Giannini: Quelle del CSPI sono osservazioni microgranulari

da tuttoscuola.com

Giannini: Quelle del CSPI sono osservazioni microgranulari

Il termine microgranulare si utilizza normalmente per i concimi chimici, ma questa volta il ministro Giannini, a margine della presentazione di “Ciak – si studia!”, lo ha riferito alle osservazioni che il CSPI ha espresso all’interno del parere richiesto dallo stesso ministro per i programmi e le prove d’esame del bando di concorso.

Dal Cspi, il Consiglio superiore della pubblica istruzione – ha dichiarato il ministro – sono arrivate alcune osservazioni microgranulari che possono essere utili e altre osservazioni macro, come, ad esempio, quelle sulla lingua straniera, ma il parere del Cspi – ha ricordato il ministro – è obbligatorio, non vincolante. Noi andiamo dritti con la nostra linea”.

A dir la verità il parere, oltre a non essere vincolante, non era nemmeno obbligatorio, ma è stato richiesto forse per una sorte di captatio, come implicitamente si evince dal tono delle affermazioni della stessa Giannini.

Dalla dichiarazione del ministro si evince, comunque, che la prova scritta continuerà a prevedere otto quesiti su competenze disciplinari, culturali e professionali, di cui due in lingua straniera con risposta nella medesima lingua.

Il livello di conoscenza della lingua richiesto sarà il B2. Per la scuola primaria la lingua sarà obbligatoriamente l’inglese, mentre per infanzia e secondaria è possibile scegliere tra inglese, francese, tedesco, spagnolo.

Lascia un commento