L’istruzione e il Dirigente scolastico in Francia

L’istruzione e il Dirigente scolastico in Francia

di Pietro Boccia

 

L’istruzione, in Francia, è obbligatoria dai sei ai sedici anni; quella elementare è articolata in un biennio e in un triennio; la scuola secondaria inferiore, unitaria per i primi tre anni, al quarto anno può diversificarsi per chi frequenterà i licei generali-tecnici o i licei professionali di durata triennale.

Il sistema scolastico francese si articola in:

  • Ėcoles Maternelles (Scuola pre-primaria dai due ai sei anni), facoltativa e gratuita nelle scuole statali.
  • Ėcoles Ėlémentaires (Scuola primaria dai sei agli undici anni), obbligatoria e suddivisa in Cycle des apprentissagges fondmentaux e in Cycle des approfondissements.
  • Colléges (Scuola secondaria dagli undici ai quindici anni), che si suddivide in Lycée generale e in Lycée professionale. In tali istituzioni si studia: educazione fisica e sportiva, lingua francese, fisica-chimica, lingua straniera, matematica, scienze della vita e della terra, storia-geografia.
  • Lycées (Licei dai quindici ai diciotto anni).
  • Grandes Ėcoles (Istruzione superiore a livello universitario).

L’istruzione è, poi, obbligatoria fino alla seconda classe superiore e non è previsto alcun rilascio di certificati. In Francia, il Dirigente scolastico, nella scuola pre-primaria e primaria è denominato Directeur d’école. Continua a professare l’insegnamento, ma può essere dispensato parzialmente o totalmente in conseguenza delle classi che dirige.

L’esonero può essere:

  • parziale quando è responsabile di un numero di classi da 10 a 13 per la scuola primaria o di un numero da 9 a 12 classi per la scuola pre-primaria. Può, inoltre usufruire di un esonero dall’insegnamento di 4 giorni mensili, quando dirige dalle 6 alle 9 classi nella scuola primaria e dalle 6 alle 8 classi nell’istituzione scolastica pre-primaria;
  • totale se ha una responsabilità di un numero superiore a 13 classi nella scuola primaria o superiore a 12 classi nell’istituzione scolastica pre-primaria.

Il Dirigente scolastico che guida e governa i Colléges (Scuola secondaria dagli undici ai quindici anni), è detto Principal e quello che dirige la scuola secondaria superiore (Lycée) viene detto Proviseur. Ambedue hanno, come status, quello di personale dirigente (Personnel de direction). Infatti, dirigono le istituzioni scolastiche in qualità di rappresentati dello Stato e sono soggetti all’autorità del Recteur e dell’Inspecteur d’académie. Il Directeur d’école viene assunto in ruolo sottoponendosi, come candidato, a una commissione, costituita a livello dipartimentale. Tale commissione è composta dall’Inspecteur de l’Education nationale, da un Directeur d’école ed è presieduta da un Inspecteur d’académie o da un suo rappresentante.

I candidati, dopo l’esame del curriculum e aver sostenuto un colloquio, entrano, quando il parere della commissione è positivo, in una liste d’aptitude (graduatoria) redatta ogni anno dai départements.

La nomina in ruolo viene eseguita dall’Inspecteur d’académie. L’assunzione in ruolo del Personnel de direction si ha, invece, per concorso o per chiamata diretta da una liste d’aptitude.

Il candidato che si sottopone al concorso deve superare due prove:

  • la prima è di ammissibilità, ovvero l’esame di un fascicolo personale (informazioni amministrative, profilo storico della carriera, una lettera, contenente la motivazione, e una scheda del parere, a livello gerarchico, sulla candidatura);
  • la seconda prova è di ammissione con la commissione. Essa prevede un tema e un colloquio, che sono rivolti tanto a valutare le conoscenze professionali, fondate sullo studio di un caso concreto concernente l’attuazione della progettazione educativa in un’istituzione scolastica, quanto a verificare la motivazione, le attitudini, la capacità di dialogare e di comunicare.

Lo svolgimento della prova avviene in tre momenti, ovvero due ore di verifica della preparazione, 15 minuti di relazione scritta e 45 minuti concernenti il colloquio.

Il concorso è bandito annualmente e si svolge nel primo trimestre dell’anno in corso. In tal modo, i candidati che superano le prove o che vengono reclutati dalle liste d’aptitude sono assegnati per due anni a un’académie e vengono nominati, per svolgere il ruolo di vice capo dell’istituzione scolastica (in qualità di personnel de direction stagiaire), dal Recteur dell’académie. Per i candidati, assunti con concorso, è obbligatorio un tirocinio di due anni; quelli che, invece, vengono reclutati dalla liste d’aptitude sono tenuti a svolgere un tirocinio di un anno. La“Titularisation” (nomina ufficiale) avviene, di conseguenza, dopo lo svolgimento con successo del periodo di tirocinio.

Lascia un commento