Vaccini, Fedeli: ‘Non ci saranno deroghe per chi non è in regola. Trovo strana la moratoria della Regione Veneto’

da Tuttoscuola

Vaccini, Fedeli: ‘Non ci saranno deroghe per chi non è in regola. Trovo strana la moratoria della Regione Veneto’ 

Non ci saranno “deroghe” all’obbligo vaccinale per l’iscrizione ad asili e scuole tra 0 e 16 anni di età. Lo ribadisce in un’intervista a Il Messaggero la ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli.

L’autocertificazione è un passaggio fondamentale perché mantiene l’obbligo ma tiene conto della fase complessa legata al primo anno di applicazione della legge, e delle diverse realtà che ci sono nel Paese. Niente deroghe, ma facilitare il più possibile“, spiega la titolare del dicastero di Viale Trastevere.

Sarà sufficiente autocertificare la prenotazione presso una Asl dei vaccini mancanti. E questo aiuta, nella scuola da 0 a 6 anni, anche chi non ha avuto informazioni. Non solo. Obbligati a produrre certificati saranno solo le famiglie che le Asl troverà non in regola basandosi sugli elenchi degli iscritti trasmessi dai presidi“.

Fedeli poi commenta la decisione della moratoria da parte della Regione Veneto fino al 2019 per presentare tutta la documentazione vaccinale per i bimbi da 0 a 6 anni. “Trovo strano questo provvedimento. Il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ha già impugnato la legge ed è in attesa della risposta della Corte. Mi chiedo perché non debba nel frattempo applicare la legge. L’atto di impugnare una legge da parte di un presidente, significa non condividerla in tutto in parte, ma l’obbligo di rispettarla e di farla rispettare, resta“.

Lascia un commento