AA.VV. (a cura di M. Faggioli), Fare didattica nella classe multimediale

faggioliFare didattica nella classe multimediale

Dall’esperienza al modello

Massimo Faggioli (a cura di), con la collaborazione con Università degli Studi di Milano Bicocca, SMART Technologies, Microsoft, Intel, Istituto Comprensivo “Baccio da Montelupo”

Come impattano le nuove tecnologie digitali nel fare scuola?
Quali strumenti usare e quali scelte metodologiche adottare?

In questo volume, che si basa sui risultati di una ricerca promossa dall’INDIRE, in collaborazione con l’università “La Bicocca” di Milano e con il supporto di importanti aziende del settore tecnologico, si danno risposte chiare e documentate a queste domande.

Il libro che nasce dai risultati di un setting tecnologico per lo sviluppo di attività didattiche collaborative, che si è svolto presso l’Istituto Comprensivo di Montelupo Fiorentino (FI). Sono presenti la documentazione dell’esperienza, commenti e riflessioni di docenti di Pedagogia su un modello d’insegnamento adatto ai “nativi digitali”.

Prendendo, infatti, le mosse da un’ampia documentazione dei risultati della ricerca, gli autori propongono un modello operativo per la costruzione della classe tecnologica nella scuola primaria e secondaria di primo grado, associando indicazioni di tipo tecnico a raccomandazioni di natura metodologico-didattica utili a chi vuole affrontare in modo consapevole e globale l’approccio all’uso dei nuovi media nell’ambiente educativo.

http://www.scuola-digitale.it/ardesia-tech/

Massimo Faggioli è direttore scientifico del gruppo pianificazione e controllo dell’Indire.
Si occupa di tecnologie applicate alla didattica fin dagli anni ’80, prima come insegnante di scuola primaria e poi come formatore ed esperto in ambito universitario.
Dal 1995 lavora presso l’Indire, ricoprendo incarichi di coordinamento in progetti di formazione e di ricerca, con una costante attenzione al nesso tra la diffusione delle nuove tecnologie e l’innovazione didattica.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.