10 2004

31 ottobre Elezioni Consulte

Il Decreto 10 settembre 2004, n. 68 stabilisce che le elezioni dei rappresentanti degli studenti nelle consulte provinciali si svolgano entro il 31 ottobre secondo la procedura elettorale semplificata, prevista dagli artt. 21 e 22 dell’OM n.215 del 15 luglio 1991.

Sul tema si veda in Educazione&Scuola:

Nel settore Archivio di Educazione&Scuola:

31 ottobre Termine Ora Legale

Alle ore tre (legali) del 31 ottobre, come previsto dalla Direttiva 2000/84/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 gennaio 2001, si ritorna all’ora normale; l’ora legale era in vigore dalle ore due del 28 marzo 2004.

Circolare Ministeriale 29 ottobre 2004, n. 79
Esami di Stato conclusivi dei corsi di studio d’istruzione secondaria superiore per l’anno scolastico 2004/2005 – Presentazione della domanda

Nota 29 ottobre 2004, Prot. n. 15578
MIUR – SIFET – Concorso per studenti scuole secondarie di 2° grado

Nota 29 ottobre 2004, Prot. n. 706
Articolo 82, comma 1, e 83, comma 2, del Contratto Collettivo Nazionale di lavoro del comparto scuola del 24 luglio 2003. Individuazione e quantificazione delle risorse da destinare alla composizione del fondo dell’Istituzione Scolastica

Nota 29 ottobre 2004, Prot. n. 2631
Articoli 30 e 47 del Contratto Collettivo Nazionale di lavoro del comparto scuola del 24 luglio 2003

Nota 29 ottobre 2004, Prot. n. 15579
40^ “Settimana della Vita Collettiva” – Roma, 19 – 22 novembre 2004

Nota 29 ottobre 2004, Prot. n. 15570
Competizione “MATEMATICA SENZA FRONTIERE” e concorsi connessi. Anno scolastico 2004/2005

Nota 29 ottobre 2004, Prot. n. 15572
Iniziativa “RICICLOAPERTO” 2004

Nota 29 ottobre 2004, Prot. n. 15571
Proroga scadenza concorso nazionale A.I.A.S. sul tema “La disabilità, la solidarietà”

29 ottobre Costituzione Europea

Il 29 ottobre 2004 i Capi di Stato e di Governo ed i Ministri degli Affari Esteri di 29 Paesi europei partecipano a Roma alla cerimonia della firma del Trattato e dell’Atto finale che stabiliscono una Costituzione per l’Europa. Il Trattato e l’Atto finale sono firmati, in Campidoglio, dai 25 Stati membri dell’Unione Europea. I Paesi candidati Turchia, Bulgaria e Romania firmano solo l’Atto finale. La Croazia è presente in veste di osservatore, in quanto paese candidato che non ha partecipato ai lavori della Convenzione.

In Educazione&Scuola:

Sul tema si veda la rubrica di Educazione&Scuola:

Accordo 28 ottobre 2004
Passaggio Sistema Formazione Professionale a Sistema Istruzione

Circolare Ministeriale 28 ottobre 2004, n. 78
Pagamento T.F.R. al personale precario retribuito direttamente dalle Scuole e/o Istituti

Nota 28 ottobre 2004, Prot. n. 708
Seminario Nazionale sul contenzioso del lavoro negli uffici amministrativi. Viareggio, 2 e 3 dicembre 2004

Nota 28 ottobre 2004, Prot. n. 4575/A1
D.D. 5.10.2004 – Proroga del termine fissato per la presentazione dei progetti

Nota 26 ottobre 2004, Prot. n. 15351
D.P.R. 14 ottobre 2004 – Approvazione degli obiettivi specifici di apprendimento propri dell’insegnamento della religione cattolica nelle scuole secondarie di I grado

Nota 25 ottobre 2004, Prot. n. 15327
Indette le Olimpiadi della Fisica 2005

Nota 23 ottobre 2004, Prot. n. 15281
Progetto R.I.So.R.S.E. – prosecuzione scuola primaria e attivazione ricerca nella scuola secondaria 1 grado anno scolastico 2004/5

Circolare Ministeriale 22 ottobre 2004, n. 77
Esami di Stato conclusivi dei corsi di studio d’istruzione secondaria superiore per l’anno scolastico 2004/2005 – Termine di presentazione della domanda – Candidati esterni

