblica amministrazione e l’innovazione, anche la convocazione dei supplenti dalle graduatorie d’istituto rientra nell’ambito del progetto Vivifacile, il portale unico dei servizi della Pubblica Amministrazione.

Tale progetto, che ha l’obiettivo di favorire il colloquio fra i cittadini e la Pubblica Amministrazione con l’uso delle più moderne tecnologie, prevede, per la convocazione dei supplenti, i seguenti passi:

ai fini della diffusione dell’iniziativa:

– messaggi telefonici istantanei;

– messaggi di posta elettronica agli aspiranti docenti;

al momento della convocazione:

– messaggi SMS finalizzati ad informare l’aspirante in merito alla convocazione;

– messaggi di posta elettronica con tutte le informazioni riguardanti la convocazione.

In riferimento a quest’ultimo punto, la convocazione sarà effettuata dalla scuola via e-mail, all’indirizzo di posta comunicato dall’aspirante tramite le istanze on line (o recuperato dalla posta istituzionale @istruzione.it se più recente), e l’aspirante che avrà anche ricevuto un SMS di avviso, potrà contattare la scuola che lo ha convocato, sia per accettare e prendere accordi, sia per rinunciare all’offerta di lavoro proposta.

Tutto questo avverrà automaticamente, senza richiedere all’aspirante alcuna ulteriore registrazione o iscrizione a servizi.

L’iniziativa prevede, nel prossimo futuro, che il meccanismo descritto si avvalga anche della posta elettronica certificata. Infatti, mentre oggi il flusso di e-mail coinvolge caselle di posta elettronica tradizionali, è previsto, a breve, il passaggio alla posta elettronica certificata, ad ulteriore garanzia di una più corretta e sicura gestione dell’intero processo.

E’ bene precisare che il personale precario di cui ai DM 68 e 80 del 2010 potrebbe non essere iscritto alle istanze on line in quanto non necessariamente aveva presentato, nel 2009, il modello B. Per omogeneità di trattamento, quindi, la convocazione dalla fascia prioritaria avverrà per tutti con le modalità tradizionali

L’applicazione delle convocazioni, completa del meccanismo di contatto tramite SMS ed e-mail, sarà in linea a decorrere da mercoledì prossimo, 22 dicembre.

Da tale data sul sito internet del M.I.U.R., area Istruzione, sarà disponibile un’apposita pagina informativa.

f.to IL DIRETTORE GENERALE

Luciano Chiappetta

Nota 18 novembre 2010, Prot. n. AOODGPER 10188

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per il personale scolastico

Ai Direttori Generali degli U.S.R. Ai Dirigenti delle sedi provinciali degli U.S.R.

Ai Dirigenti scolastici

LORO SEDI

Oggetto: Elenchi prioritari del personale precario a.s. 2010/2011 – richiesta di verifica degli elenchi definitivi già prodotti e proroga delle funzioni.

Sono pervenute numerose richieste di proroga dei termini di pubblicazione degli elenchi di cui all’oggetto. Infatti, dall’esame di detti elenchi è emerso che molti aspiranti non hanno il requisito del servizio dichiarato nella domanda. Le tipologie più frequenti di errore verificate sono:

  • accoglimento di domande relative ad aspiranti il cui servizio “fino al termine delle attività didattiche” inizia dopo dicembre, senza essere preceduto da un servizio quale “nomina in attesa dell’avente diritto”; tale servizio, non essendo di 180 giorni, non può essere considerato requisito valido;
  • accoglimento di domande relative ad insegnamenti/profili per i quali l’aspirante non è a pieno titolo nelle graduatorie provinciali;
  • accoglimento di domande relative ad aspiranti che hanno i 180 giorni di servizio frammentati e non, come richiesto dalla norma, in unica soluzione, o frutto di proroga o conferma, sulla stessa istituzione scolastica

Per consentire agli uffici di effettuare le eventuali conseguenti operazioni di rettifica, le funzioni resteranno fino al temine del collegamento del 25 novembre p.v. e gli elenchi saranno riprodotti per consentire la convocazione dei soli aventi diritto.

per IL DIRETTORE GENERALE

Luciano Chiapetta

F.to Giampaolo Pilo

Nota 8 novembre 2010, Prot. n. AOODGPER 9839

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per il personale scolastico

Uff. III

Oggetto: Supplenze temporanee del personale docente.

Si fa riferimento alle continue segnalazioni riguardanti la difficoltà delle istituzioni scolastiche nell’assicurare la piena funzionalità delle attività didattiche in caso di assenza temporanea del

personale docente.

