Piano Nazionale di Educazione al Rispetto, la lotta al discorso d’odio

da Tuttoscuola

Piano Nazionale di Educazione al Rispetto, la lotta al discorso d’odio

Il 14 settembre 2017 il Miur ha siglato il Protocollo d’intesa con l’ATS Parole Ostili, per promuovere una cultura della Rete non ostile, finalizzata a una maggiore consapevolezza dell’utilizzo degli strumenti digitali per la costruzione di un vero e proprio diritto alla cittadinanza digitale.

L’obiettivo è quello di sviluppare congiuntamente iniziative di sensibilizzazione sui temi della comunicazione non ostile e di promozione di una cittadinanza digitale attiva e consapevole, attraverso la realizzazione di specifici momenti formativi rivolti alle docenti e ai docenti, alle studentesse e agli studenti sul territorio nazionale.

Per favorire il percorso di riflessione sul tema dell’odio online, il MIUR, d’intesa con la Camera dei deputati, ha emanato, per l’anno scolastico 2017/2018, il bando di concorso nazionale “La Camera e i giovani contro i fenomeni d’odio”, rivolto alle scuole secondarie di secondo grado.

Dallo scorso anno il MIUR, in collaborazione con la Delegazione italiana presso l’Assemblea del Consiglio d’Europa, ha avviato un’azione di sensibilizzazione e informazione sul tema dell’istigazione all’odio online promuovendo in tutte le scuole secondarie di secondo grado la conoscenza e l’approfondimento dei contenuti del Vademecum, sintesi del lavoro edito dal Consiglio d’Europa “No hate speech”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.