Nota 22 ottobre 2004, Prot. n. 906
Sequenza operazioni a seguito pubblicazione graduatorie di circolo e di istituto di prima fascia e relativi elenchi di sostegno per l’a.s. 2004/05

Nota 21 ottobre 2004, Prot. n. 1193
Programma annuale delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado per l’anno 2005

Nota 20 ottobre 2004, Prot. n. INT/ 2268/ 5
Fondi strutturali europei – Programma Operativo Nazionale -“La Scuola per lo Sviluppo” 2000/2006. Attività del Servizio di Valutazione indipendente

Decreto Direttore Generale 19 ottobre 2004
Graduatoria delle scuole secondarie di I e II grado paritarie, legalmente riconosciute e pareggiate che sono ammesse, per l’anno finanziario 2004, al finanziamento finalizzato alla elevazione dei livelli di qualità ed efficacia delle attività formative

Nota 19 ottobre 2004, Prot. 4384/A2
Giornata Nazionale dell’ Orientamento “ORIENTAGIOVANI”, 26 ottobre 2004

Nota 18 ottobre 2004, Prot. n. 671
Programmazione delle attività formative destinate al personale amministrativo. Rilevazione fabbisogni

Decreto Presidente della Repubblica 14 ottobre 2004
Approvazione degli obiettivi specifici di apprendimento propri dell’insegnamento della religione cattolica nelle scuole secondarie di I grado

Circolare Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali 14 ottobre 2004, n. 40
Il nuovo contratto di apprendistato

Circolare Ministeriale 13 ottobre 2005, n. 75
Corsi integrativi per diplomati dei licei artistici statali, paritari e ll.rr.. Anno scolastico 2004-2005. Decreto Legislativo n. 297/94, art. 191

Decreto Direttore Generale 13 ottobre 2004
Costituzione del Comitato Tecnico Nazionale per la scuola in ospedale e per il servizio domiciliare

Nota 13 ottobre 2004, Prot. n.  4279/A5
Attività Sportiva anno scolastico  2004/2005

Nota 13 ottobre 2004, Prot. n. 14642
Scuole del sistema nazionale di istruzione statali e paritarie, e scuole legalmente riconosciute. – Corsi on-line

Nota 13 ottobre 2004, Prot. n. 14643
CONCORSO Internazionale di narrativa in lingua Arbereshe/Albanese e Italiana “IL MIO MARE – STORIA, LEGGENDE, FIABE E TRADIZIONI”. Risultati

12 ottobre Giornata Europea Genitori e Scuola

Con la nota 23 settembre 2004, Prot. n. 3863/A3, il MIUR comunica che il 12 ottobre si celebra la “3^ Giornata Europea dei Genitori e della Scuola”: l’iniziativa promossa dall’Associazione Europea dei Genitori (EPA), condivisa dalla Commissione dell’UE e sostenuta dal Forum nazionale delle Associazioni dei genitori maggiormente rappresentative (FoNAGS) e dallo stesso MIUR.

Sul tema si veda la rubrica di Educazione&Scuola:

Nota 11 ottobre 2004, Prot. n. 14541
IV settimana della lingua italiana nel mondo (18-23 ottobre 2004)

Nota 11 ottobre 2004, Prot. n. 1961-DIP – Segr.
Comitato Telethon Fondazione Onlus – Maratona televisiva 17 e 18 dicembre 2004

Nota 11 ottobre 2004, Prot. n. 14524
Protocollo Intesa MIUR-VIS / Bando Concorso “Sete mai più”

Nota 11 ottobre 2004, Prot. n. 14526
Progetto R.I.So.R.S.E. – in linea una vetrina delle esperienze didattiche

Nota 11 ottobre 2004, Prot. n. 14440
Oggetto: Intesa MIUR – ANCI. 6° BANDO DI CONCORSO “I LOVE ITALIAN SHOES”. Anno scolastico 2004/2005

Nota 6 ottobre 2004, Prot. n. 1933/Dip/Segr
“I giovani ricordano la Shoah”

Nota 6 ottobre 2004, Prot. n. 14159
Partecipazione Olimpiadi di Informatica Nazionali ed Internazionali 2005 – precisazione

Decreto Direttore Generale 5 ottobre 2004
Piani di riparto dei fondi da assegnare agli UU. SS. RR. per il finanziamento dei progetti delle scuole paritarie. Legge 440/97

Nota 5 ottobre 2004, Prot. n 4099/A/4
Iniziative relative alla Dislessia

05 ottobre Giornata Mondiale degli Insegnanti

Si svolge il 5 ottobre la XII Giornata Mondiale degli Insegnanti istituita dall’UNESCO.