Al riguardo, nel confermare le indicazioni già fornite con la nota n. 14991 del 6 ottobre 2009, si ribadisce l’obbligo di provvedere alla sostituzione di detto personale assente temporaneamente, prioritariamente con personale della scuola in soprannumero o con ore a disposizione o di contemporaneità non programmata in applicazione di quanto previsto dall’art. 28, commi 5 e 6, del CCNL/07 ed, in subordine, mediante l’attribuzione di ore eccedenti a personale in servizio e disponibile nella scuola fino ad un massimo di 6 ore settimanali oltre l’orario d’obbligo.

Ciò premesso, si ricorda che l’istituto delle ore eccedenti, considerato l’ammontare limitato delle risorse disponibili, annualmente definito e di celere esaurimento, ha natura emergenziale ed ha come finalità lo specifico obiettivo di consentire la sostituzione immediata e limitata nel tempo del docente assente, in attesa della nomina del supplente temporaneo avente diritto.

Pertanto, nel rispetto della normativa e delle procedure richiamate nella stessa nota, nel caso in cui le soluzioni indicate (sostituzione con personale in esubero, con ore a disposizione, con attribuzione di ore eccedenti nel limite delle risorse assegnate) non risultino praticabili o sufficienti, i dirigenti scolastici, al fine di garantire ed assicurare il prioritario obiettivo del diritto allo studio e della piena funzionalità delle attività didattiche, possono provvedere alla nomina di personale supplente in ogni ordine e grado di scuola anche nel caso di assenza del titolare per periodi inferiori a 5 giorni nella scuola primaria, come previsto dall’art. 28, c. 5 del CCNL e a 15 giorni nella scuola secondaria, fermo restando quanto previsto in merito alla procedura semplificata per la nomina del supplente nella scuola dell’infanzia e primaria per assenze fino a 10 giorni dall’art. 5, c. 6 e art. 7, c. 7 del vigente Regolamento delle supplenze.

Appare opportuno richiamare l’attenzione sull’opportunità di non ricorrere alla sostituzione dei docenti assenti con personale in servizio su posti di sostegno, salvo casi eccezionali non altrimenti risolvibili.

Si segnala infine che la spesa per la sostituzione del personale assente non può essere coperta con le risorse del FIS, visti i vincoli specifici di destinazione previsti dal contratto stesso nell’utilizzo di tali risorse.

IL DIRETTORE GENERALE

f.to Luciano Chiappetta

Nota 26 ottobre 2010, Prot. AOODGPER 9574

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per il personale scolastico

Uff.III

Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali

LORO SEDI

Ai Dirigenti delle sedi provinciali degli Uffici Scolastici Regionali

LORO SEDI

Ai Dirigenti scolastici

LORO SEDI

Oggetto: Elenchi prioritari del personale precario a.s. 2010/2011

Si rende noto che, al fine di consentire agli aspiranti di verificare i dati della domanda e le posizioni assunte negli elenchi in oggetto, sono state realizzate, nell’ambito delle istanze on line, due nuove funzioni di visualizzazione, una relativa al personale docente ed educativo e un’altra relativa al personale ATA.

Si ricorda agli interessati che per accedere alle istanze on line è necessario essere registrati.

Si precisa, inoltre, che la singola posizione, in sede di elenchi provvisori riporta solo i dati della domanda, mentre quando saranno stati prodotti gli elenchi definitivi riporterà anche la posizione assunta nelle graduatorie delle singole scuole.

Si consiglia, infine, agli aspiranti di consultare quanto prima la domanda, in quanto da ieri, data di pubblicazione degli elenchi graduati per distretto, decorrono i 5 giorni a disposizione per eventuali reclami.

per IL DIRETTORE GENERALE

f.to Bianca Artigliere

Nota 30 settembre 2010, Prot. AOODGPER 8861

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per il personale scolastico

Ufficio III

Agli Uffici Scolastici Regionali

Loro sedi

Agli Uffici Scolastici Territoriali

Loro sedi

Alle Istituzioni Scolastiche

Loro sedi

Oggetto: Presentazione domande ai sensi dei DD.MM n. 68 e n. 80 del 2010: elenchi prioritari

In concomitanza con le complesse e articolate operazioni di avvio dell’anno scolastico che le scuole devono porre in essere, al fine di consentire un più ordinato svolgimento delle attività di ricezione delle istanze per l’inserimento negli elenchi prioritari in oggetto, si consente che le domande possano essere presentate fino al giorno 4 ottobre 2010 compreso.

IL DIRETTORE GENERALE

F.to Luciano Chiappetta

Nota 20 settembre 2010, Prot. n. AOODGPER 8491

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per il personale scolastico

Uff. III

Ai Direttori Generali degli U.S.R.

