Nuove classi di concorso in arrivo: in CdM entro il 22 gennaio?

da La Tecnica della Scuola

Nuove classi di concorso in arrivo: in CdM entro il 22 gennaio?

L’attesa di alcune nuove norme è po’ come stare alla stazione ed attendere il treno atteso al binario 2: si guarda sempre l’orologio, ma all’orizzonte non arriva nulla.

Francamente, prova una brutta sensazione chi attende con ansia qualcosa o qualcuno. Un qualcuno che, invece, non arriva. Nemmeno con il passare del tempo.

Purtroppo, la stessa situazione è quella che stanno vivendo tutti i docenti, precari e di ruolo, che attendono da anni la pubblicazione del regolamento delle nuove classi di concorso: sempre annunciato in arrivo, ma poi sistematicamente rimandato. Perché c’è sempre qualche imprevisto che ne giustifica il ritardo.

Stavolta, sembra però la volta davvero buona. E potranno festeggiare i circa 200mila concorrenti al prossimo concorso a cattedra. Infatti, subito dopo l’approvazione del nuovo regolamento delle classi di concorso in Consiglio dei ministri, ci dovrebbe essere il via libera anche ai tanto attesi tre bandi del concorso a cattedra per 63.712 posti da docente.

Il regolamento sulle nuove classi concorsuali determinerà un migliore utilizzo delle risorse umane e di conseguenza un maggiore risparmio di risorse finanziarie. Ma quando è prevista la sua approvazione? Da indiscrezioni interne al Miur, sembrerebbe che il testo finirà sul tavolo del Consiglio dei ministri, per la sua approvazione, tra questa e la prossima settimana. Quindi al massimo entro il 22 gennaio. Sempre che le notizie filtrate da Viale Trastevere siano attendibili e soprattutto rispettate.

Stavolta, a “scalpitare” ci sono anche tanti docenti di nuove discipline: molto attese sono, infatti, le classi di concorso attraverso cui, ad esempio, si potrà insegnare al liceo coreutico e musicale. E pure quali classi di concorso che saranno utilizzate per insegnare diritto ed economia sportiva nei licei scientifici ad indirizzo sportivo.

Ricordiamo che tra le curiosità di questo regolamento, spicca la classe di concorso identificata con il codice A-09 Discipline grafiche, pittoriche e scenografiche, ma anche la A-61 Tecnologie e tecniche delle comunicazioni multimediali: sono classi di concorso che hanno accorpato il maggior numero di vecchie.

Poi, ci sono 11 nuove classi di concorso: A-23 Lingua italiana per discenti di lingua straniera, A–35 Scienze e tecnologie della calzatura e della moda, A-36 Scienze e tecnologie della logistica, A053 Storia della musica, A-55 Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado, A-57 Tecnica della danza classica, A-58 Tecnica della danza contemporanea, A-59 Tecniche di accompagnamento alla danza, A-63 Tecnologie musicali, A-64 Teoria, analisi e composizione, A-65 Teoria  e tecnica della comunicazione.

Infine, altra curiosità, è quella della disciplina A-46  Scienze giuridico–economiche quella, che ha il maggior numero di docenti in organico potenziato: resterà scissa dall’Economia aziendale e potrà permetterà di insegnare la disciplina di Diritto ed economia dello Sport nei licei scientifici ad indirizzo sportivo.

Adesso, però, mettiamoci comodi ad attendere sul binario 2: manca davvero poco.

Lascia un commento