In Rete:

World Teachers’ Day

Nota 1 ottobre 2004, Prot. n. 13878
Intesa MIUR-BTICINO S.p.a. “PREMIO NAZIONALE BTSCUOLA 2005”

01 – 31 ottobre Attività Sindacale

Proseguono gli incontri di ARAN e MIUR con le OOSS su:

  • 12, 26: reclutamento e supplenze personale ATA
  • 7, 14, 20: sequenza contrattuale relativa all’art.43
  • 7, 13: formazione personale ATA
  • 6, 8: precariato
  • 5: corso-concorso dirigenza scolastica

Sul tema si veda la rubrica di Educazione&Scuola:

Nel settore Archivio di Educazione&Scuola:

Parlamento

Camera
Aula
Commissioni
7a 28 Disposizioni in materia di testi scolastici e norme per la conservazione dei beni culturali. Contributo al Museo della Shoah (esame C. 5310 -ter Governo – Rel. Palmieri)
7a 7, 12, 13, 14, 20 Alla V Commissione:
– Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2005) (C. 5310 Governo)
– Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2005 e bilancio pluriennale per il triennio 2005-2007 (C. 5311 Governo)
Tabella n. 2: stato di previsione del Ministero dell’economia e delle finanze per l’anno finanziario 2005 (limitatamente alle parti di competenza)
Tabella n. 7: stato di previsione del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca per l’anno finanziario 2005
Tabella n. 14: stato di previsione del Ministero per i beni e le attività culturali per l’anno finanziario 2005
(esame congiunto – Rel. Garagnani)
7a 6 Interrogazioni a risposta immediata
7a 5, 27 Stato giuridico e diritti degli insegnanti della scuola (seguito esame C. 4091 Santulli e C. 4095 Angela Napoli – Rel. Santulli)

Governo

29 Il Consiglio dei Ministri si è riunito alle ore 18,20 a Palazzo Chigi.

Il Consiglio dei Ministri, appositamente convocato in via straordinaria, ha approvato il disegno di legge per la ratifica del Trattato che adotta una Costituzione per l’Europa, firmato questa mattina a Roma in storica ed ideale continuità con il Trattato istitutivo della Comunità Economica Europea e dell’Euratom del 25 marzo 1957.
Il disegno di legge, acquisita l’autorizzazione del Presidente della Repubblica, verrà immediatamente presentato al Parlamento per la ratifica ai sensi dell’articolo 80 della Costituzione; tale ratifica consentirà all’Italia di assolvere gli impegni assunti a seguito del negoziato che si è svolto fra il febbraio 2002 e il giugno 2004 nell’ambito della Convenzione europea e della Conferenza intergovernativa. L’approvazione del disegno di legge da parte di tutti i Parlamenti nazionali degli Stati membri renderà effettivo il nuovo assetto istituzionale e normativo dell’Unione europea ampliata e consentirà sul piano politico, sociale ed economico di rafforzare il ruolo di un’Europa autorevole e democratica capace di rappresentare i suoi valori ed il suo ruolo su scala mondiale.
Il Trattato che adotta una Costituzione per l’Europa abroga e sostituisce il Trattato di Roma istitutivo della CEE (1957) ed il Trattato di Maastricht istitutivo dell’Unione europea (1992), nonché tutti i Trattati comunitari modificativi, ma pur innovando profondamente il significato dell’Unione costituisce un continuum ordinamentale con i precedenti, portandone a compimento le premesse e sviluppandone al massimo le potenzialità.
Il Trattato costituzionale contiene disposizioni che definiscono i valori (dignità umana, libertà, democrazia, Stato di diritto, rispetto delle minoranze), gli obiettivi (taluni acquisiti, altri nuovi come un elevato livello di occupazione, progresso scientifico, lotta contro la povertà e le discriminazioni, protezione sociale) e le libertà fondamentali dell’Unione (con un particolare rilievo del principio della non discriminazione), nonchè disposizioni che definiscono i diritti fondamentali e la cittadinanza nell’Unione (viene “costituzionalizzato” il Trattato di Nizza del 2000 e rafforzati pertanto i meccanismi di tutela dei diritti fondamentali; di grande importanza è a questo proposito la previsione dell’adesione dell’Unione alla Convenzione europea dei diritti dell’Uomo del 1950) e che codificano le competenze dell’Unione ed i rapporti con le competenze dei Paesi membri; la definizione della fisionomia delle istituzioni europee (Parlamento, Consiglio europeo, Presidente del Consiglio europeo, Consiglio dei Ministri, Commissione, Presidente della Commissione, Ministro degli Affari esteri dell’Unione -una delle innovazioni di maggior rilievo introdotte dal Trattato- Corte di Giustizia), nonché le altre istituzioni (Banca centrale europea, Corte dei conti) e gli organi consultivi; la definizione delle politiche dell’Unione ed i settori di intervento sia diretto che in cooperazione (civile, penale, di polizia) con le Autorità degli Stati membri; infine norme per il funzionamento dell’Unione e disposizioni finanziarie.
La grande importanza del Trattato risiede nell’aver messo in comune le eredità culturali, religiose, umanistiche dell’Europa che hanno consentito la nascita e crescita dei diritti inviolabili ed inalienabili della persona e dello Stato di diritto e nell’aver statuito che l’obiettivo primario dei Paesi che compongono l’Unione è avanzare sulla strada della libertà e del progresso, aiutando i più deboli e bisognosi, promuovendo la libertà del sapere e la diffusione della cultura della pace e della solidarietà nel mondo. La comunanza dell’obiettivo mantiene le identità nazionali in un solido destino comune ed è motivata dalla consapevolezza della responsabilità che i Paesi membri avvertono nei confronti del resto del mondo.
La seduta ha avuto termine alle ore 19,10.