Ai Dirigenti degli Uffici Scolastici Provinciali

Alle Istituzioni Scolastiche di ogni ordine e grado

LORO SEDI

Oggetto: Elenchi Prioritari per l’a.s. 2010/11: DM 68 e DM 80/2010

Con riferimento ai DD.MM.n.68 del 30 luglio 2010 e n.80 del 15 settembre 2010, relativi a quanto in oggetto, si fa rinvio, per quanto compatibili, ai chiarimenti già forniti per l’a.s. 2009/10, con le note n.14655 del 30 settembre 2009 e n.19212 del 17 dicembre 2009.

Dalla predetta nota n.19212/2009 in particolare si segnalano i seguenti aspetti:

Allo scopo di assicurare parità di trattamento in relazione alla valutazione dei servizi prestati nell’a.s. 2010-2011, il personale docente educativo e ATA che, pur avendo i requisiti per rientrare tra i beneficiari delle disposizioni in oggetto, non si avvalga della relativa normativa in quanto occupato per il corrente anno scolastico, può all’ atto dell’aggiornamento delle graduatorie a esaurimento o permanenti (docenti ed ATA) o delle graduatorie permanenti (ATA), qualora per carenza di posti disponibili abbia stipulato contratto di supplenza per classe di concorso, posto o profilo diverso rispetto a quello dell’ anno di rispettivo riferimento, scegliere a quale dei due diversi insegnamenti o profili attribuire il punteggio.

Il personale ATA che parimenti non si avvalga della normativa in oggetto,qualora abbia stipulato nell’anno in corso contratto di supplenza fino al 30 giugno, e nel precedente anno fino al 31 agosto, ha diritto, all’atto dell’inserimento o dell’aggiornamento delle graduatorie permanenti, all’attribuzione del corrispondente maggior punteggio.

Allo scopo di non pregiudicare la situazione economica del personale scolastico interessato è consentito rifiutare la stipula di contratti di supplenza che diano diritto a un trattamento stipendiale inferiore all’indennità di disoccupazione al momento spettante.

IL DIRETTORE GENERALE

f.to Luciano Chiappetta

Nota 15 settembre 2010, Prot. n. AOODGPER 8378

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per il personale scolastico

Uff. III

Ai Direttori Generali degli U.S.R.

Ai Dirigenti delle sedi provinciali degli U.S.R.

Ai Dirigenti delle istituzioni scol. di ogni ordine e grado

LORO SEDI

Oggetto: D.M. 15 settembre 2010 , n 80 di integrazione del D.M. 30 luglio 2010, n. 68 – Elenchi Provinciali del personale docente, educativo ed ATA ai fini del conferimento di supplenze temporanee, con precedenza assoluta rispetto al personale inserito nelle graduatorie di circolo e di istituto, ai sensi dell’art. 7 c. 4 ter del DL n. 194 del 30 dicembre 2009 convertito con Legge 26 febbraio 2010 n. 25

Si trasmette il D.M. 15 settembre 2010 , n 80 di integrazione del D.M. 30 luglio 2010, n. 68 con il quale si consente l’inserimento negli elenchi prioritari anche a coloro che hanno stipulato un contratto di supplenza annuale, fino al termine delle attività didattiche o di almeno 180 giorni nell’ a.s. 2009-2010 pur non essendo occupati nell’a. s. 2008-2009.

Il personale interessato produrrà apposita istanza, al fine di essere inserito negli elenchi prioritari di una sola provincia , nel periodo tassativo dal 15 al 30 settembre 2010, secondo il modello di domanda allegato alla presente nota, riservato esclusivamente ai destinatari del citato D.M. 80/2010.

Nel ringraziare per la consueta fattiva collaborazione, si pregano le SS.LL, infine, di voler diramare, con la massima urgenza, la presente nota agli Uffici in indirizzo.

La presente nota, infine, viene diffusa anche tramite le reti intranet ed internet del Ministero.

p. IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRIGENTE

F.to Bianca Artigliere

Decreto Ministeriale 15 settembre 2010, n 80

15 settembre Graduatorie Prioritarie

Il Decreto Ministeriale 30 luglio 2010, n. 68 ed il Decreto Ministeriale 15 settembre 2010, n 80 stabiliscono coloro che hanno la possibilità di essere inclusi negli elenchi provinciali del personale docente, educativo ed ATA ai fini del conferimento di supplenze temporanee, con precedenza assoluta rispetto al personale inserito nelle graduatorie di circolo e di istituto, ai sensi dell’art. 7 c. 4 ter del DL n. 194 del 30 dicembre 2009 convertito con Legge 26 febbraio 2010 n. 25.
Il personale interessato deve presentare apposita istanza in una sola provincia nel periodo tassativo dal 15 settembre al 4 ottobre 2010 (Nota 30 settembre 2010, Prot. AOODGPER 8861).