Voti per altezza

VOTI PER I CENTIMETRI DI ALTEZZA DI Umberto Tenuta

CANTO 589 A scuola si danno i voti per la crescita culturale dei giovani.

Come se il compito dell’educazione fosse quello di valutare la crescita umana dei giovani.

E non fosse, invece, come è, quello di promuoverne la crescita.

 

La Scuola commette un errore madornale, molto più grande di tutti gli errori che commettono gli alunni.

L’errore che il nutrizionista non commette, perché il nutrizionista ben sa che, se il cliente non cresce, la responsabilità è sua, in quanto ha dato una dieta sbagliata.

La Scuola commette il doppio errore di offrire un’attività educativa inadeguata e di punire l’alunno per i conseguenti risultati educativi negativi.

Come a dire, il danno e la beffa!

Il danno di non fruire degli interventi educativi più validi.

La beffa di essere punito per non averli trasformati in interventi educativi efficaci.

Come se l’educando fosse l’educante!

E che dire di una scuola che perde il suo tempo a giudicare anziché educare?

Sembra che i docenti impieghino la gran parte del loro tempo ad interrogare.

Interrogazioni settimanali, mensili, bimestrali, trimestrali, annuali!

Tempo perduto?

Nooo.

Tempo dannoso!

Tempo dannoso perché umilia, demotiva, mortifica!

E che dire della ribellione dei docenti quando Qualcuna decide di valutarli?

Essi no, essi non debbono essere valutati.

Ed è bene che non siano valutati.

Valutati debbono essere solo i docenti che perdono il loro tempo a valutare!

Tutti i miei Canti −ed altro− sono pubblicati in:

http://www.edscuola.it/dida.html

Altri saggi sono pubblicati in

www.rivistadidattica.com

E chi volesse approfondire questa o altra tematica

basta che ricerchi su Internet:

“Umberto Tenuta” − “voce da cercare”

Lascia un commento