28 Il Consiglio dei Ministri si è riunito alle ore 10,50 a Palazzo Chigi.

Il Consiglio ha approvato i seguenti provvedimenti: (…)
su proposta del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, Moratti:
– uno schema di decreto legislativo che istituisce il Servizio nazionale di valutazione del sistema educativo di istruzione e formazione, nonché riordina l’omonimo Istituto ai sensi della legge n.53 del 2003; il Servizio ha l’obiettivo di valutare l’efficienza e l’efficacia della qualità del sistema dell’istruzione e formazione professionale ed è costituito da Stato, Regioni ed Enti locali che con intese definiscono efficaci meccanismi di valutazione delle attività. L’Istituto omonimo (INVALSI) è un ente di ricerca strumentale dotato di personalità giuridica, con autonomia amministrativa, contabile, regolamentare, vigilato dal Ministero; sul provvedimento sono stati acquisiti i pareri prescritti.
Il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, Maroni, ha poi riferito al Consiglio sul Piano nazionale d’azione per l’occupazione (NAP), redatto con la partecipazione dei Ministri dell’economia, dell’istruzione, delle attività produttive, per la funzione pubblica, per l’innovazione e le tecnologie, per le pari opportunità. Il Piano è un importante documento programmatico con il quale gli Stati dell’Unione europea danno conto dell’attuazione delle politiche del lavoro effettuate ed espongono gli indirizzi d’intervento per il triennio successivo. (…)
Il Consiglio ha quindi autorizzato, su proposta del Ministro delle comunicazioni, l’emissione integrativa di carte valori postali per il 2004, celebrative della firma del Trattato che adotta una Costituzione per l’Europa.
Il Consiglio ha poi adottato le seguenti deliberazioni:
su proposta del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca:
– conferimento dell’incarico di Capo del Dipartimento per la programmazione e la gestione ministeriale del bilancio, delle risorse umane e dell’informazione al prof. Giorgio DONNA.
La seduta ha avuto termine alle ore 11,45.

15 Il Consiglio dei Ministri si è riunito alle ore 10,10 a Palazzo Chigi.

La seduta ha avuto termine alle ore 10,25.

8 Il Consiglio dei Ministri si è riunito alle ore 10,10.

(…) Il Consiglio ha poi approvato i seguenti provvedimenti:
(…) su proposta del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, Moratti:
– un decreto presidenziale per l’approvazione degli Obiettivi specifici di apprendimento propri dell’insegnamento della religione cattolica nella scuola secondaria di I grado, a seguito dell’intesa sottoscritta il 26 maggio con il Presidente della Conferenza episcopale italiana. (…)
La seduta ha avuto termine alle ore 12.15.

Educazione&Scuola©

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: